«La pastora col naso rosso»

Durante la trasmissione ‘Segni dei tempi’ andata in onda sulla RSI (Radiotelevisione svizzera) il 14 Marzo 2015 hanno parlato della ‘pastora col naso rosso’! «Gisela Matthiae è teologa evangelica, pastora e fa la clown. Con humour, ironia e molta arguzia, scopre aspetti inediti del messaggio cristiano. Con un sorriso, a volte di complicità, parla delle molte sfaccettature dell’animo umano».
pastora-naso-rosso

Fonte: http://www.rsi.ch/

Ormai in mezzo alle Chiese abbondano i «clown», anche dietro i pulpiti. La maggior parte dei quali però non si mette il «naso rosso»! Uscite e separatevi da queste Chiese corrotte, che approvano e promuovono la buffoneria, nonchè il pastorato femminile.

Chi ha orecchi da udire, oda.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Clownerie, Comportamenti disordinati e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

1 risposta a «La pastora col naso rosso»

  1. Adriano scrive:

    Sono idolatri e nemeno se ne accorgono.
    Ecco un estratto da un sito (http://www.nasirossi.altervista.org/index.php?option=com_content&view=article&id=47:storia-del-clown&catid=34:storia-clown&Itemid=57&lang=it) che descrive le origini dei clown.

    “Le origini della figura del clown sono misteriose. Una delle più accreditate tesi sulla sua nascita, fa risalire l’apparizione dei personaggi clowneschi alle Dionisie, le grandi feste antiche in onore del dio greco Dioniso, conosciuto come Bacco. Durante queste manifestazioni, celebrate in tutto il mondo greco nel periodo della tarda primavera, si svolgevano gare poetiche buffonesche e spettacoli comico–satirici. In essi si distinguevano gli antichi antenati dei pagliacci, che, con ironia, sensibilità e soprattutto con semplicità, attiravano l’attenzione di un pubblico sempre più consistente.”

    Come si fa ad andare ancora dietro a questa gente che infanga lo splendido nome del Signore Gesù?
    Uscite dalle chiese denominazionali così da purificare il vostro cuore per amare Dio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.