Pastore Metodista cacciato dalla Chiesa perchè non crede più nel tormento eterno per i peccatori

Chad Holtz, pastore di una Chiesa Evangelica Metodista nella Carolina del Nord, dopo avere commentato favorevolmente sulla sua bacheca di Facebook il libro ‘Love wins’ (L’amore vince) di Rob Bell (un giovane pastore molto famoso in America in quanto è pastore della Mars Hill Bible Church in Grand Rapids, Mich., che conta circa 10.000 membri) in cui l’autore nega l’esistenza di un luogo di tormento in cui i peccatori saranno tormentati per l’eternità e questo perchè, secondo Bell, Dio è amore e non può rilegare miliardi di anime in un luogo di tormento per l’eternità, è stato cacciato dalla Chiesa. Hanno fatto bene. State attenti, fratelli, perchè a furia di porre enfasi sull’amore di Dio si sta facendo strada in mezzo a tante Chiese l’eresia che Dio non può condannare ad un eterno tormento gran parte delle sue creature. Se il pastore della Chiesa che frequentate dovesse accettare questa eresia, allontanatelo subito come hanno fatto i membri di questa Chiesa Metodista.

Nota bene: Secondo l’insegnamento biblico, i peccatori quando muoiono vanno in un luogo di tormento chiamato ades o soggiorno dei morti, comunemente chiamato inferno, per poi risorgere nel giorno del giudizio ed essere gettati in un altro luogo di tormento chiamato morte seconda o fuoco eterno dove saranno tormentati per l’eternità, che molti chiamano inferno anch’esso. Io preferisco chiamare inferno solo l’ades. Comunque nel caso di questo pastore metodista è evidente che egli non crede più all’esistenza sia del primo che del secondo luogo di tormento.

Questa voce è stata pubblicata in Chiesa Metodista in America, Dottrine false e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.