Sempre la stessa strategia

donna-serpente

Il serpente sedusse con la sua astuzia la donna, la quale mangiò del frutto dell’albero della conoscenza del bene e del male che Dio aveva proibito all’uomo di mangiare, e ne diede anche al suo marito che ne mangiò (Genesi 3:1-13; 2:17). Ancora oggi il serpente antico usa la stessa strategia: seduce la donna per indurre il marito (o altri uomini) a trasgredire i comandamenti di Dio. Tante donne infatti sono rimaste sedotte da Satana, e a loro volta seducono gli uomini affinché si ribellino a Dio.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Insegnamenti e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Sempre la stessa strategia

  1. Salvatore scrive:

    Ed è per questo che la donna non deve insegnare. Perchè è più facilmente attaccabile dal Maligno rispetto all’uomo . . .

    • giacintobutindaro scrive:

      La Scrittura dice: La donna impari in silenzio con ogni sottomissione. Poiché non permetto alla donna d’insegnare, né d’usare autorità sul marito, ma stia in silenzio. Perché Adamo fu formato il primo, e poi Eva; e Adamo non fu sedotto; ma la donna, essendo stata sedotta, cadde in trasgressione; nondimeno sarà salvata partorendo figliuoli, se persevererà nella fede, nell’amore e nella santificazione
      con modestia” (1 Timoteo 2:11-15).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.