ADI-AID: i soldi della quota non vanno più tutti al bambino «adottato»

adi-aid-logo

Comunico a quei fratelli che frequentano Chiese ADI e sostengono l’Adozione affettiva a distanza tramite l’ADI-AID (sorta nel 2004) che durante il XXII Convegno Pastorale tenutosi nel 2012 a Paestum è stato deciso di destinare una parte del denaro mandato ad ogni bambino «adottato» a coprire le spese amministrative di ADI-AID.
Negli atti di quel convegno si legge infatti quanto segue: ‘Considerata l’esigenza di reperire i fondi necessari per coprire le spese amministrative atte a rendere autosufficiente la gestione finanziaria di ADI-aid, propone che una parte della quota del sostegno mensile, oggi pari a € 20,00, sia utilizzata per tale scopo’. La proposta è stata messa al voto ed è stata approvata. Ma c’è stato un astenuto.

adi-aid-proposta-01

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Guarda la pagina intera dove si trova la suddetta notizia

adi-aid-proposta-02

Per contattare ADI-AID:

+39 0922/474228
+39 0922/472417

Via F. Spoto 2/B
92015 – Raffadali (AG)
E-mail: adozioni@assembleedidio.org

Questa voce è stata pubblicata in Assemblee di Dio in Italia, Esortazioni e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.