Peccatori, siete sulla VIA DELL’INFERNO

Non sapevo che nella città di Firenze esistesse una strada chiamata VIA DELL’INFERNO e credo che siano tanti ad ignorarne l’esistenza.
firenze-via-inferno

Ma c’è un’altra VIA DELL’INFERNO che molti non conoscono, ed è quella che porta i peccatori dopo la morte in un luogo di tormento chiamato INFERNO, un luogo dove arde un vero fuoco e dove c’è il pianto e lo stridore dei denti. La Bibbia infatti parla di un luogo di tormento situato nelle profondità della terra che è chiamato in ebraico Sheol, e in greco Ades, e da alcuni è stato tradotto con ‘soggiorno dei morti’ e da altri con ‘inferno’ (dal latino infernus che significa ‘luogo che è di sotto, inferiore), dove scendono [le anime di] coloro che muoiono nei loro peccati per esservi tormentati dalle fiamme che ivi si trovano (Luca 16:19:31), in attesa di essere risuscitati in resurrezione di giudizio nell’ultimo giorno quando saranno scaraventati, anima e corpo, in un altro luogo di tormento che si chiama stagno ardente di fuoco e di zolfo e dove saranno tormentati per l’eternità.
Peccatori, voi siete sulla VIA DELL’INFERNO. Per cui vi esorto a ravvedervi dai vostri peccati e a credere che Gesù Cristo è morto per i nostri peccati e risuscitato dai morti il terzo giorno per la nostra giustificazione, perchè solo in questa maniera potete ottenere la remissione dei vostri peccati e la vita eterna e scampare così all’orribile fine a cui state andando incontro. Chi crede nel Signore Gesù Cristo infatti smette di camminare sulla via dell’inferno e si incammina per la via della salvezza che conduce in paradiso, ossia nel regno dei cieli.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

This entry was posted in Messaggi per i peccatori and tagged , . Bookmark the permalink.

3 Responses to Peccatori, siete sulla VIA DELL’INFERNO

  1. Elena says:

    E pensare che ci sono degli stolti che continuano a dire che l’inferno e il paradiso non esistono; e inoltre vogliono convincere anche altri di questa falsità. Ma io continuo a chiedermi: ma che Bibbia leggono?? Certo che ci vuole… non so come definirlo … coraggio? No macchè coraggio, è proprio il contrario: è vigliaccheria!! Ma come fanno a dire di amare Gesù e poi a contraddire le sue parole??? Come se Gesù raccontasse delle favolette!!! A sentirli o a leggerli viene il voltastomaco.

    Luca 23:42-43 Poi disse a Gesù: «Signore, ricordati di me quando verrai nel tuo regno». Allora Gesù gli disse: «In verità ti dico: oggi tu sarai con me in paradiso».

    2Cor 12:2-4 Io conosco un uomo in Cristo che, quattordici anni fa (se con il corpo o fuori del corpo non lo so, Dio lo sa), fu rapito fino al terzo cielo. E so che quell’uomo (se con il corpo o senza il corpo, non lo so, Dio lo sa), fu rapito in paradiso e udì parole ineffabili, che non è lecito ad alcun uomo di proferire.

    Luca 16:19 «Or vi era un uomo ricco, che si vestiva di porpora e bisso, e ogni giorno se la godeva splendidamente. 20 Vi era anche un mendicante chiamato Lazzaro, che giaceva alla sua porta tutto coperto di piaghe ulcerose, 21 e desiderava saziarsi delle briciole che cadevano dalla tavola del ricco; e perfino i cani venivano a leccare le sue piaghe. 22 Or avvenne che il mendicante morì e fu portato dagli angeli nel seno di Abrahamo; morì anche il ricco e fu sepolto. 23 E, essendo tra i tormenti nell’inferno, alzò gli occhi e vide da lontano Abrahamo e Lazzaro nel suo seno. 24 Allora, gridando, disse: “Padre Abrahamo, abbi pietà di me, e manda Lazzaro a intingere nell’acqua la punta del dito per rinfrescarmi la lingua, perché soffro terribilmente in questa fiamma”. 25 Ma Abrahamo disse: “Figlio, ricordati che tu hai ricevuto i tuoi beni durante la tua vita e Lazzaro similmente i mali; ora invece egli è consolato e tu soffri. 26 Oltre a tutto ciò, fra noi e voi è posto un grande baratro, in modo tale che coloro che vorrebbero da qui passare a voi non possono; così pure nessuno può passare di là a noi”. 27 Ma quello disse: “Ti prego dunque, o padre, di mandarlo a casa di mio padre, 28 perché io ho cinque fratelli, affinché li avverta severamente, e così non vengano anch’essi in questo luogo di tormento”. 29 Abrahamo rispose: “Hanno Mosè e i profeti, ascoltino quelli”. 30 Quello disse: “No, padre Abrahamo, ma se qualcuno dai morti andrà da loro, si ravvederanno”. 31 Allora egli gli disse: “Se non ascoltano Mosè e i profeti, non crederanno neppure se uno risuscitasse dai morti”».

    Matteo 25:46 E questi andranno nelle pene eterne, e i giusti nella vita eterna».

    Isaia 66:24 «Quando essi usciranno, vedranno i cadaveri degli uomini che si sono ribellati contro di me; poiché il loro verme non morirà e il loro fuoco non si estinguerà, e saranno in orrore ad ogni carne».

    Marco 9:43 Ora, se la tua mano ti è occasione di peccato, tagliala; è meglio per te entrare monco nella vita, che avere due mani e andare nella Geenna, nel fuoco inestinguibile, dove il loro verme non muore e il fuoco non si spegne.

    Ap 14:11 E il fumo del loro tormento salirà nei secoli dei secoli, e non avranno requie né giorno né notte coloro che adorano la bestia e la sua immagine e chiunque prende il marchio del suo nome». 12 Qui è la costanza dei santi; qui sono coloro che osservano i comandamenti di Dio e la fede di Gesù.

    Ap 20:10 Allora il diavolo, che le ha sedotte, sarà gettato nello stagno di fuoco e di zolfo, dove sono la bestia e il falso profeta; e saranno tormentati giorno e notte, nei secoli dei secoli.

    Ap 21:8 Ma per i codardi, gl’increduli, gl’immondi, gli omicidi, i fornicatori, i maghi, gli idolatri e tutti i bugiardi, la loro parte sarà nello stagno che arde con fuoco e zolfo, che è la morte seconda»

    Non riesco a capire, proprio non li capisco, come fanno a contraddire le Scritture… sembra che non sappiano leggere.

  2. Elena says:

    Dopo la morte si va o con Cristo o nell’Ades

    Poi, leggendo anche questi versi è facile dedurre che abbiamo un’anima che va in paradiso, in questo caso, oppure all’inferno nel caso dei peccatori:

    Fil 1:20-24 …ma che con ogni franchezza, ora come sempre, Cristo sarà magnificato nel mio corpo, o per vita o per morte. Per me infatti il vivere è Cristo, e il morire guadagno. Ma non so se il vivere nella carne sia per me un lavoro fruttuoso, né posso dire che cosa dovrei scegliere, perché sono stretto da due lati: AVENDO IL DESIDERIO DI PARTIRE DA QUESTA TENDA E DI ESSERE CON CRISTO, il che mi sarebbe di gran lunga migliore, ma il rimanere nella carne è più necessario per voi.

    Che vuol dire questa frase: “AVENDO IL DESIDERIO DI PARTIRE DA QUESTA TENDA E DI ESSERE CON CRISTO”?? Spieghiamolo per quelli che non sanno leggere l’italiano come i bambini dell’asilo e dicono che non esistono il paradiso, l’inferno e l’anima (in pratica gli Avventisti): l’apostolo Paolo aveva il desiderio di morire per andare a stare con Cristo!! Dice che se fosse morto SAREBBE STATO CON CRISTO, il che gli sarebbe stato di gran lunga MIGLIORE, ma il rimanere vivo (nella carne) sarebbe stato più necessario per loro (i filippesi), e non dice che non sarebbe più esistito in attesa della resurrezione, altrimenti non direbbe: il vivere è Cristo, e il morire guadagno. Cosa guadagnerebbe se non esistesse più?
    Anche un bambino delle elementari lo capirebbe!! A meno che costoro non reputino le parole di Paolo inferiori a quelle di Ellen White, e di ciò sono sicura.

    Avventisti, eccovi l’ANIMA:
    1Re 17:21 Si distese quindi tre volte sul fanciullo e invocò l’Eterno, dicendo: «O Eterno, DIO mio, ti prego, fa’ che l’ANIMA di questo fanciullo ritorni in lui». 22 L’Eterno esaudì la voce di Elia: l’ANIMA del fanciullo ritornò in lui ed egli riprese vita. 23 Allora Elia prese il fanciullo, lo portò giù dalla stanza di sopra in casa e lo diede a sua madre dicendole: «Guarda, tuo figlio è vivo!».

    Matteo 10:28 E non temete coloro che uccidono il corpo, ma non possono uccidere l’ANIMA; temete piuttosto colui che può far perire l’ANIMA e il corpo nella Geenna.

    Atti 20: 9 Un giovane di nome Eutico, che era seduto sul davanzale della finestra, fu colto da un sonno profondo; e, mentre Paolo tirava il suo discorso a lungo, preso dal sonno, cadde dal terzo piano e fu raccolto morto. 10 Ma Paolo, sceso giù, si gettò su di lui, l’abbracciò e disse: «Non vi turbate, perché l’ANIMA sua è in lui». 11 Quindi risalì, spezzò il pane con loro e mangiò; e dopo aver parlato a lungo fino all’alba, partì. 12 Intanto ricondussero il ragazzo vivo, per cui furono oltremodo consolati.

    Ap 6:9-11 Quando egli aperse il quinto sigillo, io vidi sotto l’altare le ANIME di coloro che erano stati uccisi a motivo della parola di Dio e a motivo della testimonianza che avevano resa; e gridarono a gran voce dicendo: «Fino a quando aspetti, o Signore, che sei il Santo e il Verace, a fare giustizia del nostro sangue sopra coloro che abitano sulla terra?». E a ciascuno di essi fu data una veste bianca e fu loro detto che si riposassero ancora un po’ di tempo, finché fosse completato il numero dei loro conservi e dei loro fratelli, che dovevano essere uccisi come loro.

    Ap 20:4 Poi vidi dei troni, e a quelli che vi sedettero fu dato la potestà di giudicare; e vidi le ANIME di coloro che erano stati decapitati per la testimonianza di Gesù e per la parola di Dio, e che non avevano adorato la bestia né la sua immagine e non avevano preso il suo marchio sulla loro fronte e sulla loro mano. Costoro tornarono in vita e regnarono con Cristo per mille anni.

    Nel cap.6 di Apocalisse Giovanni dice che VIDE LE ANIME DI COLORO CHE ERANO STATI UCCISI a motivo della parola di Dio, e dopo lo ripete di nuovo nel cap.20 “VIDI LE ANIME DI COLORO CHE ERANO STATI DECAPITATI”.
    Lo vedete, c’è scritto anche nella vostra Bibbia, o è diversa??? Mi pare che sia la stessa della mia…

  3. Elena says:

    Spero che chi frequenta queste persone non si faccia manipolare dalle loro spiegazioni per niente credibili. Anzi direi che si arrampicano sugli specchi. Come se Gesù raccontasse una FALSITÀ per fare un paragone, a proposito del ricco e di Lazzaro, cioé lo fanno passare per BUGIARDO …e che bisogno c’era di inventare una FROTTOLA per spiegare una cosa?? Forse pensano che Gesù sia come loro… a loro immagine e somiglianza.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *