Minacce ed intimidazioni

Queste sono alcune mie considerazioni che ho fatto prendendo spunto da queste parole di un noto giornalista italiano, che descrivono molto bene i rischi che corrono quei giornalisti coraggiosi che denunciano scandali, frodi, corruzione e menzogne soprattutto in certe parti d’Italia.

‘Svegliarsi di colpo la notte perchè la tua auto salta in aria, trovare in ufficio un foglio con su scritto “sei morto”, aprire un pacco con dentro la testa di un capretto. E’ quel che capita nel 2011 in Italia a decine e decine di giornalisti che si ostinano a fare il proprio mestiere in città e paesi dove l’abitudine è quella del silenzio e dell’omertà’ (di Attilio Bolzoni da http://inchieste.repubblica.it/it/repubblica/rep-it/2011/07/30/news/silenzio_stampa-19806491/?ref=HREC1-10).

Anche noi abbiamo ricevuto fino ad ora minacce ed intimidazioni (non di questo genere ma comunque si tratta sempre di minacce ed intimidazioni) per l’opera che stiamo facendo, e da chi? Da persone che si dicono ‘Cristiani Evangelici’. E per quale ragione? Perchè confutiamo le eresie, riproviamo la mondanità e la corruzione dilaganti nelle Chiese, le frodi e gli inganni perpetrati ai danni dei santi, e smascheriamo gli impostori, i cattivi operai, i lupi vestiti da pecore che scorazzano in mezzo alle Chiese Evangeliche. E costoro non vogliono che noi facciamo questo perchè fanno parte del regno del silenzio e dell’omertà, dove devono prevalere le imposture degli impostori, la mondanità dei mondani, gli inganni dei seduttori, gli interessi personali dei servi di Mammona, le eresie degli eretici, la malvagità dei malvagi; e i giusti devono stare in silenzio.

Ma noi abbiamo deciso di non far parte di questo regno di questa gente corrotta e riprovata quanto alla fede, e di alzare la nostra voce a guisa di tromba contro le loro menzogne e le loro frodi, affinchè quante più anime possibili escano dal laccio di questi uccellatori e diventino veramente libere.

In altre parole, abbiamo deciso di fare quello che hanno detto gli apostoli del Signore, secondo che è scritto: “Non siate dunque loro compagni; perché già eravate tenebre, ma ora siete luce nel Signore. Conducetevi come figliuoli di luce (poiché il frutto della luce consiste in tutto ciò che è bontà e giustizia e verità), esaminando che cosa sia accetto al Signore. E non partecipate alle opere infruttuose delle tenebre; anzi, piuttosto riprendetele; poiché egli è disonesto pur di dire le cose che si fanno da costoro in occulto” (Efesini 5:7-12), che gli apostoli stessi facevano, e che prima di loro fecero i santi profeti di Dio.
Per quanto mi riguarda, Dio mi ha comandato: “Grida a piena gola, non ti rattenere, alza la tua voce a guisa di tromba, e dichiara al mio popolo le sue trasgressioni, e alla casa di Giacobbe i suoi peccati!” (Isaia 58:1), e questo voglio fare fino alla fine del mio corso con l’aiuto e la grazia di Dio.

Concludo con alcune parole tratte dal Salmo 94:
“Fino a quando gli empi, o Eterno, fino a quando gli empi trionferanno? Si espandono in discorsi arroganti, si vantano tutti questi operatori d’iniquità. Schiacciano il tuo popolo, o Eterno, e affliggono la tua eredità. …. Chi si leverà per me contro i malvagi? Chi si presenterà per me contro gli operatori d’iniquità? Se l’Eterno non fosse stato il mio aiuto, a quest’ora l’anima mia abiterebbe il luogo del silenzio. Quand’ho detto: Il mio piè vacilla, la tua benignità, o Eterno, m’ha sostenuto. Quando sono stato in grandi pensieri dentro di me, le tue consolazioni han rallegrato l’anima mia. Il trono della nequizia t’avrà egli per complice? esso, che ordisce oppressioni in nome della legge? Essi si gettano assieme contro l’anima del giusto, e condannano il sangue innocente. Ma l’Eterno è il mio alto ricetto, e il mio Dio è la ròcca in cui mi rifugio. Egli farà ricader sovr’essi la loro propria iniquità, e li distruggerà mediante la loro propria malizia; l’Eterno, il nostro Dio, li distruggerà” (Salmo 94:3-5, 16-23).

Pregate per noi, fratelli, affinchè Dio ci liberi dagli uomini malvagi e molesti, che abbondano in mezzo alle Chiese Evangeliche.

Chi ha orecchi da udire, oda.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Esortazioni, Meditazioni e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Minacce ed intimidazioni

  1. luciano scrive:

    gesu’ a detto che il servo non e’ piu’ del suo padrone hanno perseguitato me perseguiteranno anche voi. ma io rispondo che siamo piu’ che vincitori in colui che ci fortifica. carissimo fratello giacinto, vedi, possono forse uccidere la nostra carne ma non il nostro spirito. sarete perseguitati da quelli della vostra stessa cASA. non meravigliarti hanno odiato me odieranno anche voi a causa del mio NOME. gesu’ ha sempre censurato gli scribi e i farisei, per la loro attezzosita’che amano farsi vedere in pubblico, amano i saluti nelle piazze, amano stare ai primi seggi nelle sinagoghe ,e i primi posti nei conviti. luca. 20.19, e in quello stesso momento, i capi dei sacerdoti e gli scribi cercarono di mettergli le mani addosso, perche AVEVANO compreso. loro hanno una colpa maggiore ed e’ per questo che ti condannano. ma guai a voi guide cieche ipocriti pastori, rassomigliate a sepolcri imbiancati,i quali fuori appaiono belli, ma dentro sono pieno di ossa di morti e di ogni immondezza . non temere fratello giacinto gesu’ non permettera’ che ti consegnino nelle mani di pilato , perche’ sta scritto deut. 32.10, egli lo circondo’, se ne prese cura e lo custodi come la pupilla del suo occhio.

  2. luciano scrive:

    vedi fratello giacinto ogni uomo HA,la liberta’ di esprimere cio’ che sente nel proprio cuore, cercando anche di avvicinarsi alla tua causa. siccome noi abbiamo bisogno di aiuto nelle prove e nelle distrette,io mi coinvolgo nel prestarti soccorso spirituale. non per questo devi accettare i miei commenti, ma esortare un fratello riprendendolo nelle sue mancanze direi che e’ opportuno da parte mia farlo, sono scritturale e cerco di non offendere nessuno, se mai possa ferire qualcuno allora quel qualcuno non sta’ camminando nella giustizia di dio. sono un uomo di dio consacrato a lui anima e corpo e non mi lascio intimidire da certi commenti rilasciatoti. combatti e sii fiero di chi stai servendo. davide era appena un ragazzo, per di piu’ un pastore incapace di nuocere, ebbene lui ha affrontato i GIGANTI nella sua vita. in 1 samuele 17.32, nessuno si prda d’animo a motivo di costoro. 1 samuele17.45 allora davide rispose al filisteo, tu vieni a me con la spada con la lancia e il giavellotto, ma io vengo a te nel nome dell’eterno dio degli eserciti delle schiere di israele che tu hai insultato. dio non sonnecchia ne per te ne per chi fa la sua volonta ed io sono uno di quelli pronto a tutto. se solo sapessi della mia vita allora questo messaggio non lo cancelleresti piu’. o sopportato tutto, ogni genere di cosa fino alla morte. io muoio ogni giorno per cristo e non ho piu paura.

  3. vasile nita scrive:

    sono un cristiano evangelico ma non di quelli che minacciano. Non sono italiano .Siamo 5 fratelli e 5 sorelle e all’interno della famiglia ,essendo sposati quasi tutti siamo di più denominazioni. Ma non vediamo l’ora di incontrarci per lodare Dio ,non per gettarci fango addosso . Qui vedo si usa molto parlare male dei fratelli in Cristo. Nella bibbia rumena non ho trovato traccia di versetti che chiamano a questo. Quindi non mi meraviglio che ci sono “fratelli ” come voi che minacciano.Fanno quello che fate voi,in un altro modo! Dio vi benedica!

    • giacintobutindaro scrive:

      Vasile, vedi, anche nella Bibbia Rumena ci sono i passi che esortano a parlare male degli impostori, dei falsi dottori, dei falsi apostoli, dei falsi profeti, dei mercenari che si fanno chiamare pastori, dei servi di Mammona, delle Chiese mondane, delle eresie, degli scandali, IL PROBLEMA E PERO’ CHE TU NON CONOSCI LE SCRITTURE e SEI UN RIBELLE. Sei VERAMENTE un ignorante e un ribelle. Sei uno di quelli che dormono e pensano di essere svegli. Anche contro di te la Bibbia ‘Rumena’ dice delle cose, ma te le dico io in italiano: “Risvegliati, o tu che dormi, e risorgi da’ morti, e Cristo t’inonderà di luce” (Efesini 5:14).

  4. luciano scrive:

    date gloria all’eterno, il VOSTRO DIO prima che faccia venire le tenebre e prima che i vostri piedi inciampino sui monti di oscurita’, perche’ mentre voi aspettate la luce, egli la cambi in ombra di morte e la trasformi in densa oscurita’. geremia 13.16. vasile, essere evangelico non fa’ di te un vero figlio di dio. si e’ figli di dio quando, in mt 16.24, se QUALCUNO, spero che tu sia quel QUALCUNO che vuole andare dietro a gesu’. rinneghi se stesso, prenda la sua croce e mi segua. tu realmente chi stai seguendo le mondane concupiscenze o l’iddio vivente. vedo la confusione che hai in famiglia ognuno segue la propria volonta’. ma rileggi la bibbia attendamente, perche’ i ribelli come te in mt 16.27, dice che ad ognuno rendera’ secondo operato… in romani, 12.2 , in romani 13.12. informati ,leggi, adoperati al servizio a dio, e quando non sai cosa dire non dire niente, non intervenire nei commenti , studiati di essere approvato davanti a dio. efesini 5.11. sono stato chiaro, nessuno muove calunnie al contrario, altri ribelli come te hanno mosso calunnie contro un uomo di dio perche’ sono stati ripresi nei loro modi ,non conformi alla parola di dio. cercati una chiesa seria che ti ammaestri alla verita’ e santita’,e non andare dietro a vani ragionamenti non sei ancora pronto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.