Contro il culto a Maria

francesco-culto-a-maria

I Cattolici Romani, che si definiscono Cristiani, hanno trasformato Maria, la madre di Gesù – una nostra sorella che dopo avere finito la corsa fu salvata dal Signore nel Suo regno celeste dove si sta riposando dalle sue fatiche – in «Corredentrice», «Mediatrice», «Rifugio dei peccatori», «Regina del cielo», «Nostra Signora», per citare solo una parte dei numerosi titoli attribuitigli, e le rendono il culto offrendole preghiere e canti e raccomandando la loro anima ad essa, e prostrandosi davanti a statue e immagini che la rappresentano che hanno messo un pò dappertutto.

E’ scritto però: “Non avere altri dii nel mio cospetto” (Esodo 20:3), ed anche: “Non ti fare scultura alcuna né immagine alcuna delle cose che sono lassù ne’ cieli o quaggiù sulla terra o nelle acque sotto la terra; non ti prostrare dinanzi a tali cose e non servir loro, perché io, l’Eterno, l’Iddio tuo, sono un Dio geloso che punisco l’iniquità dei padri sui figliuoli fino alla terza e alla quarta generazione di quelli che mi odiano, e uso benignità, fino alla millesima generazione, verso quelli che m’amano e osservano i miei comandamenti” (Esodo 20:4-6).

I Cattolici Romani sono quindi degli idolatri sulla via che mena in perdizione e con essi non c’è alcuna comunione e nessun accordo perché noi siamo luce nel Signore mentre essi sono tenebre (2 Corinzi 6:14-18), e bisogna quindi predicargli di ravvedersi e credere nel Vangelo (Marco 1:15), dicendo loro di convertirsi dai loro idoli muti a Dio (Atti 14:15), altrimenti quando moriranno scenderanno nelle fiamme dell’inferno perché là vanno gli idolatri (1 Corinzi 6:9-10). E poi esortarli ad uscire dalla Chiesa Cattolica Romana (2 Corinzi 6:17-18).

Nessuno si illuda, il culto a Maria e ai santi che sono in cielo è un culto condannato da Dio, e coloro che vi partecipano muovono a gelosia Dio e lo provocano ad ira (Deuteronomio 32:16). Essi infatti adorano e servono la creatura invece del Creatore, che è benedetto in eterno (Romani 1:25).

«ADORA IL SIGNORE IDDIO TUO, E A LUI SOLO RENDI IL TUO CULTO» (Luca 4:8).

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Per una confutazione dettagliata delle eresie della Chiesa Cattolica Romana leggi il mio libro ‘La Chiesa Cattolica Romana’

This entry was posted in Chiesa cattolica romana, Confutazioni, Dottrine false, Ecumenismo, idolatria, Jorge Mario Bergoglio - Francesco I and tagged , , . Bookmark the permalink.

3 Responses to Contro il culto a Maria

  1. massimo says:

    Giacinto, pace. Il caro apostolo Paolo nella sua lettera ai Galati cap. 1° vers. 8, avverte chiaramente : “Ma se anche noi o un angelo dal cielo vi annunziasse un Vangelo diverso da quello che vi abbiamo annunziato sia anatema”. Ebbene, io che sono stato un mariano tra i più mariani, perchè seminarista, perchè affezionato al rosario intero fin da giovanetto, devotissimo alla Madonna di Medjugorie sin dalle sue prime apparizioni e fino alla piena conversione a Cristo ed al suo Vangelo, mi rivolgo a tutti i cattolici sedicenti credenti cristiani. Ravvedetevi e non abbiate nulla a che fare con questa opera satanica, come pure con tutte altre figure mariane proposte dalla Chiesa Cattolica apostolica Romana come mediatrici, corredentrici, ausiliatrici e regine del cielo. Per innumerevoli motivi che tranquillamente potrete riscontrare nel Vangelo della Grazia in Cristo Gesù. Ma in particolare, vorrei indicarne almeno tre, che sono stati determinanti per la mia conversione piena a Cristo, il Signore dei Signori e non più a Maria, semplice creatura :
    1) se la Maria delle apparizioni di questi ultimi secoli (in particolare a Fatima, a Lourdes ed a Medjugorie) operasse per volontà e da parte di Dio, dovrebbe obbligatoriamente confermare e pretendere che fosse messa in pratica tutta la Verità del Figlio suo Gesù Cristo, che è la Parola di Dio fatta carne, e questo fin da subito, ovvero dai comandamenti di Dio, così come riportati anche da te Giacinto : “Non avere altri dei oltre me – Non farti scultura, nè immagine alcuna delle cose che sono lassù nel cielo o quaggiù sulla terra o nelle acque sotto la terra. Non prostrarti davanti a loro e non li servire, erchè io, il Signore, il tuo Dio, sono un Dio geloso…” (ESODO 20:3-5).
    2) E’ anche scritto : “In nessun altro è la salvezza; perchè non vi è sotto il cielo nessun altro nome che sia stato dato agli uomini, per mezzo del quale noi dobbiamo essere salvati” ( Atti 4:12).
    3) E’ altresì scritto : ” …Essi hanno mutato la verità di Dio in menzogna e hanno adorato e servito la creatura anzichè il Creatore, che è benedetto in eterno. Perciò Dio li ha abbandonati a passioni infami….” (Lettera ai Romani 1:25-26).
    Pertanto, chi ama Cristo e la sua santa Parola deve abbandonare subito il culto idolatra a Maria e si liberi di ogni immagine, statua, simulacro riconducenti alla stessa, perchè sta facendo semplicemente la volontà di Satana, e non di Dio Padre. Sta muovendo a gelosia il nostro amatissimo Dio e Creatore, che tanto ha amato il mondo, che ha mandato il suo unico Figliolo (Gesù Cristo) affinchè chiunque crede in Lui abbia vita eterna (Giovanni 3:16). Il Papa lo sa molto bene questo, ma se ammettese questa grande verità, sinora nascosta dalla “Dottrina Cattolica” scritta anche dai suoi precedessori, automaticamente provocherebbe una crisi economica devastante, perchè tante fabbriche, che si reggono sulla produzione di statue, statuette, quadri, quadretti, immagini, dipinti, santi, santini, reliquie ed ogni sorta di oggetto religioso, dovrebbero chiudere. Per non parlare di un abbandono in massa di fedeli legati alle vecchie tradizioni cattoliche che da secoli sostengono l’adorazione e la venerazione di tutte questa materialità. Che lo Spirito Santo tocchi ogni cattolico che davvero desidera fare la Volontà del Padre nostro, preghiera del resto che tutti i giorni dovrebbe recitare, e se lo fa, purtroppo ignora il peso sacro di ogni singola parola, perchè ancora non ha realizzato cosa significhi fare la volontà di Dio Padre, che del resto è tutta scritta!
    Pace Giacinto ed a tutti i santi, ovvero a tutti coloro che cercano la santificazione, misurandosi appunto tutti i giorni con la santa Parola di Dio.

  2. Domenico Macrì says:

    Continua così anche tu, fratello in Cristo Massimo, mi piace il fatto che non ti stanchi nel riempire tanti righi per proclamare la Verità.

    La pace del Signore ci sostenga sempre. Amen

  3. endrio says:

    Pace ai santi, quant’anche imperfetti ,ma salvati per la grazia di Dio.A pensare che la chiesa cattolica romana ha dato dell’anatema a tanti uomini di Dio che predicavano l’Evangelo(Buona notizia)cosi’ comè scritto.Quando invece la Parola di Dio chiama anatema(maledetto)colui o coloro che insegnano un altro Evangelo(come il vaticano),infatti stà scritto in (Galati 1:6,9)Come abbiamo già detto,lo ripeto di nuovo anche adesso:se qualcuno vi annunzia un vangelo diverso da quello che avete ricevuto,sia anatema(sia maledetto). Perciò alla luce della Parola di Dio, chi insegna un vangelo diverso,e tutti coloro che lo accettano ,sono sotto la potestà di satana,ma sopratutto sotto l’ira di Dio. Chi ha orecchi ascolti ciò che lo Spirito dice.Pace Giacinto.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *