Esortazione

Torno ad esortarvi, fratelli, a pregare per i magistrati della Procura di Torre Annunziata (Napoli) che stanno portando avanti le indagini sulla scomparsa di Angela Celentano, perché hanno bisogno che Dio li assista dando loro sapienza, coraggio e forza. Ricordatevi quindi di loro nelle vostre preghiere.

Se ancora non lo avete fatto scaricatevi il mio libro «Angela Celentano: un mistero che dura dal 10 agosto 1996» e leggetelo per avere un quadro della situazione

Giacinto Butindaro

Posted in Esortazioni | Tagged | Leave a comment

Chiese che hanno un falso battesimo

Ai giorni degli apostoli venivano battezzati (e il battesimo veniva ministrato per immersione) soltanto coloro che avevano creduto nel Vangelo, e al battesimo non veniva attribuito alcun potere di rigenerare chi lo riceveva. Ma oggi tante Chiese ministrano il battesimo sia ai bambini che agli adulti, e questo battesimo oltre ad essere per aspersione viene considerato il mezzo tramite cui chi lo riceve viene rigenerato da Dio. Il vero battesimo dunque in queste Chiese è stato sostituito con un falso battesimo, che quindi è presente anche in quelle Chiese che pur rigettando la rigenerazione battesimale praticano il battesimo dei bambini. Questo ci insegna che il diavolo cerca sempre di sostituire ciò che è vero con ciò che è falso. Vegliate e pregate dunque, fratelli, al fine di non cadere vittime degli inganni di Satana. Attenetevi sempre – in ogni cosa – a ciò che è scritto, non andate mai contro ciò che sta scritto e neppure oltre quello che sta scritto, e ve ne troverete bene.

Giacinto Butindaro

Posted in Battesimo in acqua | Tagged | Leave a comment

“Non truffò i fedeli”, assolta pastore evangelico pentecostale

La donna ‘pastora’ è stata assolta da un tribunale di non credenti, ma le accuse contro questa donna dovrebbero essere sottoposte al giudizio dei santi, che hanno autorità di giudicare queste cose. Noi vorremmo quindi proprio sapere tutti i fatti come si sono svolti per esprimere un giudizio sulle accuse mosse a questa donna ‘pastora’.

————————————-
“Non truffò i fedeli”, assolta pastore evangelico pentecostale

18 novembre 2017 07:11

‘Angela Giovanna Alaimo, 58 anni, racalmutese, era accusata di avere raggirato due anziane e di avere loro sottratto oltre 40 milioni di lire’

Secondo il giudice monocratico Gianfranca Claudia Infantino, Angela Giovanna Alaimo, 58 anni, racalmutese, legale rappresentante della Chiesa Cristiana Evangelica Pentecostale, non raggirò i fedeli della sua chiesa facendosi consegnare denaro per sette anni. Il giudice non ha creduto alle accuse delle presunte vittime che si sono costituite parte civile con l’assistenza dell’avvocato Gianfranco Pilato.

La donna era accusata di avere raggirato i fedeli. La Chiesa – secondo i suoi insegnamenti – si doveva tramandare di generazione in generazione. Per realizzare lo scopo servivano risorse finanziarie e e così, sempre secondo quanto ipotizzato dall’accusa che non ha retto al vaglio del processo, i fedeli dovevano contribuire. I soldi, anziché nelle casse dell’ente, secondo quanto le si contestava, sarebbero finiti in quelle della rappresentante legale. Il tutto sarebbe proseguito per sette anni. “Fino a quando le presunte vittime, due fedeli raggirate, – aveva detto il pm Salvatore Caradonna nella requisitoria – non hanno denunciando tutto facendo scattare l’inchiesta per truffa”.

Alla donna, nei cui confronti il pm aveva chiesto la condanna a due anni di reclusione, venivano contestate due ipotesi di truffa ai danni di altrettante fedeli racalmutesi dalle cui denunce è scattata l’inchiesta. Le due donne, a cui era stato prospettato il malocchio se non l’avessero fatto, avevano raccontato di avere consegnato somme mensili per un importo totale che ammontava a quaranta milioni di lire.

Fonte: http://www.agrigentonotizie.it/

P.S. A suo tempo avevo dato la notizia: ‘Racalmuto (AG): procura chiede il rinvio a giudizio della ‘pastora’ pentecostale per truffa’

Posted in Donne pastore o predicatrici | Tagged , | Leave a comment

Contributo finanziario dallo Stato per una Conferenza organizzata da una Chiesa Evangelica Pentecostale di Catania

Ecco la prova che le Chiese Pentecostali prendono contributi dallo Stato anche per le loro conferenze o convegni.

La CHIESA CRISTIANA EVANGELICA «GESU’ CRISTO E’ IL SIGNORE» che si raduna in Viale G. Lainò n. 2/A 95100 a CATANIA per la Fire Conference 2017 che si è tenuta a Catania dal 2 al 3 giugno 2017 ha ricevuto un contributo di 1.000,00 euro.

Fonte: http://www.ars.sicilia.it/

Massima attenzione quindi, fratelli. Uscite e separatevi da queste Chiese corrotte che sono scese in Egitto in cerca di soccorso.

A proposito, mi rivolgo ai fratelli che frequentano Chiese ADI: chiedete ai dirigenti delle ADI quanto prendono le ADI per i loro convegni o le loro conferenze, e non date neppure un centesimo alle ADI.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Posted in Assemblee di Dio in Italia, Chiesa 'Gesù Cristo è il Signore' | Tagged , , , , , , | 3 Comments

Per essere il Salvatore del mondo – Predicazione del 17 novembre 2017

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Per scaricarla fai clic qua

Posted in Mie predicazioni audio | Tagged | Leave a comment

Chiesa ed Ebrei: siamo tutti figli d’Abrahamo? – Predicazione del 15 novembre 2017

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Per scaricarla fai clic qua

Posted in Mie predicazioni audio | Tagged | 4 Comments

Contributo annuale dello Stato per tende, gazebi, etc.?

Esorto i membri delle Chiese Evangeliche di Noto – la Chiesa Evangelica Terra Promessa e la Chiesa Evangelica ADI – ad indagare per sapere quale Chiesa ha preso questo contributo annuale di 3.000 euro dal comune. Come potete vedere infatti in questo documento del comune di Noto (Siracusa) nel 2016 il comune di Noto ha erogato un contributo di 3.000 euro alla Chiesa Evangelica, come previsto dalla Delibera C.C. n. 88/2000 relativa «alla concessione dei contributi per istruzione, cultura, tradizioni, tutela dell’ambiente, dei beni storico-artistici e protezione civile».

Fonte: Comune di Noto

Indagate quindi per capire quali sono le attività culturali (evangelizzazioni con tende o gazebi, convegni, etc.) per le quali la vostra Chiesa prende questo contributo annuale. E naturalmente chiedete come sono stati spesi questi soldi o chi li ha materialmente presi.

Colgo l’occasione quindi per esortare i membri delle Chiese in tutta Italia ad accertarsi se la loro Chiesa prende contributi dallo Stato anche per riunioni di evangelizzazione, convegni, e altre iniziative pubbliche.

Giacinto Butindaro

Posted in Assemblee di Dio in Italia | Tagged , , , | 1 Comment

Prima d’ogni altra cosa – Predicazione del 13 novembre 2017

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Per scaricarla fai clic qua

Posted in Mie predicazioni audio | Tagged | 3 Comments

Richiesta di spiegazioni rivolta al pastore della Chiesa Pentecostale di Misterbianco che ha ricevuto 350.000 euro dalla Regione Sicilia

Su «Misterbianco in comune» dell’aprile 2016 si legge in un articolo dal titolo «Presto una chiesa a Serra superiore» quanto segue:

«Questo è il prospetto, come appare nel progetto, della Chiesa Cristiana Evangelica Pentecostale che sorgerà a Serra superiore. L’area di settemila metri quadrati, già vincolata dal Comune, sarà donata dalla famiglia Motta che, nella zona, ha già donato altre strutture e aree per la collettività. Il progetto finale è in fase di completamento; i lavori, si prevede, inizieranno entro un anno. L’iniziativa contribuirà ad ampliare le condizioni di vita sociale del quartiere e a migliorare la qualità della vita dei suoi abitanti, sia dal punto di vista sociale che religioso. Nel consiglio d’amministrazione della nuova chiesa è presente anche il consigliere comunale Orazio Panepinto. «Sarà una realizzazione – ha spiegato il consigliere – attesa da tempo, che arricchirà spiritualmente la comunità di Serra superiore e offrirà nuovi spazi di aggregazione e crescita sociale» (Misterbianco in comune, Mensile di informazione, Cultura e Attualità a cura dell’Amministrazione Comunale, Anno IX N. 2 Aprile 2006, pag. 14)

Ma su «Misterbianco in comune» del settembre 2006 leggo la seguente lettera dal titolo «Quella donazione non è stata mai fatta» a firma degli eredi del Motta:

«Scriviamo la presente nella veste di eredi del defunto Carmelo Motta, a voi certamente noto, in relazione all’articolo apparso a pagina 14 nel numero di aprile 2006 del periodico “Misterbianco in Comune”, relativo alla donazione, da parte della famiglia Motta di un lotto di terreno in contrada Serra, dove erigere la sede Evangelica Pentecostale. Dopo esserci consultati con tutti gli eredi Motta possiamo affermare, con assoluta certezza, che nessun terreno appartenente ai predetti eredi è mai stato donato, né promesso in dono, in vendita, o in cessione a qualsiasi titolo, per la costruzione della Chiesa Evangelica oggetto dell’articolo succitato. Del resto, ed anche in questo caso esprimiamo il pensiero unanime di tutti gli eredi Motta, l’eventuale donazione di un terreno per la costruzione della Chiesa Evangelica sarebbe in forte contrasto, ideologico e di fede, con quanto già fatto dal nostro illustre parente che, come è noto, ha tangibilmente contribuito alla realizzazione della chiesa dedicata a San Carlo Borromeo in contrada Serra Superiore. Non vogliamo entrare nel merito delle diversificazioni del credo religioso e certamente non siamo qualificati per farlo, ma siamo certi che la strada segnalata dal nostro illustre parente non verrà in nessun modo inasprita, da parte dei suoi eredi, con comportamenti non consoni con le sue direttive e i suoi desideri, ed è nel rispetto di questi ultimi che noi, in nome e per conto di tutti gli eredi, smentiamo categoricamente quanto erroneamente riportato nel suddetto articolo in merito alla donazione del terreno che, ripetiamo non è mai stata promesso in dono né, per i motivi etici sopra indicati, potrà mai essere destinato allo scopo indicato nell’articolo in questione. Vi ringraziamo per la Vostra cortese attenzione e Vi preghiamo di volere provvedere con cortese solerzia a pubblicare una smentita ufficiale a quanto erroneamente riportato. Gli eredi Scoglio Motta» (Misterbianco in Comune, Mensile di informazione, Cultura e Attualità a cura dell’Amministrazione Comunale, Anno IX N. 3 Settembre 2006, pag. 15)

Quindi secondo gli eredi del Motta non c’è stata mai la donazione da parte del Motta di questo terreno per farvi costruire l’edificio della Chiesa Evangelica Pentecostale.

Ma a Marzo del 2013 su Misterbianco.com leggo quanto segue in un articolo dal titolo «Una nuova chiesa a Serra Lineri»: «Sorgerà una nuova chiesa all’interno del territorio comunale. Lo ha deciso il consiglio comunale approvando la modifica di destinazione d’uso di un terreno di 3.550 metri quadri ubicato nel quartiere di Serra – Lineri.
Si tratterà di una chiesa cristiana evangelica pentecostale i cui fedeli da oltre sei anni chiedono la realizzazione dal momento che da tempo il culto viene praticato all’interno di uno scantinato dove i fedeli si tassano per sostenere le spese di locazione.
L’area individuata era prima destinata ad accogliere strutture per l’istruzione, che nelle immediate adiacenze già esistono ed il consiglio comunale con 21 voti favorevoli, 2 astenuti e un voto contrario ha destinato ad attrezzature di interesse collettivo, con specifica destinazione al culto.
La decisione del Consiglio era un passaggio obbligato, dal momento che l’opera aveva ottenuto con decreto un finanziamento di 350 mila euro ai quali si aggiungeranno 50 mila euro di cofinanziamento da parte della chiesa evangelica che aveva ricevuto in donazione il terreno da un fedele a condizione che venisse realizzata una chiesa.
Il progetto che ha già ottenuto il parere positivo dal punto di vista urbanistico, prevede una superficie coperta di 715 metri quadri destinati alla chiesa ed ai servizi annessi oltre a un seminterrato che non rientra nel conteggio delle cubature.
Soddisfazione in aula, dopo il voto quasi unanime, è stata espressa dal presidente del consiglio comunale Nino Marchese e dal neoassessore Orazio Panepinto che da tempo si occupa dell’iniziativa di culto proposta dalla chiesa cristiana evangelica pentecostale.
Carmelo Santonocito – La Sicilia 28/03/2013»

Per cui ci domandiamo come sia possibile che alla Chiesa Evangelica Pentecostale “Gesù, la via, la verità e la vita” di Misterbianco sia stato dato il finanziamento di 350.000 euro per la costruzione di un edificio su un terreno di cui si dice che «aveva ricevuto in donazione …. da un fedele a condizione che venisse realizzata una chiesa», ma che gli eredi del presunto donatore hanno smentito nel 2006 in maniera categorica che sia stato donato a quella Chiesa.

Invito dunque il pastore di questa Chiesa Antonino Mazzarà a spiegarci come sono andate le cose e come stanno attualmente le cose, perché a quanto pare i soldi per la costruzione sono stati concessi, e lo invito anche a mostrarci delle fotografie (dell’esterno) dell’edificio di culto costruito (o in fase di costruzione) con questi soldi pubblici in zona Serra Lineri a Misterbianco (Catania).

Tutto questo per amore della verità.

Giacinto Butindaro

Posted in Chiesa Parola della grazia | Tagged , , , , | 2 Comments

Comunicazione per i fratelli di Misterbianco (Catania)

Qualcuno di Misterbianco (Catania) sa dirmi questa Chiesa Evangelica che ha ricevuto 350.000 euro dalla Regione Sicilia quale Chiesa è? A quale denominazione appartiene? Qui la cosa è molto seria. Indagate. Esorto chi ne fa parte a uscire e separarsi da essa.
———————————–
LAVORI NELLE CHIESE SICILIANE. UNA PIOGGIA DI FINANZIAMENTI

14 Novembre 2012

Uno degli ultimi atti della giunta di Raffaele Lombardo è stato lo stanziamento di somme per la manutenzione, sistemazione e consolidamento di opere pubbliche, tra le quali diverse chiese e luoghi di culto. Ecco la mappa degli interventi

PALERMO – L’ultimo lascito della giunta Lombardo distribuisce una pioggia di finanziamenti a beneficio, soprattutto, di chiese e luoghi di culto in giro per la Sicilia. La Giunta Regionale, infatti, ha autorizzato a fine ottobre l’esborso di finanziamenti integrativi da utilizzare negli interventi di manutenzione, sistemazione e consolidamento delle opere pubbliche della Regione Siciliana. Sono ventiquattro i finanziamenti autorizzati, mentre il totale degli interventi ammonta a 3.208.086,96 euro. Ben nove i finanziamenti destinati in provincia di Catania (per un totale di 1.565.000 euro), seguiti a ruota dai sei interventi da effettuare nel Messinese (per un totale di 755.000 euro). Cinque, invece, i lavori finanziati a Palermo. I FINANZIAMENTI APPROVATI DALLA GIUNTA REGIONALE PARTONO DA UN MINIMO DI 31.000 EURO, DESTINATI A NIZZA DI SICILIA, FINO AD UN TETTO MASSIMO DI 350.000 EURO CHE ANDRANNO AI LAVORI DI COSTRUZIONE DELLA CHIESA CRISTIANA EVANGELICA, DEL COMUNE DI MISTERBIANCO.

Fonte: livesicilia.it

Posted in Massoneria | Tagged | Leave a comment

Chiese Evangeliche in Campania che hanno chiesto soldi allo Stato per le loro «attività oratoriali»

In base al decreto dirigenziale n° 103 del 07/03/2012 della Giunta Regionale della Campania le seguenti Chiese Evangeliche della Campania hanno chiesto denaro allo Stato per le loro «attività oratoriali»:

1. Chiesa Cristiana Evangelica «Dio E’ Amore» Via Raimondi 12, Somma Vesuviana (NA) – € 15.500,00 (Ammessi al contributo)
2. Chiesa Cristiana Evangelica Dei Campi Flegrei, Viale Traiano 92, (NA) – € 17.440,00 (Non validi per il contributo: punteggio inferiore a 40)
3. Chiesa Cristiana Evangelica «Nuova Pentecoste», Via Don Raffaele 65, Melito Di Napoli (NA) – € 11.000,00 (Non validi per il contributo: punteggio inferiore a 40)
4. Chiesa Cristiana Evangelica «Nuova Pentecoste», Via Rivarano c/o villaggio evangelico, Monteforte Irpino (AV) – € 15.800,00 (Non validi per il contributo: punteggio inferiore a 40)
5. Chiesa Cristiana Evangelica «Il Sole Della Giustizia», Via Scipione Rovito 27 (NA) – € 14.500,00 (Non validi per il contributo: punteggio inferiore a 40)
6. Chiesa Cristiana Evangelica «Nuova Pentecoste», Capodichino, Via Cardinale Baronio 11 (NA) – € 14.500,00 (Non validi per il contributo: punteggio inferiore a 40)
7. Chiesa Cristiana Evangelica «Dio E’ Amore», Via Elena 22, Ottaviano (NA) – € 9.500,00 (Non validi per il contributo: punteggio inferiore a 40)
8. Chiesa Cristiana Evangelica «Nuova Pentecoste» Santa Maria Cv, Via Rampetta De Michele, Santa Maria Capua Vetere (CE) – € 18.650,00 (Non validi per il contributo: punteggio inferiore a 40)
9. Chiesa Cristiana Evangelica «Nuova Pentecoste», Via Della Libertà, Gricignano Di Aversa (CE), € 11.000,00 (Non validi per il contributo: punteggio inferiore a 40)
10. Chiesa Cristiana Evangelica Di Giugliano, Via Casacelle 115/119, Giugliano In Campania (NA) € 18.650,00 (Non validi per il contributo: punteggio inferiore a 40)
11. Chiesa Cristiana Evangelica Battista Di Soccavo, Via G. Canonico Scherillo 28 (NA) € 18.650,00 (Non validi per il contributo: punteggio inferiore a 40)
12. Chiesa Cristiana Evangelica Pentecoste, Via Gramsci 78, Aversa (CE) € 16.000,00 (Non validi per il contributo: punteggio inferiore a 40)
13. Chiesa Cristiana Evangelica “Assemblee Di Dio In Italia”, Via Mario Rita 29/b (NA) € 18.000,00 (Non validi per il contributo: punteggio inferiore a 40)
14. Chiesa Cristiana Evangelica Di Tavernanova, Viale Augusto 6, Casalnuovo Di Napoli (NA) – (Non ammissibili alla valutazione)
15. Chiesa Cristiana Evangelica Battista S. Giorgio A Cremano, Via G. Matteotti 21, San Giorgio A Cremano (NA) – (Non ammissibili alla valutazione)
16. Chiesa Cristiana Pentecostale, Via Pintor trav.scippa 16, (NA) – (Non ammissibili alla valutazione)
17. Chiesa Cristiana Evangelica – ADI Assemblee Di Dio In Italia, Via Fra Gregorio Carafa 13, (NA) – (oltre i termini. Non ammissibili alla valutazione)

Fonte: Regione Campania

Vi esorto dunque, fratelli, che fate parte di queste Chiese a uscire e separarvi da queste Chiese.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Posted in Chiesa 'Nuova Pentecoste' | Tagged , , , , | 4 Comments

Per i fratelli che frequentano Chiese ADI in Campania! MOLTO IMPORTANTE!

FRATELLI CHE FREQUENTATE CHIESE ADI IN CAMPANIA, LEGGETE MOLTO ATTENTAMENTE QUESTA NOTIZIA PERCHE’ VI RIGUARDA DIRETTAMENTE!!! NON DATE SOLDI ALLE ADI, NON DATE SOLDI ALLE ADI, NON DATE SOLDI ALLE ADI!
————————-
Promozione oratori della Campania: dalla Regione bando da 6 mln di euro Da ildenaro.it – 15 febbraio 2017

Un budget di 6 milioni di euro a sostegno degli oratori in Campania:a metterli a disposizione è la Regione attraverso un bando che finanzia la realizzazione di luoghi di promozione di attività sportive dilettantistiche, sociali, assistenziali, culturali, del tempo libero, ricreative e di formazione extra-scolastica della persona, da parte delle parrocchie e degli Enti ecclesiastici della Chiesa cattolica, nonché degli Enti delle altre confessioni religiose con le quali lo Stato ha stipulato un’intesa.
Chi può partecipare
Possono presentare domanda di contributo gli enti di culto riconosciuti dallo Stato, dotati di propria autonomia finanziaria ed aventi rilevanza regionale o locale con sede nella Regione Campania che svolgono attività oratoriali o similari nel territorio regionale.
In caso di partenariato fra più enti di culto, nella domanda deve essere indicato l’ente capofila.
L’immobile o gli immobili oggetto di intervento (area o edificio), devono essere, pena l’esclusione, nella proprietà o nella totale, esclusiva e documentabile disponibilità del soggetto proponente per almeno cinque anni a decorrere dalla data di pubblicazione del bando sul Bollettino Ufficiale della Regione.
Interventi finanziabili
I contributi previsti dal bando sono finalizzati a sostenere un elenco dettagliato di azioni a favore dei minori e dei giovani: manutenzione ordinaria e straordinaria degli immobili che debbono essere adibiti e utilizzati come luogo di incontro per i minori per attività oratoriali; miglioramento dell’accessibilità e fruibilità delle strutture esistenti adibite alle attività oratoriali mediante abbattimento delle barriere architettoniche e messa a norma degli impianti; allestimento di spazi dedicati ad attività sportive dilettantistiche, sociali, assistenziali, culturali, turistiche, ricreative e di formazione extra-scolastica della persona; realizzazione delle attività oratoriali; acquisto di beni e servizi direttamente imputabili al progetto.
Contributi
Per ciascuna domanda il contributo può arrivare fino a un massimo di 50mila euro, di cui il 50 per cento per spese di investimento, nei limiti delle risorse disponibili.
Risorse
Sul piatto ci sono risorse complessiv per 6 milioni di euro ripartire per ciascun territorio provinciale: ad Avellino vanno 600mila euro, a Benevento 450mila, a Caserta 1,1 milioni di euro, a Napoli 2,3 milioni, a Salerno 1.550.000 euro.
Spese ammissibili
Tra le spese ammissibili a contributo, quelle relative alla manutenzione ordinaria e straordinaria degli immobili adibiti e utilizzati come luogo di incontro per i minori per attività oratioriali; acquisto di servizi, materiali e attrezzature necessarie alla realizzazione delle attività; spese per il personale coinvolto nella realizzazione del progetto; costi dei materiali e delle forniture utilizzati; rimborsi spese del personale volontario impiegato; costi connessi ad azioni di sensibilizzazione, comunicazione e diffusione dei risultati; spese per l’organizzazione di incontri, seminari e per altri servizi direttamente connessi allo svolgimento delle attività.
Sono in ogni caso escluse dal finanziamento imposte e tasse; spese legali per contenziosi, infrazioni, interessi; spese di rappresentanza; spese inerenti attività di formazione professionale.
Scadenza
La richiesta di contributo dovrà pervenire in plico chiuso nella sede regionale Palazzo Armieri a Napoli, entro le ore 12 del 30 marzo 2017. Alla domanda andrà allegato il progetto con dettagliata relazione illustrativa sulle attività oggetto di contributo e piano finanziario in cui vengano evidenziati eventuali cofinanziamenti di altri enti pubblici o privati e cronoprogramma delle iniziative.

Fonte: https://www.ildenaro.it/

Posted in Assemblee di Dio in Italia | Tagged , , | Leave a comment

Gli Ebrei che non credono che Gesù è il Cristo vanno all’inferno

Gli Ebrei increduli sono quegli Ebrei che non credono che Gesù di Nazareth è il Cristo (o Messia). Essi quindi, pur essendo discendenti di Abrahamo, non sono figli di Abrahamo, come neppure figliuoli di Dio, in quanto figli di Abrahamo e figli di Dio si diventa credendo che Gesù è il Cristo. Dice infatti Paolo ai santi della Galazia: “Coloro i quali hanno la fede, son figliuoli d’Abramo” (Galati 3:7), ed anche: “Siete tutti figliuoli di Dio, per la fede in Cristo Gesù” (Galati 3:26). Che cosa sono allora? Sono figliuoli d’ira, perché essi sono sotto il peccato (“tutti, Giudei e Greci, sono sotto il peccato” Romani 3:9), cioè schiavi del peccato, ed è per questo quindi che anche a loro va detto di ravvedersi e di credere nel Vangelo, affinché credendo nella Buona Novella che Gesù è il Cristo diventino figli d’Abrahamo e figli di Dio, e siano salvati dai loro peccati. E difatti questo fu il messaggio che prima Gesù (cfr. Marco 1:15) e poi gli apostoli rivolsero agli Ebrei (cfr. Atti 20:21).
Cosa accadrà loro se perseverano nella loro incredulità? Moriranno nei loro peccati – come tutti gli increduli – andandosene nelle fiamme dell’inferno. Gesù fu molto chiaro nei loro confronti: “Se non credete che sono io (il Cristo), morrete nei vostri peccati” (Giovanni 8:24).

Giacinto Butindaro

Posted in Ebrei | Tagged | 2 Comments

La giustificazione si ottiene per la fede in Cristo – Predicazione del 10 novembre 2017

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Per scaricarla fai clic qua

Posted in Mie predicazioni audio | Tagged | Leave a comment

L’astuto e fasullo discorso di Felice Antonio Loria, presidente delle ADI

Il 12 Marzo 2017 Felice Antonio Loria, il presidente delle ADI, durante una sua predicazione (Giona, Capitolo 4, Versetto 1, http://www.adi-rc.org/audio-predicazioni.html#Audio_prediche) ha fatto un discorso astuto (d’altronde l’astuzia è una caratteristica essenziale da possedere per diventare «pastori» nelle ADI). Ha detto che fino a che campa non darà mai una risposta a coloro che lo accusano su Internet anche di essere un massone, e questo perché non vuole perdere la beatitudine di Matteo 5:11. Ascoltatelo da voi medesimi.

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Tuttavia in questo egli non segue l’esempio di Gesù Cristo, che quando fu accusato dai Giudei di avere un demonio si difese da questa accusa dicendo loro con molta franchezza di non avere un demonio, secondo che è scritto: “I Giudei risposero e gli dissero: Non diciam noi bene che sei un Samaritano e che hai un demonio? Gesù rispose: Io non ho un demonio, ma onoro il Padre mio, e voi mi disonorate” (Giovanni 8:48-49). Ma Gesù poteva rispondere ai Giudei difendendosi dall’accusa di avere un demonio, perché Egli non aveva un demonio, in quanto era ripieno dello Spirito Santo. Anche quando Gesù fu accusato di essere un mangione e un beone, e un amico dei pubblicani e dei peccatori, Gesù si difese da questa accusa, secondo che disse: “È venuto il Figliuol dell’uomo mangiando e bevendo, e dicono: Ecco un mangiatore ed un beone, un amico dei pubblicani e de’ peccatori! Ma la sapienza è stata giustificata dalle opere sue” (Matteo 11:19), tant’è che Gesù poteva dire ai suoi accusatori: “Chi di voi mi convince di peccato?” (Giovanni 8:46). Se dunque Felice Loria viene accusato da qualcuno di essere un massone e non risponde dicendo di non esserlo, evidentemente non lo può dire! D’altronde, Loria non condanna né privatamente e né pubblicamente la Massoneria: non dice infatti che la Massoneria è dal diavolo e che i suoi principi sono diabolici, e che un Cristiano non può essere un Massone, e che un membro delle ADI non può essere un massone – cose che dovrebbe dire, se fosse contro la Massoneria, in risposta a delle chiare domande che gli sono state fatte pubblicamente – per cui noi non ci meravigliamo di questo suo astuto discorso .. ma nello stesso tempo fasullo. E’ un discorso fasullo, perché la beatitudine di Matteo 5:11: “Beati voi, quando v’oltraggeranno e vi perseguiteranno e, mentendo, diranno contro a voi ogni sorta di male per cagion mia”, un Cristiano non la perde difendendosi dalle accuse false che gli vengono lanciate, e quindi rispondendo ai propri accusatori dimostrandogli che hanno detto il falso e quindi turandogli la bocca, ma la perde se le accuse mossegli sono vere! Certamente, un Cristiano può anche decidere di non rispondere a delle accuse false che gli vengono lanciate, infatti Gesù quando fu davanti a Ponzio Pilato “accusato da’ capi sacerdoti e dagli anziani, non rispose nulla” (Matteo 27:12). Ma nel caso di Loria, in questo caso, dovrebbe rispondere a coloro che lo accusano di essere un massone, facendo le suddette dichiarazioni contro la Massoneria. Anche perché queste dichiarazioni le dovrebbe fare in qualità di presidente delle ADI, perché lui ne è il legale rappresentante, in quanto c’è un popolo nelle ADI che gli chiede da molto tempo di fare a nome delle ADI una inequivocabile dichiarazione di condanna della Massoneria. Per cui dicendo che la Massoneria è dal diavolo e che i suoi principi sono diabolici, e che un Cristiano non può essere un Massone, e che un membro delle ADI non può essere un massone, sicuramente Loria risponderebbe indirettamente a coloro che lo accusano di essere un massone. Ma evidentemente queste dichiarazioni non le può fare, il che naturalmente depone a suo sfavore ed a sfavore di una intera denominazione.

Giacinto Butindaro

Posted in Assemblee di Dio in Italia, felice antonio loria, Massoneria | Tagged , , , , | 2 Comments