Pastori e membri della Chiesa ‘Renascer em Cristo’ si fanno tatuare

Ecco i tatuaggi che dei pastori e membri della denominazione pentecostale brasiliana ‘Renascer em Cristo’ (nella foto sopra i fondatori Estevam e Sônia Hernandes), di cui per anni ha fatto parte anche il giocatore di calcio Kakà, si sono fatti fare. Alcuni dicono: “Renascer fino alla morte” e uno rappresenta il viso del ‘padre’ apostolo Estevam e della ‘madre’ vescova Sónia.

Pastore Edu

Pastore Gyuliann

Presbitero Junior

Vescovo Rueda

La Bibbia dice:

“Non vi farete incisioni nella carne per un morto, né vi stamperete segni addosso. Io sono l’Eterno”

(Levitico 19:28).

This entry was posted in Comportamenti disordinati, Cose strane, Mondane concupiscenze, Pentecostali, Tatuaggi and tagged , , . Bookmark the permalink.

2 Responses to Pastori e membri della Chiesa ‘Renascer em Cristo’ si fanno tatuare

  1. daniela cristina morganto says:

    Pace di Dio, sono un ex membro della chiesa Renascer em Cristo, ho cominciato a frequentarla proprio dall’inizio del ministero…. sono ormai anni che vivo in Italia e per questo mi definisco ex membro della congregazione, tutto ciò che è successo ai coniugi Hernandes lo seguito da internet e sinceramente mi dispiace questo accanimento verso la chiesa Renascer, ora mi spiego, loro in tutti questi anni hanno portato a Dio milioni di anime che erano perse, credetemi ci ho vissuto in prima persona, che poi abbiano commessi degli errori piuttosto gravi nessuno ne discute, ma di questo dovranno rispondere soltanto loro stessi(con chi gli ha seguiti nei malfatti) davanti a Dio, per quanto riguarda i tatuaggi siamo passati al fanatismo, ma vale sempre e comunque che ognuno risponderà a Dio dei suoi atti. Siamo cristiani, evangelici servi del Dio vivo non siamo i giudici di nessuno, denigrare cosi la gente non è un comportamento equo agli occhi di Dio tanto quanto non è stato equo il loro comportamento, la miglior cosa da fare è pregare e non giudicare

    Dio vi benedica

    • giacintobutindaro says:

      Daniela, pace a te. Qui non si sta denigrando nessuno, costoro sono degli operatori di scandali, così li chiama la Parola di Dio, e così li chiamiamo anche noi. Anche gli apostoli giudicavano coloro che ai loro giorni erano motivo di scandalo e di biasimo della Parola di Dio. Leggi la Bibbia, e smettila di pensare e di dire che denunciare pubblicamente gli scandali e mettere in guardia i santi da coloro che li compiono significhi denigrarli. Sono loro piuttosto che fanno denigrare la Parola di Dio. Noi ci comportiamo come si deve comportare ogni Cristiano. Quindi svegliati, è ora.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>