L’antipentecostale Nicola Martella confutato

Questa pagina è dedicata alle confutazioni (da me scritte fino ad oggi) delle false dottrine di Nicola Martella, noto studioso biblico appartenente a quel gruppo di Chiese Evangeliche chiamate ‘Chiese dei fratelli’, ma anche noto ANTIPENTECOSTALE. Ho questa fiducia nel Signore, che vi aiuteranno a guardarvi dal suo lievito, e se invece siete caduti vittime delle sue menzogne a rigettarle. Dio vi benedica. Giacinto Butindaro

– Nicola Martella e il battesimo con lo Spirito Santo
http://giacintobutindaro.org/2010/05/12/nicola-martella-e-il-battesimo-con-lo-spirito-santo/

– Le lingue a Pentecoste non furono date per evangelizzare
http://giacintobutindaro.org/2011/08/24/le-lingue-a-pentecoste-non-furono-date-per-evangelizzare/

– Solo gli apostoli parlarono in lingue il giorno della Pentecoste?
http://giacintobutindaro.org/2011/08/22/solo-gli-apostoli-parlarono-in-lingue-il-giorno-della-pentecoste/

leggi anche questo scritto ‘La promessa del Padre è anche per noi’

ed anche quest’altro ‘René Pache contro Nicola Martella sul numero di coloro che parlarono in lingue il giorno della Pentecoste’

e pure questo ‘Nicola Martella contro le Chiese dei Fratelli sul numero di coloro che il giorno della Pentecoste parlarono in lingue’.

e questo ‘Nicola Martella CONTRO Nicola Martella sul numero di quelli che parlarono in lingue il giorno della Pentecoste!!!’

e questo ‘Nicola Martella CONTRO Nicola Martella sulla presenza delle donne il giorno della Pentecoste!!!’

ed infine questo ‘Nicola Martella ha manipolato le sue dichiarazioni’

– Difendiamo il profeta Agabo dagli attacchi di Nicola Martella
http://giacintobutindaro.org/2010/10/19/difendiamo-il-profeta-agabo-dagli-attacchi-di-nicola-martella/

Leggi anche questo articolo: ‘René Pache contro Nicola Martella anche sul profeta Agabo’.

Nicola Martella e i destinatari della lettera agli Ebrei

L’apostolo Paolo: mandato dalle Chiese o da Cristo?

Secondo Nicola Martella il Cristiano che si uccide non perde la salvezza

Scarica il libro ‘L’antipentecostale Nicola Martella confutato’ che consiste nella raccolta di confutazioni di menzogne insegnate da Nicola Martella che ho scritto nel corso del tempo.

This entry was posted in Chiese dei Fratelli, Confutazioni, Nicola Martella and tagged , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

13 Responses to L’antipentecostale Nicola Martella confutato

  1. Gaetano says:

    Nicola,sarai un docente dell’Antico Testamento,ma se non ti umili e diventi come un piccolo fanciullo,per apprendere le verità basi scritturali neotestamentari,sei in un mare di guai,e anche quelli che ti seguono nei tuoi tortuosi ragionamenti.Vai e piangi dinanzi al signore degli Eserciti,e non sprecare il tempo in cose molto dannose per te e per le anime.Dio benedica i poveri in spirito.Pace a tutti

  2. Davide says:

    o.O veramente? Hai davvero scritto un libro contro Nicola Martella?
    Con tutti i problemi che ci sono al mondo, che ci sono in Italia, tutti i falsi profeti che portano occultismo nelle chiese e creano divisioni…..tu scrivi un libro contro Nicola Martella. E partecipi a creare divisione nella Chiesa.
    Per giuste o sbagliate che siano le tue affermazioni, non credi dovresti spostare il tuo focus su qualcosa di più importante?

    • giacintobutindaro says:

      Pace a te. Ritengo che le menzogne di Martella siano pur sempre menzogne, e dato che tutte le menzogne fanno del male alla Chiesa, ritengo di avere fatto una cosa giusta nel cospetto di Dio. Semmai, tu non hai altro da fare che venire a schernirmi? Con tutte le falsità e le malvagità presenti nella Chiesa, hai persino trovato il tempo e la voglia di venire qua a dire queste insensatezze? Ed infine, qui se c’è qualcuno che crea divisioni nella Chiesa è il tuo caro Martella e tutti quelli come lui. Ma grazie siano rese a Dio che ormai tanti hanno capito e stanno capendo chi porta realmente le divisioni nella Chiesa. Ravvediti dunque.

  3. vera poloni says:

    Pace Davide.
    Cosa fece l’apostolo Paolo a suo tempo? Forse il riprendere le chiese e coloro che erravano era una perdita di tempo? Avrebbe dovuto concentrarsi su qualcosa di più importante?
    Dio ti benedica
    Vera Poloni

  4. luciano says:

    pace a tutti i Santi, Davide perche’ chi e’ Nicola Martella?, non temete coloro che possono uccidere il corpo, temete piuttosto colui che puo’ distruggere sia l’anima che il corpo nella GEENNA (mt,10,28) IPOCRITI!!!

  5. Aldo Benincasa says:

    Come sempre parli da invasato posseduto da satana…

    Sei una piaga per la chiesa

    • giacintobutindaro says:

      Lascio passare il tuo commento affinchè quelli che ancora non ti conoscono sappiano chi sei e si guardino da te. Quello che hai nel cuore quello tiri fuori, ed è manifesto che il tuo cuore è malvagio, perchè solo i malvagi parlano e ragionano come te.

  6. Giuseppe says:

    Il problema non è Nicola Martella o quelli come lui, perché sono persuasi da uno spirito di essere nel giusto, il problema sono tutti quei credenti che non vanno più alla parola di Dio , non sono interessati come i credenti di berea se quello che viene insegnato o detto e o non è conforme alla parola di Dio , e se qualche cosa non ci sembra conforme non anno la forza il coraggio o la conoscenza necessaria per confutarlo, allora si accetta tutto anche che chi si uccide e salvato.
    Signore abbi pietà di noi

  7. Antonio says:

    Il vero problema è lei, sig. Giacinto Butindaro, e tutti i fanatici come lei. Quando imparerete ad usare misericordia? Quando imparerete che la lettera uccide ma lo Spirito vivifica? Imparate a cogliere lo spirito delle parole di Gesù.

    • giacintobutindaro says:

      Noi abbiamo già imparato quello che significa la lettera uccide ma lo Spirito vivifica. Aspettiamo quindi che lo impari pure lei

  8. Marco says:

    Sono Marco. Vorrei brevemente rispondere al fratello Nicola Martella in merito a quello che ha detto contro il fratello Giacinto Butindaro. Sono un fratello in Cristo che frequenta le adi. Purtroppo ho sentito tante cose che non sono conformi a quello che la parola di Dio afferma. E le predicano dai pulpiti approfittando della fede genuina dei fratelli che hanno fiducia in loro e accettano tutto quello che dicono. E le insinuano di nascosto come dice la Bibbia (2 Pietro 2:1). Infatti in questo modo sono sorte le eresie in mezzo a noi. Ed è quello che stanno facendo questi pastori. Ci sono fratelli pastori adi che lo hanno capito ma non denunciano e se lo fanno, lo fanno solo nelle loro assemblee. Ora il fratello Giacinto lo fa apertamente. Mettiamo il caso che il fratello Giacinto non fosse un figlio di Dio, è scritto nei vangeli: “se loro tacciono grideranno le pietre”. Spero che il fratello Nicola Martella legga anche lui quello che ho scritto. E lo invito a rispolverare le Sacre Scritture perché alcune cose che insegna non sono da Dio. A voi che siete con lui leggete la Parola e insieme al fratello pregate che vi faccia vedere qual e’ la verità. Dio benedica tutti voi. Pace.

    • Massimo says:

      Marco temo che qui non si tratta affatto di ” rispolverare le Sacre Scritture” come hai scritto tu, bensì urge da parte di Martella come anche dei suoi un sincero quanto profondo “RAVVEDIMENTO”. Chi agisce e così insegna non conformemente alla Parola di Dio, si fa guidare certamente da un’altro spirito, quello del mondo, non certamente dallo Spirito Santo che invece guida in ogni verità!
      Se poi ci sono pastori nelle Adi (Assemblee di cui tu Marco ne fai parte) ben consapevoli di certe falsità e di false dottrine che circolano nella loro Organizzazione che inevitabilmente vanno contro gli insegnamenti del nostro Signore Gesù Cristo, e non le denunciano…. beh…. sono parimenti “corresponsabili” davanti a Dio! Non si illudano….presto o tardi Dio li chiamerà in giudizio perchè hanno taciuto, hanno nascosto la testa sotto la sabbia come gli struzzi! Loro sono al soldo dell’ Organizzazione ADI, stipendiati e per vil guadagno voltano le spalle alla Verità di Dio!
      Avrà forse Dio misericordia di loro che hanno taciuto coscientemente, volutamente la Verità, così rinnegandola per un piatto di lenticchie?
      Stolti e poveri illusi…ecco quello che sono! Questa è codardia! E la Codardia è una gravissima mancanza se commessa da un militare in tempo di guerra e che il codice penale militare di guerra (perchè se molti ancora non lo sanno siamo in piena guerra spirituale) punisce severamente! Non è forse il Vangelo spiritualmente parlando come un C.P.M.G. e i servi di Dio dei soldati? Certo che sì! Pertanto, se in un esercito che è composto da tante divisioni, brigate, compagnie etc.. ognuna di queste agisse a modo suo, secondo la testa e gli ordini non del Comandante in capo, ma bensì dei rispettivi singoli comandanti, non agirà similmente a quanto è scritto : ” Ogni regno diviso contro se stesso va in rovina…Se dunque Satana è diviso contro sè stesso coma potrà reggere il suo regno?” (Luca 11:17-18).
      E’ davvero fede genuina quella di tanti fratelli adiani che hanno riposto totale fiducia nei loro pastori, in cieca obbedienza non alla Parola di Dio ma bensì a quella di uomini a loro volta sottoposti ad una Organizzazione? Hanno davvero ancora orecchi questi per udire, per riconoscere ancora la voce dell’unico e sommo Pastore che è Gesù? Hanno ancora occhi per vedere oppure brancolano nel buio più totale guidati da questi tali uomini, affatto chiamati da Dio ma bensì da altri loro simili, e tutti insieme, vicini vicini, finiranno nello stagno ardente di fuoco e di zolfo? Che amarezza!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *