Chiese Protestanti sponsorizzano i Giochi Gay 2014

GayGames2014

Il cancro (l’approvazione dell’omosessualità) sta sempre più diffondendosi in seno alle Chiese Protestanti, perchè le cosiddette chiese gay friendly aumentano sempre di più. Leggete qua questa notizia: ecco cosa sta accadendo in seno a tante Chiese Protestanti sotto la spinta dei massoni che sono al loro interno.
—————————–
La Chiesa Unita di Cristo diventa sponsor ufficiale dei Gay Games 2014

I Gay Games si terranno ad agosto nell’Ohio e, visto anche il gran numero di chiese che li sostengono, saranno uno degli eventi sportivi più accoglienti di sempre.
La Chiesa Unita di Cristo negli Stati Uniti d’America ha annunciato che sarà uno degli sponsor ufficiali dei Gay Games che si terranno ad Akron e Cleveland nell’Ohio dal 9 al 16 agosto prossimi. L’annuncio contrasta apertamente con l’omofobia di diversi tassisti dell’aeroporto internazionale di Cleveland che si sono rifiutati di esporre la pubblicità dei Gay Games adducendo motivazioni religiose.
La Chiesa Unita di Cristo è una confessione cristiana protestante nata nel 1957 dall’unione di due sensibilità religiose: quella della Chiesa Riformata Evangelica e quella delle Chiese Cristiane Congregazionali. Entrambe sono influenzate dal luteranesimo e al momento contano oltre un milione di fedeli. Inoltre, è una della confessioni religiose che si oppongono alla penalizzazione dell’omosessualità dal 1969 e difedono il matrimonio ugualitario dal 2005, il che la fa essere una delle chiese gay friendly più antiche del mondo.
“La Chiesa Unita di Cristo è leader nell’accoglienza LGBT” ha spiegato al New York Times il reverendo James Moos che, approfittando dei Gay Games, ha lanciato un appello alle altre chiese perché colgano l’opportunità per “lavorare nell’accoglienza delle persone LGBT che sono perseguitate, come una delle peculiarità dell’essere chiesa”.
La Chiesa Unita di Cristo patrocinerà i Gay Games insieme ad altri diciotto “soci nella fede”, che includono chiese locali di varie confessioni, come la chiesa episcopale, i metodisti uniti, gli unitari e gli ebrei riformati. Quest’evento sportivo di rilevanza mondiale diventa, così, anche uno degli appuntamenti più accogliente con il maggior numero di chiese che lo sostengono.
I Gay Games si celebrano ogni quattro anni: i primi si sono tenuti nel 1982. Intento dei Gay Games è quello di permettere a tutti gli atleti di partecipare, indipendentemente dal loro orientamento sessuale, razza, sesso, religiose, nazionalità, etnica, credo politico, capacità atletica o artistica, età o salute. I giochi si terranno in un ambiente sicuro per gli sportivi LGBT e sono aperti a qualunque persona maggiorenne. In linea generale circa il 10% dei partecipanti ai Gay Games non sono LGBT e spesso sono amici e familiari che partecipano per mostrare il proprio sostegno.
Inoltre i Gay Games sono l’occasione di concerti, feste, mostre e simili in modo che siano una festa a tutto tondo.

Roberto Russo – martedì 1 luglio 2014

Fonte: http://www.queerblog.it/post/137415/la-chiesa-unita-di-cristo-diventa-sponsor-ufficiale-dei-gay-games-2014

Questa voce è stata pubblicata in Comportamenti disordinati, Cose strane, Illuminati, Massoneria, Omosessualità e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.