Peres da Francesco: “Facciamo l’Onu delle religioni”

peres-francesco

La Massoneria continua ad operare per creare una religione universale. Questa notizia lo conferma pienamente. Leggete il mio libro ‘La Massoneria smascherata’ per capire cosa è e quali sono i principi e gli obbiettivi della Massoneria.

——————–
Peres dal Papa: “Facciamo l’Onu delle religioni” – Per l’ex presidente israeliano servirebbe a evitare i conflitti odierni.

04 settembre 2014

CITTA’ DEL VATICANO – “Creare un organismo che raggruppi le principali confessioni e agisca come forza di interposizione nei conflitti”. È la proposta che l’ex presidente israeliano Shimon Peres ha fatto al Papa, in un incontro durato 45 minuti. Francesco non ha personalmente assunto impegni particolari ma si è dimostrato interessato all’iniziativa. “In passato, la maggior parte delle guerre erano motivate dall’idea di nazione. Oggi, invece, le guerre vengono scatenate soprattutto con la scusa della religione. Servirebbe a stabilire a nome di tutte le fedi che sgozzare la gente, o compiere eccidi di massa, come vediamo fare in queste settimane, non ha nulla a vedere con la religione”, ha spiegato il premio Nobel. Per l’ex presidente di Israele la guida perfetta di questa organizzazione sarebbe lo stesso papa Francesco perchè “forse per la prima volta nella storia, il Santo padre è un leader rispettato anche dalle altre religioni e dai loro esponenti”.
—————–
Fonte: http://www.repubblica.it/esteri/2014/09/04/news/peres_dal_papa_facciamo_l_onu_delle_religioni-95018011/?ref=HRER2-1

Questa voce è stata pubblicata in Chiesa cattolica romana, Illuminati, Jorge Mario Bergoglio - Francesco I, Massoneria e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

9 risposte a Peres da Francesco: “Facciamo l’Onu delle religioni”

  1. Stefano scrive:

    Onu delle Religioni? E’ un’idea semplicemente grandiosa. In questi giorni in cui il sangue é tornato a scorrere in nome di Dio (vedi ciò che accade in Iraq, Siria e vedi i massacri della comunità Yazida) bisogna necessariamente riportare i confronti sul piano dialettico. Gli estremismi vanno combattuti quando pericolosi per la vita altrui. Mi auspico un’azione più forte e decisa della massoneria in questa direzione.

    • giacintobutindaro scrive:

      Stefano, da massone quale sei non potevi che parlare in questa maniera perchè voi massoni lavorate avendo l’obbiettivo di dare vita ad una religione universale. Queste tue parole quindi provano che abbiamo compreso bene cosa vuole fare la Massoneria. Stefano, ti ricordo che sei diretto nel fuoco dell’inferno, per cui ravvediti e credi nel Vangelo per ottenere la remissione dei tuoi peccati e la vita eterna, e scampare alla perdizione.

    • Adriano scrive:

      Stefano, i cristiani sono ESTREMISTI perchè SOLO in Cristo c’è salvezza.
      Ma il nostro estremismo, come già ti è stato detto mille volte, è MITE e NON uccide nè perseguita.
      Anzi, nel nome di Gesù siamo perseguitati!
      La Massoneria sta ora con la Chiesa Cattolica che ha UCCISO in “nome di Dio” per secoli… e continua a farlo, ma in silenzio!
      Quanti nostri fratelli sono perseguitati nel nome di Gesù anche e soprattutto ancora dalla Chiesa Cattolica che spinge i governi e le dittature a nascondere il nome di Gesù per mettere quello di uomini? questo “papa” di cosa parla?
      Mai di Gesù e della salvezza che er mezzo di lui si ottiene! Ma solo di ecumenismo, di “valori umani” ecc.. in questo modo condanna se stesso e tutti coloro che lo seguono!

      In quanto alla violenza in nome di Dio, te lo ripetiamo er la millesima volta: noi predichiamo Cristo con la potenza del Vangelo (che salva dall’Inferno) ma con la MITEZZA imparata da Cristo, che non si oppose ai violenti!
      E semmai qualcuno che finge di chiamarsi cristiano, fa violenza al suo prossimo, noi lo rimproveriamo, usando le parole di Gesù in Luca 9:

      51 Or avvenne che, mentre si stava compiendo il tempo in cui egli doveva essere portato in cielo, egli diresse risolutamente la sua faccia per andare a Gerusalemme, 52 e mandò dei messaggeri davanti a sé. Ed essi, partiti, entrarono in un villaggio dei Samaritani, per preparargli un alloggio. 53 Ma quelli del villaggio non lo vollero ricevere, perché egli camminava con la faccia rivolta a Gerusalemme. 54 Visto ciò, i suoi discepoli Giacomo e Giovanni dissero: «Signore, vuoi che diciamo che scenda fuoco dal cielo e li consumi, come fece anche Elia?». 55 Ma egli si voltò verso di loro e li sgridò, dicendo: «Voi non sapete di quale spirito siete; 56 poiché il Figlio dell’uomo non è venuto per distruggere le anime degli uomini, ma per salvarle». Poi andarono in un altro villaggio.

      Quindi, Stefano, fai uno sforzo di onestà e ammetti che Gesù Cristo è l’UNICA Via per la salvezza e convertiti a Lui. Altrimenti andrai all’Inferno, insieme all’ONU delle religioni e a tutti coloro che lo seguono.

      • Stefano scrive:

        Adriano, ho capito la vostra posizione e so che, in nome di Cristo, non fareste del male ad una mosca. Quando parlavo di ‘in nome di Dio’ mi riferivo alla jihad islamica, all’ISIS che sta devastando l’Iraq e la Siria….Un ONU delle religioni o una struttura sovrareligiosa potrebbero servire solo a limitare il più possibile i massacri che si stanno perpetrando nei nostri giorni. La possibilità di realizzazione di questo passerebbe necessariamente attraverso una deifinizione del concetto di ‘umanità’ e dei suoi diritti fondamentali, ciò che io mi auspico.

  2. Adriano scrive:

    Stefano, una precisazione: SOLO ed esclusivamente dal Vangelo e dalla Bibbia in generale vengono quelli che il mondo chiama “valori morali”. Le religioni invece non hanno valori morali ma prescrizioni da seguire, che è diverso. La stessa Massoneria ne ha… prima fra tutte l’obbligo del silenzio… pena la morte, nel caso della trasgressione… mica me lo potete chiamare valore morale!

    Purtropo però gli uomini vogliono torcere o ignorare la Parola di DIO e si attribuiscono meriti che non hanno: SOLO Gesù ha detto di amare i prorpi nemici, SOLO la legge di Dio comanda di amare il proprio prossimo e di cercare il proprio nemico per aiutarlo (questo è scritto nell’Antico Testamento).
    La “cristianità solo di nome”, cioè il Cattolicesimo Romano, ha, insieme a voi massoni, ridotto il messaggio di ravvedimento di Gesù (che serve per evitare l’Inferno) ad una barzelletta, ad una restaurazione, appunto, dei “valori morali ormai persi da questa società”… senza far intervenire Dio ma contando sull’uomo!

    Ma le cose non stanno così: l’uomo è depravato dal peccato già quando nasce e non c’è modo di porre rimedio a questo agendo dall’esterno, con una struttura sociale o religiosa. Il cambiamento deve partire da Dio che agisce nel cuore dell’uomo: questa è l’unica salvezza. Ed è allora, quando la legge di Dio viene scritta nei cuori di chi crede, che essa diviene efficace… ed anche “umanamente”, perchè c’è la mano di Dio, arrivano l’amore, il rispetto e tutto il resto!
    Altre chiacchere di implementare nella società i “valori umani”, senza che Dio sia coinvolto, sono ciance.

    L’ONU delle religioni che cosa sarebbe quindi? Perchè lo lodi tanto, Stefano?
    La religione mondiale può portare un pace apparente nel mondo … ma quest’ultimo resta condannato all’Inferno se non c’è la conversione dei cuori! Non serve quindi a nulla questo ONU delle religioni perchè anche se non vi scannate qui sulla Terra per odio religioso e vivete quindi qui una vita tranquilla… ma dopo all’Inferno, nel fuoco, ci state per l’eternità!

    Cerca quindi il ravvedimento del tuo cuore e salvati veramente!
    Dio benedica la Sua chiesa.

  3. Stefano scrive:

    “Stefano, una precisazione: SOLO ed esclusivamente dal Vangelo e dalla Bibbia in generale vengono quelli che il mondo chiama “valori morali”. Le religioni invece non hanno valori morali ma prescrizioni da seguire, che è diverso. La stessa Massoneria ne ha… prima fra tutte l’obbligo del silenzio… pena la morte, nel caso della trasgressione… mica me lo potete chiamare valore morale!”
    Pena la morte? E intendete la morte come fisica? Ebbene quella che a volte si legge in antiche formule é solo una morte simbolica tra l’altro come la inetndevano gli antichi Esseni nel senso di ‘allontanamento dalla comunità’. Non é compito della massoneria salvare anime da qualsiasi ipotetico inferno, ma quello di rendere la vita su questo mondo, in modo migliore possibile. In tal senso mi auspico veramente che si crei l’ONU delle religioni, in cui al centro sia posto l’uomo con le sue possibilità di creare valori. I valori, poi, sono sucettibili alle culture e ai tempi storici, inutile negarlo e questo é presente anche nelle Scritture. Anche in altri commenti, alcuni pubblicati e altri no, ho messo in luce il fatto che, come tutti, anche voi interpretate la ‘Bibbia’ altro che prenderla alla lettera….se fosse un testo univoco non assisteremmo alla pletora delle interpretazioni e delle confessioni.

  4. Adriano scrive:

    Stefano, i valori, quelli VERI, NON sono suscettibili e dipendenti dalla cultura ma sono i decreti di Dio. Ma se tu nel Dio CREATORE e quindi anche LEGISLATORE… è inutile parlare oltre…

    I “vostri” valori infatti sono relativi e inutili perchè vengono dall’uomo ed escludono Dio. Per questo, fate pure l’ONU delle religioni: quando poi gli increduli si troveranno all’Inferno, a quale ONU si appelleranno?

    Dio benedica la sua chiesa.

  5. Stefano scrive:

    I valori relativi non sono mai stati inutili. La massoneria si occupa della vita di questo mondo. Concludo qua.

  6. Adriano scrive:

    Esatto Stefano: voi vi occupate della “vita di questo mondo”…

    Voi siete di questo mondo, noi aspiriamo invece a quello futuro!

    Giovanni 8
    21 Gesù dunque disse loro di nuovo: «Io me ne vado e voi mi cercherete, e morirete nel vostro peccato. Là dove vado io, voi non potete venire». 22 Dicevano perciò i Giudei: «Vuole forse uccidersi, perché dice: “Dove vado io, voi non potete venire”?». 23 Ed egli disse loro: «Voi siete di quaggiù, mentre io sono di lassù; voi siete di questo mondo, io non sono di questo mondo. 24 Perciò vi ho detto che voi morirete nei vostri peccati, perché se non credete che io sono, voi morirete nei vostri peccati». 25 Allora essi gli dissero: «Chi sei tu?». E Gesù disse loro: «Proprio quello che vi dico. 26 Io ho, a vostro riguardo, molte cose da dire e da giudicare; ma colui che mi ha mandato è verace, e le cose che ho udito da lui, le dico al mondo». 27 Essi non capirono che parlava loro del Padre. 28 Quindi Gesù disse loro: «Quando avrete innalzato il Figlio dell’uomo, allora conoscerete che io sono e che non faccio nulla da me stesso, ma dico queste cose come il Padre mi ha insegnato. 29 E colui che mi ha mandato è con me; il Padre non mi ha lasciato solo, perché faccio continuamente le cose che gli piacciono».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.