7 menzogne molto diffuse nel mondo

mondo-seduttore-serpente

Quelle che seguono sono tra le menzogne del diavolo più diffuse nel mondo, tramite le quali egli tiene sotto la sua potestà tantissime anime e le porta in perdizione.

1) In fondo in fondo tutti sono buoni. E’ una menzogna perchè la Scrittura dice: “Non v’è alcun giusto, neppur uno. Non v’è alcuno che abbia intendimento, non v’è alcuno che ricerchi Dio. Tutti si sono sviati, tutti quanti son divenuti inutili. Non v’è alcuno che pratichi la bontà, no, neppur uno. La loro gola è un sepolcro aperto; con le loro lingue hanno usato frode; v’è un veleno di aspidi sotto le loro labbra. La loro bocca è piena di maledizione e d’amarezza. I loro piedi son veloci a spargere il sangue. Sulle lor vie è rovina e calamità, e non hanno conosciuto la via della pace. Non c’è timor di Dio dinanzi agli occhi loro” (Romani 3:10-18).

2) Tutti gli uomini sono figli di Dio. E’ una menzogna perchè tutti gli uomini sono creature di Dio ma non tutti gli uomini sono figli di Dio, in quanto figli di Dio si diventa credendo nel Signore Gesù Cristo come dice l’apostolo Giovanni: ” a tutti quelli che l’hanno ricevuto egli ha dato il diritto di diventar figliuoli di Dio; a quelli, cioè, che credono nel suo nome; i quali non son nati da sangue, né da volontà di carne, né da volontà d’uomo, ma son nati da Dio” (Giovanni 1:12-13).

3) Nessuno conosce o possiede la verità. E’ una menzogna perchè coloro che credono nel Figliuolo di Dio conoscono o hanno la verità. Dice infatti l’apostolo Giovanni: “Quanto a voi, avete l’unzione dal Santo, e conoscete ogni cosa. Io vi ho scritto non perché non conoscete la verità, ma perché la conoscete, e perché tutto quel ch’è menzogna non ha che fare colla verità” (1 Giovanni 2:20-21), e Paolo gli fa eco chiamandoci “quelli che credono e hanno ben conosciuta la verità” (1 Timoteo 4:3).

4) Alla fine Dio nella sua misericordia salverà tutti. E’ una menzogna perchè Dio salverà solo coloro che credono nel suo Figliuolo Gesù Cristo, ossia che Egli è morto per i nostri peccati, che fu seppellito e che il terzo giorno risuscitò dai morti a cagione della nostra giustificazione. E’ scritto infatti: “Chi avrà creduto e sarà stato battezzato sarà salvato; ma chi non avrà creduto sarà condannato” (Marco 16:16), ed ancora: “Chi vince erediterà queste cose; e io gli sarò Dio, ed egli mi sarà figliuolo; ma quanto ai codardi, agl’increduli, agli abominevoli, agli omicidi, ai fornicatori, agli stregoni, agli idolatri e a tutti i bugiardi, la loro parte sarà nello stagno ardente di fuoco e di zolfo, che è la morte seconda” (Apocalisse 21:7-8).

5) Tutte le religioni portano a Dio. E’ una menzogna perchè a Dio ci si arriva solo tramite il Suo Figliuolo Gesù Cristo il quale disse: “Io son la via, la verità e la vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me” (Giovanni 14:6). Per cui c’è “un solo mediatore fra Dio e gli uomini, Cristo Gesù uomo, il quale diede se stesso qual prezzo di riscatto per tutti; fatto che doveva essere attestato a suo tempo” (1 Timoteo 2:5-6).

6) Dio è lo stesso Dio in ogni religione. E’ una menzogna perchè “sebbene vi siano de’ cosiddetti dèi tanto in cielo che in terra, come infatti ci sono molti dèi e molti signori, nondimeno, per noi c’è un Dio solo, il Padre, dal quale sono tutte le cose, e noi per la gloria sua, e un solo Signore, Gesù Cristo, mediante il quale sono tutte le cose, e mediante il quale siam noi” (1 Corinzi 8:5-6). Il solo vero Dio dunque è l’Iddio e Padre del nostro Signore Gesù Cristo, che è anche chiamato “l’Iddio d’Abrahamo, l’Iddio d’Isacco e l’Iddio di Giacobbe” (Esodo 3:6).

7) Quando l’uomo muore si va a reincarnare o in un altro essere umano o in un animale. E’ una menzogna perchè l’uomo ha un’anima immortale dentro il suo corpo che dopo la morte continua a vivere o in paradiso che è un luogo di riposo celeste (se la persona è un figlio di Dio) o nell’Ades che è un luogo di tormento dove c’è il fuoco posto nel cuore della terra (se la persona muore nei suoi peccati). E’ scritto infatti: “Beati i morti che da ora innanzi muoiono nel Signore. Sì, dice lo Spirito, essendo che si riposano dalle loro fatiche, poiché le loro opere li seguono” (Apocalisse 14:13), e: “Gli empi se n’andranno al soggiorno de’ morti” (Salmo 9:17). Coloro che sono in paradiso risusciteranno corporalmente in resurrezione di vita al ritorno di Gesù Cristo, mentre coloro che sono nell’Ades risorgeranno in resurrezione di condanna nel giorno del giudizio.

Chi ha orecchi da udire, oda.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Confutazioni, Massoneria e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a 7 menzogne molto diffuse nel mondo

  1. Davide Belfronte scrive:

    Dovreste vergognarvi voi uomini di chiesa,predicatori e chicchessia a ripetere continuamente falsità come l’esistenza dell’inferno.
    L’inferno non esiste VERGOGNATEVI!
    L’invenzione dell’inferno è solo un’invenzione ecclesiastica da medioevo per terrorizzare gli uomini e tenerli a bada.

    Se è vero che esiste l’inferno,dovrebbe essere dedicato solo a quelli come lei,che tanto si diletta a terrorizzare e rendere la gente succube,di nuovo VERGOGNATEVI!

    La grande follia che lei sta compiendo è quella di sottrarre con mille inganni la libertà degli uomini!

    Nessun uomo di oggi crederà più alle vostre mezogne! L’uomo moderno non è più ignorante.

    Gesù intando lo disse,conoscerete la verità ed essa vi renderà liberi!

    Lei e i signori come lei finirete male ma mooolto male.

    Le auguro l’inferno di tutto cuore (sempre sè esso esista he he eh)

    • giacintobutindaro scrive:

      Io non mi devo vergognare di proclamare la verità; sei tu invece che devi vergognarti di dire menzogne. Ravvediti e credi nel Vangelo. altrimenti quando morirai andrai nelle fiamme dell’inferno.

    • Stefano scrive:

      Per quanto io abbia posizioni molto diverse, attualmente dal sig. Butindaro, un commento come il suo, Davide, non ha né capo né coda, non esprime nessun convincimento, anche contrario, con opportune motivazioni. E’ solo un insulto gratuito ed irrazionale.Pur prendendo sul serio le sue parole, a chiunque potrà risultare che l’inferno non è “un’invenzione ecclesiastica medioevale” ma che è menzionato proprio nelle sacre scritture e che lei abbia scritto, con tale affermazione, una falsità culturale.

    • Gaetano scrive:

      L’inferno,o più precisamente lo stagno di fuoco e di zolfo è ampiamente dimostrato nella Bibbia.Chi siamo noi da dubitare,o contraddire il creatore?Il medioevo non c’entra,come non c’entra l’era presente, in quanto quello che Dio afferma ha un valore eterno.Noi crediamo esattamente quello che credevano e proclamavano i Cristiani di duemila anni fa.Cerca la verità con tutto il tuo cuore e la troverai se ti umili davanti a Dio.Scoprirlo dopo la morte(che esiste un tale luogo) non ti servirà più a nulla, perchè nessuno potrà aiutarti.

        • Gaetano scrive:

          La geenna era una discarica dietro le mura di Gerusalemme per i rifiuti e ogni sorta di immondizie.Spesso ci buttavano i corpi morti dopo la crocifissione per chi non aveva chi li seppelliva.Gesù usò il termine geenna per indicare un luogo simile dopo la morte e risurrezione degli empi.L’ades invece e lo stadio intermedio dell’anima prima della resurrezione,e si riceve già un anticipo della sofferenza futura(il ricco epulone era tormentato da una fiamma).Il termine inferno non è riportato nella scrittura,a meno che non si voglia tradurre ades con inferno.Alla fine dice la scrittura la morte e l,ades saranno buttati nello stagno di fuoco.Cioè il corpo risuscitato e le anime che si trovano nell’ades.Come hai dettuo tu si chiama anche morte seconda.Pace del Signore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.