Tre pose massoniche (segnali di riconoscimento)

Salvatore Quasimodo (Modica, 20 agosto 1901 – Napoli, 14 giugno 1968) è stato un poeta italiano, vincitore del premio Nobel per la letteratura nel 1959. Era un massone, in quanto il 31 Marzo del 1922 Salvatore Quasimodo fu iniziato Massone nella Loggia “Arnaldo da Brescia” all’Oriente di Licata, all’Obbedienza del Grande Oriente d’Italia. La Loggia è attualmente operante con il numero identificativo 959, mentre al Poeta è stata intitolata successivamente una Loggia operante con il numero identificativo 1059. Fonte http://notiziariomassonicoitaliano.blogspot.it/2013/04/massoneria-91-anni-fa-iniziato.html

In queste tre foto lo potete vedere in TRE diverse pose massoniche.

quasimodo-pose-massoniche

Chi ha orecchi da udire, oda.

Giacinto Butindaro

Leggete il mio libro ‘La Massoneria smascherata’

Questa voce è stata pubblicata in Illuminati, Massoneria e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Tre pose massoniche (segnali di riconoscimento)

  1. Antonio scrive:

    Ahahahahahah, le pose massoniche???
    Fantastico.
    Siamo tutti massoni allora.
    Complimenti.

    • giacintobutindaro scrive:

      Il tuo commento è importante. E’ infatti proprio grazie a commenti del genere che noi ‘profani’ riceviamo la conferma a quello che diciamo.

  2. massimo scrive:

    @ ANTONIO, ma ti fa’ davvero così tanto ridere osservare quest’uomo distinto, signorile nell’attenta posa assunta, dall’espressione del volto così vera, così reale e vissuta, dall’atteggiamento direi solenne in cui si è fatto cogliere dall’obiettivo ed immortalare in un tempo ormai lontano? T’ inviterei a riosservare quest’uomo attentamente… non svogliatamente, non negligentemente, non superficialmente come ritengo abbia fatto, perchè la tua risata non lascia spazio e speranza di sorta, non ha traccia alcuna di rispetto, nè di nobile pensiero chè pur sono dovuti al poeta che fu!
    Sì, perchè è certo passato fisicamente, ma la sua poesia accarezza ancora i sentimenti di molti, gli stessi del resto che provavo personalmente ai tempi del liceo! La sua poesia allora mi ha arricchito umanamente parlando! E’ stato un uomo che cantava alla solitudine, alla vita in conflitto tra la gioia e il dolore, il tempo che fugge, la morte che incombe sull’uomo, ricordi? : “Ed è subito sera”.
    Tu sei giovane, “il tuo SORRISO IMPRUDENTE” la dice lunga..troppo! Ricordi il detto latino : “Risus abundat in ore stultorum”. Ma ti ricordo anche quanto afferma la Parola di Dio, visto che leggi e scrivi in un sito cristiano : “Lo stolto prende piacere, non nella prudenza, ma soltanto nel manifestare ciò che ha nel cuore” (Proverbi 18:2). Se ti ritieni più saggio ed intelligente di altri, invece : “Benchè si dichiarino sapienti, son diventati stolti..” (Romani 1:22).
    Antonio, è forse perchè hai già letto anche il libro : “La Massoneria smascherata” che Giacinto ha qui postato, che te la ridi? Hai già letto e riflettuto su tutti gli argomenti che lui ha trattato già numerose volte e su cui ci ritorna sempre affinchè “gli savi vi pongano mente e prestino orecchio” (Giobbe 34:2) Oppure no?
    Sei convinto di avere già tagliato il traguardo, nonostante tu abbia percorso solo dieci metri di un percorso invece che consta di svariati chilometri? T’inviterei prima a leggere e bene, informati in giro, ascolta e chiedi ai tuoi fratelli più anziani della loggia che frequenti, sempre se ne fai parte. Ma chiedi a quelli seri, a quelli più su in età, quelli che ci hanno creduto e che ancora credono nel loro G.A.D.U. e nella loro Istituzione. Altrimenti torniamo alla Parola di Dio :”Chi risponde prima di avere ascoltato, mostra la sua follia, e rimane confuso” (Proverbi 18:13).
    Antonio, quel poeta era un massone dichiarato e lo mostrava nei gesti, in quelle pose così come si è fatto fotografare…pur nel suo silenzio parlava, e parla tuttora..eccome!

    @ Giacinto, personalmente comincio a credere che i massoni veri fossero quelli di un tempo! Quelli erano veramente dei signori seri sotto ogni punto di vista e facevano quel che facevano, dicevano quel che dicevano perchè ci credevano veramente! Ce ne saranno ancora di questi ma certamente pochi! Molti invece che vi aderiscono di questi tempi nelle logge credo lo facciano più per varie necessità personali e/o problematiche svariate, mancando in molte cose. Ricordo infatti Stefano Bisi in un video da te postato, a chi intendeva affiliarsi nelle loro logge precisava che non doveva però illudersi, perchè non sarebbe stato aiutato magari a trovare un lavoro o agevolato in qualcosa se si affiliava per questi secondi fini”. Comunque, benchè si tratti di massoni o paramassoni moderni, con novità altre, rispetto a quelli di un tempo, chiaramente il servizio al Serpente Antico riescono ancora garantirlo e bene! Pace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.