Fidatevi della Scrittura, perché è ispirata da Dio

fidatevi-bibbia

Fratelli, fidatevi di tutto quello che sta scritto nella Bibbia, ma proprio di tutto, perché “ogni Scrittura è ispirata da Dio” (2 Timoteo 3:16).
Ricordatevi che Gesù stesso, che era il Figlio di Dio venuto da presso al Padre, credeva a tutto quello che era scritto nella legge, nei salmi e nei profeti, perché li considerava Scritture Sacre, per cui citò numerose volte le Scritture. Egli infatti rispose al tentatore dicendo: “STA SCRITTO: Non di pane soltanto vivrà l’uomo, ma d’ogni parola che procede dalla bocca di Dio” (Matteo 4:4), e: “EGLI È ALTRESÌ SCRITTO: Non tentare il Signore Iddio tuo” (Matteo 4:7), ed anche: “….. STA SCRITTO: Adora il Signore Iddio tuo, ed a lui solo rendi il culto” (Matteo 4:10); a coloro che avevano profanato il tempio disse: “EGLI È SCRITTO: La mia casa sarà chiamata casa d’orazione; ma voi ne fate una spelonca di ladroni” (Matteo 21:13); ai capi sacerdoti e ai Farisei disse: “NON AVETE MAI LETTO NELLE SCRITTURE: La pietra che gli edificatori hanno riprovata è quella ch’è divenuta pietra angolare; ciò è stato fatto dal Signore, ed è cosa maravigliosa agli occhi nostri?” (Matteo 21:42); ai Sadducei che negavano la resurrezione: “Quanto poi alla risurrezione dei morti, NON AVETE VOI LETTO QUEL CHE VI FU INSEGNATO DA DIO, QUANDO DISSE: Io sono l’Iddio di Abramo e l’Iddio d’Isacco e l’Iddio di Giacobbe?” (Matteo 22:31-32); a quei Farisei che avevano accusato i suoi discepoli di trasgredire la tradizione degli antichi: “Ben profetò Isaia di voi ipocriti, COM’È SCRITTO: Questo popolo mi onora con le labbra, ma il cuor loro è lontano da me” (Marco 7:6); e a quei Farisei che accusarono i suoi discepoli di violare il sabato svellendo delle spighe in giorno di sabato: “NON AVETE VOI MAI LETTO quel che fece Davide, quando fu nel bisogno ed ebbe fame, egli e coloro ch’eran con lui? ….” (Marco 2:25); ai Giudei: “Chi crede in me, COME HA DETTO LA SCRITTURA, fiumi d’acqua viva sgorgheranno dal suo seno” (Giovanni 7:38); e ai Giudei che lo volevano lapidare per bestemmia: “NON È EGLI SCRITTO NELLA VOSTRA LEGGE: Io ho detto: Voi siete dèi? Se chiama dèi coloro a’ quali la parola di Dio è stata diretta (e LA SCRITTURA NON PUÒ ESSERE ANNULLATA) come mai dite voi a colui che il Padre ha santificato e mandato nel mondo, che bestemmia, perché ho detto: Son Figliuolo di Dio?” (Giovanni 10:34-36), ed ancora ai Giudei: “È SCRITTO NEI PROFETI: E saranno tutti ammaestrati da Dio” (Giovanni 6:45), e ai Farisei che lo accusarono di rendere una testimonianza falsa: “E anche se giudico, il mio giudizio è verace, perché non son solo, ma son io col Padre che mi ha mandato. D’altronde NELLA VOSTRA LEGGE È SCRITTO che la testimonianza di due uomini è verace. Or son io a testimoniar di me stesso, e il Padre che mi ha mandato testimonia pur di me” (Giovanni 8:16-18); a un dottor della legge che si levò per metterlo alla prova chiedendogli: «Maestro, che dovrò fare per eredar la vita eterna?» Gesù rispose: “NELLA LEGGE CHE STA SCRITTO? COME LEGGI?” (Luca 10:26); ai suoi discepoli disse: “Io non parlo di voi tutti; io so quelli che ho scelti; ma, PERCHÉ SIA ADEMPITA LA SCRITTURA, colui che mangia il mio pane, ha levato contro di me il suo calcagno” (Giovanni 13:18), e: ” Certo il Figliuol dell’uomo se ne va, COM’È SCRITTO DI LUI” (Marco 14:21), ed anche: “Voi tutti sarete scandalizzati; PERCHÉ È SCRITTO: Io percoterò il pastore e le pecore saranno disperse” (Marco 14:27); al Padre suo disse: “Mentre io ero con loro, io li conservavo nel tuo nome; quelli che tu mi hai dati, li ho anche custoditi, e niuno di loro è perito, tranne il figliuol di perdizione, AFFINCHÉ LA SCRITTURA FOSSE ADEMPIUTA” (Giovanni 17:12); ai discepoli dopo essere risuscitato disse: “COSÌ È SCRITTO, che il Cristo soffrirebbe, e risusciterebbe dai morti il terzo giorno, e che nel suo nome si predicherebbe ravvedimento e remission dei peccati a tutte le genti, cominciando da Gerusalemme” (Luca 24:46-47). Gesù quindi credeva nell’ispirazione divina delle Scritture.
Ora, è vero che Gesù citò dagli scritti che noi chiamiamo, per comodità, del primo patto, ma sappiate che anche gli scritti del secondo patto sono ispirati da Dio, tanto è vero che – per fare un solo esempio – l’apostolo Pietro chiama le epistole dell’apostolo Paolo ‘Scritture’ (2 Pietro 3:16).
Dunque, imparate da Gesù, fratelli, siate suoi imitatori, e abbiate piena fiducia nelle Scritture rimanendo attaccati ad esse, e citatele con gran pienezza di convinzione ma anche con sapienza tagliandole dirittamente. Non vi fate ingannare dalle parole seducenti di taluni il cui obbiettivo è quello di non farvi riporre la vostra fiducia in tutto ciò che è scritto, di distogliervi da ciò che è scritto, per indurvi a seguire le loro dottrine di uomini che voltano le spalle alla verità. Costoro vi chiamano ‘fondamentalisti’, ‘integralisti’, ‘esagerati’, ‘fanatici’, ‘bigotti’, ecc. a motivo del vostro attaccamento alla Parola, ma non temeteli: sono degli insensati. Guardatevi e ritiratevi da essi. TEMETE DIO.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Bibbia, Esortazioni e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Fidatevi della Scrittura, perché è ispirata da Dio

  1. endrio scrive:

    Amen. gloria a Dio.Pace Giacinto.Ciò che è scritto sopra è di grande incoraggiamento per tutti coloro i quali ,Dio il Padre del nostro Signore Gesù Cristo ha dato di intendere e di credere nella Sacra Scrittura;poichè nessuno può parlare di Dio prescindendo la sua Parola( Gesù stesso)e parlare di Gesù.D’altronde non a tutti è dato di credere,perchè mi accorgo che tanti che si dicono cristiani ,cioè seguaci di Cristo, quando gli presenti cosa stà scritto, o gli dà fastidio o ti rispondono che nessuno è perfetto,o non intendono la VERITA’ che è sotto i loro occhi.E purtroppo chi si ostina a rigettare tutto il consiglio di Dio,si trova inevitabilmente a combattere contro Dio stesso,ricevendo uno spirito di errore, affinchè diventando cieco crede nella menzogna. Io personalmente tutti gli istanti della mia vita ho bisogno della guida dello Spirito Santo,perchè manco in tante cose,come potrei mai ricevere consolazione e aumento della fede se rigetto la Parola di Dio? Dio benedica i suoi ,Pace. Grazie per questo post Giacinto.

  2. massimo scrive:

    Giacinto, pace. Ecco la nostra risposta a chi vuole sedurre i santi, ingannarli, deviarli, o magari beffarsi di loro, denigrarli, sminuirli, ridicolizzarli, emarginarli, accusarli, incatenarli, condannarli…. : “Signore, da chi andremmo noi? Tu hai parole di vita eterna; e noi abbiamo creduto e abbiamo conosciuto che tu sei il Santo di Dio” (Giovanni 6:68). Gesù ha pregato il Padre per noi, quando eravamo ancora peccatori: “Santificali nella verità; la tua parola è verità” (Giovanni 17:17). E ancora :”Io ho dato loro la tua parola; e il mondo li ha odiati, perchè non sono del mondo, come io non sono del mondo” (Giovanni 17:14). Pertanto, se siamo odiati e derisi perchè considerati integralisti, bigotti…. significa che siamo sulla strada giusta, “siamo nel Vero” (come quel vecchio cantico evangelico).
    Ecco la nostra preghiera :” Signore Dio nostro, dacci ancora oggi di questo pane che scende dal cielo; Gesù è la Parola fatta carne, vero cibo e vera bevanda! Amen.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.