Giovanni Paolo II: un altro idolatra che verrà beatificato

In questi giorni tutti i media parlano della beatificazione di Giovanni Paolo II, prevista dalla Chiesa Cattolica Romana in Vaticano per il prossimo 1 Maggio 2011. Ora, in seguito a questa cerimonia questo uomo sarà dichiarato beato! Ma egli non è e non sarà mai beato, e questo perchè era un idolatra e gli idolatri quando muoiono vanno all’inferno in attesa della condanna definitiva ed eterna che sarà loro data da Dio nel giorno del giudizio. Questa beatificazione quindi è una cerimonia senza alcun valore davanti a Dio.
Che Giovanni Paolo II era un idolatra è manifesto, infatti era un ardente devoto di Maria (cioè un mariano), e non perdeva occasione per renderle il culto. Egli attribuì la sua incolumità in seguito all’attentato subito nel 1981 all’apparizione della ‘Madonna’ di Fatima. Poco dopo l’aggressione alla sua vita, egli consacrò il mondo intero al Cuore Immacolato di Maria. Inoltre, nell’ottobre del 2000, Giovanni Paolo ordinò che la statua ‘miracolosa’ della ‘Madonna’ di Fatima fosse portata in Vaticano in occasione del Gran Giubileo. Domenica 8 ottobre 2000, Giovanni Paolo II assieme a 1.500 vescovi, affidò l’umanità e il terzo millennio alla ‘Madonna’ di Fatima. Oltre a ciò, va detto che la sua forte devozione mariana ha rafforzato la devozione mariana in tutto il mondo. La seguente affermazione, fatta da Giovanni Paolo II nel 2002, ha caratterizzato dal principio alla fine il suo pontificato. Sia lui sia la chiesa cattolica romana, proclamarono che la Regina dei Cieli è fra coloro ai quali essi affidano il proprio futuro. Rivolgendosi a Maria come alla ‘Madre Santissima’ Giovanni Paolo II pregò:

‘A te [Maria] restituisco tutti i frutti della mia vita e del mio ministero. A te affido il futuro della Chiesa, a te offro la mia nazione, in te confido e dichiaro ancora una volta: Totus Tuus, Maria!’

I Mariani sono degli idolatri perché offrono il culto ad una creatura invece che al Creatore; sono degli idolatri perché la Scrittura dice: “Adora il Signore Iddio tuo, ed a lui solo rendi il culto” (Matt. 4:10), mentre loro adorano Maria da loro considerata la loro Signora. E’ vero che loro dicono: ‘Ma noi non l’adoriamo ma la veneriamo’, ma ciò non corrisponde assolutamente al vero in quanto i fatti dimostrano il contrario. Come fanno a dire che la loro venerazione non è idolatria quando essi cantano, pregano e invocano Maria quasi che fosse Dio? C’è un’altra affermazione a cui i Cattolici romani ricorrono allo scopo di fare credere che loro non adorano Maria ma adorano solo Dio, ed è questa: essi dicono che a Dio rivolgono il culto di latria (dal greco latreia che significa ‘adorazione’ e ‘servizio’), ma a Maria il culto di iperdulia (servizio superiore) e non quello di latria. E’ superfluo dire che questo è uno di quei sofismi usati dalla curia romana per difendere il culto a Maria. Il culto va reso solo a Dio; quindi non importa di che tipo sia il culto reso ad altre persone fuori che Dio, se di dulia, di iperdulia, o di protodulia, esso è idolatria.

Fratelli, ve lo ripeto: sappiate che tutti coloro che adorano e pregano Maria sono degli idolatri le cui menti sono state accecate dall’iddio di questo secolo; perciò non vi tirate indietro dal dire ai Cattolici romani che essi si devono ravvedere (smettendo di servire la creatura) e credere nella verità del Vangelo per servire il Creatore che é benedetto in eterno. Amen.

Giacinto Butindaro

This entry was posted in Benedetto XVI, Chiesa cattolica romana, Dottrine false, Giovanni Paolo II, idolatria and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

One Response to Giovanni Paolo II: un altro idolatra che verrà beatificato

  1. luciano says:

    nessun uomo sulla terra ha il potere di santificare qualcuno decidendo che quella persona abbia avuto una vita casta, vi spiego il perche’, alla luce delle scritture solo a dio spetta, 1 tess.5,23 ora il dio della pace vi santifichi egli stesso completamente, e l’intero vostro spirito, anima e corpo siano conservati irreprensibili per la venuta del signore gesu’ cristo. 1 pi 1,15. anzi santificate il vostro signore dio nel vostro cuore e siate sempre pronti a rispondere a vostra difesa a chiunque vi domandi ragione della speranza che e’ in voi con mansuetudine e timore. 1 tess, 4.3, levitico, 19,2…20,26, ci sono tanti altri versi che attestano la verita’ di dio sul decidere di chi sara’ santo apo, 20,12 e vennero giudicati secondo le loro opere, apo,21,27 soltanto quelli che sono scritti nel libro della vita, capisci ,gesu’ ha gia stabilito chi entrera’ in paradiso non saremo certo noi uomini a decidere chi sara santo. essendo un cristiano zelante e fervente piango davanti a queste scritture, mentre la chiesa cattolica romana non fa altro che buttare fango sulla parola di dio. ti ricordo che tu vieni dal fango e fango tornerai cattolico romano. fil, 3,13, fratelli in cristo non ritengo di aver gia ottenuto il premio, ma faccio una cosa, dimenticando le cose che stanno dietro e protendendomi verso le cose che stanno davanti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *