Britney Spears su un letto fatto di due stelle a otto punte

Ancora per i membri della Chiesa ADI di Catania in merito alla stella a otto punte che hanno sul pavimento dell’atrio del loro locale di culto. Ecco la nota cantante Britney Spears – che è al servizio di Satana – nel suo video musicale (guardabile qua) «Oops I Did it Again», sopra un letto fatto di due stelle a otto punte!

britney-stella

Ancora una volta dunque lo stesso simbolo occulto-massonico nel video di qualcuno che serve il diavolo. Nessuno dunque vi inganni con parole seducenti, la stella a otto punte sul pavimento del vostro locale di culto è l’ennesima prova che le ADI hanno fatto spazio al diavolo. Uscite dalle ADI dunque!

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

This entry was posted in Assemblee di Dio in Italia, C.C.I.N.E., Illuminati, Massoneria, Occultismo e Spiritismo, Satanismo, spiritismo and tagged , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

One Response to Britney Spears su un letto fatto di due stelle a otto punte

  1. Marco says:

    Stelle a sei punte su questa statua cattolica:
    https://us.123rf.com/450wm/fajjenzu/fajjenzu1206/fajjenzu120600029/14119537-un-dettaglio-della-statua-della-madonna-dei-gigli-in-maqbba-malta.jpg?ver=6

    Qui invece
    http://www.cartantica.it/pages/fiorianimali.asp
    c’è tutta una galleria di vecchi santini pieni zeppi di stelle e fiori/piante.
    Gli idolatri cattolici hanno preso spunto dagli dei pagani della vegetazione (come Flora, Pomona ecc.) “abbellendo” i loro santini idolatrici con frutta e fiori.
    Da quel che ho letto anche sul tuo blog il melagrano ha pure un significato massonico, e non mi stupirei di scoprire che anche altri frutti o fiori hanno significati esoterici o massonici!

    Quanta idolatria! e quanta ignoranza, diffusa tra quanti si professano “cristiani cattolici”! La chiesa cattolica è riuscita a infiltrare il paganesimo in tutti questi santini che vengono considerati con riverenza “oggetti sacri”.
    Che tristezza vedere quanti camminino nelle tenebre! E come sono felici, di farlo!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *