Il senatore valdese Lucio Malan a favore delle unioni civili

Ecco come si è espresso il senatore Lucio Malan, valdese – di cui vi ricordo Alessandro Iovino delle ADI è il segretario particolare – sulle unioni civili ieri 30 gennaio 2016 al Family Day: «Le unioni civili vanno bene, vanno bene, è giusto riconoscere determinati diritti, che in parte sono già riconosciuti dalla giurisprudenza, alle coppie anche dello stesso sesso. Non possono essere equiparate al matrimonio, perché il matrimonio è un’altra cosa, è l’unione tra un uomo e una donna che è feconda per natura, altre unioni non lo sono»

Che dire? Vergognoso. In questa maniera infatti viene riconosciuto agli omosessuali il diritto di peccare! Gli omosessuali infatti peccano secondo la legge di Dio, secondo che è scritto: “Non avrai con un uomo relazioni carnali come si hanno con una donna: è cosa abominevole.” (Levitico 18:22), e quindi chi li favorisce concedendo loro dei diritti o approvandoli, come fa il senatore Malan, non fa altro che fortificare le loro mani nel fare ciò che è abominevole agli occhi di Dio e quindi aiutarli a diffondere l’iniquità.
Vi esorto, fratelli, a guardarvi e ritirarvi da chiunque parla e ragiona in questa maniera.

Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

This entry was posted in Assemblee di Dio in Italia, C.C.I.N.E., Chiesa Valdese, Confutazioni, Massoneria, Nuovo Ordine Mondiale, Omosessualità and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *