Giuliano Salmè partecipa ad assise interconfessionale

Giuliano Salmè, padre di Corrado Salmè, si è proprio dato all’ecumenismo. Anche questa notizia lo conferma.

———————
30 Gennaio 2006

FEDE. Cattolici, evangelisti e avventisti
Bronte, nel nome della pace assise interconfessionale

Cattolici, evangelisti e avventisti a confronto sul tema della verità, della speranza, della pace. Un momento storico, d’unione delle diversità riuniti nella pace.

Per i Giovani francescani, Francesco Fallico ha ricordato come spesso “si abusa dei termini verità e pace”.

Il pastore Giuliano Salmè, della chiesa Evangelica giubileo, scettico sui movimenti per la pace, ha detto che “sarebbe gravissimo voler dare pace se prima non si è in pace con se stessi”.

Il cappuccino fra Salvatore Russo ha dottamente parlato di verità e pace, disquisendone sul piano filosofico.

Per la chiesa Cristiana avventista del Settimo giorno, Giorgio Santese ha spiegato che l’uomo può trovare la soluzione per la pace solo in Dio e non con la politica o la filosofia.

Il rettore del convento, padre Alessandro Bartolotta, ha sublimato l’uditorio con poche parole, soffermandosi sulla cultura dell’essere e non del fare: “L’uomo deve diventare amore e non amare – ha precisato padre Alessandro – poiché l’uomo che è amore non cerca la pace perché già la vive”. [Luigi Putrino]

Notizia tratta da: http://www.bronteinsieme.it/8not/news_2006/01_Gennaio.htm

Questa voce è stata pubblicata in Chiesa cattolica romana, Ecumenismo, Giuliano Salmè, Pentecostali e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.