E’ morto un altro falso profeta: Sai Baba

Il 24 Aprile 2011, all’età di 84 anni, è morto il ‘guru’ indiano Sai Baba, Aveva predetto ‘che sarebbe vissuto fino a 96 anni e che sarebbe stato in salute fino ad allora’ (‘Scramble for Dead Indian Guru,’ The Daily Telegraph, Aprile 25, 2011).

Non solo è morto dodici anni prima, ma gli ultimi sei anni era vissuto invalido. Questo è uno dei tanti esempi di come Dio rende vani i presagi dei falsi profeti (Isaia 44:25), in quanto le loro predizioni “sono visioni menzognere, divinazioni, vanità, imposture del loro proprio cuore” (Geremia 14:14), che loro sperano si adempiranno (Ezechiele 13:6).

Sai Baba era certamente un falso profeta che, essendo stato sedotto dal diavolo (si considerava infatti la reincarnazione di Shirdi Sai Baba, morto nel 1918, ed ‘il Padre che mandò Gesù’), ha sedotto molte anime facendogli credere tante eresie di perdizione (tra cui quella che sostiene che ‘noi siamo Dio, ma che l’abbiamo dimenticato’). Ed ora egli, in quanto figlio del diavolo che era suo padre, è sicuramente nell’Ades, in mezzo alle fiamme, a piangere e stridere i denti.

Gesù disse: “E molti falsi profeti sorgeranno e sedurranno molti” (Matteo 24:11), e Sai Baba era uno di questi. Nessuno di costoro vi seduca.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Giudizi di Dio, Sai Baba e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

9 risposte a E’ morto un altro falso profeta: Sai Baba

  1. Lino scrive:

    Gesù disse: “E molti falsi profeti sorgeranno e sedurranno molti” (Matteo 24:11), e Sai Baba era uno di questi.
    …………E tu chi sei per dirlo?

    • giacintobutindaro scrive:

      Sono un servitore di Gesù Cristo, che grazie alla Parola di Dio e alla guida dello Spirito Santo sono in grado di distinguere un vero profeta da uno falso: cosa questa che tu non sei in grado di fare perchè non conosci la Parola di Dio e non hai lo Spirito Santo.

  2. Salvatore scrive:

    Lo si può affermare con certezza per mezzo della Parola di Dio e grazie al discernimento che tutti i figli di Dio hanno per mezzo dello Spirito Santo che promana da Dio Padre e che è in loro dal momento che si sono ravveduti ed hanno creduto nel nome di Gesù Cristo, il figlio di Dio, nostro Signore e Salvatore.

  3. roberto scrive:

    Sono allibito dalla vostra capacità di distinguere il vero dal falso.

    Il fatto reale è che ognuno non può che vedere e prendere consapevolezza

    che di se stesso….figuriamoci se poi le cose si giudicano per sentito dire,o peggio,

    se ad avvalorare tutto ciò non c’è esperienza personale diretta.

    Roberto

    • giacintobutindaro scrive:

      Io non mi meraviglio della tua mancanza di discernimento, perchè ancora brancoli nel buio e quindi non sai dove vai. Gesù ha detto che noi riconosceremo i falsi profeti dai loro frutti, e i frutti di Sai Baba erano malvagi. L’albero malvagio fa frutti malvagi. Molto semplice.

  4. fabio scrive:

    Sai baba si riferiva al calendario lunare. Con esso corrisponde la sua previsione di morte. Qui mi pare che molti giudicano senza conoscere bene le cose. Pieni del classico pregiudizio cristiano cattolico. E con un malcelato e tronfio orgoglio di credere di essere nella verità. È il vostro ego che vi illude con la sua ottusità credetemi.

    • giacintobutindaro scrive:

      Sai Baba è morto nei suoi peccati e quindi ora è nelle fiamme dell’inferno. Questa è la fine che fanno coloro che muoiono nei loro peccati. E questa è la fine che farai anche tu se non ti ravvedi e non credi nel Vangelo.

    • Massimo scrive:

      Fabio, passino anche i fraintendimenti sul calendario…. ma della “salute” poi che dire ??? Ho appreso infatti che quest’uomo creduto dai fedeli un immortale dopo un mese di degenza all’ospedale di Puttaparthi, in Andhra Pradesh, è morto invece come tutti gli umani! Quale sia stata poi la vera causa della sua morte pare non sia ancora molto chiara o la sai tu forse Fabio? E poi quest’uomo così tanto idolatrato dai suoi fedeli come un dio, pare materializzasse la cenere, anelli, statuine e orologi; uno di questi orologi poi chissà come mai era di marca : Seiko, e poi materializzava una cosa molto singolare chiamata “lingam” ovvero fallo sacro. Mah!! Ma ti rendi conto?
      Ha lasciato uno dei più grandi imperi economici dell’India, lo Sri Sathya Sai Central Trust, che comprende centinaia di ettari di terra, gioielli e denaro valutato in milioni di euro, un ospedale sulla collina retrostante, nonché diversi templi, due musei, due ristoranti indiani e uno occidentale e una filiale della State Bank of India, la banca nazionale indiana. Il tutto pare fosse valutato in circa 12 miliardi di euro. Ha fondato altresì un istituto di cultura superiore, scuole e college di cultura generale e di musica, la Scuola internazionale per i valori umani a New Delhi, una di medicina a Prasanthigram, in Andhra Pradesh e a Whitefield, Bangalore, che funzionano anche come ospedali, una casa editrice e alcune cliniche oculistiche. Tutti servizi gratuiti per i poveri, ma dove circolano fiumi di soldi.
      Certo potremmo definirlo un uomo molto impegnato ma con chi, per chi e per che cosa?
      Direi, e qui Fabio come darti torto, che abbia agito per così dire, alla stessa stregua della Chiesa Cattolica Apostolica Romana, che è un impero economico ancor vergognosamente più grande!
      Ho letto che si era ritirato dalle sue apparizioni pubbliche tre anni prima della morte, in un di queste ultime era anche apparso molto provato nel fisico, in sedia a rotelle, quasi immobile nei movimenti.
      Eh sì Fabio : ” Maledetto l’uomo che confida nell’uomo” (Geremia 17:5).
      Se credessi anche solo minimamente in quell’uomo mi sentirei il più meschino della terra, il più misero, cieco, nudo!…altro che ego…classico pregiudizio…orgoglio…illusione….ottusità… e beffa della beffe dovrei pure credere a te?.. che suggelli il tutto col : “credetemi”.
      Ravvediti e Convertiti Fabio, come ti ha esortato caldamente e per il tuo bene Giacinto! Credi nel Vangelo di Cristo Gesù! Lui ha rifiutato “tutti i regni del mondo e la loro gloria” che Satana gli aveva offerto e sarebbe stato pronto a darglieli, bastava solo che Gesù si prostrasse ai suoi piedi e lo adorasse (Matteo 4:8). I beni materiali fanno gola, sono desiderati, amati, ricercati e idolatrati da chi appartiene a questo mondo, mentre i veri credenti cristiani hanno il cuore al regno di Dio (che non è in questo mondo) e alla sua Giustizia!
      Altro che classico pregiudizio cristiano cattolico! La vera ricchezza sta soltanto nel conoscere ed avere il Signore!
      Pensa che un tempo, quando ero ancora un cattolico, ho addirittura pagato per poter vedere il Museo del Tesoro di San Pietro a Roma! Ti inviterei ad andare nel sito della “Basilica di San Pietro e Museo del tesoro visita guidata” per avere un’idea di quanto costa ad un pellegrino questa visita!
      E’ mai possibile pagare per vedere un tesoro? Potevo essere più stupido di così?? Eppure l’ho fatto! E ce ne sono a migliaia che lo fanno ancor’oggi! Ciò avviene quando si è veramente ciechi! Ma grazie a Dio e a Gesù ora ci vedo!

    • fabio scrive:

      Pace Fabio,
      prova a grattare ciò che vedi in superficie e vedrai la vera ipocrisia che viene smascherata dalle parole che si leggono in Luca 16,13 Nessun servo può servire a due padroni: o odierà l’uno e amerà l’altro oppure si affezionerà all’uno e disprezzerà l’altro. Non potete servire a Dio e a mammona».

      Fabio ti parlo da ex cattolico, un giorno di diversi anni fa andai in uno dei tantissimi luoghi dove si parla di apparizioni e se oggi riconosco in essi l’agire dell’anticristo è e ripeto E’ SOLO per GRAZIA DI DIO, con CERTEZZA ti proclamo questo perché vai a vedere il ricavato delle vendite a fine giornata ,mese, anno provenienti da oggetti di”culto”,”venerazione”,allora e solo allora capirai chi vi è dietro tutto questo, oggi si chiamerebbe “dio business”.

      pace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.