Coloro che ordinano di astenersi dal mangiare la carne insegnano una dottrina di demoni

Paolo ha detto che coloro che “ordineranno l’astensione da cibi che Dio ha creati” (1 Tim. 4:2) proferiranno menzogna. Quindi quei vegetariani che insegnano agli altri di astenersi dalla carne mentono contro la verità.

E Paolo ha anche detto che “non è un cibo che ci farà graditi a Dio; se non mangiamo, non abbiamo nulla di meno; e se mangiamo, non abbiamo nulla di più” (1 Cor. 8:8). Dunque coloro che pensano che astenendosi e facendo astenere anche gli altri dalla carne si possa piacere di più a Dio illudono se stessi, e questo perché “il regno di Dio non consiste in vivanda né in bevanda, ma è giustizia, pace ed allegrezza nello Spirito Santo” (Rom. 14:17). Coloro che sono graditi a Dio ed approvati dagli uomini sono quelli che procacciano la giustizia, la pace e che si rallegrano nel Signore mediante lo Spirito Santo.

Per quanto riguarda il ragionamento dei vegetariani che ordinano l’astensione dalla carne, secondo il quale bisogna tornare ad alimentarsi di sole erbe e frutta perché Dio all’inizio diede all’uomo come nutrimento solo erbe e frutta, esso non è retto perché essi dimenticano che è altresì scritto che Dio dopo il diluvio disse all’uomo che poteva mangiare la carne infatti Egli disse a Noè ed ai suoi figliuoli: “Tutto ciò che si muove ed ha vita vi servirà di cibo; io vi do tutto questo, come l’erba verde…” (Gen. 9:3). E poi, che dire del fatto che Dio al suo popolo nel deserto gli provvide della carne da mangiare, vale a dire le quaglie, secondo che è scritto: “L’Eterno vi darà della carne, e voi ne mangerete” (Num. 11:18)? E del fatto che Dio ordinò ai corvi di portare ad Elia sia la mattina che la sera assieme al pane della carne (cfr. 1 Re 17:2-6)? Ed infine del fatto che Gesù mangiò l’agnello pasquale a Pasqua coi suoi discepoli come prescriveva la legge di Mosè (secondo che è scritto: “E se ne mangi la carne in quella notte; si mangi arrostita al fuoco, con pane senza lievito e con dell’erbe amare” [Es. 12:8]) e che dopo essere risorto mangiò la carne di pesce secondo che è scritto: “Essi gli porsero un pezzo di pesce arrostito; ed egli lo prese, e mangiò in loro presenza” (Luca 24:42-43)? Non sono forse delle chiare conferme che per Dio la carne è lecito mangiarla e che il mangiare carne (naturalmente in maniera temperata) non influisce affatto negativamente né sulla salute e neppure sulla vita spirituale del credente?

Ricordatevi fratelli che tutto quello che noi mangiamo è santificato dalla Parola di Dio e dalla preghiera perciò non ci può recare danno né al corpo e neppure all’anima. La nostra salute sarà danneggiata se noi abusiamo della carne perché in questo caso trasgrediremmo il precetto che dice: “Non esser di quelli che… son ghiotti mangiatori di carne..” (Prov. 23:20), e mieteremmo dalla carne corruzione perché è scritto: “Chi semina per la propria carne, mieterà dalla carne corruzione” (Gal. 6:8). Anche la nostra spiritualità sarà soffocata se mangiamo in misura smoderata la carne perché Gesù ha detto: “Badate a voi stessi, che talora i vostri cuori non siano aggravati da crapula…” (Luca 21:34). Come potete vedere la ‘dieta consigliata’ dai vegetariani agli uomini che prevede l’eliminazione totale della carne và apertamente contro la Parola di Dio. Essa è veramente una dottrina diabolica! Nessuno di loro v’inganni quindi con le sue parole dolci.

Veniamo ora a quei loro ragionamenti che fanno appello al sentimento umano, che sono i seguenti: ‘Pensate alle crudeltà inevitabili verso gli animali per farsene un cibo, e agli effetti che ne derivano in quelli che le infliggono e in quelli che le vedono. Come viene distrutta la tenerezza colla quale noi dovremmo guardare queste creature di Dio! L’intelligenza mostrata da molti animali si avvicina tanto all’intelligenza umana, che è un mistero: gli animali vedono e odono, amano, temono e soffrono; essi usano i loro organi molto meglio di quanto molti esseri umani non usino i loro; manifestano simpatia e tenerezza verso i loro compagni di sofferenze; molti mostrano un affetto per coloro che li curano, molto superiore all’affetto mostrato da taluni della razza umana; essi stringono coll’uomo delle amicizie che non s’interrompono senza grandi sofferenze per loro. Quale uomo che abbia un cuore umano, se mai ha avuto cura di animali domestici, guardando nei loro occhi tanto pieni di fiducia e d’affetto potrebbe ancora sentirsi il coraggio di mandarli sotto il coltello del macellaio? Come potrebbe divorare la loro carne come una leccornia?’

E’ fuori di dubbio che ci troviamo davanti a delle parole che possono toccare il cuore di tanti, tanto sono commoventi. Ma le cose non stanno affatto così come dicono loro, perché costoro dimenticano volontariamente che nella legge di Mosè è scritto: “Potrai a tuo piacimento scannare animali e mangiarne la carne in tutte le tue città, secondo la benedizione che l’Eterno t’avrà largita…” (Deut. 12:15); il che significa che l’uomo ha il permesso divino di uccidere gli animali per mangiarne la carne, e quindi non è affatto una persona spietata o senza cuore chi scanna gli animali per mangiarne la carne. Come potete vedere uccidere gli animali della terra per nutrirsi della loro carne è cosa lecita.

Fratelli, nessuno di costoro vi seduca con questi ragionamenti (che sono commoventi e apparentemente sembrano giusti) perché essi non hanno come fondamento la sacra Scrittura ma solo dei sentimenti umani. Io non mi sento di giudicare chi per sua opinione personale si astiene dall’uccidere gli animali, ma non posso tacermi quando qualcuno usa questo discorso sull’innocenza degli animali e sull’affezione che alcuni di essi mostrano verso l’uomo per ordinare agli altri di astenersi dalla carne e fare passare l’uomo che scanna gli animali quasi per un omicida o per una persona senza cuore.

Giacinto Butindaro

This entry was posted in Confutazioni, Vegetarianismo and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

18 Responses to Coloro che ordinano di astenersi dal mangiare la carne insegnano una dottrina di demoni

  1. Carlo Colloredo says:

    Caro Giacinto,

    ho letto il tuo articolo sul vegetarianensimo e sono rimasto molto deluso perchè non cerchi di capire le motivazioni di coloro che non mangiano carne.

    Io ho smesso di mangiare carne 1 anno fa, dopo essermi stufato di vivere con pastiglie e medicine per tutte le allergie alimentari. Da quando ho eliminato tutti i prodotti di origine animale: carne, pesce, uova, latte, ho perso 22 kg e ho risolto tutti i miei problemi.

    Sei consapevole di tutti i prodotti tossici contenuti nella carne?

    Fammi sapere

    Carlo Colloredo

    • giacintobutindaro says:

      Carlo, nell’articolo ho spiegato che alla luce della Scrittura la dottrina che ordina di asternersi dalla carne è dai demoni. E’ questo quello che devi sapere.

    • Lorenzo says:

      Ciao Carlo
      Giacinto si riferisce a quei cianciatori e seduttori che ingannano molti con le loro dottrine false,Bibbia alla mano.
      Se tu, senza che nessuno ti abbia condizionato, hai iniziato a mangiare vegetariano e ti sei sentito bene, allora è un dono di Dio e continua a non mangiarne se ti fa stare bene con te stesso e con Dio.
      Pace.

  2. Salvatore says:

    Carlo, con serenità inizia nuovamente a mangiare la carne. Prima di iniziare il pasto però, ringrazia Dio nel nome di Gesà Cristo, per quello che vai a mangiare e chiedi a Dio di benedire il tuo pasto. Se avrai fede, anche se mangerai carne essa non ti provocherà nessun disturbo poichè sarà santificata dalla Parola di Dio. Inoltre, chiedi a Dio, nel nome di Gesù, di liberarti da questo fardello poichè è Satana che ti ha convinto di non mangiare carne. Allontanalo nel nome di Gesù Cristo poichè è dottrina di Demoni credere che la carne non sia utile e buona per il nostro organismo. Tutte le pietanze sono buone ed utili poichè create da Dio per le sue creature. Basta consumarle con rendimento di grazie al fine di santificare ciò che si va a mangiare.
    Salvatore

  3. Lisa Paoli Mori says:

    io penso che non sia obbligatorio mangiare la carne,cosi come non e’ peccato mangiarla..se la mangiamo,abbiamo il favore di Dio,se non la mangiamo,non credo che sia un peccato..io per esempio la mangio e non me ne sento colpevole,se pero’ uno non si sente di mangiarla per compassione verso gli animali o per le sostanze che la carne assume a causa della mano dell’uomo non credo che commetta peccato..un po’ come dire che se a me non piace il gorgonzola non sono obbligata a mangiarlo solo perche’ mi hanno detto che posso mangiarlo..quindi dal mio punto di vista se Carlo non si sente di mangiare la carne fa una sua personale scelta,basta che lasci agli altri la posibilità di fare la sua..credo che il peccato non sia nel non mangiare un alimento che Dio ci ha dato,quanto nel non mangiarlo cercando di convincere altri che questo e’ sbagliato agli occhi di Dio..questo si e’ sbagliato

  4. Annalisa says:

    Io temo fortemente le persone come te, caro Giacinto. Cosa c’entra il vegetarianesimo con i demoni???Ma che, scherziamo? Il MALE è in chi fa del MALE, in chi violenta, uccide, segrega, martirizza non in chi ha pietà per l’altro. Come cattolica vegetariana mi sento fortemente offesa dalle tue parole, perchè sicuramente sono una peccatrice, ma di certo il mio non mangiar carne e diffondere il vegetarianesimo con i demoni non ha proprio nulla a che fare. Roba dell’altro mondo!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    • giacintobutindaro says:

      Annalisa, pace a te. Ho fatto passare il tuo commento per spiegare una cosa che credo voi vegetariani non abbiate proprio ancora capito o fate finta di non capire. La Bibbia non biasima coloro che si astengono dal mangiare carne per una loro convinzione personale, ma coloro che ORDINANO o INSEGNANO di astenersi dalla carne e adducono i motivi più svariati (molte sètte fanno ciò). Questa proibizione infatti va contro la Parola di Dio, e questo nel mio articolo è ben chiaro. Se Dio infatti permette l’uccisione di animali per il proprio sostentamento, vuol dire che è lecito cibarsi di carne. Inoltre, il divieto di astenersi dal mangiare cibi che Dio ha creato, è una dottrina di demoni, perchè procede da essi. Ma questo non significa che chi non mangia carne sia posseduto da demoni. Non continuate quindi a tempestarmi di commenti, perchè non li lascerò passare in quanto pieni di offese e di insensatezze. Capisco che voi non accettate la Parola di Dio, ma il problema è vostro e non certamente mio. Io vi ho esposto quello che è il pensiero di Dio. Un’ultima cosa, ma non meno importante: ravvedetevi e credete al Vangelo, per ottenere la remissione dei vostri peccati e la vita eterna, e scampare così alla perdizione eterna costituita da un tormento eterno in un fuoco eterno. Chi ha orecchi da udire, oda.

  5. luciano says:

    la tua parola e una lampada al mio piede e una luce sul mio sentiero, annalisa, quando metterai il signore al primo posto nella tua vita allora non inciamperai piu nella presunzione di sapere tutto, porgi l’orecchio bene attento alla parola di dio leggila, meditala e forse dopo, potrai aggiungere un commento sano. la parola di dio non si interpretra solo per i propri comodi, la parola di dio e’ verita’ e va’ letta con l’aiuto dello spirito santo, e chi ne fa un uso sbagliato sta commettendo un peccato contro di esso. mt, 6, 22,24, la lampada del tuo corpo e l’occhio, se dunque il tuo occhio e’ puro, tutto il tuo corpo sara illuminato ma se il tuo occhio e’ viziato, tutto il tuo corpo sara tenebroso, se dunque la luce che e’ in te e’ tenebre, quanto grandi saranno quelle tenebre. giacinto ti sta mettendo in guardia da un mondo spirituale che tu ancora non conosci, giacinto ha un servizio e’ una chiamata del signore e non puo sottrarsi dal suo ministero, come dottore deve ammaestrare riprendere ed esortare, il signore non tardera a richiedere il suo talento, quando arrivera’ dira bravo servo buono e fedele…………… annalisa il tuo talento sta fruttando.

  6. Franco Leone says:

    Grazie per questo scritto confutatorio preciso ed esaudiente…
    Vorrei chiedervi per favore di darmi delle delucidazioni sul fatto che si debba asservare o meno la dieta Mosaica sul consumo della carne, specie quella del maiale.
    Grazie!

  7. Franco Leone says:

    Grazie….Gentilissimo!
    L’ho letto e mi è stato molto utile!
    Buon lavoro!

  8. Gaetano says:

    I vegeterariani,( o peggio ancora i vegani)come è stato largamente dimostrato dai fratelli,non procedono secondo la volontà di Dio.Tanto è vero che coloro che seguono una simile dieta,vanno incontro a deficit vitaminici,come la B12,che comporta gravi carenze nell’organismo.Infatti essi debbono ricorrere ad un supplemento di tale vitamina.Ora io mi chiedo se fosse normale una tale tipo di nutrizione non ci sarebbe bisogno di ricorrere alla B12. Quindi anche la stessa natura(oltre chiaramente la parola di Dio), ci insegna che state percorrendo un percorso alimentare errato.Pace a tutti i santi,e agli uomini di buona volontà.

    • giacintobutindaro says:

      Comunque, Gaetano, se un credente decide di astenersi dalla carne, perchè questa è la sua convinzione e fa dunque questo per il Signore, io non lo disprezzo. Ma appunto perchè è una sua convinzione personale, non una sua dottrina, perchè nel caso si mettesse a ordinare agli altri di astenersi dalla carne allora insegnerebbe una dottrina di demoni. Pace a te.

      • Gaetano says:

        Pienamente d’accordo Giacinto.L’importante che con la nutrizione che fà, apporti tutti i nutrienti e vitamine,che Dio ha previsto per la nutrizione del nostro corpo.Pace a te

  9. Marzio Veracini says:

    E’ chiaro che Lei non ha mai visitato un allevamento intensivo,un mattatoio;non ha la minima idea di cosa sia la vivisezione.Negli insegniamenti Biblici si afferma che siamo tutte creature di Dio (compreso i nostri fratelli maggiori,gli animali).Afferma subito dopo, che Dio nella Scrittura ci dice che dopo il diluvio, possiamo cibarsi in modo moderato di carne animale.Non conosce Lei, cosa questo comporta riguardo ai nostri fratelli animali??Il grande problema della Teologia è ,,la sofferenza animale,, Oggi abbiamo urgente bisognio di riscrivere una nuova Teologia più COSCIENTE. Penso inoltre che quello asserito nella Sacra Bibbia sia soltanto antropocentrismo (purtroppo).Come Cristiano e Maestro,mi ha profondamente deluso.

    • giacintobutindaro says:

      Marzio, gli animali non sono nostri fratelli. Io proclamo quello che dice la Parola di Dio, che è verità. Tu invece vai contro la Parola di Dio. Inoltre, io sono un Cristiano, ma non chiamarmi maestro perchè uno solo è IL MAESTRO, e cioè Gesù Cristo. Io sono un ministro del Vangelo.

    • Adriano says:

      Marzio, a parte la corretta e precisa risposta di Giacinto, vorrei esortarti a leggere davvero la Bibbia come Parola di Dio e non come uno scritto umano.
      In questo modo capiresti che non c’è nessuna “teologia” da riscrivere.
      Esiste ad esempio un movimento che si fa chiamare “cristiano” e che ha il nome di “vita universale” che parla proprio di queste dottrine (http://camcris.altervista.org/vitauniversale.html). Addirittura costoro dicono che Gesù non mangiava carne!!! Tutte bugie per esaltare un falso cristianesimo e farlo divenire una questione di cibi e bevande, distruggendo così la VERITA’, cioè la nuova vita in Cristo Gesù.

      Dio benedica la sua chiesa.

  10. Tonino Cianchetta says:

    Dio ha creato la Terra e l’Universo infinito per l’uomo che ha voluto a sua immagine e somiglianza, elevandolo ad un grado che ci consenta di essere Suoi fratelli in Amore.
    Nell’atto della creazione del Tutto Dio ha indicato che tutta la Sua opera era buona, senza distinguere tra animali, vegetali e minerali. L’importante è fare un uso di tali elementi nell’interesse di tutta l’umanità. In quanto ai vegetariani che rifulgono nell’astenersi dal mangiare la carne degli animali perché soffrono, vorrei ricordare che le nuove frontiere della scienza hanno dimostrato che anche le piante, e quindi tutti gli esseri viventi soffrono e forse, un giorno, si dimostrerà ciò anche per i minerali. Chiunque per se ritiene che astenersi momentaneamente o per sempre da alcuni cibi e bevande, lo fa come atto di penitenza o di sottomissione a Dio, può ritenersi anche osservante della parola di Dio, purché osserva tutti gli atri precetti divini, ma non può ritenere che gli altri debbano fare altrettanto, perché osservare e praticare la parola di Dio, dall’inizio della creazione e per sempre, è ben altra cosa. Inoltre, mi preme di osservare che noi uomini siamo strani. Ieri adoravamo la luna perché non la conoscevamo, poi abbiamo sostenuto e tutt’ora sosteniamo che l’universo è limitato o si espande segnando i suoi confini a 13,7 miliardi di anni luce, domani prossimo ci dovremo ricredere perché, come diceva Dante, più sappiamo e più sappiamo di non sapere. Anche la scienza è strumento che Dio ci ha messo a disposizione per avvicinarci a Lui, ma non per raggiungerLo. Ciò è possibile soltanto consumando o perdendo la nostra vita terrena per Lui.
    Sono d’accordo in tutto con Giacinto. Chi ha orecchi per udire, oda!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *