Scandalo tra i Battisti in America: un pastore viene scoperto in vacanza con un “ragazzo di vita”!

George Rekers (alla sinistra nella foto) detto “Professor George”, 62 anni, è una figura di spicco del movimento anti-gay americano. Il suo curriculum farebbe impallidire persino un papa: pastore battista e professore, è membro del consiglio d’amministrazione del NARTH, centro di ricerche pseudo-scientifiche sull’ “omosessualità involontaria”. Egli è anche il co-fondatore della lobby conservatrice The Family research Council, uno dei più grandi oppositori del matrimonio omosessuale negli States. Le sue ricerche sulle terapie riparative (per “guarire” gli/le omosessuali) lo hanno fatto diventare il riferimento scientifico per il movimento omofobico d’oltre oceano.

Jo-Vallin Roman alias “Lucien”, 20 anni, invece è un ragazzo prostituto bisessuale, che si autodefinisce “selvatico, e “pronto a tutto”, secondo il suo profilo sul sito web di prostituzione maschile Rentboy.

Questi due non si sarebbero dovuti mai incontrare. Invece il quotidiano della Florida, The Miami New Times, ha rilevato martedì (4 maggio 2010, ndt), in un articolo esplosivo, che il Professor George avrebbe portato Lucien con sé per dieci giorni in Europa all’inizio di aprile. Che lo scandalo cominci…

“E’ una bomba che discredita l’insieme dell’industria ex-gay e prova che questo movimento è una frode, dichiara Wayne Besen, direttore di TWO (The Truth Wins Out), un’associazione che indaga sul movimento anit-gay degli Stati Uniti. Si trovano tracce di Rekers su un gran numero di azione rivolte ad umiliare e disumanizzare le persone omosessuali e transessuali. Dovrebbe scusarsi per la sua estrema ipocrisia”.

Rekers afferma di aver ingaggiato il biondino come “assistente di viaggio” (specialmente per portare i bagagli poiché il dottore soffrirebbe di mal di schiena), precisando che gli è stato raccomandato da alcuni parenti. Solo durante il soggiorno in Europa avrebbe scoperto il profilo del ragazzo sul sito web di prostituzione maschile Rentboy. Poi Rekers si contraddice in una conversazione via Facebook con un bloger: lascia intendere che ha sì conosciuto Lucien tramite Rentboy ma che alla fine il suo scopo era quello di far tornare il ragazzo sulla retta via. Rekers afferma: “Come Gesù Cristo, passo volontariamente il mio tempo con dei peccatori con la lodevole intenzioni di aiutarli. Se parlate con il mio assistente, scoprirete che abbiamo passato molto tempo a discutere di dati scientifici sull’oppurtunità d’abbandonare le relazioni omosessuali”.

Lucien ha parlato ma non ha confermato le parole del suo cliente. Nelle nuove rivelazioni al New Times, egli ha proprio affermato che George Rekers è omosessuale. Il pastore stesso gli avrebbe chiesto di massaggiare quotidianamente il suo corpo nudo, specialmente la parte alta delle cosce e il fondosciena. ” Si oppone all’omosessualità anche se lui stesso è omosessuale” ha affermato il ragazzo dal suo appartamento di Fort Lauderdale, dove è assediato dalla stampa.

Articolo tratto da http://refoitalia.wordpress.com/2010/05/13/un-pastore-viene-scoperto-in-vacanza-con-un-ragazzo-di-vita/#more-1737 (da cui ho tolto qualche piccola parte)

Quello che segue è il servizio della CNN sull’accaduto, in cui viene intervistato Jo-Vallin Roman

Questa voce è stata pubblicata in Battisti in America, Omosessualità, Video e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.