Un video per i Mariani


Leggi il mio libro confutatorio ‘La Chiesa Cattolica Romana’

Questa voce è stata pubblicata in Benedetto XVI, Chiesa cattolica romana, Giovanni Paolo II, idolatria, Video e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Un video per i Mariani

  1. vince scrive:

    Fratello Butindaro. Non ho mai visto un video piu` bello e veritiero come questo. Lo ho guardato tre volte, e penso che ogni cattolico dovrebbe vederlo. Questo deve essere il soggetto di predicazione per il mondo cattolico , e non quei messaggini colorati di amore che fanno molti predicatori evangelici . Che Iddio ti benedica per questo lavoro che fai . Pace del Signore, Vince

  2. Elena scrive:

    Caro fratello Giacinto, volevo vedere anch’io questo video, ma mi dice “questo video non esiste”. Pace a te.

  3. Paolo Berardino scrive:

    Caro Giacinto,che la pace,la forza e la perseveranza sia con te per sempre per mezzo di Gesù Cristo,nostro Salvatore e Redentore.
    Volevo avvisarti che questo video non è nel tuo blog. Se è possibile potresti inviarlo gentilmente per email?
    Pace e Gloria a Dio.

    • fabio scrive:

      Pace Paolo,
      Ho visto il video, lo puoi trovare a questo link, https://vimeo.com/13329469 dal titolo messaggi dal cielo.

      Nel guardare il video, nel vedere quante statue , di ogni dimensione, nel sentire quante menzogne vengono ascoltate da tantissime persone, che poi le accettano come vere senza esaminare quello che ascoltano alla LUCE DELLA PAROLA DI DII, DELL’UNICA VERITÀ GESÙ CRISTO poiché non ve né un’altra.
      Nel vedere questo video ho provato anche dolore perché anche io nel mio passato ho compiuto molte di quelle cose che si vedono, l’ho fatto per ignoranza (Osea 4:6), per mancanza di Amore, di zelo per le cose di Dio (Luca 24:32), ma solo oggi per LA GRAZIA DI DIO IN GESÙ CRISTO, vorrei dire a tutti coloro che invece continuano a vivere nell’apparenza di un falso vangelo pieno di tutte quelle ipocrisie i quali vanno ricercando segni, quello che scrisse l’apostolo Paolo in 1Corinzi 1:21-24
      Poiché il mondo non ha conosciuto Dio mediante la propria sapienza, è piaciuto a Dio, nella sua sapienza, di salvare i credenti con la pazzia della predicazione. I Giudei infatti chiedono miracoli e i Greci cercano sapienza, MA NOI PREDICHIAMO CRISTO CROCIFISSO, che per i Giudei è scandalo, e per gli stranieri pazzia; ma per quelli che sono chiamati, tanto Giudei quanto Greci, predichiamo Cristo, potenza di Dio e sapienza di Dio;

      DATE GLORIA SOLO A DIO, e riflettano tutti quelli che prendono la gloria che spetta a DIO per darla ad altri su quanto si legge in Apocalisse 5:1-10 Vidi nella destra di colui che sedeva sul trono un libro scritto di dentro e di fuori, sigillato con sette sigilli. E vidi un angelo potente che gridava a gran voce: «Chi è degno di aprire il libro e di sciogliere i sigilli?» Ma nessuno, né in cielo, né sulla terra, né sotto la terra, poteva aprire il libro, né guardarlo. Io piangevo molto perché non si era trovato nessuno che fosse degno di aprire il libro, e di guardarlo. Ma uno degli anziani mi disse: «Non piangere; ecco, il leone della tribù di Giuda, il discendente di Davide, ha vinto per aprire il libro e i suoi sette sigilli».
      Poi vidi, in mezzo al trono e alle quattro creature viventi e in mezzo agli anziani, un Agnello in piedi, che sembrava essere stato immolato, e aveva sette corna e sette occhi che sono i sette spiriti di Dio, mandati per tutta la terra. Egli venne e prese il libro dalla destra di colui che sedeva sul trono.
      Quand’ebbe preso il libro, le quattro creature viventi e i ventiquattro anziani si prostrarono davanti all’Agnello, ciascuno con una cetra e delle coppe d’oro piene di profumi, che sono le preghiere dei santi. Essi cantavano un cantico nuovo, dicendo: «Tu sei degno di prendere il libro e di aprirne i sigilli, perché sei stato immolato e hai acquistato a Dio, con il tuo sangue, gente di ogni tribù, lingua, popolo e nazione, e ne hai fatto per il nostro Dio un regno e dei sacerdoti; e regneranno sulla terra».

      Quando Giovanni piangeva alla vista del libro poiché non fu trovato nessuno degno di aprirlo, neppure di guardarlo né in cielo, né sulla terra, né sotto la terra, ma ecco che l’angelo gli disse di non piangere perché il LEONE DELLA TRIBÙ DI GIUDA, il discendente di Davide, ha vinto per aprire il libro e i suoi sette sigilli e poi ancora che parole che coantarono le quattro creature viventi e i 24 anziani prostratisi davanti a GESÙ L’AGNELLO IMMOLATO davanti a COLUI che ha dato la sua vita in ubbidienza al PADRE morendo in croce e RISORTO al terzo giorno per la nostra salvezza e cantarono, «TU SEI DEGNO di prendere il libro e di aprirne i sigilli, perché sei stato immolato e hai acquistato a Dio, con il tuo sangue, gente di ogni tribù, lingua, popolo e nazione, e ne hai fatto per il nostro Dio un regno e dei sacerdoti; e regneranno sulla terra».

      Non dissero “tu sei degna”, ma cantarono “TU SEI DEGNO” in riferimento a GESÙ il SIGNORE sei signori e il Re dei re.

      Maria, colei della quale si legge nei vangeli era una donna umile che seguì il FIGLIO fino sotto LA CROCE, e questo fu per lei un dolore lo stesso di una madre davanti alla morte di un figlio ma credo che oggi il suo parlare nei confronti di chi ingannato da questo essere dall’apparenza di angelo di luce, non sarebbe poi tanto diverso da quelle parole di tiprensione e di esortazione che ebbe a pronunciare l’apostolo Paolo in 1Corinzi 1:10-15 Vi esorto pertanto, fratelli, per il nome del Signore nostro Gesù Cristo, ad essere tutti unanimi nel parlare, perché non vi siano divisioni tra voi, ma siate in perfetta unione di pensiero e d’intenti. Mi è stato segnalato infatti a vostro riguardo, fratelli, dalla gente di Cloe, che vi sono discordie tra voi. MI RIFERISCO AL FATTO CHE CIASCUNO DI VOI DICE: «IO SONO DI PAOLO », «IO INVECE SONO DI APOLLO », «E IO DI CEFA», «E IO DI CRISTO!».
      CRISTO È STATO FORSE DIVISO? FORSE PAOLO È STATO CROCIFISSO PER VOI, O È NEL NOME DI PAOLO CHE SIETE STATI BATTEZZATI? RINGRAZIO DIO DI NON AVER BATTEZZATO NESSUNO di voi, se non Crispo e Gaio, PERCHÉ NESSUNO POSSA DIRE CHE SIETE STATI BATTEZZATI NEL MIO NOME.

      forse Maria è morta in CROCE per voi?, no, è CRISTO GESÙ CHE HA DATO LA SUA VITA IN RISCATTO DI MOLTI, È GESÙ CRISTO L’UNICO MEDIATORE DI SALVEZZA FRA DIO E GLI UOMINI, e non siate ammaliati da questi “falsi messaggi dal cielo” dove si nomina GESÙ ma poi chi fa il suo nome si prende tutta la gloria che spetta solo a Dio, chiedendo venerazione, adorazione e costruzione di templi in suo onore e siate fermi nel rispondere con le stesse parole che GESÙ ci ha insegnato che si leggono in
      Matteo 4:9-10 «Tutte queste cose io ti darò, se, prostrandoti, mi adorerai». MA GESÙ GLI RISPOSE: «VATTENE, SATANA! STA SCRITTO:
      ADORA IL SIGNORE DIO TUO
      E A LUI SOLO RENDI CULTO ».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.