Felice Antonio Loria, il ‘lungimirante’ presidente delle ADI, si è messo pure con Giuseppe Laiso!

Fratelli che frequentate Chiese ADI, ormai il vostro presidente non si ferma più, si è messo proprio a correre verso mete impensabili fino a non molti anni fa per le ADI.

E’ di pochi giorni fa infatti la notizia della sua partecipazione alla riapertura dell’anno accademico delle Scuole bibliche Uomini-Nuovi-Shepherd University di Como, Gela (CL) e Messina.

Da: http://www.evangelici.net/notizie/1347388588.html

Quindi Felice Antonio Loria (a sinistra nella foto) si è messo con Giuseppe Laiso (a destra nella foto), che è il fondatore della Scuola Biblica Uomini Nuovi come anche della casa editrice Uomini Nuovi. Ci erano arrivate voci tempo fa di un riavvicinamento di Laiso alle ADI o viceversa (Laiso infatti molti anni fa era uscito dalle ADI), ed aspettavamo una conferma che quindi è arrivata.
Ora, io ho conosciuto personalmente Giuseppe Laiso nella mia giovinezza e posso dire di lui che non è un servitore di Cristo ma un servitore di Mammona, oltre che un ecumenico che cammina a braccetto con i Cattolici Romani. A lui non interessa la dottrina di Dio, perchè la calpesta a ripetizione, in quanto lui è un amante del denaro. E non solo, l’ambiente in cui Laiso si muove assieme ai suoi compagni è un ambiente corrotto spiritualmente fino alle midolle, da cui noi all’inizio della nostra conversione fummo costretti ad uscire perchè ci accorgemmo che ad essi non interessava per nulla la Parola di Dio.
Cosa pensare dunque di questa alleanza di Loria con Laiso? Che è l’ulteriore conferma che le ADI sono avviate alla corruzione più totale. E non solo, è la conferma che se Loria frequenta questi ambienti vuol dire che ci si trova a suo agio, che ha comunione con questi personaggi.
Fratelli, vi scongiuro per l’ennesima volta, ad uscire e separarvi dalle ADI, perchè i vostri dirigenti hanno deciso ormai da tempo di camminare per sentieri tortuosi, e di distruggere il sentiero per il quale devono camminare i santi.
Guardate che i vostri dirigenti vi porteranno prima o poi a fare apertamente ecumenismo con i Cattolici Romani, non illudetevi, perchè la strada è quella.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

P.s. Sotto la presidenza di Francesco Toppi era stata diramata una circolare in cui si diceva di non collaborare anche con Giuseppe Laiso, come si può vedere qua. Ma evidentemente Loria la pensa diversamente

P.s. Loria tra gli oratori al Congresso organizzato da Giuseppe Laiso

Come si può vedere da questa locandina presente sul sito dell’EUN (http://www.eun.ch/congresso/Milano_oratori.htm), Felice Antonio Loria sarà tra gli oratori al Congresso Uomini Nuovi che si terrà dal 1 al 4 Novembre 2012 a Milano. SEMPLICEMENTE SCANDALOSO E VERGOGNOSO.

Questa voce è stata pubblicata in Assemblee di Dio in Italia e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Felice Antonio Loria, il ‘lungimirante’ presidente delle ADI, si è messo pure con Giuseppe Laiso!

  1. Domenico scrive:

    Pace sono un fratello di Reggio Emilia e le Adi sono una vergogna x l’opera di Dio

  2. Domenico scrive:

    Caro Giacinto, Come puoi dire a tuo fratello: “Fratello, lascia che io tolga la pagliuzza che hai nell’occhio”, mentre tu stesso non vedi la trave che è nell’occhio tuo? Ipocrita, togli prima dall’occhio tuo la trave, e allora ci vedrai bene per togliere la pagliuzza che è nell’occhio di tuo fratello.
    Non giudicate affinché non siate giudicati anche voi.
    È meglio guardare l’immondizia che abbiamo in casa nostra che piuttosto guardare la polvere nel cantuccio della casa altrui.
    Dio ti benedica. Domenico

  3. Massimo scrive:

    @ DOMENICO, alias Mirco Castro, alias…… se uno vuol essere un “buon e fedele servitore” non farà sempre del suo meglio pur di piacere al suo Signore? E se VEDE anche solo un PO’ di polvere (veste bianca macchiata dalla sozzura del peccato), lui che per primo ama la pulizia (la santificazione), forse non si premurerà di spazzarla via sempre per “amore” verso il suo Signore e prima che ritorni?

    Il dato di fatto è in questo contesto è che l’ ex presidente delle Adi, Francesco Toppi, ancora nel 1988 emanò una circolare che metteva in guardia tutti i confratelli circa la pericolosità di certi movimenti religiosi, denominazioni ecc. visto ” l’impressionante pullulare d’iniziative paraecclesistiche” tra cui in elenco compare anche il “Congresso del Pieno Evangelo” organizzato da Giuseppe Laiso.
    Soltanto oggi 8 aprile 2016, mi trovo a leggere tutte queste cose tra cui anche il fatto che l’attuale presidente delle ADI, succeduto a Toppi, andava invece a braccetto con l’oramai defunto Laiso G. che cosa dovrei mai pensare?
    Una cosa sola : le ADI stanno proclamando il contrario di quanto ebbe a dire Gesù :
    ” Entrate per la porta stretta, poichè larga e spaziosa la via che conduce alla perdizione, e molti sono quelli che entrano per essa. STRETTA INVECE E’ LA PORTA E ANGUSTA LA VIA CHE CONDUCE ALLA VITA E POCHI SONO QUELLI CHE LA TROVANO” (Matteo 7:13-14).
    Sì sì, amico (Matteo 22:12) Domenico alias Mirco… questo connubio tra Loria (Adi) e Laiso (Pieno Vangelo), voleva essere un messaggio molto chiaro, ovvero far credere a molti semplicioni che la porta che conduce alla Vita si può stringere ma anche allargare a seconda dei tempi, delle mode, delle umane esigenze, del pensiero in continuo mutamento di certe menti animate da una sorta di spirito religioso ovvero da “spiritualoidi” (se ben ricordo è questo il termine usato dallo stesso Loria in un precisa circostanza).
    Ma un vero cristiano, nato di nuovo, trasformato dal Vangelo della Grazia, sotto la guida dello Spirito Santo, sa bene che la Parola di Dio è ferma, sicura, certa, eterna e Dio non cambia, “Gesù è lo stesso ieri, oggi ed in eterno” (Ebrei 13:8).
    Mentre è evidente che le Adi nel tempo cambiano mentalità a seconda degli uomini : da presidente a presidente, mutano metodi di evangelizzazione e si adeguano ai tempi! O mi sbaglio forse Domenico, alias Mirco, alias….?
    Pace Giacinto.

  4. Massimo scrive:

    @ ALDO, pace. Non ci resta purtroppo nemmeno il dubbio di chiederci se certuni sbagliano in buona fede o meno, perchè è così evidente che hanno abbassato la guardia e trascinati dall’errore di certi scellerati hanno smesso di crescere nella grazia e nella conoscenza del nostro Signore Gesù Cristo (2° Pietro 3:17-18). “Può un cieco guidare un’altro cieco? Non cadranno tutti e due in un fosso?” (Luca 6:39).
    Del resto chi per un qualche motivo personale frequenta un locale scarsamente illuminato, se non buio del tutto, per quanto gli occhi possano anche abituarsi al buio, la vista resterà di gran lunga menomata, limitata. Così accade in certi locali di culto dove manca lo Spirito di Gesù, il Santo, il Veritiero, Colui che apre (Apocalisse 3:7) e da’ vista spirituale come ai due di Emmaus (Luca 24:31).
    La sentenza per certuni l’ha già pronunciata il caro apostolo Paolo, che a quei Giudei, ebbe a dire : “Ben parlò lo Spirito Santo quando per mezzo del profeta Isaia disse ai vostri padri : – Va’ da questo popolo e dì : “Voi udrete con i vostri orecchi e non comprenderete; guarderete con i vostri occhi, e non vedrete; perchè il cuore di questo popolo si è fatto insensibile, sono divenuti duri d’orecchi e hanno chiusi gli occhi, affinchè non vedano con gli occhi e non odano con gli orecchi, non comprendano
    con il cuore, non si convertano e Io li guarisca!” (Atti 28:25-28).
    Pace Aldo, Giacinto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.