La scuola del gruppo ‘Scegli Gesù’

Ascoltiamo attentamente la ‘pastora’ Roselen, mentre ci spiega le origini del simbolo di ‘scegli Gesù’, e in cosa consiste la scuola di scegli Gesù. Fratelli, io ritengo che questa donna sia una cianciatrice e seduttrice di menti che sta introducendo tra i giovani delle Chiese tanta perversione, ribellione, corruzione, mondanità, e frivolezza. Vi esorto a suonare la tromba.

Questa voce è stata pubblicata in Comportamenti disordinati, Cose strane, Donne pastore o predicatrici, evangelizzazione, Mondane concupiscenze, Musica 'cristiana' moderna, Roselen Boerner Faccio e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

10 risposte a La scuola del gruppo ‘Scegli Gesù’

  1. E’ scandaloso! E’ un attacco alla gioventù cristiana, per contaminarli e allontanarli dalla già difficile cosa da praticare che è la santificazione.

  2. samuele scrive:

    dove sarebbe la perversione, ribellione, corruzione, mondanità, e frivolezza?

    • butindaro scrive:

      Noi la vediamo chiaramente, il fatto dunque che tu non la veda sta ad indicare che sei cieco ed hai la vista corta. Il Signore vende gratuitamente del collirio, vai a comprarne da Lui un pò e ungiti gli occhi, e poi ci vedrai bene e allora vedrai quello che anche noi vediamo. Io per un certo tempo dopo che mi sono convertito ragionavo esattamente come te, perchè avevo la vista corta.

  3. Una scuola che permette alle ragazze di andare in spiaggia in bikini è una scuola da evitare.

  4. samuele scrive:

    Su uno spot di 7 minuti per incitare giovani ragazzi, che potrebbero essere altrove a drogarsi o chissà cosa e a vivere una vita lontana da Dio, a servirlo durante tutto un anno e dedicarsi completamente a lui con il fine di predicare la Sua parola e evangelizzare senza alcuna vergogna in giro per tutta l’Italia; Lei è riuscito a vedere solo che questa scuola permette alle ragazze di andare in spiaggia in bikini?

    • Maria scrive:

      ma secondo te Gesù lo si annuncia mettendosi in bikini e muovendo le anche??

      mi vergogno di vedere certe cose fatte da giovani donne che si credono cristiane.

  5. lorenzo scrive:

    Caro Samuele questa non è la vita cristiana che da onore al Signore, questa è solo depravazione. Io ho 25 anni e non mi sognerei mai di appartenere ad una “scuola” simile.. e vergognoso. Dobbiamo santificarci il piu’ possibile vivendo una vita degna di figli di DIo. Spero tu ti ravveda!

    E triste vedere sempre piu’ corruzione nelle comunità, e purtroppo andrà sempre a peggiorare! Giacinto ha ragione, dobbiamo suonare la tromba!!

  6. Massimo scrive:

    Come sono davvero cambiati i tempi Giacinto! Oggi vale il motto :” O ti formi o ti fermi!”. Però se ti vuoi formare per diventare un buon evangelizzatore e presentare come si deve il messaggio di Cristo in ambito italiano ed europeo” bisogna prima di tutto pagare! E quanto costerebbe questa scuola? Beh, il corso, che a dire della pastore Roselen è nato nel cuore di Dio (min. o:31-34) costa soltanto 3.850 euro e dura un anno! Si studierà si la Bibbia, ma tra una lezione di danza, una di teatro e una affinando l’arte di saper parlare alla gente (min. 5:02-113). Quindi abilità di esposizione e di opera di convincimento). Roselen nella sua di arte, la chiama “evangelizzazione di strada”, ma alla fin fine questa scuola è finalizzata a preparare degli “artisti di strada”dalla faccia tosta! Al termine del corso l’allievo conseguirà un diplomino (min. 5:47-48) e poi via per il tour… a mettere in pratica quanto imparato. Per far partecipare “l’aspirante artista di strada” è necessario però l’autorizzazione nonchè la benedizione del proprio pastore di chiesa, non import di qule denominazione sia, una vale l’altra, non importa! E’ comunque un investimento, secondo Roselen (min. 6:13) e poi finito il corso questa scuola rimanderà i giovani “formati” al mittente e loro saranno in grado di formarne altri! Giacinto, credo che questi delle Chiese Sabaoth stiano creando un effetto domino, finalizzato…a mio avviso, al caos evangelico totale! Mamma mia quanti guai!
    La pastore Roselen afferma di aver realizzato il simbolo della sua scuola, traendo ispirazione e quindi copiandolo da uno simile osservato in giro per Milano nel quale una casa di Moda aveva rappresentato un omino in una posizione sessuale subliminare. E questo, secondo lo spirito della pastora, sia per ridere e scherzare, che per sfidare la gente ad andare oltre…!! Quanta stratoferica stoltezza!
    E questo progetto sarebbe nato, secondo il parlare di questa donna, dal cuore di Dio? Davvero un’idea brillante!… una bella variante al tema originario che invece proponeva quella casa di Moda! Davvero un progetto meraviglioso! (min. O.30-31).
    Sinceramente Giacinto non riesco a capire come tanta gente, giovani soprattutto (per quello che mi dispiace moltissimo) possa cadere in una così evidente rete diabolica!
    Mettersi in bikini al mare? Ma che problema c’è? Per la pastora Roselen essere tutti mezzi nudi, chi in bikini, chi in altri costumi succinti… non importa nulla, l’importante è poter condividere la fede….mica per altro! E poi la ginnastica aerobica, la box nell’acqua tutto è salutare!… Che problema c’è se uno in mutande/costume davanti a tanti racconta la sua storia e magari prega unendo l’utile al dilettevole : sta al mare, si abbronza, si diverte, danza, fa nuove conoscenze, evangelizza, prega magari davanti ad una qualche giovane turista straniera in monokini…che male c’è? E chi più ne ha più ne metta!
    Come se non bastasse alla sera poi, altro divertimento assicurato con balli, danze, intrattenimenti di giocolieri, sputa fuoco….ecc..
    Sinceramente non riesco proprio minimamente ad immaginarmi un apostolo come Pietro o Paolo mentre si tuffano in una così articolata quanto impegnativa attività circense evangelistica! Perchè a questi di Sabaoth non serve affatto la guida dello Spirito Santo, bensì una gran faccia tosta e doti circensi non comuni. Al posto di una buona conoscenza della Parola di Dio, necessita una buona preparazione artistica con varie ed eventuali….eh! Per Roselen l’ Italia ha molta sete di queste cose e finalmente con questa che chiamerei “The High School of confusion”, i Sabaoth cambieranno l’Italia! Ma considerato che questo post e del 2010, mi chiedo Giacinto se Roselen avrà conquistato l’Italia come tanto da lei auspicato e segnato nelle sua agenda ?
    Quante persone avrà veramente dissetato o magari invece le avrà ubriacate, trasformandole in alcolisti cronici?
    Che grande amarezza! Che il Signore invece, continui a preservare la sua Chiesa da tutte queste stoltezze pagane! Pace.

    • giacintobutindaro scrive:

      Massimo, in merito a quelli di sabaoth occorre dire quello che è scritto in deuteronomo: le loro uve son uve avvelenate, i loro grappoli, amari; il loro vino è un tossico di serpenti, un crudel veleno d’aspidi” (Deuteronomio 32:32-33). Per cui è evidente che il vino della Roselen è un vino avvelenato, spiritualmente parlando, che ha prodotto a livello spirituale dei danni enormi in tutti coloro che lo hanno bevuto.

      • Massimo scrive:

        Davvero Giacinto, “la loro vigna viene dalla vigna di Sodoma e dalle campagne di Gomorra”. Conosco ex fratelli e sorelle che purtroppo si sono volti a lavorare in quella vigna e mi dispiace davvero tanto. Eppure abbiamo la medesima Parola! Per anni abbiamo condiviso la medesima santa cena, ma poi purtroppo, hanno preferito bere quel vino tossico!
        Pace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.