La musica rock e il satanismo

Questo video è un estratto dalla sesta puntata di La linea dombra del 23 giugno 2009, dedicata alla setta satanica Le bestie di Satana i cui membri si sono macchiati di gravi reati, tra cui lomicidio, e per questi sono stati condannati.

Ho voluto pubblicarlo per indurre a riflettere tutti quei credenti che hanno permesso alla musica rock di entrare nelle Chiese, e fargli capire che la musica rock è di origine Satanica e quindi va rigettata. E vero che non tutto il rock raggiunge o induce a raggiungere gli stessi eccessi, ma rimane il fatto che anche il rock meno duro è di un tipo di musica che produce o induce ad avere atteggiamenti, sentimenti e comportamenti che non si addicono ai santi. E questo perché il rock non è neutrale come tipo di musica, in quanto non esiste una musica neutrale. E quindi il rock va rigettato. Non può essere preso né per cantare a Dio e neppure per evangelizzare.

Non siate disavveduti, fratelli, siate savi. Aborrite il male, e astenetevi da ogni mala apparenza.
Ascoltate la mia confutazione audio dal titolo ‘Contro la cosiddetta musica rock cristiana’

http://www.diretta.lanuovavia.org/archivio-registrazioni-unico.html

La grazia del nostro Signore Gesù Cristo sia con tutti coloro che lo amano con purità incorrotta.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Musica rock, Satanismo e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a La musica rock e il satanismo

  1. Alessio Rando scrive:

    I satanisti diventano degli schiavi del serpente antico!!!
    Che Gesù li tiri fuori dal satanismo!!!

  2. Salvatore scrive:

    Se essi sono preordinati a vita eterna, Gesù Cristo gli donerà ravvedimento e fede nel suo nome. In virtù dell’ascolto e/o dalla lettura della parola di Dio, essi saranno slegati dalle catene che li tengono prigionieri del peccato. Poichè a noi questo è sconosciuto (se siano o meno preordinati a vita eterna), non ci resta che evangelizzarli portando loro la lieta notizia che è la Salvezza nel solo nome di Gesù Cristo. Non siamo, però, tenuti ad avangelizzare i “cani” ed i “porci”, cioè quelli che rigettano coscientemente il buon nome di Gesù Cristo, poichè questi ci si rivolterebbero contro. Siamo tenuti ad evangelizzare i peccatori che non sono a conoscenza del piano di salvezza di Dio che è in Gesù Cristo.
    Salvatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.