Pericolo! Presenza di massoni tra gli storici e i giornalisti

pericolo-massoni

I massoni si annidano (oltre che tra i pastori) anche tra gli storici e i giornalisti che esistono in mezzo alle Chiese Evangeliche, perché gli storici insegnano e scrivono la storia e i giornalisti si occupano della comunicazione delle notizie. E gli storici e i giornalisti massoni si guardano sempre dal condannare la Massoneria (quella ufficiale per intenderci, ossia la Massoneria rappresentata dal Grande Oriente d’Italia e dalle altre obbedienze massoniche), ossia i suoi principi e le sue dottrine, e di mettere in guardia i santi da essa, sia a voce che per iscritto. Se quindi nella comunità che frequentate c’è uno storico o un giornalista, chiedetegli cosa pensa della Massoneria. Non chiedetegli se è un massone: perché anche se lo è, non ve lo dirà! E quando gli chiedete cosa pensa della Massoneria, chiedetegli cosa pensa dei principi massonici di ‘libertà, fratellanza e uguaglianza’, cioè chiedetegli se secondo lui sono da Dio o da Satana. Dalla sua risposta capirete subito, e ripeto subito, se è un massone non importa se con il grembiule o senza il grembiule. Comunque potete capire se è un massone anche senza fargli questa domanda, perché il massone si riconosce da come parla, ragiona e agisce. Il discorso ovviamente vale anche per i pastori: per riconoscerli basta esaminare attentamente come parlano, ragionano e agiscono. Ma ritengo opportuno che anche a loro sia fatta la stessa domanda sui principi della Massoneria, e che venga fatta PUBBLICAMENTE DAVANTI ALLA CHIESA.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Posted in Massoneria | Tagged , | Leave a comment

Il culto di «padre Pio» è un enorme business

Un breve documentario che conferma che il culto del cosiddetto padre Pio è una miniera d’oro. C’è veramente un enorme business attorno al culto di questo morto che agli occhi di Dio è un abominio; e tutto è in mano al Vaticano! E udite, udite, viene menzionato un massone, che viene definito «il principale promotore del culto di padre Pio». Insomma la Massoneria non poteva mancare neppure nel grosso business che gira attorno a questo frate!!!

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Posted in Chiesa cattolica romana, Massoneria | Tagged , | Leave a comment

Per le ADI il messaggio biblico non vuole condannare il comportamento degli omosessuali

Ecco cosa dice questo esponente delle Assemblee di Dio in Italia (ADI) di nome Salvatore Esposito nel parlare dell’ideologia gender su cui esprime la contrarietà delle ADI:

«Noi siamo contrari a questo perché crediamo che esiste una identità genetica che non è divisibile, e questo ci sembra anche essere il messaggio biblico, questo messaggio biblico che ci viene trasmesso non è un messaggio omofobo, e neanche diciamo è un messaggio che vuole demonizzare o condannare un comportamento alternativo, un comportamento altro».

video-esposito

Guarda il video qua

Faccio notare innanzi tutto che è sbagliato affermare «Questo ci sembra anche essere il messaggio biblico», perché la Bibbia è chiaramente contraria all’ideologia gender. E’ evidente anche ad un bambino che legge la Bibbia che il messaggio biblico è contrario alla teoria del gender. Non bisogna dire dunque che questo sembra essere il messaggio biblico, ma che QUESTO E’ IL MESSAGGIO BIBLICO. Non ci sono dubbi di alcun genere su quello che è il messaggio biblico sull’ideologia gender. Gli apostoli quando riprovavano le opere infruttuose delle tenebre non usavano espressioni di questo genere ‘ci sembra che la Parola di Dio dica …’, o ‘ci sembra che Dio dica che …’. Questa è la conferma che le ADI non si studiano di attenersi al modello delle sane parole degli apostoli.

In secondo luogo faccio notare che il messaggio biblico condanna il «comportamento alternativo» (così lo chiamano nelle ADI!), ossia il comportamento omosessuale, o bisessuale, o transessuale, perché esso è un comportamento contro natura. L’apostolo Paolo fa infatti questo quando afferma nella sua epistola ai santi di Roma: “Perciò Iddio li ha abbandonati a passioni infami: poiché le loro femmine hanno mutato l’uso naturale in quello che è contro natura; e similmente anche i maschi, lasciando l’uso naturale della donna, si sono infiammati nella loro libidine gli uni per gli altri, commettendo uomini con uomini cose turpi, e ricevendo in loro stessi la condegna mercede del proprio traviamento” (Romani 1:26-27), e l’apostolo Pietro fa la medesima cosa quando dice in merito alle città di Sodoma e Gomorra che si erano abbandonate alla fornicazione e a vizi contro natura che Dio “riducendo in cenere le città di Sodoma e Gomorra, le condannò alla distruzione perché servissero d’esempio a quelli che in avvenire vivrebbero empiamente” (2 Pietro 2:6), e quando parlando del giusto Lot che abitava in Sodoma afferma che Dio “salvò il giusto Lot che era contristato dalla lasciva condotta degli scellerati (perché quel giusto, che abitava fra loro, per quanto vedeva e udiva si tormentava ogni giorno l’anima giusta a motivo delle loro inique opere)” (2 Pietro 2:7-8). Non è evidente che il messaggio biblico è un messaggio di condanna del comportamento contro natura che tengono gli omosessuali, le lesbiche e i transessuali? Non è evidente che il messaggio biblico afferma che essi sono dati a passioni infami? Non è evidente che il messaggio biblico dice che essi vivono empiamente? Non è evidente che il messaggio biblico chiama il comportamento di costoro «lasciva condotta degli scellerati»? Non è evidente che le opere di costoro sono definite opere inique? E poi, non è evidente che Dio condannando alla distruzione Sodoma e Gomorra ha dichiarato che secondo il Suo giudizio coloro che vivono empiamente come gli abitanti di Sodoma e Gomorra sono degni di morte?

Come possono dire quindi nelle ADI che il messaggio biblico non vuole condannare questo comportamento? Evidentemente perché nelle ADI non sono portatori del vero messaggio biblico. Chiunque infatti afferma che il messaggio della Bibbia non vuole condannare il comportamento omosessuale non è portatore del vero messaggio della Bibbia.

Fratelli, lo ripeto per l’ennesima volta, uscite e separatevi dalle ADI. Hanno rigettato le sane parole degli apostoli.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Posted in Assemblee di Dio in Italia, C.C.I.N.E., Confutazioni, Massoneria, Omosessualità | Tagged , , | 2 Comments

Simbolo occulto-massonico su innario delle ADI

Troviamo il simbolo occulto-massonico della stella a otto punte anche sulla copertina di un innario di una Chiesa ADI. Veramente sconcertante, fratelli.

innario-adi-stella

Fratelli che frequentate Chiese ADI, vi esorto a uscire e separarvi dalle ADI.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Leggi anche: ‘Chiesa ADI di Catania: simbolo occulto-massonico dentro il locale di culto’

Posted in Assemblee di Dio in Italia, C.C.I.N.E., Massoneria, Occultismo e Spiritismo | Tagged , , , , | Leave a comment

Paolo Gambi si difende dall’accusa di essere massone

foto-paolo-gambi-giuramento

Paolo Gambi è uno scrittore e giornalista cattolico («romano non molto», però, dice lui), amico di Alessandro Iovino (storico e saggista delle Assemblee di Dio in Italia). Trovo molto interessante questo suo articolo dal titolo «CONTINUANO AD ACCUSARMI DI ESSERE MASSONE. ED ORA VI DICO LA VERITÀ», in cui si difende dall’accusa di essere un massone che gli rivolgono negli ambienti cattolici. Lui dichiara con forza di non essere un massone: «Ma mi fulminasse Dio, non sono massone, né lo sono mai stato neanche di striscio..». Ma su cosa si basano queste accuse rivoltegli? Sul fatto che lui ha scritto (lui dice esattamente «ho pensato bene negli anni di scrivere»): «da cattolico, un libro con Alessandro Cecchi Paone, portabandiera del mondo omosessuale, ed uno con quello che allora era il “capo” della massoneria italiana, Gustavo Raffi.», ed ha partecipato come relatore a convegni ed eventi vicino alla Massoneria, infatti dice: «Ma io ho anche negli anni gettato ulteriore legna nel fuoco di questa loro malalingua partecipando come relatore a convegni ed eventi vicini alla massoneria.»

Preso atto di questa sua difesa, vorrei però fare queste semplici domande a Paolo Gambi: «Cosa pensi dei principi della Massoneria di libertà, fratellanza e uguaglianza: sono da Dio o da Satana il seduttore di tutto il mondo? La Massoneria è da Dio o da Satana?»

Qualcuno si domanderà come mai ho scritto questo post: bene, la ragione è perché Paolo Gambi in un suo articolo dal titolo «La destra cristiana contro Papa Francesco: comunista, massone, carismatico», apparso sull’Huffington Post il 3/4/2013, in cui difende Francesco, cita ben tre miei articoli che ho scritto su Francesco, che sono i seguenti:

«Il nuovo ‘papa’ era il candidato del cardinale massone Carlo Maria Martini»

«Simbolo massonico sullo stemma episcopale del nuovo ‘papa’ Jorge Mario Bergoglio»

«Per Francesco tutti gli uomini sono figli di Dio, come per la Massoneria»

Ecco la parte del suo articolo dove cita questi miei articoli (ho messo io i relativi link tra parentesi quadre):

«Il bestiario delle accuse contro il Papa pesca sempre dal solito stagno da cui attingono alcuni di questi gruppi. Se un bersaglio non è comunista, di sicuro è massone. Basta leggere “Il nuovo ‘papa’ era il candidato del cardinale massone Carlo Maria Martini” [http://giacintobutindaro.org/2013/03/14/il-nuovo-papa-era-il-candidato-del-cardinale-massone-carlo-maria-martini/], dove si legge: “E’ evidente dunque che dietro l’elezione del cardinale Bergoglio al soglio pontificio c’è la Massoneria, e che il candidato dei cardinali massoni (perchè nella curia romana esistono cardinali massoni) era l’argentino Bergoglio”.
E di questa vicinanza con la massoneria ce ne sarebbe prova provata [http://giacintobutindaro.org/2013/03/17/simbolo-massonico-sullo-stemma-episcopale-del-nuovo-papa-jorge-mario-bergoglio/], secondo questa destra cristiana: “Lo stemma episcopale, oltre al motto, presenta al centro, su campo blu (o azzurro che rimanda alla Massoneria azzurra o blu che è quella formata dai primi tre gradi), lo stemma dei Gesuiti (a cui Francesco I appartiene), una stella a cinque punte (il pentagramma o pentalfa massonico) (…) La presenza dunque del pentagramma massonico sul suo stemma non può che far riflettere molto e seriamente”. A questo punto potevano anche accusarlo direttamente di essere tesserato al PCI, nel cui simbolo c’era la stella a cinque punte, sostenendo che pure dietro al PCI ci sia stata la Massoneria. E proprio per evitare di queste sciocche associazioni, lo stemma è stato modificato e la stella è diventata a otto punte.
Altra prova della sua appartenenza massonica? “Per Francesco tutti gli uomini sono figli di Dio, come per la Massoneria” [http://nicolaiannazzo.org/2013/03/25/%E2%97%8F-per-francesco-tutti-gli-uomini-sono-figli-di-dio-come-per-la-massoneria/]. E anche per un tizio che si chiamava Gesù, che queste persone evidentemente conoscono poco.»

paolo-gambi-destra-cristiana

Fonte: http://www.huffingtonpost.it/

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Leggete il mio libro ‘La Massoneria smascherata’

Posted in Assemblee di Dio in Italia, C.C.I.N.E., Chiesa cattolica romana, Esortazioni, Jorge Mario Bergoglio - Francesco I, Massoneria | Tagged , , , , | Leave a comment

Il tricolore sacro per i massoni ad un campeggio delle ADI

adi-tricolore

Foto da un campeggio ADI in Sicilia. Mi sa che fra poco vedremo la bandiera italiana pure nei locali di culto delle ADI, magari vicino al pulpito!!!

Fonte: https://www.facebook.com/permalink.php?story_fbid=430219260496465&id=394737130711345

«Il tricolore è sacro per i fratelli massoni, in ogni riunione massonica, ad apertura dei lavori, il Tricolore è portato all’Oriente, vicino al Maestro Venerabile».

Fonte: ‘Parola di massone: il tricolore, bandiera giacobina e massonica’

«Telegiornale del GOI. “Massoneria e Tricolore, da Luigi Zamboni a Goffredo Mameli”»

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Leggete il mio libro ‘La Massoneria smascherata’

Posted in Assemblee di Dio in Italia, C.C.I.N.E., Massoneria | Tagged , | 2 Comments

Ai fanciulli e agli adolescenti

attenzione-avviso

Mi rivolgo ai fanciulli e agli adolescenti. Se qualcuno vi dice che dovrete scegliere in futuro se essere uomo o donna, dipende da come vi sentite; che è normale cambiare sesso; che potete essere quello che volete, nè uomo e nè donna; che qualsiasi orientamento sessuale va bene; che si possono avere rapporti sessuali da piccoli o da ragazzi e non bisogna aspettare il matrimonio; sappiate che chi vi parla vi sta dicendo delle menzogne tramite le quali vi sta incitando a farvi del male. Non ascoltatelo dunque: chiunque esso sia, perchè mente contro la verità. Egli vi odia.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Posted in Dottrine false, Esortazioni | Tagged , , , | Leave a comment

Secondo Francesco il diavolo è all’inferno: un’altra menzogna

diavolo-inferno

L’ 8 marzo 2015 Francesco – durante la sua visita a Tor Bella Monaca (Roma) – ha affermato: «Il diavolo è all’inferno perché lui ha voluto. …. Soltanto va all’inferno quello che dice a Dio: ‘Non ho bisogno di te, mi arrangio da solo’, come ha fatto il diavolo, che è l’unico che noi siamo sicuri è nell’inferno». Ascoltatelo da voi stessi in questo video (min. 2:6-8; 3:43-58)

In queste parole di Francesco voglio farvi notare queste due menzogne.

La prima è che il diavolo è all’inferno, perché la Scrittura smentisce questo, in quanto afferma che il diavolo è il seduttore di tutto il mondo (Apocalisse 12:9), ed anche il principe della potestà dell’aria, quello spirito che opera al presente negli uomini ribelli (Efesini 2:2). Se quindi fosse all’inferno (ossia nell’Ades) non potrebbe sedurre gli uomini ed operare negli uomini ribelli.

La seconda è che il diavolo è l’unico che noi siamo sicuri è nell’inferno. A parte il fatto infatti che il diavolo non è all’inferno, di certo noi siamo sicuri che quel ricco che aveva cinque fratelli è nell’inferno, perché Gesù ha detto: “Or v’era un uomo ricco, il quale vestiva porpora e bisso, ed ogni giorno godeva splendidamente; e v’era un pover’uomo chiamato Lazzaro, che giaceva alla porta di lui, pieno d’ulceri, e bramoso di sfamarsi con le briciole che cadevano dalla tavola del ricco; anzi perfino venivano i cani a leccargli le ulceri. Or avvenne che il povero morì e fu portato dagli angeli nel seno d’Abramo; morì anche il ricco, e fu seppellito. E nell’Ades, essendo ne’ tormenti, alzò gli occhi e vide da lontano Abramo, e Lazzaro nel suo seno” (Luca 16:19-23); come siamo sicuri che anche gli abitanti di Capernaum che rifiutarono di ravvedersi sono all’inferno, perché Gesù disse: “E tu, o Capernaum, sarai tu forse innalzata fino al cielo? No, tu scenderai fino nell’Ades” (Matteo 11:23); e la stessa cosa vale per Giuda Iscariota, il traditore, anche di lui siamo sicuri che è all’inferno, perché Gesù disse al Padre: “Mentre io ero con loro, io li conservavo nel tuo nome; quelli che tu mi hai dati, li ho anche custoditi, e niuno di loro è perito, tranne il figliuol di perdizione, affinché la Scrittura fosse adempiuta” (Giovanni 17:12).

Francesco dunque ha dimostrato per l’ennesima volta di non conoscere le Scritture.

Cattolici Romani, ravvedetevi e credete nel Vangelo, e uscite e separatevi dalla Chiesa Cattolica Romana, che insegna eresie di ogni genere che menano in perdizione.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Posted in Chiesa cattolica romana, Confutazioni, Jorge Mario Bergoglio - Francesco I | Tagged , , , | Leave a comment

Contro la teoria del gender

foto-gender

La teoria del gender in estrema sintesi dice:
«Si diventa uomo o donna a causa di un condizionamento culturale che impone di rivestire un determinato ruolo sociale. Se ogni bambino o bambina fosse davvero libero, sceglierebbe il proprio sesso, potendo arrivare addirittura attraverso tecniche medico-chirurgiche alla riassegnazione del sesso biologico» (https://youtu.be/GsBm4R7ckLU)
Ma questa è una menzogna, una delle tante menzogne generate dal diavolo, il principe di questo mondo di tenebre, che è bugiardo e padre della menzogna. Menzogna che il diavolo con la sua astuzia sta usando per incitare molti a trasgredire i comandamenti di Dio. In altre parole, per incitarli a diventare omosessuali e lesbiche e transessuali. D’altronde il diavolo è chiamato non solo “il seduttore di tutto il mondo” (Apocalisse 12:9), ma anche “quello spirito che opera al presente negli uomini ribelli” (Efesini 2:2).
La Parola di Dio insegna che ognuno di noi è un uomo o una donna in base alla volontà di Dio, per cui se tu sei un uomo lo sei per volontà di Dio, come anche se sei una donna. Il giusto Giobbe diceva infatti a Dio: “Le tue mani m’hanno formato, m’hanno fatto tutto quanto…” (Giobbe 10:8), e il Salmista diceva a Dio: “Poiché sei tu che hai formato le mie reni, che m’hai intessuto nel seno di mia madre. Io ti celebrerò, perché sono stato fatto in modo maraviglioso, stupendo. Maravigliose sono le tue opere, e l’anima mia lo sa molto bene. Le mie ossa non t’erano nascoste, quand’io fui formato in occulto e tessuto nelle parti più basse della terra. I tuoi occhi videro la massa informe del mio corpo; e nel tuo libro erano tutti scritti i giorni che m’eran destinati, quando nessun d’essi era sorto ancora” (Salmo 139:13-16). Quindi, te lo ripeto, sappi che sei nato uomo o donna per espresso volere del Creatore, che è benedetto in eterno. Amen. Non devi diventare un uomo o una donna, ma lo sei già da quando eri nel seno di tua madre perché è là che le mani del Creatore ti hanno fatto maschio o femmina. Questo è l’ordine naturale delle cose, come le ha stabilite Dio sin dal principio.
Cosa accadde infatti al principio? Che Dio “li creò maschio e femmina” (Genesi 1:27). Prima fece l’uomo, e poi con una costola dell’uomo fece la donna, secondo che è scritto: “E l’Eterno Iddio formò l’uomo dalla polvere della terra, gli soffiò nelle narici un alito vitale, e l’uomo divenne un’anima vivente. … Allora l’Eterno Iddio fece cadere un profondo sonno sull’uomo, che s’addormentò; e prese una delle costole di lui, e richiuse la carne al posto d’essa. E l’Eterno Iddio, con la costola che avea tolta all’uomo, formò una donna e la menò all’uomo. E l’uomo disse: ‘Questa, finalmente, è ossa delle mie ossa e carne della mia carne. Ella sarà chiamata donna perché è stata tratta dall’uomo’. Perciò l’uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà alla sua moglie, e saranno una stessa carne” (Genesi 2:7, 21-24). Le evidenti differenze morfologiche quindi che esistono tra uomo e donna, le ha volute Dio sin dal principio. Coloro dunque che tramite operazioni medico-chirurgiche cambiano sesso, sono in abominio a Dio.
Tu dunque sei nato uomo o sei nata donna, perché così il Creatore ha voluto nei tuoi riguardi. E devi perciò prendere atto di questa Sua volontà nei tuoi riguardi, e prestare le membra del tuo corpo al servizio della giustizia per la tua santificazione (Romani 6:19), perché i nostri corpi sono membra di Cristo (1 Corinzi 6:15). Devi dunque comportarti da uomo o da donna, e quindi se sei un uomo devi portarti da uomo e non devi effeminarti, e se sei una donna devi portarti da donna e non devi maschilizzarti, e devi fuggire la fornicazione come anche i vizi contro natura a cui sono dati quegli uomini e quelle donne che hanno lasciato l’uso naturale e che Paolo menziona nella sua epistola ai santi di Roma quando dice: “Perciò Iddio li ha abbandonati a passioni infami: poiché le loro femmine hanno mutato l’uso naturale in quello che è contro natura; e similmente anche i maschi, lasciando l’uso naturale della donna, si sono infiammati nella loro libidine gli uni per gli altri, commettendo uomini con uomini cose turpi, e ricevendo in loro stessi la condegna mercede del proprio traviamento” (Romani 1:26-27). Non ti illudere, coloro che prestano le loro membra al servizio del peccato non rimarranno impuniti, come non rimasero impunite le città di Sodoma e Gomorra, le quali essendosi abbandonate alla fornicazione ed essendo andate dietro a vizî contro natura (Giuda 7), furono da Dio ridotte in cenere perché servissero d’esempio a quelli che in avvenire vivrebbero empiamente (2 Pietro 2:6). Non vivere empiamente dunque, ma vivi santamente.
Non ti lasciare dunque ingannare da coloro che insegnano e promuovono la teoria del gender, per non ribellarti a Dio e attirarti la Sua ira su di te. Anzi, riprova questa teoria e metti in guardia il tuo prossimo da essa.

“Non v’illudete; né i fornicatori, né gl’idolatri, né gli adulteri, né gli effeminati, né i sodomiti, né i ladri, né gli avari, né gli ubriachi, né gli oltraggiatori, né i rapaci erederanno il regno di Dio” (1 Corinzi 6:9-10).
” …. quanto ai codardi, agl’increduli, agli abominevoli, agli omicidi, ai fornicatori, agli stregoni, agli idolatri e a tutti i bugiardi, la loro parte sarà nello stagno ardente di fuoco e di zolfo, che è la morte seconda” (Apocalisse 21:8).

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Posted in Confutazioni, Illuminati, Massoneria, Omosessualità | Tagged , , , , , | Leave a comment

Una riprensione pubblica per il pastore evangelico ‘cessazionista’ John MacArthur

Domenica 16 agosto, qualcuno è salito sul palco mentre il noto predicatore John MacArthur stava parlando, e lo ha ripreso pubblicamente a cagione della sua falsa dottrina che dice che lo Spirito Santo ha cessato di distribuire i suoi doni (cosa che John MacArthur aveva ribadito anche durante la «Strange Fire Conference» di due anni fa dicendo: ‘Noi soltanto crediamo che Egli [lo Spirito Santo] ha cessato una funzione e cioè Egli non dona più ai credenti oggi i doni spirituali miracolosi, doni come il parlare in lingue, profezia e doni di guarigioni – We only believe He has ceased one function and that is He no longer gives believers today the miraculous spiritual gifts, gifts like speaking in tongues, prophecy and healing. – http://www.gty.org/resources/sermons/TM13-7/a-case-for-cessationism).

Questa falsa dottrina è chiamata ‘cessazionismo’, ed anche in Italia è sostenuta da tanti.

E’ un video drammatico, ma che fa riflettere molto.

Ma l’insensato MacArthur e quelli che lo seguono si sono fatti beffe della riprensione! Guardate e sentite da voi stessi in questo video infatti ciò che avviene subito dopo.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

P.s. Leggi ‘La spudorata menzogna diffusa dagli antipentecostali sulle lingue’ in cui confuto proprio quello che dice MacArthur.

Posted in Confutazioni | Tagged , , | 2 Comments

Penuel Mnguni, il «pastore» che costringe i membri della Chiesa a mangiare serpenti vivi

La Chiesa di cui è «pastore» Penuel Mnguni si raduna a Soshanguve, Pretoria (Sud Africa). Costui, che si fa chiamare ‘profeta’, costringe i suoi membri a mangiare serpenti vivi per provare la loro fede, perché secondo lui coloro che hanno una grande fede mangiano di tutto!! Và pure dicendo che al suo comando Dio ha trasformato i serpenti in cioccolato, perché Dio gli ha dato il potere di fare ciò!

Le seguenti foto non lasciano alcun dubbio su quello che questo impostore fa.

snakes(2)

snakes(3)

snakes(4)

snakes(5)

Fonte: http://www.mirror.co.uk/news/world-news/pastor-who-forced-congregation-eat-6104698

E’ stato arrestato con l’accusa di crudeltà verso gli animali.

Spero che questa notizia faccia riflettere per l’ennesima volta i membri di quelle Chiese in mano ad impostori, che usando il nome di Dio sfruttano, maltrattano, ingannano i loro membri con le arti seduttrici dell’errore, e gli estorcono tutto il denaro che vogliono. E che li spinga ad uscire e separarsi da esse.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Posted in Confutazioni, Cose strane | Tagged , | Leave a comment

Serviamo Cristo Gesù

poco-tempo

Fratelli, abbiamo ricevuto da Dio la grazia di vivere per il Signore Gesù Cristo. Non sprechiamo dunque il poco tempo che ci rimane da vivere sulla terra, come invece fanno i pagani che non conoscono Dio, ma spendiamolo servendo Colui “che ci ama, e ci ha liberati dai nostri peccati col suo sangue, e ci ha fatti essere un regno e sacerdoti all’Iddio e Padre suo” (Apocalisse 1:5-6) al quale siano la gloria e l’imperio nei secoli dei secoli. Amen.

Giacinto Butindaro

Posted in Esortazioni | Tagged | Leave a comment

Sulla morte del re Erode Agrippa I

erode-agrippa

Questo è il racconto scritto da Luca (e quindi ispirato da Dio) della morte di Erode Agrippa I (10 a.C. – 44), così come lo troviamo scritto nel libro degli Atti degli apostoli:
“Poi, sceso di Giudea a Cesarea, vi si trattenne. Or Erode era fortemente adirato contro i Tirî e i Sidonî; ma essi di pari consentimento si presentarono a lui; e guadagnato il favore di Blasto, ciambellano del re, chiesero pace, perché il loro paese traeva i viveri dal paese del re. Nel giorno fissato, Erode, indossato l’abito reale, e postosi a sedere sul trono, li arringava pubblicamente. E il popolo si mise a gridare: Voce d’un dio, e non d’un uomo! In quell’istante, un angelo del Signore lo percosse, perché non avea dato a Dio la gloria; e morì, roso dai vermi” (Atti 12:19-23).
Questo invece è il racconto della morte di questo re, così come lo scrisse lo storico Giuseppe Flavio (37 circa – 100 circa) nel suo libro Antichità Giudaiche. Lo ritengo molto interessante perchè conferma il racconto scritto da Luca, collaboratore dell’apostolo Paolo. Leggetelo attentamente.
«Libro XIX:343 – 2. Alla fine del terzo anno di regno su tutta la Giudea, Agrippa si recò nella città di Cesarea, che precedentemente si chiamava Torre di Stratone; e qui celebrò spettacoli in onore di Cesare, sapendo che erano stati istituiti come una festa per la salute di Cesare; in questa occasione aveva luogo un ampio raduno di persone che svolgevano uffici importanti o erano state promosse di grado nel regno.
Libro XIX:344 Nel secondo giorno degli spettacoli, egli andò nel teatro indossando un manto meraviglioso intessuto interamente d’argento. L’argento, illuminato dai primi raggi del sole nascente, sprigionava scintille meravigliose il cui lampeggiamento incuteva timore e paura in coloro che lo fissavano.
Libro XIX:345 Gli adulatori, da varie parti, alzarono subito voci, piuttosto di malaugurio, indirizzandosi a lui come a un dio: “Sii a noi propizio!” e, aggiungevano “finora ti abbiamo temuto come un uomo, ma d’ora in avanti concordiamo nel tenerti al di sopra di un (semplice) mortale”.
Libro XIX:346 Il re non li rimproverò e non respinse, come empia, la loro adulazione; ma di lì a poco guardò in alto e vide un gufo posarsi su una fune al di sopra della sua testa. Subito lo riconobbe come nunzio di tristi presagi, come un’altra volta lo fu di liete notizie, e sentì una fitta al cuore. Sopraggiunse anche un dolore allo stomaco che subito si diffuse dappertutto, acutissimo fin dall’i-nizio. Sussultando, prese a dire ai suoi amici:
Libro XIX:347 << Io, “il vostro dio”, ora sono costretto ad abbandonare la vita, poiché il fato respinge in modo immediato le parole bugiarde dette, or ora, da voi. Da voi sono detto immortale, ed eccomi ora condannato a morire. Io, però, debbo accettare la mia sorte come Dio vuole. In realtà non ho vissuto un'esistenza ordinaria, ma un'esistenza in grande stile, salutata come una vera benedizione”. Libro XIX:348 Mentre pronunciava queste parole era sopraffatto da un dolore sempre più profondo. Si affrettarono quindi a trasportarlo al palazzo; e presso tutti corse voce che era sul punto di morire. Libro XIX:349 Immediatamente il popolo, con donne e bambini, secondo la loro usanza ancestrale, sedettero vestiti di sacco supplicando Dio per il re; e ovunque risuonavano pianti e lamenti. Il re, che giaceva nella sua vasta camera da letto, guardava giù il popolo prostrato e non poté trattenere le lacrime. Libro XIX:350 Straziato dal dolore al ventre, dopo cinque giorni morì. Aveva cinquantaquattro anni d'età e sette di regno.»


Antichità Giudaiche in italiano

http://www.alateus.it/Antichitait.pdf

Posted in Bibbia | Tagged , , | Leave a comment

Una museruola sulla bocca, e un guinzaglio al collo

guinzaglio-bavaglio-chiesa

Proclamano sempre le parole dell’apostolo Paolo: “Io posso ogni cosa in Colui che mi fortifica” (Filippesi 4:13), ma non fiatano contro la Massoneria che ha occupato le denominazioni evangeliche, tanto che si può dire che esse sono sotto ‘occupazione massonica’. Come mai non riescono a dire nemmeno mezza parola contro la Massoneria? A proposito, essi sono anche quelli che gridano sempre ‘siamo liberi in Cristo’. Come mai dunque non sono liberi di dire nemmeno mezza parola contro i diabolici principi massonici che hanno fatto le loro radici nelle denominazioni evangeliche e le stanno trasportando alla rovina? Ma non sarà forse perché possono dire e fare solo quello che vuole la Massoneria? Sì, diciamo che le cose stanno così, che è la Massoneria che gli suggerisce quello che possono o non possono fare, quello che sono liberi o non liberi di fare. Questi non possono dunque fare la volontà di Dio, e non sono affatto liberi; avendo una museruola sulla bocca, e un guinzaglio al collo. Guardatevi e ritiratevi da essi: perché essi sono al servizio della Massoneria, sono schiavi di altri uomini.

Giacinto Butindaro

Posted in Illuminati, Massoneria, Nuovo Ordine Mondiale | Tagged , | Leave a comment

Letizia Tomassone e le «teologie queer»

Letizia Tomassone è una «pastora» della Chiesa valdese. Dal 2006 al 2012 è stata vicepresidente della Federazione delle Chiese evangeliche in Italia. Dal 2010 ha ricevuto l’incarico di docenza e coordinamento dei corsi di “Studi femministi e di genere” presso la Facoltà Valdese di Teologia di Roma. Ascoltate cosa dice in questo convegno tenutosi nel 2014. In questo suo discorso sulle «teologie queer», ella insulta l’Iddio vivente e vero, e approva e difende gli omosessuali. E disprezza quelli che lei chiama ‘i mondi religiosi’, che sono quelli che nell’attenersi alla Parola di Dio riprovano l’omosessualità.

Ecco come sono diventati tanti Valdesi sotto l’influenza della Massoneria che regna nel loro mezzo tramite i tanti massoni che vi sono. E pensare che tante Chiese Pentecostali si sono alleate con i Valdesi!

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Posted in Chiesa Valdese, Massoneria, Omosessualità | Tagged , , , | 1 Comment