Gli spiriti seduttori contro cui noi combattiamo

SERPENTE-MORSO

Fratelli, esistono degli spiriti malvagi chiamati “spiriti seduttori” (1 Timoteo 4:1), che appunto perchè sono seduttori sono impegnati a sedurre le anime. Sedurre deriva dal latino se-ducere e significa letteralmente ‘portare a sé’, ‘condurre fuori dal retto cammino’. Che fece per esempio il Serpente antico – che è chiamato il seduttore di tutto il mondo – con Eva? La sedusse, ossia la portò dalla sua parte, la condusse fuori dal retto cammino. E in che maniera? Inducendola a dubitare di quello che aveva detto Dio ad Adamo. E “la donna, essendo stata sedotta, cadde in trasgressione” (1 Timoteo 2:14) violando il comandamento che Dio aveva dato all’uomo. Dunque la seduzione operata dagli spiriti seduttori ha sempre l’obbiettivo di far cadere nel peccato il credente, e quindi di fargli trasgredire i comandamenti di Dio. Non importa quale sia la Parola uscita dalla bocca di Dio, gli spiriti seduttori spingeranno il cristiano ad andare contro di essa per condurli fuori dal retto cammino stabilito da Dio, e ricordatevi che questa loro opera diabolica avviene sempre tramite un parlare dolce e lusinghiero.

Vi faccio degli esempi pratici per farvi capire come parlano questi spiriti seduttori.

Dio dice che non c’è salvezza all’infuori di Gesù Cristo, il suo amato Figliuolo (Atti 4:12), mentre gli spiriti seduttori affermano che la salvezza si ottiene anche seguendo Maometto, Buddha e tanti altri cosiddetti maestri di morale.
Dio dice che ci ha eletti in Cristo prima della fondazione del mondo, avendoci predestinati ad essere adottati come Suoi figliuoli (Efesini 1:4), mentre gli spiriti seduttori vi dicono: ‘Ma no, siete stati voi a scegliere Dio, non esiste nessuna predestinazione perchè è l’uomo che si crea il suo destino’.
Dio ha detto tramite Luca: “E come il giorno della Pentecoste fu giunto, tutti erano insieme nel medesimo luogo. E di subito si fece dal cielo un suono come di vento impetuoso che soffia, ed esso riempì tutta la casa dov’essi sedevano. E apparvero loro delle lingue come di fuoco che si dividevano, e se ne posò una su ciascuno di loro. E tutti furon ripieni dello Spirito Santo, e cominciarono a parlare in altre lingue, secondo che lo Spirito dava loro d’esprimersi.” (Atti 2:1-4), mentre gli spiriti seduttori vi sussurrano: ‘Ma no, quello fu un evento unico ed irripetibile per la Chiesa, oggi non c’è più bisogno di questa esperienza; e poi le lingue sono cessate alla fine del primo secolo dopo Cristo’.
Dio ha detto tramite Paolo in merito ai doni spirituali: “… tutte queste cose le opera quell’uno e medesimo Spirito, distribuendo i suoi doni a ciascuno in particolare come Egli vuole … cercate di abbondarne per l’edificazione della chiesa” (1 Corinzi 12:11; 14:12), ma gli spiriti seduttori vi sussurrano: ‘Ma no, lo Spirito Santo ha cessato di distribuire i doni miracolosi con la morte degli apostoli e quindi è inutile desiderarli’.
Dio ha detto tramite il profeta Gioele: “E avverrà negli ultimi giorni, dice Iddio, che io spanderò del mio Spirito sopra ogni carne; e i vostri figliuoli e le vostre figliuole profeteranno, e i vostri giovani vedranno delle visioni, e i vostri vecchi sogneranno dei sogni” (Atti 2:17), mentre gli spiriti seduttori vi dicono: ‘Ma no, Dio oggi non parla più tramite visioni e sogni, quel tempo è finito, perchè oggi Dio ci parla solo tramite la Bibbia’.
Dio dice che senza la santificazione nessuno vedrà il Signore (Ebrei 12:14), mentre gli spiriti seduttori vi dicono: ‘Ma no, non è così, perchè in cielo ci si va anche se non ci si santifica. Dio guarda al cuore, non guarda quello a cui guardano i ‘legalisti’ o ‘farisei moderni’, per cui non vi preoccupate che anche se diventate ingiusti, fornicatori, idolatri, adulteri, effeminati, sodomiti, ladri, avari, ubriachi, oltraggiatori, e rapaci, erediterete ugualmente il regno di Dio. L’importante è avere Gesù nel cuore’.
Dio dice che il capo di ogni donna è l’uomo e che ogni donna quando prega o profetizza deve avere sul capo un segno dell’autorità da cui dipende, segno che è il velo, altrimenti disonora il suo capo (1 Corinzi 11:3-16); mentre gli spiriti seduttori vi dicono: ‘Ma no, questo è un ordine che valeva solo nell’antichità, ma non è più per oggi’.
Dio dice tramite Paolo: “Io voglio dunque … Similmente che le donne si adornino d’abito convenevole, con verecondia e modestia: non di trecce e d’oro o di perle o di vesti sontuose, 10 ma d’opere buone, come s’addice a donne che fanno professione di pietà” (1 Timoteo 2:8,9-10). Ma gli spiriti seduttori vi sussurrano: ‘Ma no, la donna si può vestire come vuole, perchè l’ornamento esteriore non conta niente davanti a Dio’.
Dio dice tramite l’apostolo Paolo: “La donna impari in silenzio con ogni sottomissione. Poiché non permetto alla donna d’insegnare, né d’usare autorità sul marito, ma stia in silenzio. Perché Adamo fu formato il primo, e poi Eva; e Adamo non fu sedotto; ma la donna, essendo stata sedotta, cadde in trasgressione; nondimeno sarà salvata partorendo figliuoli, se persevererà nella fede, nell’amore e nella santificazione con modestia” (1 Timoteo 2:11-15); mentre gli spiriti seduttori vi dicono: ‘Ma no, adesso la donna si è emancipata, e può anche lei mettersi ad insegnare, e quindi fare il pastore o l’anziano’.
Dio ci comanda di astenerci dalle cose soffocate, dalle cose sacrificate agli idoli e dal sangue, secondo che è scritto: “Poiché è parso bene allo Spirito Santo ed a noi di non imporvi altro peso all’infuori di queste cose, che sono necessarie; cioè: che v’asteniate dalle cose sacrificate agl’idoli, dal sangue, dalle cose soffocate, e dalla fornicazione; dalle quali cose ben farete a guardarvi. State sani.” (Atti 15:28-29), mentre gli spiriti seduttori vi dicono: ‘No, i tempi sono cambiati per cui oggi è permesso mangiare queste cose’.
Dio dice tramite Paolo che tutto quel che ha “ha creato è buono; e nulla è da riprovare, se usato con rendimento di grazie; perché è santificato dalla parola di Dio e dalla preghiera” (1 Timoteo 4:4-5), mentre gli spiriti seduttori dicono: ‘No, il Cristiano deve astenersi dai cibi impuri della legge per non contaminarsi spiritualmente’.
Dio ha detto: “L’uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà alla sua moglie, e saranno una stessa carne” (Genesi 2:24), mentre gli spiriti seduttori dicono: ‘No, il matrimonio non è una cosa buona e utile, e quindi deve essere evitato’.
Dio dice: “Chiunque manda via la moglie e ne sposa un’altra, commette adulterio; e chiunque sposa una donna mandata via dal marito, commette adulterio” (Luca 16:18), mentre gli spiriti seduttori dicono: ‘Ma no, ci sono dei casi in cui se un marito manda via la moglie e sposa un’altra donna non commette adulterio, e non è vero che chi sposa una donna ripudiata commette adulterio’.
Dio dice: “Non vi mettete con gl’infedeli sotto un giogo che non è per voi; perché qual comunanza v’è egli fra la giustizia e l’iniquità? O qual comunione fra la luce e le tenebre? E quale armonia fra Cristo e Beliar? O che v’è di comune tra il fedele e l’infedele? E quale accordo fra il tempio di Dio e gl’idoli? Poiché noi siamo il tempio dell’Iddio vivente, come disse Iddio: Io abiterò in mezzo a loro e camminerò fra loro; e sarò loro Dio, ed essi saranno mio popolo. Perciò Uscite di mezzo a loro e separatevene, dice il Signore, e non toccate nulla d’immondo; ed io v’accoglierò, e vi sarò per Padre e voi mi sarete per figliuoli e per figliuole, dice il Signore onnipotente” (2 Corinzi 6:14-18). Che vi dicono invece gli spiriti seduttori? ‘Ma no, ci si può mettere con gli infedeli, basta che lo si fa per l’avanzamento dell’opera, o per dare una buona testimonianza’.
Dio ci comanda di accontentarci delle cose che abbiamo: “Siate contenti delle cose che avete; poiché Egli stesso ha detto: Io non ti lascerò, e non ti abbandonerò” (Ebrei 13:5), mentre gli spiriti seduttori dicono: ‘Ma, no, Dio vuole che noi diventiamo ricchi, perchè siamo Suoi figli e quindi vuole che noi facciamo una vita nel lusso e nelle ricchezze per dare di Dio l’immagine di un Dio grande e ricco’.
Dio ci comanda: “Aborrite il male” (Romani 12:9), ma gli spiriti seduttori dicono: ‘Ma no, il male a volte lo si può compiere al fine di trarne del bene’.
Dio ci comanda: “Togliete il malvagio di mezzo a voi stessi” (1 Corinzi 5:12), mentre gli spiriti seduttori dicono: ‘Ma no, anche lui è un’anima preziosa per la quale è morto Gesù e quindi va tenuto in mezzo a noi’.
Dio afferma di essere “vendicatore” (Nahum 1:2), mentre gli spiriti seduttori dicono: ‘No, Dio è un Dio solo d’amore, le vendette non gli appartengono perchè siamo sotto la grazia per cui oggi Dio non castiga nessuno’.
Dio tramite l’apostolo Paolo ci ha mostrato che ai peccatori va annunciato sia il ravvedimento che il giudizio a venire, perchè nell’Areopago di Atene l’apostolo disse: “Iddio dunque, passando sopra ai tempi dell’ignoranza, fa ora annunziare agli uomini che tutti, per ogni dove, abbiano a ravvedersi, perché ha fissato un giorno, nel quale giudicherà il mondo con giustizia, per mezzo dell’uomo ch’Egli ha stabilito; del che ha fatto fede a tutti, avendolo risuscitato dai morti” (Atti 17:30-31), mentre gli spiriti seduttori dal pulpito dicono: ‘Ma no, oggi il messaggio deve essere ‘Gesù ti ama, e ti accoglie così come sei’, per rispetto della libertà altrui e per non spaventare le anime che sono già impaurite per conto loro’.
Dio dice che esiste un luogo di tormento nell’aldilà chiamato Ades dove arde del continuo un vero fuoco e dove scendono le anime degli empi (Luca 16:19-31), mentre gli spiriti seduttori dicono ‘Ma no, in esso non c’è nessun vero fuoco, perchè il fuoco di cui parla la Bibbia è solo simbolico’.
Dio ci dice che il giorno del Signore (ossia la venuta del Signor nostro Gesù Cristo e il nostro adunamento con lui) “non verrà se prima non sia venuta l’apostasia e non sia stato manifestato l’uomo del peccato, il figliuolo della perdizione, l’avversario, colui che s’innalza sopra tutto quello che è chiamato Dio od oggetto di culto; fino al punto da porsi a sedere nel tempio di Dio, mostrando se stesso e dicendo ch’egli è Dio” (2 Tessalonicesi 2:3-4), mentre gli spiriti seduttori danno quel giorno per imminente dicendo che può giungere in qualsiasi momento.
Questi non sono che alcuni pochi esempi, perchè ne potrei fare molti di più. Sono persuaso però che abbiate compreso che gli spiriti seduttori hanno in avversione la Parola di Dio: la disprezzano.
Questi spiriti seduttori vanno dunque combattuti strenuamente. Fatelo, e l’Iddio della pace sarà con voi.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Confutazioni, Esortazioni e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Gli spiriti seduttori contro cui noi combattiamo

  1. Vince scrive:

    Il giorno della Pentecoste fu giunto .
    Voglio riportare qualche scritto di Carlo Finney del 18esimo secolo . “Anche i discepoli passarono per gente fuor di senno, pieni di vin dolce; ma erano ripieni dello Spirito di Dio . ” ” Quando Cristo diede per missione ai suoi apostoli di andare a predicare il suo evangelo, Egli agiunse loro di rimanersene in Gerusalemme finche` fossero rivestiti della Potenza da alto (Luca 24:49) Questa Potenza – nessuno lo ignora – era il battesimo dello Spirito Santo, dono e qualita` essenziali per il loro ministerio . Quel dono e` stato come segno per attestare la divina realta` del mandato ricevuto. Il battesimo era una divina purificazione, un’opera destinata ad illuminarli , a riempirli di fede, d’amore, di pace , e che le loro parole diventassero , possenti, taglienti, come spade a due tagli . Un uomo che non ha ricevuto l’insegnamento dello Spirito Santo non potra` giammai predicare l’evangelo con successo . Io credo che una grande lacuna nella preparazione al ministerio Cristiano per molti predicatori consista precisamente nell’assenza dell’Unzione da alto e della divina virtu` dello Spirito. Non lo dico come un rimprovero; lo constato come un fatto lungamente osservato e che da lungo tempo io deploro . (parole dette da Finney)
    Finney dice : ” mentre pregavo, una luce si fece nelle tenebre che avvolgevano l’anima mia . Lo Spirito di Dio …. mi diede la sicurezza che il Signore aveva riserbato per me ancora qualche fatica per il progresso dell’opera Sua, e che potevo starmene tranquillo, perche` al momento opportuno il Signore mi avrebbe dato le forze necessarie per riprendere il combattimento . (ancora una volta l’importanza della guida dello Spirito Santo)
    “Ho spesso pensato che potevo ripetere , come l’apostolo Paolo, che l’evangelo non mi e` stato insegnato dagli uomini, ma dallo Spirito di Cristo . E che nessuna orgomentazione dei miei colleghi teologici poteva farmi vacillare.. Ho realmente la persuasione che le scuole teologiche guastano in gran parte i futuri predicatori. I ministri dei nostri giorni sono piu` competenti nella teologia, storia, nell’esegesi biblica, di quanto non lo sia mai stato alcun pastore di qualsiase altra epoca; ma non sanno giovarsi delle loro cognizioni teologiche . Sono come Davide nell’armatura del Re Saul. Non si imparera` mai a predicare in altro modo, che predicando .”
    “Potrei fare il nome di pastori , che avevano letteralmente vergogna di me quando io incominciavo a predicare dai loro pulpiti, perche` il mio linguaggio era ordinario, senza ornamenti, e perche` io non tenevo affatto alla cosiddetta “dignita` del pulpito” . Io ho ricevuto la mia educazione da un uomo di legge, sono uscito da uno studio di avvocato per salire sul pulpito e mi sono messo a parlare alla comunita` come avrei fatto davanti ad una giuria, in presenza del giudice. Gli student biblici sono incoraggiati a scrivere i “sermoni” e presentarli alla critica dei loro docenti, sicche` per loro predicare significa leggere un sermone scritto davanti ad un professore…. questo non e` un metodo, e` un gioco. Ora, questi eleganti saggi letterati possono certamente riuscire gradevoli all’intelletto, ma non potranno giammai edificare le anime. No , non e` cosi` che si possono toccare i cuori degli ascoltatori che hanno bisogno di salvezza, ma la predicazione deve essere infiammata di santo zelo per raggiungere un’anima assetata di redenzione .
    “I grandi sermoni spingono gli uomini a lodare l’oratore; una buona predicazione spinge la gente a lodare il Salvatore.”
    “Voi vi sentite come un’ingiuria di quel che ora vi ho detto … e ve ne andrete per non tornare piu` . Ma voi sapete benissimo che io ho ragione di avervi parlato come vi ho parlato. Voi sapete che io vi dico la verita` e che ve la dico per il vostro bene, e percio` la vostra collera non potra` durare a lungo “. E non ho mai sbagliato.
    Il ministro del culto non deve curare la sua popolarita` . Egli deve far sentire ai suoi fratelli che lungi dal lusingarli per rendersi popolare a buon prezzo, egli non pensa che a salvare le loro anime. Il popolo non e` affatto imbecille, e non rispettera` mai colui che sale in pulpito per dirgli delle cosine dolci; ma , al contrario, in fondo del suo cuore lo disprezza.”
    I sermoni scritti e letti tale quele sono , non forniscono mai, o quasi mai quella istruzione che i loro autori si aspettano. La gente infatti non ha nessun ricordo particolare di simili predicazioni.
    “E` anche un grave errore che commettono gli student in teologia, il voler cercare negli scritti dei padre della chiesa e fra i dottori della teologia le opinioni di tutti i sapienti del mondo, fuorche` l’unica opinion che importa : quella dello Spirito Santo. Predicatori che invece di andare alla sorgente dello Spirito Santo , preferiscono raccoglire dappertutto lungo il loro cammino dei pietosi avanzi privi di interesse che pretendono poi di distribuire nelle comunita` sotto il nome di “insegnamento” religioso . Essi possono essere contenti di questo tipo di predicazione, ma sarebbe molto piu` giusto andare alla fonte della Parola di Dio .”
    Ho volute riportare questi insegnamenti da un uomo del 18esimo secolo , che gia` rimproverava gli studenti di allora , di come essi si preparavano. Con questo , voglio dire a tutti coloro che insultano gli uomini di Dio che oggi ci avvertono dei falsi predicatori intelligenti, ma privi della guida dello Spirito Santo, che dalla mia personale sperienza, posso dire – che tutti, o quasi tutti gli student biblici non sono battezzati col fuoco dello Spirito Santo , anche se balbettano parole in lingue. Ansi posso dire che la maggioranza di loro , credono che non e` importante essere battezzati nel parlare in lingue per ricevere la Potenza dall’alto per predicare, insegnare , nel campo del Signore . (mi scuso se questo scritto e` un lungo ) Grazie, e pace del Signore . Vince

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.