No all’accattonaggio che viene praticato durante il culto!

Gesù Cristo, il Sommo Pastore, non era un accattone, non passava e non faceva passare infatti con un cestino o un piatto né prima e neppure dopo avere predicato. Ma purtroppo molti che si dicono suoi servitori sono degli accattoni. Vanno definiti quindi pastoraccattoni. E poi proprio costoro ti dicono che Dio è onnipotente, che fa miracoli, che provvede! Ma se per vivere devono fare gli accattoni, è evidente che non hanno fede in Dio e non seguono le orme di Gesù Cristo. Nessuno si illuda, vivere dell’Evangelo non significa fare gli accattoni. Sì, fratelli, fare passare il cestino delle offerte è una forma di accattonaggio che va bandita dall’assemblea dei santi. Non era praticata né da Gesù e neppure dagli apostoli. Non faceva parte delle riunioni di culto dei santi antichi.

Giacinto Butindaro

Pubblicato in Esortazioni | Contrassegnato | 3 commenti

Ci rimane poco tempo!

Ricordiamoci sempre di queste parole di Gesù Cristo: “Se uno viene a me e non odia suo padre, e sua madre, e la moglie, e i fratelli, e le sorelle, e finanche la sua propria vita, non può esser mio discepolo” (Luca 14:26), e di queste altre: “Chi ama la sua vita, la perde; e chi odia la sua vita in questo mondo, la conserverà in vita eterna” (Giovanni 12:25). Viviamo per Cristo, non per noi stessi. Il tempo che ci rimane è poco, fratelli, ed è di fondamentale importanza spenderlo al servizio del nostro Signore e Salvatore Gesù Cristo fino alla fine. A Lui siano la gloria e l’imperio nei secoli dei secoli. Amen.

Giacinto Butindaro

Pubblicato in Esortazioni | Contrassegnato | 10 commenti

Il moderatore della Tavola Valdese Eugenio Bernardini non condanna la Massoneria

Il Moderatore della Tavola Valdese Eugenio Bernardini risponde alla domanda: «Qual è la visione della chiesa valdese rispetto alla massoneria?» Ascoltate attentamente quello che dice perché c’è il rifiuto di condannarla, anzi viene esaltata.

Purtroppo la posizione Valdese espressa da Eugenio Bernardini è anche la posizione di tante Chiese Evangeliche Pentecostali, che però non dicono apertamente quello che dice Eugenio Bernardini. Io vi esorto ad uscire e a separarvi da qualsiasi Chiesa Evangelica che rifiuta di condannare la Massoneria.

Giacinto Butindaro

Il video è stato caricato sul canale della Chiesa Evangelica Valdese il 21 giugno 2018

Pubblicato in Chiesa Valdese, Massoneria, Uncategorized | Contrassegnato , , , | 6 commenti

E la pecora perduta si fece trovare dal pastore!

Molti dicono che il pastore trova la pecora perduta perché questa si è fatta o lasciata trovare da lui! Insomma, la pecora perduta ha permesso al pastore di trovarla! E’ così assurdo solo pensare una simile cosa, eppure ci sono coloro che la dicono! Ma se fosse la pecora perduta a lasciarsi trovare dal pastore, dovrebbe essere il pastore a ringraziare la pecora per essersi fatta trovare, e non la pecora a ringraziare il pastore per averla cercata e salvata! Fratelli, non fatevi sedurre da costoro che hanno mutato la verità di Dio in menzogna. Che sentiremo in futuro? Forse anche che la pecora perduta è andata in cerca del pastore e lo ha trovato?

Giacinto Butindaro

Pubblicato in Confutazioni | Contrassegnato | 3 commenti

Paolo Lombardo: non lasciate le ADI, sono la Via santa!

La furiosa predicazione di Paolo Lombardo di stamattina (8 Luglio 2018) è la conseguenza del fatto che la Chiesa ADI di Catania, quella che si raduna in Via Susanna, da che era la Chiesa pentecostale più grande d’Italia con circa 1500 membri comunicanti, adesso praticamente conta all’incirca 300 anime. Si consideri che la riunione di culto durante la settimana adesso è frequentata da una trentina di anime. Ho estratto pochi minuti di questa predicazione, che rendono molto bene l’idea di quanto sta accadendo a Catania, ma si può dire un po’ dappertutto nelle ADI. Grazie siano rese a Dio per mezzo di Cristo Gesù per avere aperto la mente a tanti per intendere le Scritture, e avergli fatto rigettare le tante menzogne che insegnano le ADI e quindi averli fatti uscire dalle ADI. Ma quale via dove si segue Gesù! Le ADI sono una via dove si segue un altro Gesù, quello che hanno ideato le ADI! Ecco perché chi vuole seguire Gesù di Nazareth esce e si separa dalle ADI, perché Dio gli fa intendere che nelle ADI seguono un altro Gesù. E’ Dio stesso dunque che li smuove per fargli lasciare le ADI. Le ADI sono una via santa? Nelle ADI viene rigettata la santificazione! Una via piena di gioia? Ma quale gioia! Nelle ADI si sperimenta una tristezza continua perché le ADI con le loro menzogne contristano lo Spirito di Dio. Le ADI sono una via stretta? Ma quale via stretta, pare una autostrada a quattro corsie. Che quindi i santi continuino a uscire e separarsi dalle ADI e radunarsi nelle case. Amen.

Giacinto Butindaro

Video originale: https://youtu.be/_SXhql7YPQM

Pubblicato in Assemblee di Dio in Italia | Contrassegnato , , , , | 2 commenti

Donne con un velo sulla testa dal «papa»

Ci sono donne, anche molto importanti, che quando vanno a colloquio con il capo della Chiesa Cattolica Romana, si mettono un velo sulla testa in quanto esso è raccomandato. Ci sono invece figliuole di Dio che quando pregano Dio, il Re dei re e il Signore dei signori, si rifiutano di coprirsi il capo con un velo come ordina di fare la Parola di Dio: “La donna deve, a motivo degli angeli, aver sul capo un segno dell’autorità da cui dipende” (1 Corinzi 11:10). E’ importante dunque che una donna preghi Dio con il capo coperto da un velo? Sì, in quanto “ogni donna che prega o profetizza senz’avere il capo coperto da un velo, fa disonore al suo capo, perché è lo stesso che se fosse rasa” (1 Corinzi 11:5), e il suo capo è l’uomo (cfr. 1 Corinzi 11:3). Ecco perché è cosa sconveniente che una donna preghi Iddio senz’esser velata (cfr. 1 Corinzi 11:13), perché in questa maniera disonora l’uomo. Dunque, sorelle, vi esorto ad ubbidire alla Parola di Dio, facendo ciò che è giusto agli occhi di Dio. Ne avrete del bene, sappiatelo.

Giacinto Butindaro

Pubblicato in Chiesa cattolica romana, Esortazioni, Jorge Mario Bergoglio - Francesco I | Contrassegnato , | Lascia un commento

Una parola per i Cattolici Romani, che si affidano per la loro salvezza a Maria

Cattolici Romani, sappiate che affidandovi a Maria, la madre di Gesù, per la vostra salvezza, morirete nei vostri peccati e ve ne andrete all’inferno, perché essa non vi può salvare dai vostri peccati e dalla perdizione! Francesco vi sta ingannando, in quanto la salvezza è soltanto in Gesù Cristo, secondo che è scritto: “E in nessun altro è la salvezza; poiché non v’è sotto il cielo alcun altro nome che sia stato dato agli uomini, per il quale noi abbiamo ad esser salvati” (Atti 4:12). E’ infatti Gesù di Nazareth, il Cristo di Dio, che è morto sulla croce per i nostri peccati e il terzo giorno è risuscitato dai morti a cagione della nostra giustificazione, affinché si adempissero le Scritture profetiche. E’ Gesù che ha portato i nostri peccati nel suo corpo sulla croce, affinché morti al peccato vivessimo per la giustizia, non Maria; è stato Gesù a versare il suo sangue per la remissione dei nostri peccati, non Maria; è Gesù che mediante la sua morte ha distrutto colui che avea l’impero della morte, cioè il diavolo, ed ha liberato tutti quelli che per il timor della morte erano per tutta la vita soggetti a schiavitù, e non Maria. E’ Gesù la via che mena al Padre, non Maria! Vi esorto quindi a ravvedervi, a convertirvi dai vostri idoli, e a credere in Gesù Cristo, altrimenti l’ira di Dio resterà sopra di voi e ve ne andrete in perdizione.

Giacinto Butindaro

Pubblicato in Chiesa cattolica romana, Jorge Mario Bergoglio - Francesco I | Contrassegnato , , | 4 commenti

Il mago Linus a Viale Lainò a Catania

E così, come era stato annunciato, il mago Linus si è presentato nel locale di culto della Chiesa Evangelica Pentecostale di Viale G. Lainò a Catania, di cui è pastore Ottavio Prato, ed ha tenuto il suo spettacolo di intrattenimento, fatto di inganni e menzogne. Lo hanno presentato come un loro fratello, naturalmente. Lo hanno fatto predicare – il Gesù che predica Linus scommette sugli uomini e crede in loro! – e poi gli hanno permesso pure di imporre le mani a qualcuno.

Ecco come si sono ridotte tante Chiese! Uscite e separatevi da queste Chiese che predicano un altro Gesù, che hanno fatto spazio alla magia, alla finzione, agli inganni e alle menzogne!

Giacinto Butindaro

Pubblicato in Illusionisti 'Cristiani', Ottavio Prato | Contrassegnato , , , , , | 1 commento

Una parola per coloro che soffrono

Fratelli e sorelle che state soffrendo a motivo di giustizia, che state pregando e digiunando nel segreto spandendo la vostra anima davanti al nostro Padre celeste, e che state piangendo nel segreto: non vi perdete d’animo, siate forti. La vostra causa gli sta davanti, sappiatelo aspettare perché Dio è un Dio fedele, buono e misericordioso e le sue orecchie sono attente al nostro grido, anche se talvolta pare che Dio si sia dimenticato di noi. Ma Egli non si è dimenticato di noi, ma continua ad avere di noi sempre la stessa cura perché noi siamo Suoi figliuoli. Abbiate fede in Dio. La grazia del Signor nostro Gesù Cristo sia con voi.

Giacinto Butindaro

Pubblicato in Esortazioni | Contrassegnato | 1 commento

Ecco le ragioni!

Se una denominazione o associazione evangelica presente sul territorio italiano si rifiuta di dichiarare pubblicamente che la Massoneria è dal diavolo e quindi che il Cristianesimo è incompatibile con la Massoneria, che un Cristiano non può affiliarsi alla Massoneria pena la sua espulsione dalla Chiesa, che un Massone non può essere membro di Chiesa e quindi né pastore, né anziano, e neppure diacono, ciò significa che:

1. Essa odia e disprezza il nostro Signore e Salvatore Gesù Cristo, e la Chiesa di cui Egli è il supremo Capo
2. Essa ha rigettato il Vangelo di Cristo e la dottrina degli apostoli
3. In essa ci sono massoni, che occupano anche alte cariche o posti vitali in essa.
4. Essa gode della protezione della Massoneria, e quindi delle mafie in quanto tra le mafie (cosa nostra siciliana e ‘ndrangheta calabrese) e la Massoneria «ci sono sicuramente delle relazioni» (vedi nota)

Ecco perché se fate parte di una di queste denominazioni o associazioni, vi esorto ad uscire e separarvi da essa e a riunirvi nelle case, per sottrarvi alla diabolica morsa della Massoneria.
Nessuno si illuda, l’ambiente evangelico italiano (quello riconosciuto dallo Stato o alleato con lo Stato) è in mano alla Massoneria che lo controlla sia direttamente che indirettamente. Per essere veramente liberi dunque occorre uscirsene e separarsene.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Nota: La Presidente della Commissione parlamentare Antimafia Rosy Bindi, il 22 dicembre 2017, durante una conferenza stampa, ha affermato che l’analisi condotta dalla Commissione non «consente di affermare che mafia e massoneria sono un unicum ma che tra le due organizzazioni, cosa nostra siciliana e ‘ndrangheta calabrese e le quattro obbedienze che abbiamo preso in esame [n.d.r. GOI, GLRI, GLI, SGLI], ci sono sicuramente delle relazioni» (http://webtv.camera.it/evento/12457, min. 18:20-45)

P.S. Leggete il mio libro «La Massoneria smascherata»

Pubblicato in Massoneria | Contrassegnato , | 1 commento