Lirio Porrello: «Nelle prossime tre settimane vedrai i tuoi parenti salvati»

porrello-salvati

Il 27 settembre 2015 Lirio Porrello, ‘pastore’ della Chiesa PDG di Palermo, ha proclamato durante la predicazione: «Nelle prossime tre settimane vedrai i tuoi parenti salvati». Ascoltatelo da voi stessi in questo video che ho estratto dal video integrale della predicazione che potete guardare qua

Esorto dunque coloro che nella Chiesa PDG di Palermo stanno pregando Dio di salvare i propri parenti, e che alla fine di queste tre settimane, vedranno i loro parenti ancora sulla via della perdizione, a prendere atto che Lirio Porrello ha mentito e quindi a uscire e separarsi da questa Chiesa che insegna tante false dottrine.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Confutazioni, Lirio Porrello e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

9 risposte a Lirio Porrello: «Nelle prossime tre settimane vedrai i tuoi parenti salvati»

  1. Adriano scrive:

    Aggiungo ancora qualche parola, semmai ce ne fosse bisogno.
    Dal sito della chiesa “Parola della Grazia” (http://www.paroladellagrazia.it/it/pastori/) scopro che:
    – la moglie del pastore è una “pastora”
    – Lirio Porrello è definito Apostolo
    – la chiesa “PdG” è la più grande d’Italia

    In merito all’ultimo punto (gli altri non devono essere commentati) vorrei dire che io invece appartengo ad una chiesa molto più grande sebbene quando ci riuniamo siamo pochi. La mia chiesa è quella di Gesù Cristo ed è molto molto più grande!

    Dio benedica la vera chiesa!

  2. Massimo scrive:

    Giacinto pace. Questo pastore chiaramente si sta allargando alla grande nel suo profetare… del resto ha già predetto il ritorno del Signore nel 2033!
    Che tutti quei semplici che frequentano quella chiesa pongano ben mente invece a quanto afferma la scrittura :”Quando il profeta parlerà in nome del Signore e la cosa non succede e non si avvera, quella sarà una parola che il Signore non ha detta; il profeta l’ha detta per presunzione; tu non lo temere” (Deuteronomio 18:22).
    O forse il pastore Lirio Porrello profetizza, come dire…improprio?

    E poi Giacinto…mi chiedo se per mantenere l’ordine in quella comunità, come si vede chiaramente nel video integrale, sia necessaria la forza pubblica, mi sembra infatti di notare due persone un uomo ed una donna in divisa, oppure mi sbaglio….sono delle guardie private o che altro sono? Forse non bastano più un pastore, dei consiglieri ed altri del corpo di Cristo, per tenere a bada le pecore?
    Quanti dubbi mi assalgono ogni qualvolta guardo in internet come agiscono in tante chiese e mi chiedo poi : “cosa dirà il nostro Signore Gesù Cristo quando osserva tutto questo movimento ed ascolta tutto quello che viene detto lì dentro!! Pace.

  3. Giuseppe Mancuso scrive:

    Ciao,
    Massimo potresti darmi qualche evidenza del fatto che il pastore Lirio Porrello abbia predetto il ritorno di Gesù nel 2033? Grazie

  4. massimo scrive:

    Giuseppe, scusami se ti rispondo solo ora, non avendone avuto la possibilità prima! Digita su Youtube questo :” Lirio Porrello afferma che Gesù Cristo tornerà per il 2033″ caricato sempre da Giacinto su questo suo blog in data 5 ottobre 2015.
    Che ne pensi Giuseppe?
    Se poi digiti sempre su Youtube su Il fatto quotidiano.it/Scienza questo : “Eclissi del 28 settembre, la Superluna sarà rossa e vicinissima alla Terra. La Nasa la racconta in un cartone” oppure sul sito Scienze :”Eclissi di Luna 2015/Video, la Superluna rosso sangue: lo spettacolo si ripeterà nel 2033″ o su altre voci correlate, Giuseppe ti renderai conto personalmente che questa “sorta di profezia” ma che non lo è affatto, esternata da Lirio P. in quel locale di culto, viaggia in concomitanza con certe previsioni già fatte da uomini di scienza, ovvero che la prossima luna rossa sarà nel 2033, bisogna quindi aspettare altri 18 anni!
    Ho la netta sensazione che questo pastore sempre nella sua predicazione del 5.10.2015 cerchi in un certo qual modo d’ impressionare i suoi uditori, ovvero di suscitare in loro sentimenti più che di santo timore direi di paura, menzionando questa data scadenzata, il 2033; così da poter meglio veicolare la loro attenzione su quanto va subito dopo ad affermare : “I tempi sono brevi fratelli…dobbiamo cercare di CANALIZZARE LE FINANZE PER EVANGELIZZARE IL MONDO….se non lo facciamo in questo breve tempo non avremo più tempo per poterlo fare e dobbiamo mandare avanti il regno di Dio. Questa chiesa sarà strabenedetta…e avremo un nuovo locale più grande”.
    Giuseppe esamina, ascolta attentamente, ti sembra che questo sia un parlare da uomo di Dio? Questo messaggio è forse in linea con il mandato di Gesù, rispecchia la Volontà del Signore? Sarebbe questo il Vangelo che Gesù ha comandato ai suoi apostoli di predicare? Non ti sembra piuttosto che Lirio abbia più a cuore le “FINANZE” in vista del ritorno del Signore e d’ingrandirsi con un NUOVO GRANDE LOCALE di culto? A me sembra proprio così! Siamo negli ultimi tempi e certuni che pensano bene di fare? …. Pensano alle finanze e ad ingrandirsi! Mah!
    Giuseppe personalmente non mi meraviglio più di niente e di nessuno!
    E giustappunto mi chiedo se la previsione/profezia fatta sempre da Lirio in merito a “certi parenti salvati nell’arco delle tre settimane” si sia avverata!
    Ma se anche lo fosse, il mio sguardo resta sempre fisso solo su Gesù e sulla sua Parola! Ti saluto Giuseppe, come anche saluto Giacinto nella pace del Signore.

  5. Luca Mastroianni scrive:

    certo che l’invidia è una brutta bestia! quando porterete anche un grammo del frutto ministeriale di Porrello potete aprire le vostre bocche velenose…Ravvedetevi dal vostro spirito religioso…

    • giacintobutindaro scrive:

      L’invidia è un’opera della carne, ma noi camminiamo secondo lo Spirito e non secondo la carne. Noi facciamo quindi quello che ci ordina di fare la Parola: non portare invidia a quelli che operano perversamente (Salmo 37:1). Non ci interessano coloro che operano perversamente, sono persone riprovate quanto alla fede che rifiutano di imitare gli apostoli. Proviamo orrore a sentire e vedere come parlano e agiscono.

    • Luca Maraschi scrive:

      Luca Mastroianni, ciò che vedi fare e ciò che ascolti dal pastore e apostolo (come pretende di essere chiamato) Lirio Portello, è conforme alla Parola di Dio.
      Io non mi sono fidato dell’uomo, ma ho cercato sempre conferme investigando la Parola di Dio. Quando feci notare ad un pastore di una chiesa Parola della Grazia, che ciò che faceva non era conforme alla Parola di Dio, venni allontanato, fu ordinato a tutti i membri (persone che si dichiaravano miei fratelli e sorelle in Cristo) di separarsi da me, di non cercarmi più, in quanto il diavolo stava lavorando nella mia vita.
      E noi dovremmo avere invidia di queste persone?.
      Piuttosto provo pena, compassione, misericordia, dispiacere perché appartengono, non a Cristo Gesù, ma ad una setta che li vuole tutti per se e vuole tutti i loro soldi. Prego Dio affinché si ravvedano e chiedano perdono.
      Già i soldi!!!. Facevano compilare ai membri della chiesa un modulo nel quale si doveva riportare il reddito annuale e lo stipendio mensile e alla fine dovevi firmare una dichiarazione, con la quale dichiaravi che ogni centesimo da te donato, non ti era stato estorto con la forza o manipolando la tua mente. Veniva sempre detto che più dai economicamente per l’opera di Dio, più Egli ti benedirà. Venivano anche inviato sms per richiamarti all’ordine se non avevi ancora versato la tua decima.
      Dovrei avere invidia di questa gente, di questi falsi profeti, solo perché conducono luoghi di culto con centinaia o migliaia di membri?.
      Predicando la prosperità economica, la guarigione fisica e mettendo in scena scenette teatrali per dimostrare la presenza di Dio nella tua chiesa, vedrai crescere il numero dei membri in poco tempo. Purtroppo ho visto arrivare in questo luogo di culto, credenti provenienti da altre assemblee, ormai stanchi di sentir predicare il solito messaggio della salvezza, il solito Gesù morto e risorto.
      Interessavano di più la caduta a terra, parlare in altre lingue a comando, la santa risata chi più ne ha più ne metta.
      Che tristezza e tu mi parli di invidia!!!.

      • giacintobutindaro scrive:

        Tu dici: ‘Facevano compilare ai membri della chiesa un modulo nel quale si doveva riportare il reddito annuale e lo stipendio mensile e alla fine dovevi firmare una dichiarazione, con la quale dichiaravi che ogni centesimo da te donato, non ti era stato estorto con la forza o manipolando la tua mente.’ Puoi gentilmente mandarmi tramite mail questo modulo? Vorrei vederlo.

  6. Massimo scrive:

    @ LUCA, abbi pazienza, tu parli di ” invidia” vero? Ma hai mai letto quanto è altresì scritto nella Parola di Dio :” L’UOMO INVIDIOSO HA FRETTA DI ARRICCHIRE, E NON SA CHE GLI PIOMBERA’ ADDOSSO LA MISERIA.” (Proverbi 28:22).

    Ed in questo contesto, mi pare tremendamente chiaro, innegabile chi effettivamente manifesta una fretta micidiale, cercando di trasmetterla anche i suoi stessi fratelli e sorelle, “per canalizzare le Finanze al fine di costruire un locale più grande”. O mi sbaglio?
    Inoltre, potresti renderci partecipi, in tutta sincerità però, se la profezia fatta “dei parenti salvati entro tre settimane” si sia avverata?
    Luca, potrebbe sembrarti curiosità, ma è invece un legittimo desiderio di poter conoscere la Giustizia di Dio, sì da dare a Lui la Gloria, non certo agli uomini, per come è scritto : “Chi si vanta, si vanti nel Signore” (1° Corinzi 1:31) e ancora : “affinchè siate ricolmi di frutti di Giustizia che si hanno per mezzo di Gesù Cristo, a gloria e lode di Dio” (Filippesi 1:10-11). Ma attenzione Luca, perchè il Signore esige dai suoi servitori limpidezza e irreprensibilità alla sua venuta!
    Che “l’Amore abbondi sempre più in conoscenza e in ogni discernimento” (10) e non diversamente! Bisogna difendere la causa di Cristo e della sua Parola, non certo quella degli uomini con le loro parole!
    Pace Giacinto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.