E’ Lui che ha dato

ruota-vasaio

E’ scritto in Luca: “Or avvenne in que’ giorni ch’egli se ne andò sul monte a pregare, e passò la notte in orazione a Dio. E quando fu giorno, chiamò a sé i suoi discepoli, e ne elesse dodici, ai quali dette anche il nome di apostoli” (Luca 6:12-13). Dunque, Gesù tra i Suoi discepoli ne elesse dodici a cui diede il ministerio di apostolo. Erano tutti Suoi discepoli, ma non tutti furono da Lui eletti apostoli.
Ora, l’apostolo Paolo parlando dei doni fatti dal Signore agli uomini dice: “Ed È LUI CHE HA DATO gli uni, come apostoli; gli altri, come profeti; gli altri, come evangelisti; gli altri, come pastori e dottori” (Efesini 4:11), il che conferma che è il Signore che sceglie chi mettere in un certo ministerio.
Confrontiamo ora le parole “è lui che ha dato” – che mostrano che uno può avere un ministero solo se il Signore ha deciso di darglielo – con queste parole di Gesù: “Niuno può venire a me, SE NON GLI È DATO dal Padre” (Giovanni 6:65), e con queste altre di Gesù ai suoi discepoli: “A VOI È DATO di conoscere i misteri del regno dei cieli; ma a loro non è dato” (Matteo 13:11), e con queste parole di Paolo ai santi di Filippi: “A VOI È STATO DATO, rispetto a Cristo, non soltanto di credere in lui, ma anche di soffrire per lui” (Filippesi 1:29).
Che cosa si evince da tutto ciò? Che così come è il Signore che rende capace un suo discepolo di essere apostolo, o profeta o evangelista o pastore o dottore secondo il beneplacito della Sua volontà; così è Dio che rende capace un’anima di andare a Gesù, di credere in Lui, di conoscere i misteri del regno di Dio, secondo il beneplacito della Sua volontà. Per cui l’andare a Gesù, il credere in Lui e il conoscere i misteri del regno di Dio, dipendono dalla volontà di Dio e non dalla volontà dell’uomo.
Per cui bisogna riconoscere che la salvezza “non dipende dunque né da chi vuole né da chi corre, ma da Dio che fa misericordia” (Romani 9:16).

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Esortazioni, Insegnamenti e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a E’ Lui che ha dato

  1. vera poloni scrive:

    Pace a tutti.
    Purtroppo tante persone pur non avendo un ministerio affidato dal Signore di autoproclamano pastori, dottori, evangelisti, predicatori per amore di denaro e di gloria. Oppure vengono proclamati da altri uomini sempre per creare organizzazioni religiose a scopo di lucro. Possa il Signore svergognare questi impostori.
    Dio ci benedica
    Vera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.