Ho scoperto che la mafia esiste … nella Chiesa

mafia-boss-blog

Ho fatto questa amara scoperta nel corso degli anni: esiste uno spirito mafioso – che peraltro si accoppia perfettamente con quello massonico – nella Chiesa. Con questo voglio dire che esistono Chiese che sono gestite e amministrate esattamente come sono gestite le organizzazioni criminali mafiose. E difatti il modo di parlare e ragionare dei pastori che sono ai vertici di queste organizzazioni è tale e quale a quello dei boss mafiosi. Il loro parlare è pieno di stoltezza e minacce di ogni genere, e il loro modo di agire è consequenziale, e questo perchè devono portare avanti gli interessi personali e della propria organizzazione. Non hanno a cuore ciò che è di Cristo ma hanno a cuore i loro interessi personali, e difatti rigettano le parole di Cristo; non vogliono imitare l’apostolo Paolo, ma Giuda Iscariota o Diotrefe o Alessandro il ramaio. Il loro obbiettivo è il controllo del territorio, impiantando quindi cattedrali e missioni dappertutto. E se vengono a sapere che alcuni fratelli non facenti parte di nessuna organizzazione si riuniscono in un locale preso in affitto, gli mandano il seguente messaggio (spesso in codice per cui va decodificato) ‘Questo è il nostro territorio, qui comandiamo noi, voi dunque siete degli intrusi’. Per non avere ‘noie’ quindi, ti propongono in una maniera o nell’altra di allearti con loro, alleanza che equivale a prendere la dottrina di Dio e gettarsela alle spalle. In queste organizzazioni con lo spirito masso-mafioso non c’è spazio per coloro che temono Dio e osservano i suoi comandamenti, e quindi vogliono attenersi alla dottrina di Dio. C’è invece spazio per i furbi, i malvagi, i bugiardi, i violenti, quelli che sono pronti ad ogni compromesso per amore dell’organizzazione, e i massoni che hanno conoscenze nelle sfere alte della società. Per questi le porte sono sempre aperte, e la carriera ecclesiastica è assicurata. Ma è guerra aperta contro i santi, i giusti, gli umili. Costoro sono etichettati come talebani, bigotti, religiosi, legalisti, gente che non ha capito niente della grazia, naturalmente della grazia che predicano loro, che però non è la vera grazia ma quella falsa perchè per loro essere sotto la grazia significa essere liberi di comportarsi come si vuole …. quindi sulla fronte di costoro è come se ci fosse scritto ‘viva la dissolutezza!’ Ecco a cosa inneggiano questi ecclesiastici ‘mafiosi’: alla libertà secondo la carne, quella che la Parola di Dio condanna.

Guardatevi e ritiratevi da costoro perchè non servono il nostro Signore Gesù Cristo, ma il loro proprio ventre, e con dolce e lusinghiero parlare seducono il cuore dei semplici (Romani 16:17-18).

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Comportamenti disordinati, Cose strane, Esortazioni, Meditazioni e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Ho scoperto che la mafia esiste … nella Chiesa

  1. Giuseppe scrive:

    Grazie Signore per avermi liberato da una chiesa come quella descritta sopra.

  2. Vera Poloni scrive:

    Pace.
    Purtroppo questa mentalità è presente anche nell’organizzazione di molte chiese. Gli incarichi vengono affidati a persone ‘fidate’ che generalmente non creano problemi e accettano tutto quello che viene deciso dai conduttori. Grande considerazione viene anche data a coloro che sovvenzionano generosamente. Queste persone naturalmente non vengono mai riprese anche se si vestono in maniera discinta, arrivano tardi al culto, hanno i bambini checdisturbano durante la celebrazione. Chi invece si permette di controbattere o ragiona in modo diverso non solo viene ripreso ma non avrà mai incarichi in quanto tutto deve essere tenuto sotto controllo
    A questo si aggiunge il nepotismo in quanto i figli o i parenti sono naturalmente parte attiva e vengono coinvolti in tutte le attività.
    Dio ci benedica
    Vera Poloni

  3. Nazzareno scrive:

    Nulla di nuovo sotto il sole. Lo era ieri, oggi e lo sarà sempre fino alla fine dei giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.