Non mi vergogno …

Io non mi vergogno di proclamare al mondo che Gesù di Nazareth è il Figlio di Dio disceso dal cielo nella pienezza dei tempi; io non mi vergogno di predicare che Egli è morto per i nostri peccati; io non mi vergogno di annunciare che fu seppellito e che il terzo giorno risuscitò dai morti a cagione della nostra giustificazione; e questo perchè io non mi vergogno del Vangelo che è potenza di Dio per la salvezza di ognuno che crede. Lo so, la predicazione di Cristo crocifisso e risorto è pazzia per quelli che periscono, e per questa ragione essi mi vituperano e si fanno beffe di me, ma non mi interessa nulla di ciò che essi dicono: io so che questo messaggio mi ha salvato dal peccato e dalle fiamme eterne, e assieme a me ha salvato tantissimi altri fino ad ora. A Dio sia la gloria in Cristo Gesù ora e in eterno. Amen.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Meditazioni e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Non mi vergogno …

  1. nanninocco scrive:

    “Se foste del mondo, il mondo amerebbe ciò che è suo; ma poiché non siete del mondo, ma io vi ho scelto dal mondo, perciò il mondo vi odia. ”

    “Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia. Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli. Così infatti perseguitarono i profeti che furono prima di voi».

    “Perciò chiunque mi riconoscerà davanti agli uomini, anch’io lo riconoscerò davanti al Padre mio che è nei cieli; chi invece mi rinnegherà davanti agli uomini, anch’io lo rinnegherò davanti al Padre mio che è nei cieli»

    Iddio ti consola, i fratelli ti incoraggiano, coraggio Giacinto, continua a dimorare in Cristo così che tu possa portare frutti alla Gloria del Signore!!
    La sua grazia, le sue benedizioni, il suo infinito amore, la sua giustizia la sua pace ti accompagnino fino alla fine!
    Un abbraccio da un ipocrita che ancora lotta con il mondo!

    • giacintobutindaro scrive:

      Nanni, anch’io quando ero lontano da Dio e senza Cristo nel mondo, ero e mi sentivo un ipocrita, ma poi un giorno mi ravvidi e credetti nel Signore Gesù, ed ottenni così misericordia, e smisi di fare l’ipocrita. Spero e prego che quello che accadde a me possa accadere anche a te. Dio ti benedica.

  2. massimo scrive:

    Giacinto, pace. Noto sempre più spesso alla televisione, durante i TG regionali o nazionali, che molti delinquenti, appena tratti in arresto per reati anche efferati, come quelli di omicidio, o di associazione a delinquere di stampo mafioso o camorristico, non si vergognano affatto di farsi riprendere dalle telecamere dei giornalisti, mentre ammanettati, vengono fatti salire sulle auto della Polizia o dei Carabinieri, per essere tradotti in carcere! I più, senza vergogna alcuna, mostrano la loro bella faccia a tutti, ai figli stessi, mogli, parenti ed amici, a testa alta, sprezzanti, orgogliosi, e c’è anzi, qualcuno che ride!
    Come noto altri ancora, benchè consapevoli di non camminare spiritualmente su sentieri di giustizia, quali emeriti nemici della croce, ingannatori e divoratori di pecore, che salgono sui pulpiti, consci che di lì a poco non sarà lo Spirito di Dio a guidarli nel cibare le anime, ma piuttosto lo spirito carnale e seduttore cui già da tempo hanno dato il loro cuore! Consapevoli quindi, di tanta carnalità camuffata in finta sapienza, condita da parole gonfie e lievitate, proferiscono frasi scopiazzate qua e là da libri pseudo-cristiani, e propinano aforismi di abili scrittori, formatisi non certo alla scuola del Maestro, ma bensì di dotti insegnanti che si beano del loro arido credo religioso.
    Questi tali sì Giacinto, fanno un gran MALE, ma dal loro volto, non vediamo mai trasparire un minimo briciolo di vergogna, nessuna titubanza, alcun rossore! La maschera oramai si è fusa, non incollata sul loro viso!
    Ben scrive il profeta : “Essi saranno confusi perchè commettono delle abominazioni; non si vergognano affatto, non sanno che cosa sia arrossire…” (Geremia 8:12).
    Perciò Giacinto, devi forse vergognarti tu… che parli e scrivi con rettitudine e franchezza del sommo BENE, del VANGELO della Grazia, che è potenza di Dio, per la salvezza per chiunque crede, dell’opera straordinaria del nostro amato GESU’ CRISTO, del suo sacrificio espiatorio che gratuitamente rende la Vita a chi è morto nel suo peccato? O dobbiamo forse vergognarci noi, della sua gloriosa RISURREZIONE su cui si fonda tutta la nostra speranza della gloria futura! No assolutamente! E’ scritto : “Perchè se uno si sarà vergognato di me e delle mie parole in questa generazione adultera e peccatrice, anche il Figlio dell’uomo si vergognerà di lui quando verrà nella gloria del Padre suo con i santi angeli” (Marco 8:38).
    Coraggio Giacinto e fratelli tutti, la vittoria è nostra in Cristo Gesù!! Pace ai santi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.