La lettera del massone Giancarlo Rinaldi

Mi hanno segnalato questo documento dal titolo «Lettera di G. Rinaldi a G. Butindaro, Marzo 2014» – pubblicato da quelli di Pentecostalismo ADI – che invito tutti i figliuoli di Dio a leggere con MOLTA ATTENZIONE. Si tratta di una lettera scritta dal massone Giancarlo Rinaldi dopo che io feci sapere che lui è un massone; e che i gestori della suddetta pagina dicono che ‘egli l’ha fatta circolare solo tra pochi amici’.

«Pubbliciamo la “lettera” con cui il “Rev.mo Gran maestro” Rinaldi (per usare il linguaggio della “libera moratoria”) rispose nel marzo 2014 al sig. Butindaro dopo essere stato da quest’ultimo pubblicamente svergognato di essere un massone. La lettera, oltre ai toni sarcasticamente velenosi contro il Butindaro, contiene anche diversi messaggi criptati indirizzati ai suoi fratelli massoni. Il Rinaldi che per decenni ha nascosto agli evangelici il fatto di essere un MASSONE, si è trovato quindi costretto a questo “coming out” perché pubblicamente svergognato dal Butindaro», dicono inoltre quelli di Pentecostalismo ADI.

Fonte: Pentecostalismo Adi

Che dire? Le parole scritte da Giancarlo Rinaldi mostrano quello che c’è nel suo cuore, perché dall’abbondanza del cuore parla la bocca, e quindi mostrano che tipo di cuore ha. E che tipo di cuore può avere un massone, che fa parte di una istituzione che adora e serve Satana? Ah, dimenticavo, ricordatevi che questo signore Giancarlo Rinaldi è lo stesso di cui hanno stima Remo Cristallo, Alessandro Iovino, Stefano Bogliolo, Stefano Gagliano, e tanti altri.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

P.S. Per scaricare la lettera fai clic qua

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.