Tre menzogne dette dal programma Protestantesimo

In una puntata riservata alle differenze tra Bibbia e Corano, andata in onda durante il programma di “Protestantesimo” del 29.03.2015 su Rai Due, sono state dette queste menzogne.
– La Bibbia è formata da 73 libri
– L’Iddio dei Cristiani è lo stesso Dio dei Mussulmani, solo che viene capito e interpretato in modi diversi
– Noi Cristiani non deteniamo la verità con la V maiuscola, nel senso che non conosciamo la verità ma solo una parte di essa
Ecco qua la parte di quella puntata in cui vengono dette (per vedere la puntata integrale vai qua).
E’ dunque evidente che il Protestantesimo in Italia sia in mano alla Massoneria, che ne detta l’agenda della quale fanno parte sia l’ecumenismo che il dialogo interreligioso tutte cose che portano a mettersi contro la Parola di Dio. E le sopra citate menzogne lo confermano.
Vi esorto dunque a uscire e separarvi da queste Chiese massonizzate.
Chi ha orecchi da udire, oda

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Chiese protestanti storiche, Confutazioni, Ecumenismo, Massoneria e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Tre menzogne dette dal programma Protestantesimo

  1. massimo scrive:

    Giacinto, le tre persone qui intervistate alla domanda del loro interlocutore : “Il Dio dei Musulmani, Ebrei e dei Cristiani è lo stesso? non potevano che dare una risposta da “uomini di dubbio” quali sono! Probabilmente la loro bibbia è composta da 73 libri, e magari parla ben poco di Gesù! Del resto come parlare di ciò che non conoscono?
    E’ Gesù stesso che lo afferma nel Vangelo della grazia :” Vi ho dette queste cose affinchè non siate sviati: Vi espelleranno dalle sinagoghe; anzi l’ora viene che chiunque vi ucciderà, crederà di rendere un culto a Dio. Faranno questo perchè non hanno conosciuto nè il Padre nè Me” (Giovanni 16:1-3). E ancora :” Se Dio fosse vostro Padre mi amereste, perchè Io sono proceduto e vengo da Dio; infatti Io non sono venuto da me, ma è Lui che mi ha mandato” (Giovanni 8:42). Ancora :” Questa è la Volontà del Padre mio: che chiunque contempla il Figlio e crede in Lui, abbia vita eterna; e io lo risusciterò nell’ultimo giorno” (Giovanni 6:40). Ancora :” Questa è l’opera di Dio: che crediate in colui che Egli ha mandato” (Giovanni 6:29).
    Ancora:” Se uno non è NATO DI NUOVO non può vedere il regno di Dio” (Giovanni 3:3)
    Il sig. Giuseppe La Torre, pastore Valdese, autore del libro :”Bibbia e Corano” forse non ha mai letto il Vangelo di Giovanni? e in particolar modo quando Gesù afferma senza lasciar alcun dubbio a riguardo : ” IO SONO LA VIA, LA VERITA’ E LA VITA; NESSUNO VIENE AL PADRE SE NON PER MEZZO DI ME. SE MI AVESTE CONOSCIUTO AVRESTE CONOSCIUTO ANCHE MIO PADRE…” (Giovanni 14:6-7). Certamente che La Torre l’ha letto, ma essendo appunto uno dei tanti “uomini di dubbio” confonde addirittura la VERITA’ che è GESU’, LA PAROLA DI DIO fatta carne e che ha abitato un tempo fra noi piena di GRAZIA e di VERITA'(Giovanni 1:14) con il conoscere appieno tutto ciò che riguarda le cose di Dio possibile solo a perfezione venuta (1° Corinzi 13:10). Quando Gesù stesso afferma :”Questa è la vita eterna: che conoscano te, il solo vero Dio e Colui che tu hai mandato, Gesù Cristo” (Giovanni 17:3). Ma i Musulmani, gli Ebrei e tanti altri come possono pensare di avere la vita eterna, senza credere in GESU’? se ignorano o rifiutano Gesù quale loro Signore e Salvatore? se ignorano che BISOGNA NASCERE DI NUOVO come Gesù insegnava a Nicodemo? E incredibile come molti uomini di dubbio sprechino il loro tempo a discutere e a ragionare ancora intorno a Dio ed il Vecchio Testamento, quando tutto rimanda al Nuovo, al Vangelo di Gesù Cristo, perchè è Lui Gesù il termine di tutta la Legge! (Romani 10:4). Tanti ahimè cadono rovinosamente perchè inciampano sul Sasso in Sion, sulla Pietra di scandalo (Romani 9:33 /Salmo 2:12) che è sempre Gesù! Ed il suo nome glorioso ahimè non è mai stato volutamente pronunciato da quei tre intervistati!
    Pace Giacinto.

  2. fabio scrive:

    Pace Giacinto ,Massimo,
    nella lettera ai corinzi al capitolo 5 nei versetti da 9-13 vi è scritto:” Vi ho scritto nella mia epistola di non immischiarvi con i fornicatori, ma non intendevo affatto con i fornicatori di questo mondo, o con gli avari, o con i ladri, o con gli idolatri, perché altrimenti dovreste uscire dal mondo. Ma ora vi ho scritto di non mescolarvi con chi, facendosi chiamare fratello, sia un fornicatore, o un avaro o un idolatra, o un oltraggiatore, o un ubriacone, o un ladro; con un tale non dovete neppure mangiare. Tocca forse a me giudicare quelli di fuori? Non giudicate voi quelli di dentro? Ora è Dio che giudica quelli di fuori. Perciò togliete il malvagio di mezzo a voi.”
    purtroppo Massimo ,come Paolo ci ricorda c’è qualcosa di peggio della malvagità che si trova fuori, Paolo ci mette in guardia da quelli che si fanno chiamare fratelli da quelli che dicono di essere cristiani ma poi in verità sono anche coloro che per conformarsi al mondo si vergognano della Parola fatta carne e forse l’unica verità che dicono è quella di “non conoscere la verità ma solo una parte di essa” e annullano ciò che disse Gesù in Giovanni 16,12-15:”Molte cose ho ancora da dirvi, ma per il momento non siete capaci di portarne il peso. Quando però verrà lo Spirito di verità, egli vi guiderà alla verità tutta intera, perché non parlerà da sé, ma dirà tutto ciò che avrà udito e vi annunzierà le cose future. Egli mi glorificherà, perché prenderà del mio e ve l’annunzierà.Tutto quello che il Padre possiede è mio; per questo ho detto che prenderà del mio e ve l’annunzierà.”
    Gesù dice che lo Spirito di Verità quando verrà ci guiderà alla verità tutta intera ma allora questi che affermano di non conoscere la verità tutta intera è come se affermassero che non è ancora venuto lo Spirito della Verità…
    sia glorificaTo il Padre e il Figlio nella vita dei santi

  3. massimo scrive:

    Fabio, purtroppo sappiamo che c’è un’altro spirito che opera nel mondo, e che guida certuni : “Chi va oltre e non rimane nella dottrina di Cristo, non ha Dio: Chi rimane nella dottrina ha il Padre e il Figlio: Se qualcuno viene a voi e non reca questa dottrina, non ricevetelo in casa e non salutatelo. Chi lo saluta partecipa alle sue opere malvagie” (2° Giovanni 9-11). Quindi come considerarli fratelli, ovvero fratelli in Cristo? Questi signori che vantano tanta conoscenza teologica ignorano che “…noi siamo in Colui che è il Vero, cioè nel suo Figlio Gesù Cristo. Egli è il vero Dio e la vita eterna” (1° Giovanni 5:20). Mettano pure in bella vista i loro titoli, difendano pure le loro cattedre e salgano pure sui loro pulpiti prestigiosi, mentre noi sappiamo che in Cristo siamo più che vincitori :”Chi è che vince il mondo, se non colui che crede che Gesù è il Figlio di Dio” (1 Giovanni 5:5). Dopo che si è manifestato Gesù, il Cristo di Dio, il Salvatore, parlare di Dio soltanto non ha più alcun senso! Ma come potremmo definirci “CRISTIANI”… se non guardiamo a GESU’, se non passiamo per Gesù, se non moriamo in Lui per risorgere in Lui, se non fondiamo la nostra fede in Gesù, se non testimoniamo di Gesù. Sì, noi credenti ci definiamo Cristiani perchè siamo TESTIMONI DI GESU’ e di riflesso di Dio! Gesù l’ha comandato : “Ma riceverete potenza quando lo SPIRITO SANTO verrà su di voi e MI SARETE TESTIMONI in Gerusalemme e in tutta la Giudea e Samaria e fino all’estremità della terra” (Atti 1:8). Se non facciamo questo annulliamo di conseguenza il Vangelo della Grazia e l’opera di Dio stesso che è in Gesù; annulliamo il sacrificio unico ed irripetibile di Gesù compiuto sul Calvario; disprezziamo il sangue da lui versato sulla croce! Ma loro, benchè si definiscano cristiani, che fanno?….parlano e….parlano, scrivono e….scrivono, fanno predicazioni, tengono conferenze, stringono alleanze con altri che hanno già rinnegato Gesù nel loro cuore! Quel che è grave è che si presentano al mondo come una sorta di illuminati, dottori, profondi conoscitori di libri, teologi ecc… Ma noi che abbiamo creduto in uno ed un solo Libro ci interessa conoscere sempre più a fondo la Parola di Dio nella quale sono racchiuse tutte le ricchezze di Dio. La sua Parola è sempre Gesù. Parola che Lui è venuto a rivelarci : “Egli ha reso testimonianza di quello che ha visto e udito” dal Padre (Giovanni 3:32). Ma a loro poco importa di testimoniare agli increduli di Gesù, preferiscono argomentare su Dio!…Ma poi… quale dio intendono veramente? A seconda di certi e forse legittimi modi diversi e/o interpretazioni? Sarebbero questi signori il sale della terra, la luce del mondo?
    Purtroppo si giustificano affermando che a loro manca ancora una buona parte di Verità….che fare allora? se non pregare affinchè il Signore, e a Lui solo piacendo, possa aprir loro gli occhi, perchè ahimè ad oggi pur vedendo non vedono e udendo non odono nè comprendono” (Matteo 13:13).
    Pace Giacinto, Fabio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.