La vera sentinella

Watchman

Nel libro del profeta Ezechiele leggiamo: “Ed egli mi disse: ‘Figliuol d’uomo, va’, recati alla casa d’Israele, e riferisci loro le mie parole; poiché tu sei mandato, non a un popolo dal parlare oscuro e dalla lingua non intelligibile, ma alla casa d’Israele; non a molti popoli dal parlare oscuro e dalla lingua non intelligibile, di cui tu non intenda le parole. Certo, s’io ti mandassi a loro, essi ti darebbero ascolto; ma la casa d’Israele non ti vorrà ascoltare, perché non vogliono ascoltar me; giacché tutta la casa d’Israele ha la fronte dura e il cuore ostinato. Ecco, io t’induro la faccia, perché tu l’opponga alla faccia loro; induro la tua fronte, perché tu l’opponga alla fronte loro; io rendo la tua fronte come un diamante, più dura della selce; non li temere, non ti sgomentare davanti a loro, perché sono una casa ribelle’. Poi mi disse: ‘Figliuol d’uomo, ricevi nel cuor tuo tutte le parole che io ti dirò, e ascoltale con le tue orecchie. E va’ dai figliuoli del tuo popolo che sono in cattività, parla loro, e di’ loro: – Così parla il Signore, l’Eterno; sia che t’ascoltino o non t’ascoltino’” (Ezechiele 3:4-11).
Ecco dunque cosa fa colui che è una vera sentinella: trasmette fedelmente al popolo le parole di Dio, sia che viene ascoltato o non viene ascoltato. Alla sentinella infatti interessa ubbidire a Dio. Egli certamente sa che verrà deriso, schernito, calunniato, perseguitato dai disubbidienti, ma il suo amore verso Dio e la Sua parola lo costringe ad ubbidire a Dio.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Esortazioni, Insegnamenti e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.