“Ravvedetevi e credete all’Evangelo”

Marco dice: “Dopo che Giovanni fu messo in prigione, Gesù si recò in Galilea, predicando l’evangelo di Dio e dicendo: Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; ravvedetevi e credete all’evangelo” (Marco 1:14-15).

Ecco dunque qual’era il messaggio che Gesù Cristo, il Figlio di Dio, trasmetteva ai peccatori. Egli comandava loro di ravvedersi e di credere nell’Evangelo. E questo stesso messaggio fu trasmesso al mondo dagli apostoli di Cristo.

Ravvedersi significa ‘cambiare modo di pensare’ per cui consiste nell’abbandonare i propri pensieri malvagi, ingiusti e vani il che implica di conseguenza un cambiamento di vita; mentre credere nel Vangelo significa credere che Gesù Cristo è morto per i nostri peccati, secondo le Scritture; che fu seppellito; e che risuscitò il terzo giorno, secondo le Scritture, per la nostra giustificazione.

Questo messaggio è di fondamentale importanza da trasmettere ai peccatori perchè la nuova nascita, senza la quale nessuno può entrare nel Regno di Dio, l’uomo peccatore la può sperimentare soltanto quando si ravvede e crede nel Vangelo, in quanto è quando uno si ravvede e crede nel Vangelo che ottiene la remissione dei suoi peccati e viene vivificato.
Chi dunque ama Cristo, lo imiterà portando al mondo lo stesso suo messaggio.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Esortazioni e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.