Falso sogno sulla decima presso la Chiesa Evangelica di Melito (Napoli)

Ci sono anche falsi sogni. In questo, raccontato da questo credente, Gesù avrebbe addirittura detto ad un credente di dargli la decima: ‘Questa pizza è mia e te la do a te, però a me ne spetta uno spicchio, solo un decimo di questa pizza qua, … ti raccomando, il decimo lo devi dare a me!’

Ma se Gesù non ha comandato ai suoi discepoli di darGLI la decima quando era sulla terra, come mai si dovrebbe mettere a farlo adesso che è in cielo?’ Fratelli, nessuno vi seduca con falsi sogni.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Confutazioni, Cose strane, Decima, Dottrine false, Video e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

9 risposte a Falso sogno sulla decima presso la Chiesa Evangelica di Melito (Napoli)

  1. Vera Poloni scrive:

    Pace.
    Questo video è veramente penoso ed è la prova di come ci si ingegni in tutti i modi al fine di estorcere la decima. Certo è che il popolo napoletano quanto a fantasia è imbattibile.
    Una domanda per il pastore Regalbuto: perché affermi di non essere sostenitore e cioè simpatizzante di Benny Hinn quando sul tuo sito Cristo salvezza per le nazioni si evince il contrario. Il fratello Butindaro non intendeva, come ti ha spiegato, sostenere economicamente ma appoggiare nella dottrina. Non voglio dare un giudizio su Hinn e su ciò che appoggi ma un figlio di Dio e a maggior ragione un pastore non dovrebbe mentire. È un comandamento del Signore.
    Sinceramente mi ha colpito anche il tuo chiamare Martella “figlio del demonio”: non voglio giudicare su chi avesse ragione ma mi sembra un linguaggio eccessivamente forte per un credente.
    Dio ci benedica
    Vera Poloni

  2. Lucia scrive:

    Mi chiedo quando smetterete di diffamare la chiesa di Melito e il pastore Regalbuto che fa tanto per gli altri. Sicuramente avrà inteso sostenere Hinn finanziariamente e per certo non lo fa. Non è un bugiardo.
    Il sogno è vero ma voi non potete capire, non fate altro che giudicare.
    Vergognatevi

    • giacintobutindaro scrive:

      Guarda che qua nessuno hai mai cominciato a diffamare la Chiesa di Melito come neppure il suo pastore. Qui viene riprovato un sogno che non può essere vero perchè si oppone all’insegnamento della Scrittura. La decima infatti non fa parte della legge di Cristo, ma della legge di Mosè; e noi siamo sotto la legge di Cristo. Quindi sei tu che devi vergognarti, perchè difendi un sogno falso dimostrando così di non conoscere le Scritture ed anche di non volerle conoscere. Peggio per te.

  3. Lucia scrive:

    Nel commento fatto in precedenza leggo che un pastore non deve dire bugie quindi è stato dato del bugiardo al fratello Regalbuto. Se poi ha chiamato Martella figlio del diavolo avrà avuto i suoi buoni motivi. Anche voi usate parole forti ma a voi tutto è permesso.
    Infine conosco personalmente il fratello che ha sognato persona onesta e sincera. Tirate un po le somme

    • giacintobutindaro scrive:

      Lucia, risulta anche a me che Regalbuto approvi Benny Hinn, infatti afferma: ‘Il ministerio del fratello Benny Hinn ha portato nella mia vita molte benedizioni,incoraggiandomi nella visione evangelistica’ (http://www.cristotuasalvezza.com/Link.htm) per cui la verità è questa. Per quanto riguarda i motivi per cui egli ha chiamato in quella maniera Martella, faresti bene ad andarglielo a chiedere. Il fatto che tu conosca la persona che ha avuto quel sogno e dici che è una persona onesta, non significa proprio niente. Ciò che importa è quello che dice la Parola di Dio. Noi crediamo che Dio parla anche tramite sogni, ma i suoi sogni confermano la verità. Quindi noi giudichiamo un sogno che contrasta la verità (come quello di cui si parla qua) un sogno falso, ossia un sogno non divino. Per cui se quella persona è onesta e sincera, è rimasto ingannato da un sogno vano. Tirale dunque tu le somme.

  4. Vera Poloni scrive:

    @ Lucia
    Pace. Qui nessuno ha voluto diffamare nessuno. Sono stati riportati i fatti secondo verità come si fa sempre in questo sito. Il pastore Regalbuto può seguire la dottrina che vuole e quel fratello del sogno sarà sicuramente onesto ma ciò che è grave è che si sia reso pubblico un falso sogno
    Che circolino tante eresie in alcune chiese evangeliche è purtroppo vero, compito dei pastori a capo del gregge dovrebbe essere quello di vigilare e di discernere le cose secondo Parola da quelle menzognere.
    Dio ci benedica
    Vera Poloni

  5. Stefano scrive:

    Che la decima sia un comandamento passato insieme alla legge di Mosè è innegabile. Qualche dubbio sulla veridicità della provenienza divina del sogno è più che lecito, visto che Gesù non parla in maniera sistematica sul quanto bisogna dare.
    Personalmente vedo genuinità nel discorso del fratello che parla nel video, ma l’esortazione che dà è di per sè sbagliatissima e voglio credere che non se ne sia accorto.
    Infatti, dalle parole che dice, fa sembrare l’atto del dare a Dio come un lavoro, un dare e amare Dio per la Sua ricompensa, peraltro terrena (già in cambio della salvezza non esiste prezzo così alto che possiamo pagare); in realtà i precetti di Dio è giusto metterli in pratica per amore, fede e gratitudine per la Sua grazia infinita.
    Non dobbiamo dare a Dio per obbligo ma nemmeno per aspettarci una ricompensa, TANTOMENO in denaro. Dio non è un bancomat.
    Dio ci benedice continuando a farci vivere dignitosamente (ALMENO mangiare, bere, vestire e farci svolgere la Sua chiamata per noi), ma le benedizioni che ci arrivano in cambio sono prima di tutto spirituali, quindi più importanti, che dobbiamo ricercare (“cercate prima di tutto le cose del Regno…”).
    Pace a voi fratelli, e che l’amore di Dio ci riempia in ogni momento della nostra vita.

    • giacintobutindaro scrive:

      La Parola di Dio ci comanda di dare, ubbidiamo quindi anche a questo comandamento sapendo che per chi l’osserva la ricompensa è sicura (Proverbi 11:18) perchè Dio è fedele e giusto. “Date, e vi sarà dato: vi sarà versata in seno buona misura, pigiata, scossa, traboccante; perché con la misura onde misurate, sarà rimisurato a voi” (Luca 6:38; “Dia ciascuno secondo che ha deliberato in cuor suo; non di mala voglia, né per forza perché Iddio ama un donatore allegro. E Dio è potente da far abbondare su di voi ogni grazia, affinché, avendo sempre in ogni cosa tutto quel che vi è necessario, abbondiate in ogni opera buona” (2 Corinzi 9:7-8).

      • Stefano scrive:

        E’ vero quello che hai detto, infatti Dio è giusto e fedele e noi facciamo bene a confidare nelle Sue benedizioni. Semplicemente volevo dire che non bisogna guardare al “guadagno” come priorità, ma a Gesù stesso ed all’amore reciproco, fissando lo sguardo su di Lui. Sembra scontato da dire, ma è sempre meglio che non dirlo.
        Comunque ti ringrazio molto per la delucidazione, Giacinto, pace a te.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.