Chiese Protestanti di Milano protestano contro la Parola di Dio

Ecco come si sono ridotti tanti ‘protestanti’ (Valdesi, Metodisti ecc.), a protestare contro la verità e a favore della menzogna. In questo caso a favore dell’omosessualità. Ravvedetevi e convertitevi dalle vostre vie malvagie, voi cosiddetti protestanti omosessuali o che appoggiate l’omosessualità.

This entry was posted in Chiesa Valdese, Chiese protestanti storiche, Comportamenti disordinati, Cose strane, Metodisti, Omosessualità, Video and tagged , , , . Bookmark the permalink.

4 Responses to Chiese Protestanti di Milano protestano contro la Parola di Dio

  1. mirko says:

    Pace, devo dire che vedendo questo video, capisco che siamo veramente alla fine. Qui si parla di Milano, e proprio questa citta’ e’ stata devastata da strane dottrine diaboliche, sempre con il pretesto dell’apparente amore (ma falso), distruggendo quello che hanno fatto con grande sacrificio, i nostri nonni ecc. per portare l’evangelo sano e puro. Non credo piu’ sia possibile far parte della chiesa evangelica(qualsiasi corrente) per distinguersi dal mondo, pertanto vi esorto a non attaccarsi a nessuna religione, ma solo alla Parola di Dio, solo cosi’ potremo essere Cristiani, cioe’ seguaci di Cristo e non dell’uomo corrotto.Pace

  2. stefano says:

    ma che c’entra…questi sono cristiani e giustamente protestano contro le discrimazioni, mica a favore dell’omosessualità!! Penso che nessuno di loro sia omosessuale, ma scendono in piazza per i diritti dell’uomo. lo stato è laico e deve garantire diritti non ai cristiani, ma ai cittadini!!
    Essere seguaci di cristo vuol dire amare e difendere gli omosessuali così come tutti gli altri, non perseguitarli!

    • giacintobutindaro says:

      Cosa c’entra? Ma che stai dicendo? I veri Cristiani sono seguaci e servitori di Gesù Cristo, e quindi non appoggiano il diritto a peccare che gli omosessuali pensano di avere, ma lo condannano. Già, perchè gli omosessuali sono dei peccatori, in quanto l’omosessualità è peccato agli occhi di Dio. Il bene degli omosessuali lo si cerca predicando loro che si devono ravvedere e convertire dalle loro vie malvage, e credere nel Vangelo, per essere salvati dalla schiavitù del peccato e scampare al tormento eterno; e non partecipando o organizzando queste manifestazioni in quanto in questa maniera li si aiuta a rimanere nel peccato e a andare all’inferno.

  3. mirko says:

    Pace, io credo che l’unica cosa di cui ci dobbiamo preoccupare e’ mettere in pratica la Parola di Dio, per quanto riguarda la laicita’ dello stato non so cosa dire e mi interessa molto poco se questa tende ad intralciare gli insegnamenti biblici.
    Ci sono molti omosessuali che stanno cercando con disperazione un modo per sfuggire da questa trappola del nemico e l’unica cosa che possiamo fare noi cristiani e’ presentare Cristo e la sua Potenza liberatrice. E’ chiaro che poi ci sono omosessuali a cui non interessa essere liberato da questo inganno e noi cristiani di certo non li perseguiteremo(ci limiteremo a presentare la verita’), ma non possiamo neanche dire allo stato di riconoscere le coppie gay, poiche’ saremo complici di questo disastro.
    Spero di non creare attriti inutili.
    Pace

Comments are closed.