Chiese che promuovono un falso Cristianesimo

Se una spogliarellista dicesse di essersi convertita, ma fa ancora la spogliarellista, voi cosa pensereste? Che si è convertita davvero? Non credo. Se un fornicatore dicesse di essersi convertito, ma ancora va con le prostitute o convive con una donna, voi cosa pensereste? Che si è convertito davvero? Non penso. Se un praticante di magia dicesse che si è convertito, ma pratica ancora la magia cosa direste? Che si è convertito davvero? Non credo. Se un idolatra dicesse che si è convertito, ma ancora adora e serve gli idoli, voi cosa direste? Che si è convertito davvero? Non penso. E questo perchè quando uno si converte dalle sue vie malvagie, mostra di essersi convertito abbandonando il peccato. Questo è quello che insegna la Sacra Scrittura.

Perchè dunque oggi in tante Chiese tanti dicono ‘mi sono convertito’ ma continuano a servire il peccato facendo la stessa vita di prima, e i pastori come i membri non badano assolutamente a questo? Ma non è forse scritto: “Se dunque uno è in Cristo, egli è una nuova creatura; le cose vecchie son passate: ecco, son diventate nuove” (2 Corinzi 5:17)?

La ragione è perchè il messaggio che viene predicato da queste Chiese è un messaggio che non prevede la conversione dalle proprie vie malvagie, ma semplicemente l’adesione ad una organizzazione: non vengono predicati nè il ravvedimento e neppure la conversione, per cui puoi diventare ‘cristiano’ senza ravvederti e convertirti!! Ciò produce tanti falsi Cristiani, che appunto perchè sono falsi parlano, ragionano e vivono come quelli del mondo. E così il falso Cristianesimo si sta andando sempre più diffondendo, portando grande discredito alla via della verità.

Da queste Chiese che promuovono il falso Cristianesimo, bisogna uscire e separarsi per cominciare a radunarsi nelle case come facevano gli antichi discepoli, perchè seminare la Parola in esse è come seminare in mezzo alle spine per cui la Parola viene affogata e non può portare frutto. Queste Chiese infatti sono diventate amiche del mondo e nemiche di Dio.

“Dissodatevi un campo nuovo, e non seminate fra le spine!” (Geremia 4:3).

Chi ha orecchi da udire, oda.

Giacinto Butindaro

This entry was posted in Esortazioni, Meditazioni and tagged , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *