Faremo il male onde ne venga il bene? Così non sia

Un Cristiano non può rubare, ammazzare, mentire, frodare, buffoneggiare, parlare volgarmente, corrompere le autorità con denaro, darsi ai piaceri della vita e alle concupiscenze mondane, e all’idolatria, e così via, a fin di bene. Purtroppo però oggi tanti cosiddetti Cristiani giustificano la violazione di quasi ogni comandamento di Dio con la frase ‘Ma noi lo facciamo per il Signore, per un fine giusto quindi!’.

Fratello, non fare il male a fin di bene, perchè questo è condannato dalla Parola di Dio che dice: “Aborrite il male, e attenetevi fermamente al bene” (Romani 12:9).

Sappi che facendo il male si fa biasimare la dottrina di Dio, bestemmiare il nome di Dio, screditare la via della verità, e si è d’intoppo sia alla Chiesa che al mondo; e ci si fa nemici di Dio e ci si attira l’ira e il giudizio di Dio. Facendo il bene invece, si induce gli altri ad onorare la dottrina di Dio, a lodare Dio, e li si incoraggia ad attenersi solo al bene; e si viene amati e premiati da Dio.

“Da questo sono manifesti i figliuoli di Dio e i figliuoli del diavolo: chiunque non opera la giustizia non è da Dio; e così pure chi non ama il suo fratello” (1 Giovanni 3:10).

Chi ha orecchi da udire oda.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Esortazioni, Insegnamenti, Meditazioni e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.