Lista di cose perverse insegnate nelle Assemblee di Dio in Italia (ADI)

elenco-menzogne-adi
INTRODUZIONE

Fratelli nel Signore, grazia a voi e pace da Dio nostro Padre e dal Signor Gesù Cristo.
Mi sono trovato costretto a redigere questa lista di cose perverse insegnate dalle ADI per mettervi severamente in guardia dal lievito di questa organizzazione religiosa.
La seguente lista di cose perverse (e quindi false perché contrastano la verità) insegnate e approvate nelle ADI con il tempo dovrà essere aggiornata in quanto le ADI sono destinate ad andare di male in peggio e quindi introdurranno altre cose perverse nel loro sistema dottrinale. Dove non c’è il riferimento da cui la cosa perversa è tratta, è perché essa fa parte della dottrina che i pastori mostrano (soprattutto privatamente) con parole e opere di approvare e promuovere, per cui fa parte della dottrina che prevale all’atto pratico. L’espressione “cose perverse” è tratta da queste parole dell’apostolo Paolo agli anziani della Chiesa di Efeso: “… di fra voi stessi sorgeranno uomini che insegneranno cose perverse per trarre i discepoli dietro a sé” (Atti 20:30). A fianco delle cose perverse ho messo dei passaggi biblici che le confutano.
Continue reading
Posted in Assemblee di Dio in Italia, C.C.I.N.E., Confutazioni, Massoneria | Tagged , , , , , , | 6 Comments

‘Pastore’ ADI invita ad ascoltare il massone Giancarlo Rinaldi

bleve

Angelo Bleve è il ‘pastore’ della Chiesa Evangelica A.D.I. di San Benedetto Del Tronto! Come potete vedere l’associazione «Il Germoglio» di cui lui è presidente (http://alleanzaevangelica.org/attualita/liberta_e_cittadinanza.html) invita la Chiesa ad andare ad ascoltare il massone Giancarlo Rinaldi (http://giacintobutindaro.org/2014/03/19/attenzione-un-massone-maestro-venerabile-tra-gli-evangelici-in-italia/)! Evidentemente fra loro c’è comunione! Queste sono le ADI! In questi anni ho già detto tanto sulla collusione delle ADI con la Massoneria, e questa collusione è stata fino ad ora ampiamente confermata. Uscite e separatevi dalle ADI.

Giacinto Butindaro

Posted in Assemblee di Dio in Italia, Massoneria | Tagged , | Leave a comment

Così parlò Francesco Toppi

toppi-qui-lo-nego

Francesco Toppi, che fu presidente delle ADI dal 1977 al 2007, diceva spesso in privato: «Qui lo dico, e qui lo nego». Secondo il dizionario italiano questa espressione «si pronuncia subito prima o subito dopo una dichiarazione di cui non ci si vuole assumere la responsabilità» (http://dizionari.repubblica.it/Italiano/Q/qui.php). Questa espressione tradotta nella pratica significa che «lo sto dicendo ma nello stesso tempo non lo sto dicendo, e se qualcuno dovesse chiedermi qualcosa io nego di averlo detto». Questo modo di parlare dunque procede dal diavolo, che è bugiardo e padre della menzogna. Coloro che parlano in questa maniera sono dei bugiardi, amanti e praticanti della menzogna, la cui parte sarà nello stagno ardente di fuoco e di zolfo dove saranno tormentati per l’eternità. Che quindi questo monito arrivi forte e chiaro alle orecchie di tutti coloro che nelle ADI seguono le orme di Toppi!

Giacinto Butindaro

Posted in Assemblee di Dio in Italia, C.C.I.N.E., Francesco Toppi | Tagged , , | 1 Comment

Occhio al «cielo stellato» sulle cravatte!

cielo-stellato-cravatte

Come mai tutte quelle squadre e compassi bianchi sulla cravatta blu (la foto al centro)? Perché indicano il cielo stellato, un simbolo molto importante nella Massoneria (la sala del tempio massonico ha infatti una volta azzurra cosparsa di stelle).

Ma è molto più facile trovare massoni che indossano cravatte «con il cielo stellato», ma senza squadre e compassi al posto delle «stelle», ma con altri disegni che rappresentano le stelle (alla vostra sinistra Gustavo Raffi, ex gran maestro del GOI; e alla vostra destra l’attuale gran maestro del GOI Stefano Bisi)! Occhio dunque al «cielo stellato»! I massoni comunicano anche con le cravatte!

tempio-massonico-perugia

La sala del tempio massonico di Perugia

In caso qualcuno avesse qualche dubbio sul «cielo stellato» sulle cravatte. In alto da sinistra: Licio Gelli, ex maestro venerabile della Loggia P2; il predicatore americano Billy Graham; l’ex ministro dell’Economia Fabrizio Saccomanni; il deputato Fabrizio Cicchitto; l’imprenditore Angelo Rizzoli. In basso da sinistra: Gian Franco Pilloni, gran maestro della Gran Loggia d’Italia; l’ex primo ministro Silvio Berlusconi; l’ex primo ministro Mario Monti; l’ex presidente della Repubblica Giorgio Napolitano; Pietro Grasso presidente del Senato. Costoro sono tutti MASSONI.

cielo-stellato-parecchi-massoni

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Posted in Massoneria | Tagged , | Leave a comment

Falsi cristi

Ecco 10 uomini che hanno dichiarato di essere la reincarnazione di Gesù Cristo: 1) David Shayler; 2) Moses Hlongwane; 3) Inri Cristo; 4) Allan John Miller; 5) Ahn Sahng-Hong; 6) Apollo Quiboloy; 7) José Luis de Jesús Miranda; 8) Wayne Bent; 9) Oscar Ramiro Ortega-Hernandez; 10) Sergey Anatolyevitch Torop.

falsi-cristi-lista

Fonte: http://www.toptenz.net/top-10-people-claim-reincarnation-jesus-christ.php

Gesù Cristo lo aveva predetto: “Allora, se alcuno vi dice: ‘Il Cristo eccolo qui, eccolo là’, non lo credete; perché sorgeranno falsi cristi e falsi profeti, e faranno gran segni e prodigî da sedurre, se fosse possibile, anche gli eletti. Ecco, ve l’ho predetto. Se dunque vi dicono: Eccolo, è nel deserto, non v’andate; eccolo, è nelle stanze interne, non lo credete; perché, come il lampo esce da levante e si vede fino a ponente, così sarà la venuta del Figliuol dell’uomo” (Matteo 24:23-27).

Questi sono dunque 10 dei tanti falsi cristi destinati a sorgere prima dell’apparizione della gloria del nostro grande Iddio e Salvatore, Cristo Gesù.

Guardatevi dai falsi cristi.

Giacinto Butindaro

Posted in Apollo C. Quiboloy, David Shayler, Falsi cristi, Inri Cristo, Jose Luis de Jesus Miranda, Sergey Torop | Tagged | 1 Comment

Scontro tra «pastori» ADI

Scontro tra «pastori» ADI (Archetto Brasiello contro Silvano Bianco) sull’ UOOOOOH della Band che si chiama Eman durante una evangelizzazione organizzata dalla Chiesa ADI di Beinasco. Lo scontro è sulla bacheca facebook di Archetto Brasiello

Archetto Brasiello:

Hanno tolto il mio Signore…

Io amo la musica e sono profondamente convinto che sia un valido strumento di edificazione, di incoraggiamento per i credenti e anche di evangelizzazione!
Ma quando vedo qualche gruppo musicale di credenti suonare in piazza o da qualche parte (saltellando e chiedendo agli ascoltanti di rispondere come i cori allo stadio del tipo: Ooooo….Ooooooo…Ooooo!)
a quanto pare e se ho capito bene, per evangelizzare, mi viene da dire come Maria al sepolcro: “….hanno tolto il mio Signore, e non so dove l’abbiano messo.” (Giovanni 20:13)
Mi dispongo con tanta buona volontà ad ascoltarli, ma non c’è niente da fare;….l’emicrania ha il sopravvento!
Chiedo scusa per l’osservazione! Credetemi! Senza nota polemica!
Pace e serena serata!
Archetto Brasiello
PS
Resta inteso! È solo un mio personale punto di vista!

Silvano Bianco:

Sono Silvano Bianco, scrivo col profilo di mia figlia perché non ho un profilo e non posso commentare con la nostra pagina facebook.
Il riferimento a quanto scritto è chiaramente verso una serata evangelistica organizzata dalla nostra chiesADIbeinasco in collaborazione con il gruppo degli Eman.
Premesso che ognuno ha le proprie idee e rispetto tutti i pareri, mi sento in dovere di dissociarmi da quello che è stato detto e scritto.
Gli Eman non hanno certamente bisogno di essere difesi da me, ma raramente ho visto gruppi musicali presentare il Vangelo di Cristo con semplicità ed efficacia come loro. Eravamo in una pubblica piazza (e ribadisco pubblica, cioè non in mezzo a credenti) e il linguaggio usato è stato diretto e di semplice comprensione per chi non conosce il nostro linguaggio da chiesa.
Perché scandalizzarci per un oh oh oh e la relativa risposta, quando noi da anni cantiamo e alimentiamo cori simili (come è stato detto da stadio)? Solo che quando viene fatto in canti “nuovi” tutti pronti a scagliare la pietra, ma quando viene fatto in canti tradizionali, tutto è normale.
Affermare che è stato” tolto il Signore”, solo per una presentazione o un canto “diverso” è riduttivo e semplicistico. In tutta la serata Cristo è stato messo al centro e l”Evangelo di Cristo è stato presentato, forse in modo diverso dai nostri metodi, ma sicuramente in modo biblico.
A volte mi sembra che si fanno affermazioni simili solo per ricevere qualche like in più.
Ovviamente dico questo non per fare polemica, ma solo per ribadire un mio pensiero.

Per chi è interessato a vedere tutta la serata in questione e non fermarsi solo ad un giudizio affrettato e semplicistico ti invitiamo a seguire l’intera serata
https://www.facebook.com/chiesADIbeinasco/videos/1299750633368873/

scontro-brasiello-bianco

Fonte: bacheca Archetto Brasiello

Insomma, è polemica tra ‘pastori’ ADI! Scopriamo dunque che anche nelle ADI fanno polemica tra di loro, e davanti a tutti! Ah, scopriamo anche che pure nelle ADI giudicano!

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Posted in Assemblee di Dio in Italia, C.C.I.N.E. | Leave a comment

Francesco contro la confessione dei peccati fatta a Dio

Francesco, il capo della Chiesa Cattolica Romana, in questa sua omelia scoraggia fortemente chi si confessa direttamente a Dio, infatti afferma: «Alcuni dicono: “Ah, io mi confesso con Dio”. Ma è facile, è come confessarti per e-mail, no? Dio è là lontano, io dico le cose e non c’è un faccia a faccia, non c’è un quattrocchi.». Ascoltatelo da voi medesimi.

Ma la Scrittura invece esorta i santi a confessare i propri peccati a Dio, è a Lui direttamente e personalmente che va fatta la confessione, secondo che dice Davide: “Io t’ho dichiarato il mio peccato, non ho coperta la mia iniquità. Io ho detto: Confesserò le mie trasgressioni all’Eterno; e tu hai perdonato l’iniquità del mio peccato.” (Salmo 32:5), e Giovanni: “Se confessiamo i nostri peccati, Egli è fedele e giusto da rimetterci i peccati e purificarci da ogni iniquità” (1 Giovanni 1:9). E d’altronde, quando Gesù insegnò ai suoi discepoli a pregare disse loro di dire al Padre tra le altre cose: “rimettici i nostri debiti come anche noi li abbiamo rimessi ai nostri debitori” (Matteo 6:12). Se dunque la remissione dei propri peccati si può chiedere direttamente a Dio, non c’è alcun bisogno di andarsi a confessare da un prete, non c’è bisogno di un intermediario terreno per ottenerla. Ecco dunque a chi non bisogna confessarsi: al prete! Egli infatti non ha alcun potere di rimettere i peccati all’uomo. La confessione dei peccati al prete è una invenzione papista, e non ha niente a che fare con la dottrina di Cristo.
Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Posted in Chiesa cattolica romana, Jorge Mario Bergoglio - Francesco I | Tagged , | 1 Comment

George Wood in una posa massonica

Alla vostra sinistra George Wood (http://ag.org/top/general_superintendent/publicity_photos/index.cfm), Sovraintendente Generale delle Assemblee di Dio USA, di cui so che aveva molta stima Francesco Toppi (che fu presidente delle ADI dal 1977 al 2007), in una foto ufficiale in una evidente posa massonica. Che si tratta di una posa massonica lo potete constatare da voi stessi guardando a fianco le pose di due massoni dichiarati che sono Stefano Bisi, gran maestro del Grande Oriente d’Italia (in alto a destra), e Giancarlo Rinaldi, ex maestro venerabile della Loggia “Costantino Nigra” di Castelforte (sotto a destra).

wood-massone-bisi-rinaldi

D’altronde George Wood è amico ed estimatore del «pastore» Rick Warren, che fa parte del Consiglio per le Relazioni con l’Estero (o CFR, Council on Foreign Relations) – che è uno di quei gruppi o società di cui fanno parte sia massoni che Illuminati e che si propongono di costruire il Nuovo Ordine Mondiale enunciato dagli Illuminati.
Chi orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Posted in Assemblee di Dio in Italia, Assemblee di Dio USA, C.C.I.N.E., Massoneria | Tagged , , , | Leave a comment

Pensieri …

E’ SEMPRE MERAVIGLIOSO …

E’ sempre meraviglioso sentire e vedere come Dio guida i suoi figliuoli e li libera dalle grinfie degli impostori. A Dio sia la gloria in Cristo Gesù ora e in eterno. Amen.

BEATI GLI UMILI DI CUORE

Non ho ancora incontrato una persona superba che abbia sapienza, e mai la incontrerò, perché «la sapienza è con gli umili.» (Proverbi 11:2). Beati dunque gli umili di cuore!

ADORO E SERVO IL SOLO VERO DIO

Io adoro e servo l’Iddio che ha creato tutte le cose, che è il solo vero Dio, e mi accosto al Suo trono per mezzo di Gesù Cristo il Suo diletto Figliuolo, che Egli ha risuscitato dai morti e fatto sedere alla sua destra nei luoghi altissimi. A Lui sia la gloria in Cristo Gesù ora e in eterno. Amen

TUTTA LA PIENEZZA

In Cristo Gesù abita corporalmente tutta la pienezza della Deità (Colossesi 2:9). Sì, Gesù Cristo è Dio: questa è la verità. A Lui siano la gloria e l’imperio nei secoli dei secoli. Amen

CHI CREDE CHE DIO ESISTE MA NON CREDE CHE GESÙ È IL CRISTO SARÀ CONDANNATO

No, non è credendo che Dio esiste che gli uomini vengono salvati, ma credendo che Gesù di Nazareth è il Cristo, il Figlio di Dio, morto sulla croce per i nostri peccati e risuscitato il terzo giorno, secondo le Scritture perché per essere salvati occorre credere nel Vangelo (1 Corinzi 15:1-.11) Nessuno si illuda quindi, perché anche chi crede che Dio esiste ma non crede che Gesù è il Cristo sarà condannato. Quando morirà se ne andrà nel fuoco dell’inferno. Ecco perché rivolgiamo agli uomini lo stesso messaggio che il Signore Gesù Cristo rivolgeva alle turbe, cioè: “Ravvedetevi e credete all’evangelo” (Marco 1:15).

SECONDO LE SCRITTURE

La morte di Cristo Gesù sulla croce non fu «un evento dettato dal caso», come sostengono gli stolti, ma una morte predeterminata da Dio, infatti Dio aveva innanzi annunciato che il suo Cristo sarebbe stato trafitto a motivo delle nostre trasgressioni. Quello dunque che Dio aveva detto, lo mandò ad effetto. Ma anche la sua resurrezione dai morti era stata innanzi annunciata da Dio, ed anche in questo caso Dio quello che aveva detto lo mandò ad effetto. Ecco dunque perché noi proclamiamo che Cristo morì per i nostri peccati e risuscitò dai morti il terzo giorno SECONDO LE SCRITTURE (cfr. 1 Corinzi 15:1-11), perché la sua morte e la sua resurrezione avvennero affinché le Scritture profetiche si adempissero.

Continue reading

Posted in Esortazioni, Meditazioni | Tagged , | Leave a comment

NON SEI MASSONE? DIMOSTRALO CONDANNANDO LA MASSONERIA COME FACCIAMO NOI

manueli-non-sono-massone

Ormai che taluni pastori dicano pubblicamente IO NON SONO MASSONE, è semplicemente ridicolo e assurdo. Innanzi tutto perché il massone è chiamato a negare spudoratamente la sua appartenenza alla Massoneria, fino a quando non viene trovata una prova schiacciante della sua appartenenza. E poi perché quei massoni che dicono pubblicamente IO NON SONO MASSONE, poi puntualmente si rifiutano di condannare la Massoneria, anzi ne elogiano i principi e gli ideali! Quindi? Noi non stiamo chiedendo ai pastori evangelici di dire pubblicamente IO NON SONO MASSONE – non ci interessa – ma di condannare la Massoneria e i suoi principi pubblicamente e con ogni franchezza, COME FACCIAMO NOI. E’ proprio del tutto inutile quindi quello che fanno. Solo gli insensati possono dare ascolto a costoro, e difatti gli intelligenti non gli prestano alcuna attenzione. E poi ormai abbiamo appurato che ci sono taluni che appartengono a Chiese Evangeliche che ripetono IO NON SONO MASSONE, ma con i fatti e le parole dimostrano di essere massoni. Alcuni perché hanno il grembiule, ma molti altri perché sono MASSONI SENZA IL GREMBIULE che sono coloro che la Massoneria chiama così perché pur non avendo ricevuto alcuna iniziazione nella Massoneria condividono i principi e gli ideali della Massoneria, e questi in seno alle denominazioni evangeliche sono molto più numerosi dei massoni con il grembiule. Se dunque uno dice IO NON SONO MASSONE, ma poi non condanna pubblicamente la Massoneria e i suoi principi anzi ne approva e promuove i principi di «libertà, fratellanza e uguaglianza» definendoli principi biblici – come ha fatto per esempio Rodolfo Arata, «pastore» di una Chiesa ADI di Palermo (http://giacintobutindaro.org/2016/06/15/le-adi-celebrano-i-principi-della-rivoluzione-francese-quindi-i-principi-della-massoneria/) – potrà pure non essere un massone con il grembiule, ma sicuramente è un massone senza il grembiule. Quindi al posto di fare questi giochetti stupidi che ormai gli intelligenti hanno capito in cosa consistono, e che sono stufi di vedere e sentire, vi esorto, a voi che volete difendervi dall’accusa di essere massoni, di dire pubblicamente che la Massoneria – di qualsiasi nazione e obbedienza – è dal diavolo, i suoi principi di «libertà, fratellanza e uguaglianza» sono dal diavolo, un cristiano non può essere dunque un massone, e i massoni che si professano Cristiani vanno espulsi dalle Chiese. Allora, non avrete bisogno di comparire su Facebook con un cartello con la scritta IO NON SONO MASSONE, perché sarà palese la vostra posizione contro la Massoneria, soprattutto ai massoni. A voi la parola, quindi, DIMOSTRATE DI NON ESSERE MASSONI!

Giacinto Butindaro

Nella foto il ‘pastore’ ADI Gabriele S. Manueli

Foto presa dalla sua pagina Facebook

Posted in Assemblee di Dio in Italia, C.C.I.N.E., Massoneria | Tagged , , , | Leave a comment

La lettera dei massoni Fama, Zaccara e Panetta ad Alcide de Gasperi pubblicata da Cristiani Oggi

Leggo un numero di Cristiani Oggi del 1993 e cosa ci trovo? Una lettera firmata dai «pastori» protestanti massoni Charles Fama, Patrick J. Zaccara, e Francis Joseph Panetta (cfr. La Massoneria Smascherata, pag. 366-388), da loro mandata in rappresentanza del Comitato per la Libertà Religiosa in Italia, al Primo Ministro Alcide De Gasperi nell’aprile del 1948. Ovviamente, non viene detto che questi uomini erano massoni! L’autore dell’articolo in cui si parla di questa lettera, l’allora presidente delle ADI Francesco Toppi, la chiama «un’appassionata lettera» (Cristiani Oggi, 1-15 Aprile 1993, pag. 4). Ecco la foto della lettera di quei massoni e la risposta di Alcide De Gasperi. La risposta di De Gasperi fu «che il governo, a norma della Costituzione, rispetterà sempre la libertà religiosa».

massoni-de-gasperi-lettera-risposta

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Posted in Assemblee di Dio in Italia, C.C.I.N.E., Massoneria | Tagged , , , , , , , | Leave a comment

Il fondatore delle Chiese Elim in due pose massoniche

George Jeffreys (1889-1962), il famoso predicatore pentecostale gallese che ha fondato la Chiesa Pentecostale Elim, una delle prime denominazioni Pentecostali (http://www.elim.org.uk/Articles/417849/Our_History.aspx). Le sue pose in queste foto ufficiali sono massoniche, non c’è alcun dubbio.

elim-massoneria

A questo punto sarebbe interessante quindi sapere dalle Chiese Elim in Italia qual’è la loro posizione sulla Massoneria, e quindi che il presidente onorario Giuseppe Piccolo rispondesse alle seguenti domande: 1) La Massoneria è da Dio o da Satana?; 2) I principi massonici «libertà, fratellanza e uguaglianza» sono da Dio o da Satana?; 3) Un Cristiano può affiliarsi alla Massoneria?; 4) Un massone che si professa Cristiano può essere membro delle Chiese Elim?

Giacinto Butindaro

Posted in Chiese Elim del Regno Unito, Massoneria | Tagged , | 1 Comment

Lo scandaloso convegno con i massoni nella sala sinodale di Torre Pellice

Ecco il video realizzato dal Grande Oriente d’Italia che documenta lo scandaloso convegno tenutosi nella sala sinodale valdese di Torre Pellice tra Valdesi e Massoni il primo giugno scorso.

E’ bene che tutti sappiano e vedano queste cose, così si possono guardare dai Valdesi e da tutte quelle Chiese alleate e amiche della Chiesa Valdese, che sono fatte della stessa pasta lievitata, corrotta e putrefatta che odora di morte.

Giacinto Butindaro

Posted in Chiesa Valdese, Massoneria | Tagged , | Leave a comment

Pensieri …

MUHAMMAD ALI: UN PERDENTE E UN PERDUTO

E’ morto il famoso pugile Muhammad Ali. Era nato con il nome di Cassius Marcellus Clay nel 1942 a Louisville, nel Kentucky, da madre battista e padre metodista. Si era convertito all’Islam nel 1964, e per questo cambiò legalmente il suo nome in Muhammad Ali. (http://tellmeaboutislam.com/muhammad-ali.html). Ebbe a dire: «Abbiamo tutti lo stesso Dio, solo che lo serviamo in maniera differente. I fiumi, i laghi, gli stagni, i ruscelli, gli oceani, hanno tutti nomi differenti, ma tutti contengono acqua. Così le religioni hanno nomi differenti, e tutte contengono verità, espresse in modi, forme e tempi differenti. Non importa se sei un Mussulmano, un Cristiano o un Ebreo. Quando credi in Dio, dovresti credere che tutte le persone sono parte di una sola famiglia.» (We all have the same God, we just serve him differently. Rivers, lakes, ponds, streams, oceans all have different names, but they all contain water. So do religions have different names, and they all contain truth, expressed in different ways forms and times. It doesn’t matter whether you’re a Muslim, a Christian, or a Jew. When you believe in God, you should believe that all people are part of one family. – http://www.azquotes.com/author/242-Muhammad_Ali). Queste sono parole tipiche di uno che non conosce Dio perchè non crede che Gesù è il Cristo, il Figlio di Dio, morto per i nostri peccati e risuscitato a cagione della nostra giustificazione. Sono le parole di un peccatore, e quindi di un perdente e di un perduto. I vincitori e i salvati infatti sono solo coloro che credono che Gesù Cristo è il Figlio di Dio! Chi ha orecchi da udire, oda

IL FIGLIO HA CONFERMATO CHE IL PADRE UCCIDE

Noi sappiamo che il Figliuolo di Dio ci ha fatto conoscere Dio (Giovanni 1:18). Ma l’Iddio che Gesù ci ha fatto conoscere è lo stesso Dio di cui era stato scritto: “Ma Er, primogenito di Giuda, era perverso agli occhi dell’Eterno, e L’ETERNO LO FECE MORIRE” (Genesi 38:7), ed anche: “EGLI PERCOSSE GRANDI NAZIONI, E UCCISE RE POTENTI: Sihon, re degli Amorei, e Og, re di Basan, e tutti i regni di Canaan” (Salmo 135:10-11)? Sì, è lo stesso Dio, infatti Gesù ha detto a noi che siamo suoi amici: “Non temete coloro che uccidono il corpo, e che dopo ciò, non possono far nulla di più; ma io vi mostrerò chi dovete temere: TEMETE COLUI CHE, DOPO AVER UCCISO, HA POTESTÀ DI GETTAR NELLA GEENNA. Sì, vi dico, temete Lui” (Luca 12:4-5). Se qualcuno dunque vi annuncia un Dio che non uccide i malvagi, sappiate che vi sta annunciando un altro Dio, un Dio che si è inventato lui, e non certamente l’Iddio e Padre del nostro Signore Gesù Cristo! E badate bene che anche il Figlio di Dio uccide, infatti quando apparve a Giovanni gli disse di scrivere all’angelo della Chiesa di Tiatiri quanto segue: “Ma ho questo contro a te: che tu tolleri quella donna Jezabel, che si dice profetessa e insegna e seduce i miei servitori perché commettano fornicazione e mangino cose sacrificate agl’idoli. E io le ho dato tempo per ravvedersi, ed ella non vuol ravvedersi della sua fornicazione. Ecco, io getto lei sopra un letto di dolore, e quelli che commettono adulterio con lei in una gran tribolazione, se non si ravvedono delle opere d’essa. E METTERÒ A MORTE I SUOI FIGLIUOLI; e tutte le chiese conosceranno che io son colui che investigo le reni ed i cuori; e darò a ciascun di voi secondo le opere vostre” (Apocalisse 2:20-23). Nessuno quindi vi seduca con vani ragionamenti.

SULLA GRAZIA

Noi non vi annunziamo soltanto che Dio ha voluto farci grazia in Cristo (cfr. Esodo 33:9), ma anche che la grazia di Dio “ci ammaestra a rinunziare all’empietà e alle mondane concupiscenze, per vivere in questo mondo temperatamente, giustamente e piamente” (Tito 1:11-12). E questo perché Colui che ci ha chiamati è santo, e vuole che noi siamo santi (cfr. 1 Pietro 1:15-16).

SI SVUOTEREBBERO

Se in tanti locali di culto i conduttori predicassero ai peccatori e insegnassero alla Chiesa tutto quello che predicavano e insegnavano gli apostoli, si scatenerebbe una feroce persecuzione contro di loro e i locali di culto si svuoterebbero.

Continue reading

Posted in Meditazioni | Tagged | 4 Comments

Francesco: «Gesù non era un pulito» «Gesù fa un po’ lo scemo»

francesco-offende-gesu

Nel tardo pomeriggio di giovedì 16 giugno 2016, Francesco, il capo della Chiesa Cattolica Romana, ha aperto il Convegno della Diocesi di Roma, nella Basilica di San Giovanni in Laterano. Il tema al centro della riflessione era «La letizia dell’amore». E durante il suo discorso ha offeso il nostro Signore Gesù Cristo dicendo che Gesù «non era un pulito» (min. 29:53-54); e nel rispondere ad una domanda, parlando dell’episodio della donna colta in flagrante adulterio (Giovanni 8:3-11), ha detto che Gesù «fa un po’ lo scemo» (1:04:37-40), e che Gesù «ha mancato la morale» (1:05:40-42). Ascoltatelo da voi medesimi (in quel discorso ha detto altre falsità ma io ho voluto concentrarmi su queste).

Ritengo che anche queste sue stolte e malvagie parole confermano che Francesco non è un ministro di Cristo, ma è un ministro di Satana. E pensare che tanti Evangelici lo ritengono un uomo cristocentrico e nato di nuovo! Quanta cecità esiste in mezzo alle Chiese!
Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Posted in Chiesa cattolica romana, Confutazioni, Jorge Mario Bergoglio - Francesco I | Tagged , | 19 Comments