Ramy Ayyad è morto a motivo di Cristo

Rami Ayyad aveva 26 anni, era un cristiano evangelico, sposato e padre di due figli, con un terzo in arrivo. Nell’ottobre del 2007 nella città di Gaza, dei Mussulmani dopo averlo rapito all’uscita della “Libreria protestante della sacra bibbia” che dirigeva nel rione Zaitun, l’hanno ucciso a coltellate e colpi di pistola.
Questo ci serve a ricordare che ancora oggi nel mondo ci sono nostri fratelli che vengono uccisi a motivo della loro fede in Cristo.
In questo video, fatto da Ebrei, vengono raccontati i fatti, e intervistati sia la madre che la moglie. Sono interviste strazianti.

Questa voce è stata pubblicata in Persecuzioni e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.