‘Pastori’ che ragionano peggio di quelli del mondo

silenzio-pastori

Vedi il tuo fratello rubare la frutta da una bancarella? Lo scopri in atteggiamenti sessuali inequivocabili con la moglie del prossimo? Lo scopri in atteggiamenti sessuali inequivocabili con un altro uomo? Lo vedi dare un pugno al vigile urbano? Lo vedi ammazzare il suo vicino? Lo vedi insultare una pattuglia di carabinieri che passa? Lo senti mentire spudoratamente? Sapete cosa ti dicono oggi tanti che si dicono pastori? Lascia il giudizio a Dio, perchè non sai perchè egli ha fatto quell’azione!!!! Non giudicarlo! Dio sa ogni cosa!
Ma vi rendete conto di quale stoltezza fuoriesce dalla bocca di uomini che dovrebbero ammaestrare la Chiesa in ogni sapienza?
Vi domando. Ma l’apostolo Paolo quando alcuni credenti della chiesa di Corinto gli riferirono che c’era uno che si teneva la moglie di suo padre, che fece? Disse ai fratelli: ‘Non giudicatelo, non sapete perchè fa quella cosa, lasciate fare a Dio che sa ogni cosa?’ E quando sentì dire che alcuni credenti della Chiesa di Tessalonica non lavoravano ma si affaccendavano in cose vane, che disse? ‘Lasciateli stare fratelli, non giudicateli, perchè voi in realtà non sapete perchè vivono in quella maniera’? E quando vide l’apostolo Pietro non procedere con dirittura rispetto al Vangelo perchè costringeva i Gentili a giudaizzare, che fece? Si astenne dall’esprimere un qualsiasi giudizio, e quindi si astenne dal riprenderlo?
E’ veramente un ambiente quello evangelico italiano che è spiritualmente corrotto, moribondo, e omertoso; in una parola un ambiente schifoso che emana un odore nauseabondo! Nemmeno in certe sette vengono insegnate queste dottrine di demoni che insegnano questi pastori!
E poi questi pastori malvagi, sono gli stessi che pubblicamente giudicano i preti pedofili, o i politici che rubano, o gli sportivi che si dopano o i giocatori di calcio che si vendono le partite! Che ipocriti!
Ah, che rabbia mi viene a sentire parlare in questa maniera questi uomini corrotti, malvagi, ipocriti e ciechi! Sono peggio di molti pagani che non conoscono Dio. Questa è gente che fa bestemmiare il nome di Dio; che fa biasimare la dottrina di Dio; che porta un grande discredito alla via della verità!
Sono tra i peggiori nemici che abbia la Chiesa. Guardatevi e ritiratevi da essi.
Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Confutazioni, Esortazioni e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

3 risposte a ‘Pastori’ che ragionano peggio di quelli del mondo

  1. Mario Ferrante scrive:

    Mi viene in mente come spesso si usano le parole di Gesú “Chi è senza peccato scagli la prima pietra”, per tollerare il peccato, dimenticando che dopo Gesù ha detto alla donna “và e non peccare più”.

  2. Andrea scrive:

    Pace a tutti i figliuoli del Signore, vedo tante persone senza senno che si sono pervertite in ogni modo, quello che piu’ mi “stupisce” e’ quante di loro si siano lasciate abbindolare dalla massoneria, dalle favolette della massoneria. Il simbolo del dito indice sul naso in segno di silenzio e’ un loro messaggio, zitto, non parlare mai o farai una brutta fine. Zucche vuote, destinate ad essere gettate e bruciate.

    “Io son la vite, voi siete i tralci. Colui che dimora in me e nel quale io dimoro, porta molto frutto; perché senza di me non potete far nulla. Se uno non dimora in me, è gettato via come il tralcio, e si secca; cotesti tralci si raccolgono, si gettano nel fuoco e si bruciano” (Giovanni 15:5-6)

  3. massimo scrive:

    Potrei pensare a Gesù, che rivoltosi alla folla ed agli apostoli disse :
    “Gli scribi ed i farisei siedono sulla cattedra di Mosè. Fate dunque e osservate tutte le cose che diranno, ma non fate secondo le loro opere; perchè dicono e non fanno: Infatti legano fardelli pesanti e li mettono sulle spalle della gente; ma loro non li vogliono muovere neppure con un dito…” (Matteo 23:1-4).
    Ma poi mi sovvengono le parole del salmista che scrive: “Quand’anche camminassi nella valle dell’ombra della morte non tenerei alcun male, perchè tu sei con me; IL TUO BASTONE ED IL TUO VINCASTRO MI DANNO SICUREZZA” (Salmo 23:4).
    Il Buon Pastore usa il BASTONE per difendersi dai lupi che cercano di aggredire e rubare le pecore. Ma al tempo stesso si serve del VINCASTRO (( il dizionario italiano definisce con il termine “vincastro” : una bacchetta di vinco (ramoscello di salice, vimine), usata dai pastori per guidare il gregge)), per riprendere ed intervenire sulle pecore che tendono a sviarsi o disubbidiscono alla Parola di Dio, dando scandalo dentro e fuori della comunità! Più grave sarà la cosa ovviamente, se è fuori!!

    Per cui un Pastore o Conduttore, che dir si voglia, E’ CHIAMATO AD IMITARE IL SUO MAESTRO, CHE E’ GESU’ CRISTO, il BUON PASTORE DELLE ANIME, in obbedienza alla Parola di Dio, e pertanto, deve premunirsi di Bastone e di Vincastro. Altrimenti, è chiara la Parola di Dio, non sarà un PASTORE, ma bensì un MERCENARIO. La figura di quest’ultimo è ben descritto in Giovanni 10:12
    “IL MERCENARIO, CHE NON E’ PASTORE, A CUI NON APPARTENGONO LE PECORE, VEDE VENIRE IL LUPO, ABBANDONA LE PECORE E SI DA’ ALLA
    FUGA, E IL LUPO LE RAPISCE E DISPERDE”.

    Il sacerdote ELI non ebbe il coraggio di riprendere duramente i propri figli (la Bibbia li definisce “uomini scellerati”) disobbedienti, e perciò Dio tolse loro il sacerdozio e li fece morire (1° Samuele 2:12-34). Credo che questi disordinati, disubbiedienti, non vengano ripresi, se persistono nel loro agire peccaminoso, anche non vengano allontanati, per il solito motivo: “PAURA CHE LE CHIESE SI SVUOTINO!

    “E ma poi come si fa?” qualcuno afferma! Altri mi correggano se sbaglio!
    Conosco già la loro risposta: “Ma Gesù ci insegna di non togliere dal campo la gramigna che cresce insieme al grano!” Sarà Lui stesso a farlo!!
    E allora la santificazione, il ravvedimento, il fatto che che noi siamo sacerdoti del Dio altissimo, che possiamo giudicare quelli di dentro, le cose di questa vita? ( 1° Corinzi 5:12-13 e 1° Corinzi 6:1-9). Che ne facciamo di queste parole?

    Paolo è chiarissimo : TOGLIETE IL MALVAGIO DI MEZZO A VOI STESSI” (1° Corinzi 5:13).
    Forse che l’apostolo PAOLO STA ISTIGANDOCI A COMMETTERE PECCATO? E’ IN CONTRASTO ALLA PAROLE DI GESU’?….BENE ALLORA, CONDANNIAMO PER PRIMO LUI!!! O NO?
    E’ Gesù che contrasta il Diavolo quando lo stava tentando nel deserto con la stessa Parola, dicendogli: ” E’ ALTRESI’ SCRITTO” (Matteo 4:7). O mi sto inventando qualcosa??
    E’ STOLTEZZA O LUNGIMIRANZA, BONTA’ O GIUDIZIO, PERDONO O LASCIVIA??
    Scrive ancora: ” NON MISCHIARVI CON CHI, CHIAMANDOSI FRATELLO, SIA UN FORNICATORE, UN AVARO, UN IDOLATRA, UN OLTRAGGIATORE, UN UBRIACONE, UN LADRO, CON QUELLI NON DOVETE NEPPURE MANGIARE” (1° Corinzi 5:11).

    ALLORA STRACCIAMOLA VIA QUESTA PAGINA, STRACCIAMOLA!!
    Se faccio i conti, di quante pagine, sinora avrei dovuto stracciare, nell’ascoltare alcuni, credo che anzichè 66, me ne sarebbero rimasti poco più di 56 libri!
    Si..sì…li avrei dovuti stracciare, proprio come ha fatto fare il buon professor Kiplin, credo così si chiamasse, ai suoi studenti del liceo, nel film : “Attimo Fuggente”. Guardatelo, ve lo consiglio…che devo arrivare a dire di più, fino a questo punto?

    ALLE LEGGE, ALLA TESTIMONIANZA!!

    F.llo Giacinto, non so se lo fari passare questo mio intervento….se sì, spero e prego che sia solo per Volontà del nostro Signore Gesù Cristo, a fartelo fare, nella speranza che qualcuno rientrando in se stesso, riconosca che tutto ciò che viene detto e scritto sia VERITA’ e SI RAVVEDA!
    A cominciare proprio da me, che del resto, sono il più inutile dei fratelli, l’ultimo, ma
    a cui la Parola di Dio, darebbe anche l’autorità di giudicare. Io e magari anche qualcun’altro di questo Blog, che invece, per i “GRANDI FRATELLI”…..NON
    SIAMO TENUTI IN ALCUNA CONSIDERAZIONE (1° Corinzi 6:4).
    Grazia e pace dal nostro amato Gesù Cristo a tutti i santi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.