Quando Dio colpisce gli uomini con i fulmini

Nel libro di Giobbe è scritto: “[Dio] S’empie di fulmini le mani, e li lancia contro gli avversari” (Giobbe 36:32), per cui una delle maniere in cui Dio punisce i suoi avversari è colpendoli con i fulmini. In questo video vedrete dei giocatori di calcio (di due squadre di calcio del Sud Africa) che vengono all’improvviso colpiti da un fulmine mentre è in corso la partita. La partita sarà poi interrotta. Il video è scioccante e terribile, e lo stesso telecronista è rimasto sbigottito nel vedere queste cose. E oltre a ciò ci fa provare dispiacere e tristezza per il male subito da quei ragazzi. Ma io ritengo che questo video serva a far comprendere a tanti chi è Dio, cioè che Dio non è soltanto amore ma anche un vendicatore che si vendica dei suoi avversari (Nahum 1:2), e come Egli ancora oggi rivela dal cielo la sua ira contro i suoi nemici nel tempo e nei modi da Lui stabiliti. Come diceva il salmista: “La mia carne rabbrividisce per lo spavento di te, e io temo i tuoi giudizî” (Salmo 119:120). Che sia questo il sentimento di ognuno di noi verso la maestà di Dio, che ognuno di noi sia preso dal timore di Dio e rabbrividisca pensando ai suoi giusti giudizi. Dice la Sapienza: “Beato l’uomo ch’è sempre timoroso (o “che si spaventa del continuo” – Diodati)! ma chi indura il suo cuore cadrà nella sfortuna” (Proverbi 28:14). Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Giudizi di Dio e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Quando Dio colpisce gli uomini con i fulmini

  1. Gennaro scrive:

    «A tale spettacolo il mio cuore trema
    e balza fuori dal suo posto.
    Udite, udite il fragore della sua voce,
    il rombo che esce dalla sua bocca!
    Egli lo lancia sotto tutti i cieli
    e il suo lampo guizza fino alle estremità della terra.
    Dopo il lampo, una voce rugge;
    egli tuona con la sua voce maestosa;
    quando si ode la voce, il fulmine non è già più nella sua mano.(Giobbe 37:1-4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.