L’ecumenismo etico di Salvatore Cusumano, pastore delle ADI

Salvatore Cusumano, pastore delle ADI, in questa intervista andata in onda sulla Rai nel 1999, afferma in merito ai rapporti delle ADI con la Chiesa Cattolica Romana:

«Con i Cattolici abbiamo un rapporto di buon vicinato, una sorta di ecumenismo che chiameremo etico, e cioè di convivere civile, fraterno e cristiano. Ma non abbiamo rapporti di tipo ecumenico, in quanto riteniamo fermamente che determinate differenze a livello di fede, a livello biblico, comunque sono importanti e irrinunciabili».

Il video integrale è qua. Vi invito a vederlo perché contiene altre cose che per ogni membro delle ADI che ora conosce la collusione delle ADI con i massoni sin dalla sua nascita e l’influenza massonica sulle ADI sono molto importanti.

Voglio farvi notare che Cusumano parla di un rapporto di buon vicinato con i Cattolici Romani, e questo perché le ADI non condannano pubblicamente e con ogni franchezza le eresie, l’idolatria e le superstizioni della Chiesa Cattolica Romana, che menano in perdizione le anime, come neppure esortano pubblicamente i Cattolici romani a ravvedersi e convertirsi dagli idoli a Cristo e ad uscire e separarsi dalla Chiesa Cattolica Romana. E difatti Cusumano parla di un vivere fraterno a fianco dei Cattolici Romani («niente guerre di religione, niente polemica», dicono nelle ADI), benché sussistano delle differenze dottrinali, il che significa implicitamente che le ADI riconoscono nei Cattolici Romani dei fratelli. D’altronde, le ADI insegnano che tutti gli uomini sono figli di Dio, in quanto «tutti gli uomini hanno la stessa origine» (http://giacintobutindaro.org/2013/11/23/adi-tutti-gli-uomini-si-possono-chiamare-figli-di-dio/) – e questo è il principio della fratellanza universale diffuso dalla Massoneria. E questo comportamento delle ADI sottintende un altro importante principio massonico, che è quello della libertà, secondo il quale ogni uomo è libero di fare e credere quello che vuole, per cui nessuno ha il diritto di interferire nel credo o operato altrui andandogli a dire ‘tu sei nell’errore, perciò ravvediti’. Ma anche il principio massonico dell’uguaglianza, secondo cui tutti gli uomini – appunto perché figli di Dio – sono ugualmente sinceri e onesti nel professare il loro credo, sono anche loro in possesso della verità in quanto anche loro sono ugualmente intelligenti ed ugualmente ben informati.
Questo rapporto di buon vicinato con i Cattolici Romani è chiamato da Cusumano ‘una sorta di ecumenismo etico’, ecumenismo etico che affinché si realizzi ha bisogno di tre importanti condizioni. Ecco come esse vengono esposte da Giannino Piana, che ha insegnato etica cristiana presso la Libera Università di Urbino e etica ed economia presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Torino, e che è stato presidente dell’Associazione Italiana dei Teologi Moralisti.
1. Ogni chiesa deve accettare di essere parte e non tutto, di convertirsi alla totalità della verità che nessuno possiede, ma che sta sempre oltre. La chiesa deve essere convinta di non essere il regno, di essere in tensione verso il regno, lasciandosi giudicare dal regno. La chiesa non deve avere la presunzione di dare risposte ai problemi da sola, ma deve ricercare le risposte insieme agli altri.
2. Ogni chiesa deve accettare di essenzializzare il proprio messaggio depurandolo dal sovraccarico ideologico e culturale, per cogliere la propria identità. L’ecumenismo non significa stemperamento della propria identità. Il confronto serio presuppone un recupero effettivo di identità per scoprire l’identità dell’altro non come contrapposizione, ma come arricchimento. L’identità cristiana da ricercare non è quella di tipo sociologico ma quella che fa riferimento alla radicalità evangelica. Essenzializzando il messaggio la chiesa cattolica deve riproporre la centralità del tema di Dio. Il discorso ecumenico con le grandi religioni non può ridursi all’aspetto ecclesiologico o cristologico, e deve aprirsi alla concezione trinitaria di Dio, non solo come Padre o come Figlio ma anche come Spirito, come creatività e novità.
3. Ogni chiesa deve riconoscere il valore di tutto l’umano di cui ogni uomo vive. Al di là della formulazione dottrinale occorre accettare l’implicito del vissuto. Il vissuto è molto più omogeneo delle formulazioni dottrinali, sul vissuto sono possibili convergenze. L’etica diventa qui un campo di incontro fecondo.
Fonte: http://www.finesettimana.org/pmwiki/?n=Db.Sintesi?num=52
L’ecumenismo etico di cui parla Salvatore Cusumano è dunque qualcosa che si oppone alla volontà di Dio in Cristo Gesù verso la Sua Chiesa.
Le sopracitate parole di Cusumano sono peraltro in pieno accordo con la dottrina di Francesco Toppi (che era presidente delle ADI quando fu intervistato il Cusumano), che – come ha detto un massone – «ha posto un fondamento in sintonia con i tempi suoi ma solido per continuare a costruire secondo esigenze che sono le nostre e quelle del domani».
E difatti su questo fondamento toppiano nel tempo le ADI hanno costruito dei rapporti di tipo ecumenico con i Cattolici Romani, che servono alla Massoneria per costruire una società o un mondo migliore. Ecco le prove dei rapporti di tipo ecumenico delle ADI con i Cattolici Romani.
Renato Mottola, il pastore della Chiesa ADI di Matinella (SA), nel 2009, in occasione della dedicazione del nuovo locale di culto, fece parlare dal pulpito un prete; con Felice Antonio Loria, il presidente delle ADI, presente, che non batté ciglio al discorso perverso di quel prete, un discorso perverso quello che fece il prete che ricevette l’approvazione di molti presenti (http://vimeo.com/12817474).
Angelo Bleve, pastore della Chiesa Evangelica ADI di San Benedetto Del Tronto, ha partecipato nel 2010 alla preghiera per l’unità dei cristiani presso la parrocchia di Giulianova. Fonte: http://www.parrocchiadellannunziata.it/la-nostra-parrocchia/notizie/45-attualita/89-ottavario-di-preghiera-per-lunita-dei-cristiani.html
Tommaso Fiorentini, pastore della chiesa ADI di Gallipoli, ha partecipato alla ‘Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani’ tenutasi dal 18 al 25 gennaio 2012 presso il Monastero ss. Trinità (delle Clarisse Cappuccine) di Alessano (provincia di Lecce). Fonte: http://giacintobutindaro.org/2012/03/06/pastore-adi-ad-incontro-ecumenico/
Colgo dunque l’occasione per ripetere ai santi che si trovano nelle ADI ad uscire e separarsi dalle ADI, perché è evidente che Francesco Toppi durante gli anni della sua lunga presidenza ha gettato le basi grazie alle quali andare sempre di più oltre quello che sta scritto, nella direzione della religione universale che è l’obbiettivo della Massoneria.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Posted in Assemblee di Dio in Italia, Benedetto XVI, C.C.I.N.E., Chiesa cattolica romana, Confutazioni, Ecumenismo, Francesco Toppi, Giovanni Paolo II, Jorge Mario Bergoglio - Francesco I, Massoneria, Salvatore Cusumano | Tagged , , , , | 1 Comment

Ripresa delle predicazioni in diretta

Music Energy (+clipping path, XXL)

Fratelli e sorelle nel Signore, vi comunico che Dio volendo le predicazioni in diretta riprenderanno lunedì 22 settembre 2014 alle ore 20:30.
Le predicazioni in diretta saranno trasmesse da questa pagina internet http://mixlr.com/giacinto-butindaro-in-diretta-audio/ perciò chi vuole sentirmi predicare in diretta dovrà andare su quella pagina.
Potete ascoltare le predicazioni registrate nelle pagine http://www.diretta.lanuovavia.org/archivio-registrazioni-unico.html e http://www.diretta.lanuovavia.org/archivio-registrazioni-unico-2.html a cui però vi consigliamo di accedere con questi browser Google Chrome, Maxthon e Firefox per evitare problemi e da cui potete scaricarle è http://www.diretta.lanuovavia.org/
Colgo l’occasione per dirvi anche che è uscita la Beta dell’Applicazione Mixlr per Android che potete scaricare qui https://play.google.com/store/apps/details?id=com.mixlr.android
Usando questa applicazione potrete seguire la diretta audio streaming selezionando prima “LISTEN”, poi “SPOKEN”, poi la categoria “RELIGION”, e poi “Giacinto Butindaro in diretta audio”.

Dio vi benedica

Giacinto Butindaro

Posted in Mie predicazioni audio | Tagged | 1 Comment

Quando il Signore Gesù apparirà dal cielo …

predicazione-gesu-apparira

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Posted in Mie predicazioni audio | Tagged | 1 Comment

L’amore del denaro affonda gli uomini nella distruzione e nella perdizione

Greed-Photo-by-J.-Solana-from-Madrid-Spain

Coloro che si sono messi ad amare il denaro si sono sviati dalla fede, perché è scritto: “Poiché l’amor del danaro è radice d’ogni sorta di mali; e alcuni che vi si sono dati, si sono sviati dalla fede e si son trafitti di molti dolori” (1 Timoteo 6:10). Erano nella fede, ma ora non sono più nella fede. Erano dei giusti, ma ora sono degli avari, e gli avari (che sono idolatri) non erediteranno il Regno di Dio (Efesini 5:5). Non amate il denaro, dunque, fratelli (Ebrei 13:5). Amate il Signore.
Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Posted in Esortazioni | Tagged | Leave a comment

Un appello ad essere vigilanti

musica-massoneria

Fratelli, siate vigilanti, perché la Massoneria ha dei suoi membri e maggiordomi anche in seno all’ambiente della «musica cristiana moderna». Tenete dunque sotto stretta osservazione i cosiddetti cantanti o artisti gospel, perché tra di essi ce ne sono che stanno diffondendo in mezzo alle Chiese i principi massonici di ‘libertà, uguaglianza e fratellanza’, che tradotto nella pratica significa che stanno diffondendo la dissolutezza (e quindi il disprezzo verso la sana dottrina), il relativismo dottrinale e morale, l’ecumenismo, e tante altre cose storte e perverse agli occhi di Dio.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Leggete il mio libro ‘La Massoneria smascherata’

Posted in Ecumenismo, Esortazioni, Illuminati, Massoneria | Tagged , , | Leave a comment

Bisogna che nasciate di nuovo – Predicazione del 26 settembre 2014

predicazione-nasciate-nuovo

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Posted in Mie predicazioni audio | Leave a comment

Giustificati per fede

justified_v2

Noi tutti eravamo nemici di Dio nelle nostre opere malvagie e nella nostra mente e questo perché noi tutti camminavamo secondo le concupiscenze della carne; ma quando Dio ha manifestato il suo amore verso noi, Egli ci ha giustificati, cioè ci ha resi giusti nel suo cospetto, cancellandoci tutti i nostri peccati. Questa giustificazione che noi abbiamo ottenuto l’abbiamo ricevuta per fede, e quindi per grazia e non per opere. Paolo dice infatti ai Romani: “Giustificati dunque per fede, abbiam pace con Dio per mezzo di Gesù Cristo, nostro Signore…” (Romani 5:1), e: “Tutti hanno peccato e son privi della gloria di Dio, e son giustificati gratuitamente per la sua grazia, mediante la redenzione che è in Cristo Gesù” (Romani 3:23,24). La giustificazione quindi si ottiene gratuitamente da Dio, perché si ottiene credendo nel Figliuolo di Dio: ogni merito personale quindi è escluso. E quali meriti potremmo noi accampare quando Gesù ha sparso il Suo sangue per giustificarci? Noi dunque ci gloriamo nel Signore perché Egli ci ha giustificati per il Suo sangue (Romani 5:9), mediante la fede nel Suo prezioso sangue (Romani 3:25).
A Lui sia la gloria ora e in eterno. Amen

Giacinto Butindaro

Posted in Insegnamenti | Tagged | 1 Comment

Dio castiga ancora? – Predicazione del 24 settembre 2014

Dio-castiga-anche-oggi

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Posted in Mie predicazioni audio | Tagged | Leave a comment

Un «pastore» al passo con i tempi!

pastore-tatuato

Vi presento Skip Brooks, «pastore» della Chiesa Rise Above Ministries (San Antonio, Texas, USA). I soliti insensati vi diranno ovviamente di non fare caso a come appare esteriormente (e quindi di non giudicarlo), perché «Dio guarda al cuore» (lo stesso Brooks ha detto: ‘La Bibbia dice che non è l’apparenza esteriore che Dio guarda, ma il cuore dell’uomo, e noi crediamo in ciò’ – “The bible talks about it’s not the outer appearance, but the heart of man that God looks upon and we believe in that.” http://www.zoominfo.com/p/Skip-Brooks/333549812), e quest’uomo è veramente consacrato a Dio, perché lui con i tatuaggi ‘cristiani’ che si è fatto e i suoi orecchini e altre cose vuole raggiungere i giovani con il Vangelo, e guadagnarli a Gesù. Lui – vi diranno sempre i soliti insensati – si fa Giudeo con i Giudei, come faceva d’altronde anche l’apostolo Paolo!!!
Fonte: http://www.mysanantonio.com/news/local_news/article/Tattoos-illustrate-their-faith-3004277.php#photo-2254720
Ecco un esempio di come Satana usandosi di alcuni versetti biblici riesce a sedurre taluni e a trascinarli alla ribellione contro Dio.
Fratelli, vegliate e pregate, e investigate le Scritture, perché una delle strategie di Satana per fare cadere nel peccato i santi, è quella di citargli questi due versi della Bibbia: “L’uomo riguarda all’apparenza, ma l’Eterno riguarda al cuore” (1 Samuele 16:7), “Coi Giudei, mi son fatto Giudeo, per guadagnare i Giudei” (1 Corinzi 9:20).

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Posted in Comportamenti disordinati, Confutazioni, Cose strane, Tatuaggi | Tagged , , , | 1 Comment

Saulo cadde da cavallo?

Caravaggio-The_Conversion_on_the_Way_to_Damascus

Sarà probabilmente capitato anche a voi di sentire dire a dei credenti che la Bibbia afferma che quando Gesù apparve a Saulo sulla via di Damasco, Saulo cadde da cavallo. Ebbene, dovete sapere che nel libro degli Atti, non c’è alcun accenno ad una sua caduta da cavallo. C’è solo scritto: “Ed ESSENDO CADUTO IN TERRA, udì una voce che gli diceva: Saulo, Saulo, perché mi perseguiti?” (Atti 9:4), e: “Or avvenne che mentre ero in cammino e mi avvicinavo a Damasco, sul mezzogiorno, di subito dal cielo mi folgoreggiò d’intorno una gran luce. CADDI IN TERRA, e udii una voce che mi disse: Saulo, Saulo, perché mi perseguiti?” (Atti 22:6-7), ed anche: “Io vidi, o re, per cammino a mezzo giorno, una luce dal cielo, più risplendente del sole, la quale lampeggiò intorno a me ed a coloro che viaggiavan meco. ED ESSENDO NOI TUTTI CADUTI IN TERRA, udii una voce che mi disse in lingua ebraica: Saulo, Saulo, perché mi perseguiti? Ei t’è duro di ricalcitrar contro gli stimoli” (Atti 26:13-14). Da dove viene fuori allora questa caduta a terra da cavallo? Dalla tradizione, che vuole che la caduta sia avvenuta da cavallo.
Prima dunque di dire: «la Bibbia dice che ….», è bene accertarsi che la Bibbia lo dica.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Foto: la «Conversione di San Paolo», dipinto di Caravaggio (1600-1601, attualmente conservato nella Basilica di Santa Maria del Popolo a Roma), che ha contribuito a diffondere l’idea che Saulo cadde da cavallo.

Posted in Esortazioni | Tagged | Leave a comment

Fratelli non pregate con il capo coperto

uomo-con-capo-coperto

In alcuni ambienti evangelici si insegna agli uomini a pregare con il capo coperto (in base ad una tradizione ebraica). Vi esorto quindi a rigettare questo insegnamento, in quanto si oppone alla dottrina di Dio trasmessaci dagli apostoli. L’apostolo Paolo infatti – che peraltro vi ricordo era un Ebreo secondo la carne – ha scritto: “Ogni uomo che prega o profetizza a capo coperto, fa disonore al suo capo” (1 Corinzi 11:4), e il suo capo è GESU’ CRISTO (1 Corinzi 11:3).

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Posted in Comportamenti disordinati, Confutazioni | Tagged | Leave a comment

Attirati a Gesù Cristo – Predicazione del 22 settembre 2014

predicazione-attirati-22-9

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Posted in Mie predicazioni audio | Tagged | Leave a comment

Il sangue prezioso di Gesù

sangue-prezioso

Quanto è prezioso il sangue di Gesù, che Egli ha sparso sulla croce e del quale siamo stati cosparsi (1 Pietro 1:2)! Esso ha purificato la nostra coscienza dalle opere morte rendendoci perfetti quanto alla coscienza (Ebrei 9:14), e se camminiamo nella luce ci purifica da ogni peccato (1 Giovanni 1:7). Mediante di esso siamo stati giustificati (Romani 5:9), riconciliati con Dio (Colossesi 1:20), avvicinati a Dio (Efesini 2:13), santificati (Ebrei 10:29; 13:12); riscattati dal vano modo di vivere tramandatoci dai padri (1 Pietro 1:18), liberati dai nostri peccati (Apocalisse 1:5; Efesini 1:7), e comprati a Dio (Apocalisse 5:9). Mediante il Suo sangue è stato dedicato il patto che Dio ha fatto con noi (Ebrei 9:18; 13:20); in virtù del Suo sangue abbiamo la libertà d’entrare nel santuario (Ebrei 10:19), e a cagione del Suo sangue abbiamo vinto il diavolo (Apocalisse 12:11).

A Cristo Gesù, che ha sparso il Suo sangue per noi, sia la gloria ora e in eterno. Amen

Giacinto Butindaro

Posted in Insegnamenti | Tagged | Leave a comment

Il senatore valdese Lucio Malan partecipa a talk show nella sede nazionale del Grande Oriente d’Italia

bisi-malan-GOI

Una notizia molto interessante. Oggi 20 settembre a Roma, nel Parco di Villa Il Vascello (Via di San Pancrazio, 8), sede nazionale del Grande Oriente d’Italia che è la più importante Obbedienza massonica italiana, si è tenuto un talk show su ‘La città, l’uomo, l’Europa’ a cui ha partecipato anche il senatore valdese Lucio Malan, del quale è segretario particolare Alessandro Iovino (appartenente alle ADI).

Fonti:

http://www.grandeoriente.it/eventinewsgoi/2014/09/xx-settembre-l-invito-del-gran-maestro-bisi-rimettere-al-centro-luomo-giornata-fitta-di-eventi,-cerimonia-a-porta-pia,-allocuzione-del-gran-maestro,-concerto.aspx

http://www.agenparl.com/?p=93715

http://www.luciomalan.it/event/grande-oriente-ditalia-celebrazione-xx-settembre-ed-equinozio-di-autunno-talk-show-la-citta-luomo-leuropa/

Le foto dell’evento dove si può vedere Lucio Malan (sul palco seduto a fianco di Stefano Bisi, che è grande maestro del GOI), si possono vedere qua http://www.grandeoriente.it/media/363188/Foto-20-09-14.pdf

In questo video realizzato in merito alla partecipazione di un imporatnte esponente politico del PD all’evento, si vede il senatore valdese Lucio Malan.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Leggi il mio libro ‘La Massoneria smascherata’

Posted in Chiesa Valdese, Massoneria | Tagged , , , | Leave a comment

Afferrato da Gesù Cristo

agnello-afferrato

Quanto mi fanno riflettere queste parole dell’apostolo Paolo ai santi di Filippi: «anch’io sono stato afferrato da Cristo Gesù» (Filippesi 3:12)! Paolo infatti prima di convertirsi a Cristo era un persecutore della Chiesa di Cristo, e quindi un nemico di Dio. Era per natura un figliuolo d’ira come tutti gli altri, e quindi sulla via della perdizione. Ma un giorno il Signore Gesù Cristo lo afferrò strappandolo al presente secolo malvagio e quindi dal fuoco nel quale era diretto! Gloria a Dio! Ecco come Paolo davanti al re Agrippa raccontò come era stato afferrato da Gesù: “Quant’è a me, avevo sì pensato anch’io di dover fare molte cose contro il nome di Gesù il Nazareno. E questo difatti feci a Gerusalemme; e avutane facoltà dai capi sacerdoti serrai nelle prigioni molti de’ santi; e quando erano messi a morte, io detti il mio voto. E spesse volte, per tutte le sinagoghe, li costrinsi con pene a bestemmiare; e infuriato oltremodo contro di loro, li perseguitai fino nelle città straniere. Il che facendo, come andavo a Damasco con potere e commissione de’ capi sacerdoti, io vidi, o re, per cammino a mezzo giorno, una luce dal cielo, più risplendente del sole, la quale lampeggiò intorno a me ed a coloro che viaggiavan meco. Ed essendo noi tutti caduti in terra, udii una voce che mi disse in lingua ebraica: Saulo, Saulo, perché mi perseguiti? Ei t’è duro di ricalcitrar contro gli stimoli. E io dissi: Chi sei tu, Signore? E il Signore rispose: Io son Gesù, che tu perseguiti. Ma lèvati, e sta’ in piè; perché per questo ti sono apparito: per stabilirti ministro e testimone delle cose che tu hai vedute, e di quelle per le quali ti apparirò ancora, liberandoti da questo popolo e dai Gentili, ai quali io ti mando per aprir loro gli occhi, onde si convertano dalle tenebre alla luce e dalla potestà di Satana a Dio, e ricevano, per la fede in me, la remissione dei peccati e la loro parte d’eredità fra i santificati” (Atti 26:9-18)
Questa è la testimonianza di Paolo, ma ciascuno di noi ha anch’egli la sua testimonianza di come Gesù Cristo lo ha afferrato. Ecco perché ognuno di noi può e deve dire assieme a Paolo: “Anch’io sono stato afferrato da Cristo Gesù.” (Filippesi 3:12), e perciò non abbiamo nulla di che gloriarci davanti a Dio perché riconosciamo di essere stati salvati perché Dio ha voluto salvarci, secondo che Dio disse a Mosè: “Farò grazia a chi vorrò far grazia, e avrò pietà di chi vorrò aver pietà” (Esodo 33:19).
A Dio sia la gloria in Cristo Gesù ora e in eterno. Amen

Giacinto Butindaro

P.S. Nella foto un ragazzo che ha appena salvato un agnello che stava per annegare afferrandolo giusto in tempo.

Posted in Insegnamenti | Tagged , | Leave a comment

Crollato un edificio della Synagogue Church of All Nations del falso profeta TB Joshua

prophet-tb-joshua-building

Il 12 settembre scorso in Nigeria è crollato un edificio di sei piani adibito agli ospiti presso gli edifici della Synagogue Church of All Nations, (SCOAN), a Ejigbo, Lagos (Nigeria), di cui il «pastore» è il falso profeta TB Joshua. I morti sono oltre 80 e molti sono rimasti feriti. A quanto pare, ci sarebbero state delle irregolarità nella costruzione di questo edificio. Le autorità competenti stanno investigando, e in base a delle indicazioni il governo dello Stato del Lagos potrebbe ordinare la chiusura del grande locale di culto dove Joshua tiene i suoi culti spettacolo, che può contenere 15000 persone.

Fonte: http://dailypost.ng/2014/09/19/collapsed-building-lagos-state-government-may-shutdown-tb-joshuas-synagogue/

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Posted in T. B. Joshua | Tagged | Leave a comment