Altri pentecostali ribelli all’ombra di Faraone

Anche la Chiesa Apostolica in Italia, una delle denominazioni pentecostali italiane, ha ora la sua tanto bramata Intesa con lo Stato. Altri Evangelici dunque che si sono alleati con lo Stato, e quindi che si sono messi con gli infedeli, andandosi a rifugiare all’ombra di Faraone. Anche loro hanno preso la Parola di Dio e se la sono gettata alle loro spalle. ‘Ribelli, ravvedetevi e convertitevi dalle vostre vie malvagie’. Anche qui per quelli che vogliono santificarsi e piacere a Dio, la cosa da fare è uscirsene e separarsi.

Chi ha orecchi da udire, oda.

Giacinto Butindaro

Leggi questo mio scritto confutatorio dal titolo ‘L’Intesa con lo Stato e l’8 per mille, ovvero quando la Chiesa fa il male per ricavarne del bene’

Questa voce è stata pubblicata in Chiesa Apostolica in Italia, Comportamenti disordinati, Cose strane e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Altri pentecostali ribelli all’ombra di Faraone

  1. luciano scrive:

    pace a tutti i Santi, sono nato di nuovo dal solo intervento dello SPIRITO SANTO, nessuno uomo mi ha guidato a CRISTO , sono stato attirato dal PADRE per la sua misericordia, donandomi a traverso GESU’ la salvezza.dico questo, perche’ sono stato battezzato nella chiesa “apostolica pentecostale” a pescara. la chiesa si chiama cresy for jesus. il pastore che ministra le pecore del SIGNORE, oggi e’ legato dal laccio di satana. nei modi e nei termini in cui il pastore oggi, porta il marchio di un uomo che ha lasciato il suo primo amore, fornicando con la grande meretrice , “LO STATO”!

  2. luciano scrive:

    pace a tutti i Santi, dimentico un particolare se vi viene in mente di transitare per pescara, fate attenzione di non frequentare questa chiesa da me citata. il pastore si chiama Di Stefano Alberto, e lui e’ a capo di questa comunita’ cresy for jesus. la pace del Signore GESU’ CRISTO sia con tutti voi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.