Dio è un giusto giudice

giustizia-di-Dio-giudice

Dice l’apostolo Paolo ai santi di Efeso: “Ognuno, quand’abbia fatto qualche bene, ne riceverà la retribuzione dal Signore, servo o libero che sia” (Efesini 6:8), e a quelli di Colosse: “Chi fa torto riceverà la retribuzione del torto che avrà fatto; e non ci son riguardi personali” (Colossesi 3:25).
Dunque, Dio non mostra riguardi personali sia quando retribuisce chi fa il bene e sia quando retribuisce chi fa il male, perchè Egli è un giusto giudice. E badate che questa retribuzione avviene già sulla terra, perchè la Sapienza dice: “Ecco, il giusto riceve la sua retribuzione sulla terra, quanto più l’empio e il peccatore!” (Proverbi 11:31).
Sapere queste cose perciò ci incoraggia grandemente ad attenerci al bene, ma ci scoraggia altresì grandemente a fare il male.

A Dio sia la gloria ora e in eterno. Amen.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Esortazioni, Meditazioni e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.