Dalla Veglia per le vittime dell’omofobia di Milano. Una ‘riflessione’ della pastora Anne Zell

Giovedì 13 maggio 2010 alle 21 si è tenuta la Veglia ecumenica di preghiera per le vittime dell’omofobia e della transfobia di Milano, organizzata dai gruppi milanesi di ‘cristiani’ omosessuali Il Guado, La Fonte e il Varco-Refo, nell’edificio di culto della Chiesa cattolica di santa Maria della Fonte (chiamato Chiesa Rossa) dei frati Cappuccini. In quella occasione ha predicato la pastora valdese Anne Zell, secondo la quale neppure l’omosessualità potrà separare un cristiano dall’amore di Dio, per cui un Cristiano può tranquillamente essere omosessuale ed erediterà lo stesso il Regno di Dio (ricordo che i valdesi hanno accettato l’eresia ‘una volta salvati, sempre salvati’ per cui questa loro posizione favorevole all’omosessualità non deve sorprendere più di tanto, essendo la naturale conseguenza della suddetta eresia).

E no, signora Anne Zell, tu erri grandemente per mancanza di conoscenza, perchè la Scrittura dice che gli omosessuali non erediteranno il Regno di Dio. Tu stai illudendo te stessa, e quelli che ti ascoltano. Rientra in tè stessa, e riconosci la verità perchè stai menando con te tante anime all’inferno con questo tuo ingannevole messaggio.

Contro i perversi e vani ragionamenti fatti da alcune Chiese Evangeliche a favore dell’omosessualità

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Anne Zell, Chiesa Valdese, Omosessualità, Video e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.