I principi della Massoneria sono principi Cristiani?

triangolo-principi-massonici

Mi sono trovato costretto a scrivervi questa breve confutazione, fratelli, perchè ho riscontrato che tanti che si dicono Cristiani sono convinti che i principi massonici di ‘libertà, uguaglianza e fratellanza’ – principi che vi ricordo furono il motto della Rivoluzione francese, che infatti venne organizzata e diretta pressoché integralmente dagli affiliati alla Massoneria – siano principi cristiani. Da qui dunque il loro discorso che la Massoneria è compatibile con il Cristianesimo o magari che non è contraria al Cristianesimo, perchè i suoi principi sono biblici. Ragionamento questo che ha persuaso tanti.

Ma le cose non stanno affatto così, perchè sebbene la Bibbia parli di libertà, uguaglianza e fratellanza, queste parole hanno un significato totalmente diverso da quello che gli danno i massoni.

Cominciamo dalla libertà. Cosa dice la Scrittura? “dov’è lo Spirito del Signore, quivi è libertà” (2 Corinzi 3:17). Ma dov’è lo Spirito del Signore? In coloro che si sono ravveduti ed hanno creduto nel Signore Gesù Cristo e quindi nei figliuoli di Dio, perchè dice Paolo ai Galati: “E perché siete figliuoli, Dio ha mandato lo Spirito del suo Figliuolo nei nostri cuori, che grida: Abba, Padre” (Galati 4:6). Dunque coloro che credono in Gesù Cristo – ossia che credono che Gesù Cristo è il Figlio di Dio morto sulla croce per i nostri peccati e risuscitato il terzo giorno a cagione della nostra giustificazione – sono uomini liberi, il che significa che sono liberi dal peccato, secondo che è scritto che Gesù Cristo “ci ha liberati dai nostri peccati col suo sangue” (Apocalisse 1:5), ed anche “Cristo ci ha affrancati perché fossimo liberi” (Galati 5:1). Non ha forse detto Gesù Cristo stesso: “In verità, in verità vi dico che chi commette il peccato è schiavo del peccato. Or lo schiavo non dimora per sempre nella casa: il figliuolo vi dimora per sempre. Se dunque il Figliuolo vi farà liberi, sarete veramente liberi” (Giovanni 8:34-36)? Ecco dunque cosa intende la Bibbia quando parla di libertà, la libertà dalla schiavitù del peccato che hanno sperimentato coloro che hanno creduto in Gesù Cristo, che però non significa libertà di fare adesso quello che uno vuole, perchè l’apostolo Pietro dice: “Poiché questa è la volontà di Dio: che, facendo il bene, turiate la bocca alla ignoranza degli uomini stolti; come liberi, ma non usando già della libertà qual manto che copra la malizia, ma come servi di Dio” (1 Pietro 2:15-16), e Paolo gli fa eco dicendo: “Perché, fratelli, voi siete stati chiamati a libertà; soltanto non fate della libertà un’occasione alla carne, ma per mezzo dell’amore servite gli uni agli altri” (Galati 5:13). E questo perchè ogni Cristiano è uno schiavo di Cristo (1 Corinzi 7:22) e deve ubbidire ai Suoi comandamenti.
La Massoneria rigetta tutto ciò, perchè rigetta l’opera di espiazione compiuta da Gesù Cristo per liberarci dai nostri peccati. E difatti la Massoneria per ‘libertà’ intende la libertà per l’uomo di fare e credere quello che vuole, per cui nessuno ha il diritto di interferire nel credo o operato altrui andandogli a dire ‘tu sei nell’errore, perciò ravvediti’. La Massoneria dunque tramite questo principio incita gli uomini a rigettare i comandamenti di Cristo Gesù, tra cui c’è quello di predicare agli uomini IL RAVVEDIMENTO (cfr. Luca 24:47), parola che significa ‘cambiamento di mente’. Se infatti tutti sono liberi di credere e fare quello che vogliono (quindi sono liberi anche di credere che Gesù non è il Cristo, che non è morto per i nostri peccati e risorto a cagione della nostra giustificazione; o di credere che l’omosessualità sia del tutto naturale e lecita, e così via), io non ho il diritto di andargli a comandare di cambiare modo di pensare: non vi pare? E naturalmente questa cosiddetta libertà va di pari passo con la tolleranza verso tutti coloro che insegnano cose storte e perverse agli occhi di Dio, e infatti nella Massoneria non esiste opposizione alle eresie, nessuna confutazione di esse, perchè loro ritengono che coloro che la pensano diversamente devono essere tollerati, e infatti la Massoneria accoglie tutti e tollera tutti (tolleranza di cui si vanta); tolleranza che è sostenuta anche citando le parole di Gesù “Non giudicate” (che ovviamente non hanno il significato che gli danno i massoni) perchè secondo i massoni ‘la vera tolleranza consiste non soltanto nel trattenersi dal criticare le azioni e le credenze di coloro con cui noi non siamo d’accordo; ma nel rifiutarsi di raggiungere conclusioni che altri sono necessariamente nell’errore. La tolleranza è il rifiuto di giudicare …. ‘. E’ del tutto evidente quindi che la libertà di cui parla la Massoneria è la libertà secondo la carne condannata dalla Parola di Dio, libertà che oggi viene approvata e difesa in molte Chiese per colpa di uomini empi che si sono intrusi in mezzo ad esse, che non solo affermano che gli uomini sono liberi (avendo il cosiddetto ‘libero arbitrio’) di disubbidire a Dio credendo e facendo cose storte e perverse, e che Dio rispetta la loro libertà, e quindi noi non possiamo andargli a predicare che Dio comanda loro di ravvedersi e convertirsi altrimenti andranno in perdizione; ma affermano anche più o meno esplicitamente che un Cristiano è libero di peccare, perchè tanto Dio lo accoglie così com’è, per cui anche qui nessuno ha il diritto di giudicarlo e riprenderlo, ma tutti hanno il dovere di tollerare il trasgressore e la trasgressione. Ecco dunque perchè il principio della libertà così come lo intende la Massoneria, è ben accetto da queste Chiese condotte da impostori.

Veniamo adesso al principio dell’uguaglianza. Cosa dice la Scrittura? Che c’è uguaglianza nella Chiesa di Dio, in quanto in Cristo non c’è maschio o femmina, schiavo o libero, Giudeo o Greco, secondo che è scritto: “Siete tutti figliuoli di Dio, per la fede in Cristo Gesù. Poiché voi tutti che siete stati battezzati in Cristo vi siete rivestiti di Cristo. Non c’è qui né Giudeo né Greco; non c’è né schiavo né libero; non c’è né maschio né femmina; poiché voi tutti siete uno in Cristo Gesù” (Galati 3:26-28). Quindi davanti a Dio coloro che hanno creduto in Gesù Cristo sono tutti Suoi figliuoli, essi sono in una posizione di uguaglianza perchè sono figli di Dio per la fede in Cristo perchè Egli non ha riguardi personali. Noi credenti quindi siamo tutti UNO in Cristo Gesù, e perchè siamo in Cristo siamo nella verità, perchè Gesù Cristo è LA VERITA’ mentre coloro che non sono in Cristo non sono nella verità.
Per uguaglianza invece i massoni intendono che tutti gli uomini sono ugualmente sinceri e onesti nel professare il loro credo, e quindi se altri hanno differenti dottrine da quelle di Cristo e degli apostoli, sono anche loro in possesso della verità in quanto anche loro sono ugualmente intelligenti ed ugualmente ben informati. E chi sono io dunque per andare ad interferire col credo altrui? Sarei un ingiusto e un presuntuoso se lo facessi, e violerei il principio dell’uguaglianza! Il principio massonico dell’uguaglianza è dunque strettamente collegato a quello della libertà secondo cui ognuno è libero di credere a quello che vuole ed ha il dovere di non cercare di convincere l’altro che è in errore. Anche in questo caso, la Massoneria dimostra dunque di incitare gli uomini contro Cristo, in quanto Gesù ha affermato che chiunque è per la verità ascolta la Sua voce (cfr. Giovanni 18:37), per cui tutti coloro che non ascoltano la Sua voce sono nella menzogna, sono sotto la potestà delle tenebre. Ecco perchè non si possono mettere tutti i credi sullo stesso piano, in quanto l’unico vero credo è quello del Cristiano, in quanto lui ha creduto in Gesù Cristo, Colui che è LA VERITA’ (cfr. Giovanni 14:6). E di conseguenza non si può mettere Gesù sullo stesso livello di Buddha, Maometto, ed altri noti personaggi del passato, come invece fa la Massoneria proprio in virtù del principio dell’uguaglianza, perchè Gesù Cristo è la verità, come anche la via e la vita.

E infine parliamo del principio della fratellanza. Gesù disse ai suoi discepoli: “Ma voi non vi fate chiamar «Maestro», perché uno solo è il vostro maestro, e voi siete tutti fratelli” (Matteo 23:8). Quindi tra coloro che credono in Gesù esiste un legame di fratellanza, e in virtù di ciò essi tra loro si chiamano “fratelli”. Essi sono tutti fratelli perchè sono tutti figli di Dio per la fede in Gesù Cristo, secondo che dice Giovanni: “… a tutti quelli che l’hanno ricevuto egli ha dato il diritto di diventar figliuoli di Dio; a quelli, cioè, che credono nel suo nome; i quali non son nati da sangue, né da volontà di carne, né da volontà d’uomo, ma son nati da Dio” (Giovanni 1:12-13), e Paolo ai credenti della Galazia: “Siete tutti figliuoli di Dio, per la fede in Cristo Gesù” (Galati 3:26)
Per fratellanza invece i massoni intendono che tutti gli uomini sono figli di Dio e quindi fratelli: non esistono figli del diavolo quindi (anche perchè per i massoni non esiste un essere malvagio spirituale chiamato diavolo). Anche in questo caso, questo principio va a contrastare la Parola di Dio che afferma che gli uomini sono per natura figli d’ira, essendo schiavi del peccato, e diventano figli di Dio quando credono nel Signore Gesù Cristo, e che parla dell’esistenza di figli del diavolo che essa chiama ‘zizzanie’ e di cui dice che alla fine dell’età presente saranno raccolti dagli angeli del Signore Gesù e gettati nella fornace del fuoco (cfr. Matteo 13:36-42).

Come potete vedere da voi stessi, fratelli, i principi fondamentali della Massoneria contrastano la verità che è in Cristo Gesù, e quindi sono inaccettabili da parte di un Cristiano. Dovete quindi guardarvi e ritirarvi da chiunque si dice Cristiano ed afferma che i principi massonici di libertà, uguaglianza e fratellanza sono dei principi che si trovano nel Cristianesimo, e che quindi la Massoneria è compatibile con il Cristianesimo, perchè chi parla così mente e vuole sedurvi.

Chi ha orecchi da udire, oda.

Giacinto Butindaro

Leggete il mio libro ‘La Massoneria smascherata’

This entry was posted in Confutazioni, Massoneria and tagged , , , , , , , . Bookmark the permalink.

40 Responses to I principi della Massoneria sono principi Cristiani?

  1. Giorgio says:

    La Massoneria non nega affatto il ravvedimento. Non contempla che ci sia nessuno che possa andare a dire all’altro io ho la verità e tu no. Il ravvedimento avviene quando si sente il buonsenso che proviene dal discorso altrui, quando l’argomento dell’altro risponde meglio e più approfonditamente al proprio quesito. E’ comprensibile il sogno (molto umano) che la verità sia una e che ci sia chi ne ha il monopolio. La pigrizia mentale questo chiede.
    Altra cosa è essere liberi di contestare e di essere contestati nel merito di quel che si dice, dovendo spiegare il proprio ragionamento. La stessa persona che crede una cosa, esponendola può farsi sorgere dei dubbi e ripensare, riflettere, ravvedersi. La differenza quindi sta nel fatto che la Massoneria non crede che il ravvedimento possa essere imposto, estorto, calato e non argomentato se non sulla base di dogmi che si autocertificano (e che nessuno può mettere in dubbio).
    L’uguaglianza è espressione del concetto di Seneca “la verità è anche mia”, anche l’ultimo può muovere una contestazione sensata al primo e questi deve rispondere argomentando come fosse pure lui l’ultimo arrivato. Si è tutti uguali davanti al vero, tutti incerti, tutti esploratori. Il dubbio non sfiora chi non si fa domande o chi ha scelto di dare per vero quello che gli han detto essere tale. E questo no, non è assolutamente un pensare massonico.
    Fratellanza, significa invece che non esiste il male in sè, esiste un disagio, un’incapacità di relazionarsi con il prossimo, di chiedergli aiuto, che porta alle peggiori conseguenze. Fratellanza è quel qualcosa che ti fa capire che non puoi abbandonare nessuno, e che nessuno è cattivo se non come conseguenza di tanta sofferenza. Cercare di unirsi per offrire un progetto di mondo e di società più vicina all’individuo, che coinvolga invece che giudicare per le spicciole per una pigrizia mentale più che per altro, ecco, questo è il senso del tutto. E in fondo, se lo scopo è nobile, Dio capirà che anche queste son opere…se starà attaccato al dogma e al comma, amen, avrà avuto ugualmente senso aver vissuto così per quel che si considerava il massimo bene…

    • giacintobutindaro says:

      Giorgio, tu da massone ci confermi con i tuoi ragionamenti che c’è incompatibilità assoluta tra Cristianesimo e Massoneria, in quanto i principi massonici non sono principi Cristiani.

      • Giorgio says:

        Al contrario, sto dicendo che è solo il concetto di dogma a non essere accettato, per il resto le finalità restano positive, inclusive, di recupero e verso una società più inclusiva dell’individuo che sappia convivere meglio in un mondo in cui ognuno è libero di pensarla come desidera nel limite in cui non prevarica il prossimo.
        Mostrami la tua fede senza le opere, io con le mie opere ti mostrerò la mia fede…vedrà Lui chi ha parlato e chi ha agito…

        • giacintobutindaro says:

          E hai detto niente? Voi massoni rifiutate di accettare i decreti di Dio, i Suoi giudizi, le Sue decisioni, che sono trascritti nella Bibbia. Tra le altre cose, voi rigettate la testimonianza che Dio ha resa circa il Suo Figliuolo Gesù Cristo. E in questa maniera dimostrate di non essere da Dio. Voi rifiutate quindi di ascoltare le parole di Dio. Ecco perchè tra noi Cristiani e voi Massoni non c’è alcuna comunione. Poi in merito al tuo discorso sulla fede, voi avete fede nell’uomo e non certamente fede in Dio. Ecco cosa dimostrate dunque con le vostre ‘opere’, la vostra fiducia nell’uomo. Tra noi e voi c’è proprio un abisso. Voi massoni dovete dunque ravvedervi e credere nel Vangelo, altrimenti andrete all’inferno.

  2. Adriano says:

    La Massoneria, come tutte le altre organizzazioni del mondo, cerca di CANCELLARE Gesù Cristo perchè solo Gesù Cristo:
    – ha affermato di essere Dio incarnato (quindi escludendo ogni altro)
    – ha affermato di essere lui stesso LA Verità (quindi escludendo ogni altra)
    – ha affermato di essere lui stesso LA Via (quindi escludendo ogni altra)
    – ha affermato di essere lui stesso LA Vita (quindi escludendo che esista un altro modo di vivere oltre la morte se non quello proposto da Gesù)

    Quindi TUTTA la vita di Gesù, ogni sua parola e ogni suo gsto sono stati un “dogma”.
    Perchè Dio E’ Verità e Gesù è la Sua incarnazione quindi Gesù E’ LA VERITA’!

    Tutto questo “dogmatico sistema di fede” che Gesù Cristo NON ha imposto a nessuno ma che ha chiaramente annunciato durante tutta la sua vita e che ha testimoniato con la resurrezione, tutto questo sistema di cse sarà evidente quando Egli tornerà dal cielo e giudicherà l’Universo.
    Quel giorno TUTTO sarà chiaro ed evidente… ma sarà troppo tardi per chi non avrà creduto. E gli increduli andranno all’Inferno, insieme a tutti gli altri…

    Fino a quel giorno, tutti gli uomini empi, che negano questo Vangelo e ne propongono altri, continueranno ad esistere. E la Massoneria è in prima linea nel proporre questo “altro vangelo” (in realtà non esiste un “altro vangelo” ma siete voi a proporlo)… proponete un Gesù simile a Ghandi o Budda… negate l’Inferno… negate che esita UNA Verità (cioè Gesù)… dite la menzogna che se si crede ad una Verità equivale ad imporre quella verità (ma non è vero, i cristiani non impongono niente a nessuno) mentre siete VOI che imponete questo modo di pensare per cui “non esiste una verità assoluta…”
    Siete voi i violenti, che avete imposto con le rivoluzioni (Francese, americana…) il vostro modo di pensare in nome di un progresso che avete in testa solo voi.
    Siete voi che avete imposto questo modo di pensare per cui l’uomo viene dalla scimmia, siete voi che avete invaso la società di “modernismo”, privando i nostri giovani della possibilità di conoscere il Vangelo di Gesù Cristo, bombardandoli fin da piccoli di propaganda anti-cristiana (avvalendovi della Chiesa Cattolica che smentisce Cristo ogni giorno).

    E ci venite ad insegnare cosa è il “ravvedimento”?

    Ma voi di cosa vi dovreste ravvedere visto che Gesù Cristo per voi non è il Giudice dell’Universo? Senza giudizio non c’è colpa e senza colpa (peccato) non c’è bisogno di ravvedimento. Quindi che cosa volete saperne voi di ravvedimento?

    Per questi motivi, anche per essere coerenti con voi stessi, prima di scrivere o di parlare, riflettete bene.

    Dio benedica la Sua chiesa.

    • giacintobutindaro says:

      Adriano, faccio alcune precisazioni.
      Gesù è la Parola (che era nel principio con Dio ed era Dio) fatta carne e quindi è il Figliuolo di Dio disceso dal cielo che partecipò del sangue e della carne: Gesù non è dunque Dio Padre incarnato.
      Gli increduli quando muoiono vanno nelle fiamme dell’Ades in attesa del giorno del giudizio (dopo il millennio) quando risorgeranno e saranno giudicati e gettati anima e corpo nel fuoco eterno dove saranno tormentati per l’eternità.
      Quando Gesù tornerà dal cielo farà ” vendetta di coloro che non conoscono Iddio, e di coloro che non ubbidiscono al Vangelo del nostro Signor Gesù. I quali saranno puniti di eterna distruzione, respinti dalla presenza del Signore e dalla gloria della sua potenza” (2 Tessalonicesi 1:8-9).
      Pace a te

      • Adriano says:

        Certamente Giacinto non volevo fare un minitrattato di dottrina e quindi in alcune parti sono stato sintetico. Ad esempio è pur vero che “alla fine” si va all’Inferno, anche se si è stati nell’Ades…

        Ma ai massoni queste cose non interessano: per questo ho voluto sintetizzare; infatti loro contestano l’essenza di tutto il cristianesimo e non i singoli punti che invece interessano noi che amiamo la Parola di Dio (e quindi Gesù)!

        Ti ringrazio per le precisazioni, Dio ti benedica.

        • Stefano says:

          I tuoi sono discorsi generalisti non applicabili . Ho dimostrato in più occasioni come anche voi interpretiate la Bibbia. L’illusione di prenderla alla lettera resta tale: un’illusione.

          • giacintobutindaro says:

            Stefano, sappi che gli illusi siete proprio voi massoni, che non accettate la Bibbia per quella che è, la Parola di Dio, e quindi rifiutate di credere nel Vangelo di Cristo. Ravvediti quindi e credi nel Vangelo, altrimenti quando morirai andrai a raggiungere i tuoi fratelli massoni che sono nelle fiamme dell’inferno, che si erano illusi come ti stai illudendo tu.

          • Adriano says:

            Stefano, ma che hai “dimostrato”?
            E’ ovvio che se torci il significato di un testo, puoi dire che gli altri che lo eggono per come è lo stanno interpretando.

            Già gli apostoli vedevano all’opera quelli come te 2000 anni fa e perciò Pietro scrisse in una sua lettera, parlando del caro fratello Paolo:

            14 Perciò, carissimi, aspettando queste cose, fate in modo di essere trovati da lui immacolati e irreprensibili, in pace. 15 E ricordate che la pazienza del nostro Signore è in funzione della salvezza, come anche il nostro caro fratello Paolo vi ha scritto, secondo la sapienza che gli è stata data; 16 e questo egli fa in tutte le sue epistole, in cui parla di queste cose. In esse vi sono alcune cose difficili da comprendere, che gli uomini ignoranti ed instabili torcono, come fanno con le altre Scritture, a loro propria perdizione. 17 Voi dunque, carissimi, conoscendo già queste cose, state in guardia per non venir meno nella vostra fermezza, portati via dall’errore degli empi. 18 Crescete invece nella grazia e nella conoscenza del Signore e Salvatore nostro Gesù Cristo. A lui sia la gloria, ora e in eterno. Amen.

          • Stefano says:

            Prendere un testo per come è. E’ una frase priva di logica dal momento che anche voi, per dire una cosa elementare, vi appoggiate a un Canone e ad alcune traduzioni.

  3. endrio says:

    Giorgio permettimi:Dal tuo modo di esprimerti metti in risalto la tua cultura assieme alla sapienza umana,giacche voi stessi massoni dite di essere illuminati.Detto questo vorrei risponderti in merito alla fede senza le opere.il tuo discorso sarebbe valido solo nel momento in cui tu ti ravvedi dai tuoi peccati e credi nel Signore Gesù Cristo che è morto ed è risorto per la nostra giustificazione.Allora si, puoi mostrare le tue opere;ma come poco prima ti ha spiegato perfettamente Adriano,ti posso assicurare che alla luce della Parola di Dio(La Parola è Gesù Cristo),in virtù della tua fede all’architetto dell’universo,le tue opere sono spazzatura al cospetto di Dio.L’apostolo Paolo affermava ciò,e lui era dottore e apostolo, era colto e sapiente di quel tempo;ma era cieco e ottenebrato perchè non aveva ricevuto la vera Luce.(Gesù ha detto :Io sono la luce del mondo).ma siano rese grazie a Dio che un giorno Gesù il figlio di Dio fermò Paolo (accecandolo)dal suo illuminismo,donandogli la vera Luce.Quindi Giorgio ti consiglio di comprare del collirio affinchè tu possa (Dio volendo) recuperare la vista poichè sei schiavo del peccato ,povero cieco e nudo.Possa Dio,Padre del nostro Signore Gesù Cristo strapparti dalle tenebre e portarti nel regno del Suo amato Figlio……….Giorgio queste Parole di Paolo sono anche per te…….Quanto a me fratelli quando venni a voi non venni ad annunziarvi la testimonianza di Dio con eccellenza di parola o di sapienza;poichè mi proposi di non sapere altro fra voi,fuorchè Gesù Cristo e lui crocifisso.E la mia parola e la mia predicazione non hanno consistito in discorsi persuasivi di sapienza umana,ma in dimostrazione di Spirito e di potenza,affinchè la vostra fede fosse fondata non sulla sapienza degli uomini,ma sulla potenza di Dio.Non di meno fra quelli che son maturi noi esponiamo una sapienza ,una sapienza però non di questo secolo ne dei principi di questo secolo che stanno per essere annientati,ma esponiamo la sapienza di Dio misteriosa ed occulta che Dio aveva innanzi i secoli predestinata a nostra Gloria.e che nessuno dei principi di questo mondo ha conosciuta.Ora noi abbiamo ricevuto non lo spirito del mondo,ma lo Spirito che viene da Dio,affinchè conosciamo le cose che ci sono state donate da Dio;e noi ne parliamo non con parole insegnate dalla sapienza umana,ma insegnate dallo Spirito,adattando parole spirituali a cose spirituali.Or l’uomo naturale non riceve le cose dello Spirito di Dio,perchè gli sono pazzia e non le può conoscere,perchè le si giudicano spiritualmente.Ma l’uomo spirituale giudica ogni cosa,ed egli stesso non è giudicato da alcuno.Poichè chi ha conosciuto la mente del Signore da poterlo ammaestrare?Ma noi abbiamo la mente di Cristo.Giorgio,nessuno può porre altro fondamento che quello già posto,cioè Cristo Gesù. concludo esortandoti ,(Non una imposizione,questo è amore per il prossimo),come Gesù mandò i suoi discepoli per tutto il mondo a predicare il Vangelo ad ogni creatura dicendo:chi avrà creduto e sarà battezzato sarà salvato;ma chi non avrà creduto sarà condannato;cosi’ ora noi annunciamo a te la buona notizia.Ravvediti, convertiti a Gesù Cristo,e riceverai la remissione dei peccati e la vita eterna ,se non lo farai lo sai già dopo la tua morte cosa ti attende…….Dio abbia pietà di te. Pace Giacinto.

  4. Adriano says:

    Stefano, puoi continuare anche all’infinito ma hai torto.
    Noi non ci appoggiamo ad un “Canone” ma piuttsto sei tu ignorante del fatto che tale canone è storicamente provato e, QUELLO SI’, dimostrato!

    Prendere un testo per come è significa sapere di essere salvati, leggendo le parole di Gesù che dicono: “Io sono la porta; se uno entra per mezzo di me, sarà salvato; entrerà, uscirà e troverà pascolo.”

    Puoi anche interpretarle come ti pare e dire che siamo degli illusi ma questo non cambia che l’uomo che ha detto questa frase è RISORTO dai morti e GIUDICHERA’ anche te che dici a noi che la fede si basa su un’interpretazione del testo.
    Noi invece andremo con Lui in Paradiso erchè crediamo in Lui e siamo sue pecore. Tu non sei una sua pecora e quindi è inutile che continui a dire cose che già sappiamo.
    Pensa invece a quanto cieco sei, tu, che credi che la Massoneria sia sopra la stessa Parola di Dio… provo pena per te… perchè sei tu l’illuso.

    Dio benedica la Sua chiesa.

  5. Frank says:

    Ciao Stefano. E’ vero che ci appoggiamo ad un Canone e a delle traduzioni, e il significato di alcune frasi potrebbe anche sembrare diverso da una traduzione all’altra. Però, ti faccio notare che il fondamento su cui la Bibbia si basa è sempre e solo uno: Gesù Cristo. Dio vuole che gli uomini si ravvedano e credano nel Suo Figlio Gesù, che per amor nostro si è fatto inchiodare su una croce, e su di Lui è stato riversato il giudizio che avremmo dovuto avere noi a causa dei nostri peccati. Perciò chiunque crede in Lui e salvo e ha la vita eterna. Chi non crede in Lui è già giudicato e alla morte andrà in perdizione. Questa verità prescinde da traduzioni o interpretazioni. Se tu ti chiudessi nella tua cameretta e invocassi Gesù Cristo con sincerità di cuore chiedendoGli di rivelarsi a te e di perdonare i tuoi peccati, Egli ti renderà certo di tutto questo, dissiperà i tuoi dubbi e ti perdonerà. Devi solo andare a Gesù con il cuore, Lui ti ascolterà. Fallo, e ti si apriranno gli occhi. Ma non rimandare perchè il tempo non ti appartiene.

  6. Stefano says:

    Ciao Frank, ho letto il tuo commento ed è chiaro quello che dici. Il discorso che faccio io, però è diverso semplicemente perché si può adottare anche un metodo storico-filologico nel leggere le scritture e credere ugualmente. Tutto qui. Prendere alla lettera la storia del serpente e dell’albero della conoscenza, per dire un’ estremizzazione, non ha alcun senso (quale sarebbe l’albero della conoscenza?) e la storia, nel suo significato e nel suo insegnamento la si comprende solo attraverso la decodificazione di simboli. I primi traduttori della Bibbia, di fatto, la interpretavano e così coloro che hanno stabilito il canone, vale a dire i testi da considerare sacri (anche qui ci sono differenze tra le diverse confessioni). Chiunque accetti un canone, di fatto accetta già un’interpretazione. Ma veniamo ad un punto focale: la massoneria, pur accettando al suo interno tutti -basta che credano in un essere supremo- e’ nel rapporto con la fede, essenzialmente gnostica e non potrebbe essere altrimenti proprio perché lo gnosticismo e’ garanzia di convivenza, ma è anche un metodo.

    • Adriano says:

      L’albero della conoscenza del bene e del male era un albero, come tutti gli altri: non c’è allegoria.
      Mangiandone i frutti, l’uomo e la donna vennero alla conoscenza del male e capirono che il bene in realtà lo conoscevano già: quello che veniva da Dio.
      In questo senso conobbero sia il bene che il male.
      Quell’albero non esiste più perchè fu distrutto dal diluvio universale e non fu mai ripiantato: fu Dio a farlo, insieme all’albero della vita…

      Non c’è nessuna allegoria in questa storia ma solo verità.

      Ovvio che se vuoi leggere Capocceto Rosso come un tattato di scienze o un libro di cucina come un catalogo di scarpe sei libero di farlo. Ma non ci capirai niente.
      Lo stesso fai tu: leggi la Bibbia come una storia allegorica e filosofica… e non ci capisci niente… Se tu la leggessi per quello che è, la Verità… la capiresti!

      Noi la leggiamo credendo che esssa sia la Verità e quindi la comprendiamo perchè Dio ce la fa comprendere proprio per questo motivo!

      • Stefano says:

        L’albero della conoscenza del bene è del male era un albero? Ma dai…..distrutto con il diluvio? Tutto ciò è credibile quanto la discesa di Odisseo agli inferi o la resurrezione di Dioniso….non riesco a credere al fatto che, se le culture antiche hanno utilizzato, per fenomeni religiosi un linguaggio allegorico-simbolico, gli Ebrei invece erano esentati da questo….nell’indagine o lo studio delle religioni antiche dobbiamo usare due metodi diversi? Leggere simbolicamente l’una e letteralmente l’altra? Io credo che la fede di un individuo non viene compromessa da un’interpretazione allegorico-simbolica, anzi, le simbologie, di solito sono più profonde dei significati solo letterali. Voi sbattete in faccia la verità del Vangelo? No, Adriano, in realtà sbattete in faccia solo un metodo di lettura più o meno acritico.

        • giacintobutindaro says:

          Stefano, noi sappiamo bene che voi Massoni odiate la Parola di Dio, e queste tue parole lo dimostrano ampiamente. Comunque vi abbiamo avvertiti e ammoniti. Se persistete nella durezza del vostro cuore, ve ne andrete in mezzo ad un fuoco vero in un luogo di tormento vero nell’aldilà.

          • Stefano says:

            Io non odio nessuno tanto meno la parola di Dio. Se Dio ha usato la parola la parola va corettamente intesa.

        • Adriano says:

          Ovvio che parli così: non hai ricevuto lo Spirito Santo che ATTESTA in noi che la Parola di Dio è Verità.
          Era un albero e fu distrutto dal diluvio.
          Tra l’altro, tu che ti dici “gnostico” rifiuti certamente di verificare con metodo scientifico le PROVE che ci fu un diluvio universale sulla Terra. La scienza (ti ricordo che ho unalaurea in Fisica presa a Milano con il 110) non contrasta la fede quando il metodo scientifico è REALMENTE applicato. Ma poichè hai la mente oscurata credi che la scienza sia quella che vedi in televisione o leggi insieme agli “intellettuali” delle logge che frequenti.
          Ma resti un uomo avvolto in tenebre fitte.

          • Stefano says:

            Eppure, Adriano, noto nelle tue repliche una certa confusione. Cosa c’entra con quello che io ho detto sopra con la verità? Non sto facendo quel discorso, o cosa c’entra la scienza? Io faccio invece un discorso da filologo e, da filologo, sia che creda o non creda ciò riguarda l’applicazione di un metodo. In sostanza, credere che la Bibbia in certi passi utilizzi un linguaggio allegorico, non compromette la fede di nessuno anzi, forse da’ un’ulteriore motivazione a chi crede. Per quanto riguarda la mia esperienza massonica devo dirti che in loggia non si parla ne’ di religione, ne’ di politica ne’ di fede. I confronti su tali tematiche avvengono, se e quando avvengono, al di fuori del Tempio, quindi non sono oggetto di uno studio prefissato. Nella normale conversazione ta individui è possibile confrontarsi anche su questi argomenti. Tutto qui. Ripeto, io, come Stefano, quindi come persona, e io come massone, non odio nessuno, tantomeno la parola di Dio.

  7. Adriano says:

    Allora Stefano, ci conosci ormai e sai che non andiamo per il sottile con te e tutti i tuoi “fratelli” massoni: sai che ciascuno di noi, secondo la sapienza che gli è data da Dio, sa risponderti senza mancarti di rispetto ma nello stesso tempo sbattendoti in faccia la verità del Vangelo senza mezze misure. Quindi mi chiedo: perchè scrivi ancora? Piuttosto ravvediti e credi al Vangelo!

    Comunque passando a commentare ciò che scrivi:
    1. il “Canone” che dici tu è uno solo, quello greco (parlo del Nuovo Testamento) e se c’è qualche differenza tra una versione e l’altra è davvero minima… parlo del testo originale. Quanto alla traduzione dal greco alle lingue moderne, non credo tu possa in nessun modo dire che le traduzioni sono soggettive… ed anche se lo sono non cambiano il significato dela frase: posso dire “sono andato al cinema” o “mi sono recato al cinema” e il senso non cambia. Ci sono, è vero, pochi versetti che offrono qualche pretesto (per chi vuole contestare) di traduzione poco chiara. Ma poi, se lo metti a confronto con il resto della Bibbia e con la storia (ache quella riportata da scrittori non cristiani), scopri che anche quei versetti diventano chiari.
    2. Gesù Cristo è RISORTO: questo è il centro di tutto! questo ci distingue dalle religioni, compresa la tua… il tuo sistema “filosofico” si scioglie come neve al sole di fronte alla resurrezione di Gesù Cristo! Non c’è altro da aggiungere…
    3. Gesù è il Figlio di Dio, l’Unigenito proceduto dal Padre! E quando si parla di Dio si intende che Egli ha creato TUTTO. Quindi tutti gli altri dei o filosofie o idee umane sono NULLA! E quindi tutto ciò che studi nella Massoneria e che credi essere qualcosa in realtà non è proprio niente… perchè il tuo “GADU” non ha creato niente e non è Onnipotente… anzi, essendo egli Satana, sarà gettato nello stagno di fuoco, come già decretato da Dio.
    4. TUTTI gli uomini saranno giudicati: chi avrà creduto (in Cristo) e sarà stato battezzato sarà salvato ma chi non avrà creduto sarà condannato. Tu non credi a Gesù come Figlio di Dio, crocefisso per salvarti dai peccati e poi risorto dai morti… non credendoci andrai (insieme al “GADU”) all’Inferno che, anche se non ci credi, esiste lo stesso. Se ti ravvedi invece, Dio ti salverà per mezzo di Gesù.

    Detto questo, scrivi fin che vuoi che siamo degli illusi e che il canone è “interpretabile”… questo non cambierà mai nulla perchè resterai (tu sì) un illuso e un dannato al fuoco eterno. Noi ci fondiamo sulla ROCCIA ETERNA: Cristo Gesù, che non sarà mai smosso!

    Dio benedica la Sua chiesa e ti apra gli occhi, Stefano.

  8. Stefano says:

    Adriano, si vede da quello che scrivi che poco ti intendi di traduzioni, metodi storico-filologici o esegetici….il discorso per me sarebbe lungo. Parli poi di mio sistema filosofico…ma dove ho enunciato tale sistema? Insomma, ascolta, io con le parole ci lavoro e qui sto trattando semplicemente di metodo. Il vostro metodo che, a mio avviso è illusorio, consiste nel prendere le scritture per quello che sono, vale a die più o meno letteralmente. Io sostengo che questo è impossibile sia perché anche voi vi affidate a un Canone (e non ce n’è solo uno) quindi già a un primo ‘filtro’ dei testi e poi a delle traduzioni. Tutto qui. In ogni caso la lettura letterale non aggiunge niente alla fede di una persona, non capisco perché insistere con un metodo che sostanzialmente rivela delle assurdità quando non delle vere e proprie contraddizioni.

    • Adriano says:

      Quindi Stefano, a tuo parere, quando Gesù (tanto per citare un esempio ma ce ne sono migliaia, quanti sono i versetti biblici) ha detto: “Io sono la Via, la Resurrezione e la Vita” noi dovremmo “interpretare”?
      Ed in che modo? Sarei curioso di saperlo… visto che te ne intendi di parole (ma ti ricordo che le parole non servono a nulla se non corrispondono a realtà) puoi spiegarci perchè non dovremmo credere alle parole di Gesù che conferma tutta la Bibbia, CREAZIONE soprattutto?

      Matteo
      Ma come fu ai giorni di Noè, così sarà anche alla venuta del Figlio dell’uomo. 38 Infatti, come nei giorni che precedettero il diluvio, le persone mangiavano, bevevano, si sposavano ed erano date in moglie, fino a quando Noè entrò nell’arca; 39 e non si avvidero di nulla, finché venne il diluvio e li portò via tutti; così sarà pure alla venuta del Figlio dell’uomo.

      Luca
      26 E, come avvenne ai giorni di Noè, così avverrà anche nei giorni del Figlio dell’uomo. 27 Le persone mangiavano, bevevano, si ammogliavano e si maritavano, fino al giorno in cui Noè entrò nell’arca; e venne il diluvio e li fece perire tutti. 28 Lo stesso avvenne anche ai giorni di Lot: la gente mangiava, beveva, comperava, vendeva, piantava ed edificava; 29 ma nel giorno in cui Lot uscì da Sodoma, piovve dal cielo fuoco e zolfo e li fece perire tutti.

      Io CREDO a Gesù e CREDO alla Parola di Dio: Sodoma fu distrutta da Dio che fece piovere fuoco e zolfo. E lo stesso per il diluvio: fu universale!
      E la moglie di Lot divenne una statua di sale, come è scritto.

      E non mi vergogno di quello che scrivo perchè il diluvio è SCIENTIFICAMENTE provato. Così come è SCIENTIFICAMENTE provato (per chi vuole usare l’intelligenza) che l’evoluzione è una bufala!
      E tuuto quello che Dio dice è VERO!

      Potrei continuare ma non voglio essere prolisso.
      Concudo dicendo che è evidente che sulla questione del Canone delle Scritture non sai un bel niente tranne le solite questioni lette su Internet da qualche massone o credulone.
      Nessuno e dico NESSUNO è riuscito finora a mettere in dubbio l’autenticità della Bibbia, nel CANONE che conosciamo tutti! Anzi, chi ci ha provato alla fine nella maggioranza dei casi si è convertito! I restanti casi si sono ritirati in buon ordine leccandosi le ferite in disparte…

      Gli altri canoni che intendi tu (quelli gnostici del Nuovo Testamento) non sono altro che trite e ritrite rivisitazioni di filosofie orientali esistenti prima dei tempi di Gesù… e che gli gnostici alessandrini tentarono di spacciare per temi cristiani… ma furono smascherati fin dal principio specie per il fatto che NEGAVANO la natura divina di Gesù 8cosa che fate anche voi).
      Negando la natura divina di Gesù voi togliete a Gesù la prerogativa di UNICO nome al quale credere. Per questo esistono canoni fasulli della Parola: perchè lo gnosticismo ha bisogno che non esista una sola Verità ma che ne esistano tante tutte ugualmente valide. E quindi si arriva a negare la realtà della Creazione, dell’Unico Dio, del Figlio di Dio che è risorto ecc..
      Peccato che quei canoni fasulli furono scritti DOPO il canone giunto fino a noi, il VERO canone, quello dei testimoni oculari che diedero la propria vita per aver testimoniato dela Verità. Nessuno muore per una bugia costruita da se stesso.
      Non è possibile morire per una bugia che si sa essere tale: se i discepoli mentivano sapendo di mentire allora non sarebbero morti per quella bugia!
      E se invece fossero stati illusi e spinti a credere ad una bugia non esisterebbe il cristianesimo perchè la persecuzione dei romani fu tale che NESSUNO che non avesse ricevuto lo Spirito Santo avrebbe potuto dare la propria vita nel nome di Gesù senza che la resurrezione fosse un fatto vero!

      Quindi Stefano, lascia stare, non sono cose che puoi capire perchè prima devi convertirti al vero e Unico Dio! Dopo potrai capire, per la Sua grazia.
      Dio ti apra gli occhi.

  9. Frank says:

    Metodo storico-filologico? Esegesi? Sistema filosofico? Ragionamenti, interpretazioni, discussioni? Ecco cosa risponde Dio a tutto questo: “perché, pur avendo conosciuto Dio, non l’hanno glorificato come Dio, né l’hanno ringraziato; ma si sono dati a vani ragionamenti e il loro cuore privo d’intelligenza si è ottenebrato. Benché si dichiarino sapienti, sono diventati stolti” (Romani 1:21-22) “Poiché il mondo non ha conosciuto Dio mediante la propria sapienza, è piaciuto a Dio, nella sua sapienza, di salvare i credenti con la pazzia della predicazione” (1 Corinzi 1:21).
    Guarda Stefano, dico davvero, Dio non se ne fa nulla di tutti i ragionamenti o le discussioni che fai, perchè Lui guarda direttamente al tuo cuore e ti conosce perfettamente. Se il tuo cuore è ottenebrato da questi ragionamenti Dio non potrà mai rivelarsi a te. E’ forse il tuo orgoglio a impedirti di inginocchiarti nella tua cameretta e chiedere a Dio di rivelarsi nella tua vita? Perchè se tu lo invochi con tutto il cuore sarà Lui stesso che ti aprirà gli occhi. Basta ragionamenti, se vuoi conoscere la Verità devi invocare Dio con tutto il tuo cuore e riconoscere di essere un peccatore bisognoso del Suo perdono. Lui per te, per me e per tutti coloro che scrivono qui, ha dato la vita del Suo Unico Figlio Gesù Cristo sulla croce affinchè fossimo salvati. Tutto ciò non si comprende con il ragionamento, perchè la grandezza dell’amore di Dio è troppo alta. Ma, se tu con sincerità di cuore vai a Lui vedrai che capirai tutto, perchè Gesù si rivela sempre a coloro che con sincerità di cuore lo invocano! Ma devi farlo, non essere frenato da ciò che c’è nella tua mente e dal tuo orgoglio, invoca il nome del Signore Gesù Cristo! E sarai salvato e chiamato figlio di Dio!

  10. Stefano says:

    Frank, ascoltami. Io non mi riconosco nel passo di Paolo che tu citi perché non é vero che non glorifico Dio né che non lo ringrazio. Non considero, d’altra parte vani i miei ragionamenti…sono solo ragionamenti.

    • Frank says:

      Ti ho detto ciò che devi fare nella tua cameretta se vuoi conoscere la Verità ed essere salvato, a te la scelta. Dio ti benedica.

  11. Adriano says:

    Stefano, dici che faccio confusione e credo proprio che tu ne sia convinto.
    Invece è proprio il contrario: io non conosco Frank nè Massimo nè altri che scrivono su questo sito e che sono credenti nè tantomeno Giacinto. Non li conosco, non li ho mai visti. Tuttavia scriviamo le stesse cose. Come mai?
    Il motivo è semplice: abbiamo tutti la stessa mente, quella di Cristo (ognuno nella misura e modo dato da Dio) e leggiamo tutti la stessa Parola di Dio che, senza interpretazione, viene intesa da tutti allo stesso modo!
    Questa è la dimostrazione che leggendo la Parola in buona coscienza essa diviene chiara mentre a te, che ti dici sapiente (perchè vuoi mettere la tua sapienza nella Parola di Dio), la Parola è “intepretabile” e relativa.

    Nele logge non parlate di religione?
    Ma questo NON è vero! Infatti la religione non è solo quella ufficiale ma anche quel sistema di idee e principi sotto i quali gli uomini si mettono credendo di essere liberi.
    Puoi anche mentire a noi e a te stesso ma la realtà non cambia: non hai fatto un rito di iniziazione e un giuramento per essere massone?
    E che cosa è questo se non un rito “religioso”? Solo perchè la Massoneria nasconde se stessa dietro il velo dello gnosticismo di cui tanto ti vanti, questo non significa che essa in realtà non è un sistema religioso:
    avete dei livelli, quindi non siete tutti uguali… come nella chiesa cattolica o tutte le altre religioni
    fate tutto per il GADU, quindi avete un “dio”, una “entità” a cui vi riferite
    avete dei riti

    Quanto a noi, fai come molti che mi conoscono da anni e ciontinuano a dirmi che “ho cambiato religione”… l’ho detto innumerevli volte: io non seguo una religione! Ma ho riposto fede nel Figlio di Dio e lo aspetto per la resurrezione a vita eterna.

    E quindi… non ci dire che nelle logge non parlate di religione come se noi lo stessimo facendo con te!
    Voi siete immersi fino alle orecchie in un sistema religioso e non ve ne accorgete… ed in più pensate di essere gnostici e super partes…

    Ma non rispondete alle questioni più importanti: CHI ha creato l’Universo? Gesù Cristo è Colui che è disceso dal cielo per salvare gli uomini? Esiste un giudizio? Cosa posso fare per essere salvato? Scientificamente esistono prove sulla creazione? Esistono prove che smentiscono il darwinismo? La Bibbia dice la verità?

    Invece no… voi fate discorsi gnostici e vuoti, come è scritto circa ogni uomo che non conosce Dio:

    18 Perché l’ira di Dio si rivela dal cielo sopra ogni empietà e ingiustizia degli uomini, che soffocano la verità nell’ingiustizia, 19 poiché ciò che si può conoscere di Dio è manifesto in loro, perché Dio lo ha loro manifestato. 20 Infatti le sue qualità invisibili, la sua eterna potenza e divinità, essendo evidenti per mezzo delle sue opere fin dalla creazione del mondo, si vedono chiaramente, affinché siano inescusabili. 21 Poiché, pur avendo conosciuto Dio, non l’hanno però glorificato né l’hanno ringraziato come Dio, anzi sono divenuti insensati nei loro ragionamenti e il loro cuore senza intendimento si è ottenebrato. 22 Dichiarandosi di essere savi, sono diventati stolti, 23 e hanno mutato la gloria dell’incorruttibile Dio in un’immagine simile a quella di un uomo corruttibile, di uccelli, di bestie quadrupedi e di rettili. 24 Perciò Dio li ha abbandonati all’impurità nelle concupiscenze dei loro cuori, sì da vituperare i loro corpi tra loro stessi. 25 Essi che hanno cambiato la verità di Dio in menzogna e hanno adorato e servito la creatura, al posto del Creatore, che è benedetto in eterno. Amen. 26 Per questo Dio li ha abbandonati a passioni infami, poiché anche le loro donne hanno mutato la relazione naturale in quella che è contro natura. 27 Nello stesso modo gli uomini, lasciata la relazione naturale con la donna, si sono accesi nella loro libidine gli uni verso gli altri, commettendo atti indecenti uomini con uomini, ricevendo in se stessi la ricompensa dovuta al loro traviamento. 28 E siccome non ritennero opportuno conoscere Dio, Dio li ha abbandonati ad una mente perversa, da far cose sconvenienti, 29 essendo ripieni d’ogni ingiustizia, fornicazione, malvagità, cupidigia, malizia; pieni d’invidia, omicidio, contesa, frode, malignità, 30 ingannatori, maldicenti, nemici di Dio, ingiuriosi, superbi, vanagloriosi, ideatori di cose malvagie, disubbidienti ai genitori, 31 senza intendimento, senza affidamento, senza affetto naturale, implacabili, spietati. 32 Or essi, pur avendo riconosciuto il decreto di Dio secondo cui quelli che fanno tali cose sono degni di morte, non solo le fanno, ma approvano anche coloro che le commettono.

    Te lo ripeto il GADU non ha creato nulla, non è morto per te ed, anzi, vuole che tu vada nelle fiamme eterne insieme a lui!

    Infine ti ricordo il tema del post di Giacinto: “I principi della Massoneria sono principi Cristiani?”
    Risposta: NO!

    basta… non c’è altro da aggiungere se non: ravvediti Stefano e chiedi a Dio di salvarti e certamente Egli ti perdonerà tutto…

  12. Stefano says:

    Ecco di nuovo mostrata una scarsa conoscenza di cio che è la massoneria. Ti avevo risposto più ampiamente in un commento non pubblicato. Non interverrò ulteriormente. I rapporti tra massoneria e religione sono stati definiti dall’ex gran maestro. La massoneria si occupa delle opere e non dei culti. Che le scritture siano interpretabili è un dato di fatto:anche voi non vi sottraete a questo.

  13. Adriano says:

    I tuoi commenti non pubblicati sono certamente aria fritta e fa bene Giacinto a non farteli passare.
    Rispondi a queste domande:
    CHI ha creato l’Universo? Gesù Cristo è Colui che è disceso dal cielo per salvare gli uomini? Esiste un giudizio? Cosa posso fare per essere salvato? Scientificamente esistono prove sulla creazione? Esistono prove che smentiscono il darwinismo? La Bibbia dice la verità?

  14. Stefano says:

    Credo, in realtà, che il mio commento fosse pericoloso, o meglio, destabilizzante in quanto riportavo esempi di applicazione di un metodo filologico- storico alle sacre scritture. Di aria fritta e rifritta, specialmente per quanto riguarda la massoneria, questo blog è pieno. Adriano, potrei rispondere con serenità alle domande che poni ma, date le condizioni di parzialità ( del resto uno, nel proprio blog fa ciò che vuole) non ho alcun interesse a continuare questa conversazione. Saluto, cordialmente.Stefano

  15. Alberto says:

    Stefano, hai detto quello che potevi. Ti consiglio di fare come ho fatto io tempo fa: lascia costoro alla loro fede. Sollevi questioni evidentemente troppo grandi quando parli dei canoni ecclesiastici…..la nostra cultura è esoterica, perché comunicarla a chi non la comprende? Molto tempo fa avevo scritto anche io, poi ho deciso di non farlo più. Ogni tanto torno a leggere qualche intervento e conservo, sul mio pc i testi delle conversazioni di un tempo a puro scopo archivistico e, diciamo, memoriale. Di’ basta e torna all’essenza dell’Istituzione.

    • Adriano says:

      Insomma, Alberto e Stefano, avete dimostrato quel che vale la Massoneria: nulla. Si tratta solo di fumo negli occhi ma non c’è l’arrosto!
      Vi mettete a scrivere su questo sito credendo di trovare degli ignoranti perchè per voi vale l’uguaglianza “ignorante e credulone=cristiano che crede la Bibbia come Unica Parola di Dio”..

      Vi vantate di essere “aperti” ad ogno discorso ma evitate quelli scomodi.
      Dite di essere scientifici ma negate l’essenza stessa della scienza: evitate di confrontarvi veramente su fatti, esperimenti, osservazioni ecc..
      Dite di essere gnostici ma non lo siete veramente perchè CREDETE nella Massoneria e nel GADU.
      Dite di non essere “religiosi” ma appartenete ad una setta che ha tutte le caratteristiche delle religioni (riti, giuramenti, fedeltà, obbedienza…)

      E se qualcuno, che ne sa molto più di voi, vi fa qualche domanda, evitate di rispondere. Preferite il terreno della “metafisica” all’interno del quale si può dire qualsiasi cosa perchè quella cosa “è vera per me ma non necessariamente per te.. rispettiamo il pensiero di tutti!”… all’interno del vostro schema mentale (solo mentale, non reale) si può anche dire che “gli asini volano”… basta che qualcuno faccia “volare giù” un asino da un aereo (ammesso che sia mai successo) e la frase diventa vera!
      E quindi confondete il fatto che sia sbagliata l’imposizione di un pensiero con il fatto che la verità per definizione è UNA. Lo è PER DEFINIZIONE.

      Io posso fare un incidente in macchina e dire che alla guida c’era un altro. Magari tutti mi crederanno… ma ugualmente la verità è che alla guida c’ero io!

      Confondete la CONOSCENZA della Verità con l’ESISTENZA della Verità.
      Avete le categorie logiche completamente invertite.
      Inoltre, quando è impossibile negare che la Verità esista negate che essa sia conoscibile… e lo negate anche di fronte a prove scientifiche… non importa… l’importante alla fine è dire che lo gnosticismo massonico è il più alto grado di conoscenza… l’unico modo per ricevere la “luce del GADU”…
      Facendo così però siete pronti per l’Inferno.
      E per l’ennesima volta, siamo qui tutti a sperare che vi ravvediate e andiate in Paradiso…. lo speriamo per voi, non per noi!

      Noi, al contrario di voi, siamo uomini di fede e noi, al contrario di voi, siamo anche estremamente RAZIONALI, soprattutto nella scienza. Perchè noi NON abbiamo paura di scoprire che ci sbagliamo: è impossibile perchè siamo sicuri che Gesù ha detto al Verità e che TUTTA la Bibbia è vera. Quindi la nostra fede rafforza la nostra razionalità! Per prima viene la fede e da essa tutto il resto.

      Alla fine, Aberto e Stefano, rispondete cortesemente alle domande che vi ho posto?

      CHI ha creato l’Universo? Gesù Cristo è Colui che è disceso dal cielo per salvare gli uomini? Esiste un giudizio? Cosa posso fare per essere salvato? Scientificamente esistono prove sulla creazione? Esistono prove che smentiscono il darwinismo? La Bibbia dice la verità?

      • Stefano says:

        Adriano ti lascio alle conclusioni di questo tuo intervento. Fa come vuoi io non ne approvo i toni e non ne condivido i contenuti. Non ho mai pensato di trovare dei creduloni ignoranti, io ho il mio ambito di competenze e non sono onnisciente, mi permetto di dire, però, che qunado leggo i vangeli in greco, sono in grado di cogliere delle sfumature, e dei significati che possono sfuggire e anche delle contraddizioni interne o testimonianze discordanti. In relazione alla massoneria e alla metafisica, permettimi le tue idee sono confuse e errate. Ripeto: conosci solo la punta dell’iceberg circondata dal mare delle scempiaggini copia-incollate dal web.

  16. mario says:

     In quel tempo Gesù prese a dire: «Io ti rendo lode, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e agli intelligenti, e le hai rivelate ai piccoli. Sì, Padre, perché così ti è piaciuto. Ogni cosa mi è stata data in mano dal Padre mio; e nessuno conosce il Figlio, se non il Padre; e nessuno conosce il Padre, se non il Figlio, e colui al quale il Figlio voglia rivelarlo.

    Grazie Signore Gesù, Amen.

  17. Adriano says:

    Stefano, non seguire il consiglio di Alberto perchè è sbagliato.
    Piuttosto credi semplicemente alla parole di Gesù Cristo, il Figlio di Dio perchè esse sono “spirito e vita” e sarai salvato.
    Anche tu, Alberto, abbandona gli sterili discorsi e lo gnosticismo massonico e umiliati di fronte al vero Dio.

    Ancora non avete risposto nè mai risponderete alle VERE domande:
    CHI ha creato l’Universo? Gesù Cristo è Colui che è disceso dal cielo per salvare gli uomini? Esiste un giudizio? Cosa posso fare per essere salvato? Scientificamente esistono prove sulla creazione? Esistono prove che smentiscono il darwinismo? La Bibbia dice la verità?

    Rispondete a queste domande… del resto non sono semplici per voi?

    Credete al Vangelo e sarete salvati!
    Non credete e sarete condannati.

  18. Dario says:

    Per come la descrivi tu la massoneria non è mica così male, sai?

  19. massimo says:

    @ DARIO quindi, in altre parole e secondo te : spalancare le porte all’ ANTICRISTO “non è mica così male”… vero? Servire Satana, anzichè Dio e il Figlio suo Gesù Cristo, che male c’è? ”
    Dario, un “CRISTIANO”, ovvero uno che ha creduto in Cristo Gesù, è un SOLDATO arruolato nel suo ESERCITO, di conseguenza è tenuto ad UBBIDIRGLI, altrimenti che soldato sarebbe? E in quanto tale, è chiamato a COMBATTERE con le armi della “luce” (Efesini 6:10-19), in DIFESA della testimonianza di GESU’ CRISTO, che è il CAPO e della PAROLA DI DIO (Apocalisse 19 e 20). Questo è il tutto del Vangelo!
    Un Cristiano non serve Satana, ma il Signore! Non può servire entrambi!
    La Massoneria è un’ Istituzione di Satana, perchè va chiaramente contro Gesù e la sua Parola, in quanto chiaramente si beffa dell’ opera della croce di Cristo, annullando il suo sacrificio! Va contro il Vangelo della Grazia!
    Quello che più addolora è che vi siano fior fiore di denominazioni che si dichiarano cristiane; ma queste purtroppo dopo aver ” osservato che quest’albero era buono per nutrirsi, bello da vedere e desiderabile per acquistare conoscenza, hanno colto il suo frutto, mangiandone” (Genesi 3: 6) e lo stanno offrendo tuttora a quanti più possibile!
    Che amarezza! Ma temo che tu sappia bene questo e magari fai anche parte di qualche loggia! Pertanto, per il tuo bene futuro ed eterno : “RAVVEDITI”, considera CHI stai effettivamente servendo! “Non puoi servire due padroni” (Luca 16:13).
    Pace Giacinto.

  20. Peter says:

    Ma cosa vi siete fumato
    Era erba andata a male.
    Troppa esegesi fa male alla salute? conduce ad un distacco completo dalla realtà. Leggetevi qualche libro serio scritto da persone colte che non hanno letto solo la bibbia ed li vangelo, e che diavolo.

    • giacintobutindaro says:

      Signor Pierangelo, io non fumo: ben sapendo il male che il fumo apporta al corpo umano mi astengo dal fumare sigarette e qualsiasi altra cosa. Troppa esegesi fa male alla salute? Ma, guardi, io mi sono limitato ad esaminare i principi massonici alla luce della Sacra Scrittura e li ho trovati antibiblici. Lei invece mi dica, cosa pensa della Massoneria e dei suoi principi? Visto e considerato che lei non si fuma erba andata a male, e non è distaccato dalla realtà, e che sicuramente legge libri di persone colte. Aspetto una sua risposta.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *