Il cartellone che ha fatto infuriare gli omosessuali

Una Chiesa Evangelica di Ribeirão Preto (313 km da San Paolo, Brasile) ha posto all’aperto un cartellone (nella foto) con questi tre versetti della Bibbia preceduti da ‘Così dice DIO’:

“Se uno ha con un uomo relazioni carnali come si hanno con una donna, ambedue hanno commesso cosa abominevole” (Levitico 20:13);

“Perciò Iddio li ha abbandonati a passioni infami: poiché le loro femmine hanno mutato l’uso naturale in quello che è contro natura; e similmente anche i maschi, lasciando l’uso naturale della donna, si sono infiammati nella loro libidine gli uni per gli altri, commettendo uomini con uomini cose turpi, e ricevendo in loro stessi la condegna mercede del proprio traviamento” (Romani 1:26-27);

“Ravvedetevi dunque e convertitevi, onde i vostri peccati siano cancellati” (Atti 3:19).

Queste parole bibliche contro l’omosessualità e contro gli omosessuali hanno fatto infuriare la comunità locale degli omosessuali, che ha deciso di ricorrere alle vie legali per far rimuovere questo cartellone che secondo loro è una manifestazione di omofobia.

Da: http://www1.folha.uol.com.br/cotidiano/961624-outdoor-evangelico-gera-critica-de-gays-em-ribeirao-preto-sp.shtml

Questo fatto mi ha fatto riflettere su queste cose. Innanzi tutto sul fatto che “chiunque fa cose malvage odia la luce e non viene alla luce, perché le sue opere non siano riprovate” (Giovanni 3:20), e poi sul fatto che quando ai peccatori arriva il messaggio di ravvedimento, coloro che rifiutano di ravvedersi dai loro peccati si infuriano contro coloro che riprovano le loro opere malvagie e li esortano a ravvedersi.

Chi ha orecchi da udire, oda.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Meditazioni, Messaggi per i peccatori, Omosessualità e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Il cartellone che ha fatto infuriare gli omosessuali

  1. nicola iannazzo scrive:

    Se qui in Italia i Valdesi avessero fatto “infuriare” gli omosessuali predicando loro il ravvedimento e quindi rifiutando di benedirne le unioni, che fine avrebbe fatto poi il loro 8 x mille?
    Vedi: http://www.gay.it/channel/attualita/20190/Arcigay-8-per-mille-alla-Chiesa-Valdese.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.