Ho conosciuto Giuseppe Laiso … vi dico alcune cose su di lui

Giuseppe_Laiso

Ho conosciuto personalmente Giuseppe Laiso perché negli anni 70 e 80 frequentammo la Comunità di Lugano (Svizzera italiana) di cui lui era ‘pastore’. Era là infatti che i nostri genitori ci portavano al culto. Dopo che mi sono convertito (in Inghilterra) nell’agosto del 1983, ci ho viaggiato in macchina diverse volte e ci ho mangiato assieme tante volte e ci ho parlato tante volte, perché ci ho lavorato assieme alla sede di Uomini Nuovi a Marchirolo (Varese) per due mesi. Chi era Laiso? In breve, era un servo di Mammona, che amava il denaro e quindi detestava la dottrina degli apostoli e difatti tra le sue opere malvagie c’è l’ecumenismo con i Cattolici Romani del Movimento Carismatico che invitò al Congresso Uomini Nuovi di Lugano del 1983 assieme ad un prete, che gli assicurò in quel tempo e da quel tempo in poi un maggior numero di clienti per la sua mercanzia. Io stesso ho partecipato e collaborato al Congresso di Uomini Nuovi del 1983 che si tenne a Lugano, con grande turbamento nello spirito. Ero convertito da poco tempo. Laiso era un uomo corrotto spiritualmente, con cui non c’era alcuna comunione. Solo a starci vicino mi sentivo male interiormente, sentivo un forte disagio spirituale, e soprattutto un senso di grande pericolo. Era un uomo astuto come il serpente antico. A quel tempo ancora tante cose non le conoscevo e non le capivo, ma lo Spirito di Dio mi metteva in guardia da lui e da quegli altri predicatori corrotti come lui con cui lui collaborava. Dopo che io e mio fratello e i nostri genitori uscimmo dalla Chiesa di cui lui era ‘pastore’ (perché avevamo compreso che rigettava la dottrina di Dio) un giorno venne a casa nostra, e io lo ripresi e ammonii severamente. Ricordo ancora che aveva il cappotto, e che all’improvviso si alzò dalla sedia e scappò via. Quella fu l’ultima volta che lo incontrai e ci parlai. Per me fu un dovere ammonirlo, ma lui la prese molto male. Potrei raccontare molto altro su Laiso, ma mi fermo qua. Vedere dunque oggi celebrato questo uomo dai ‘media’ evangelici, è la conferma che essi sono controllati in una maniera o nell’altra dalla Massoneria, che ci tiene a uomini come Laiso (perché promuovono l’ecumenismo che vi ricordo è nato nelle logge massoniche), e difatti il massone Giancarlo Rinaldi ha celebrato Laiso. Anche Alessandro Iovino, amico di Rinaldi, si è unito a questa celebrazione. Colgo dunque l’occasione per esortarvi a guardarvi e ritirarvi da uomini come Laiso, e da quelli che lo elogiano, perché per certo sono fatti della stessa pasta … quella lievitata.

Giacinto Butindaro

This entry was posted in Meditazioni and tagged , . Bookmark the permalink.

8 Responses to Ho conosciuto Giuseppe Laiso … vi dico alcune cose su di lui

  1. giacintobutindaro says:

    Commento di Ingrid: Non è il caso che pubblichi il mio commento.
    Ritengo che bisogna proprio essere cinici per scrivere in questo modo di un uomo, che in questo momento è in una bara in attesa di sepoltura. A Dio ogni giudizio. Io sono stata enormemente edificata in venti anni che l’ho conosciuto e con me migliaia di persone. Puoi anche dissentire su alcune sue scelte ma non essere così sprezzante. Mi chiedo, e me lo diceva anche una sorella di Mendrisio, quanti disagi psicologici devi avere per scrivere e pensare tutto questo. O forse la tua è solo invidia, nel vedere uomini e donne affermarsi nel Rogno di Dio e tu limitato al tuo blog dove non ti calcola nessuno se non pochi fedelissimi. Forza Giacinto… esci da questo ruolo di castigatutti… sai bene che stai esagerando..

    Ingrid è il mio nome vero… penso che sia chiaro che xxxxxx@xxxxxxxx.chmailto:xxxxxx@xxxxxxxx.ch è solo fittizia affinché ti arrivi
    l’email e non perché ti abbia scritto un indirizzo falso. saresti anche capace di accusarmi di darti indirizzi falsi… Ti saluto nel Signore e rifletti… stai esagerando e stai calunniando … stai esagerando e stai calunniando…. stai esagerando e stai calunniando… non essewre invidioso…

    • giacintobutindaro says:

      Ingrid invece il tuo commento vale la pena che lo pubblico. E’ molto importante. Fa chiaramente capire che tu e tanti altri non sapete discernere una pecora da una capra; un servo di Dio da un servo di Mammona. A voi si può pure presentare il diavolo in persona con una Bibbia in mano, con giacca e cravatta, e citarvi qualche versetto, e direste subito che è un servo di Dio. Conosco le persone come te. Ce ne sono tante. Ecco perchè tante chiese sono in mano ad impostori che hanno libero campo di fare e dire qeullo che vogliono; perchè non c’è alcun discernimento.

    • Lucian says:

      “O forse la tua è solo invidia, nel vedere uomini e donne affermarsi nel Rogno di Dio e tu limitato al tuo blog dove non ti calcola nessuno se non pochi fedelissimi.”

      Certo che bisogna avere coraggio (o forse una falsa forma di questo) ed essere veramente ciechi per scrivere una frase come questa, alla luce delle Scritture.

      Giuseppe Lasio, che non conoscevo prima di leggere qui, si è affermato nel regno dei cieli ? E come, da solo ?? Dico questo perchè è quello che ho capito leggendo il tuo commento…E sempre che si sia affermato visto quello che faceva secondo la testimonianza di Giacinto.

      “Ma per voi non dev’essere così; anzi il più grande tra di voi sia come il più piccolo, e chi governa come colui che serve.” Luca 22:26

      Uomini e donne affermarsi nel regno dei cieli…è veramente inquietante quello che hai scritto…

  2. Ingrid says:

    Mi spiace solo che sei così pieno di odio disprezzo. E’ vero che ci sono tanti errori nella chiesa, ma tu esasperi e esageri e calunni. Pazienza. Pregherò per te.

  3. Mi permetto di aggiungere per dire a questa donna di nome Ingrid (che si è guardata bene di mettere le sue complete generalità per non essere identificata, ma pure ci ha voluto far credere che mettendo il suo solo nome abbia fatto chissà quale cosa coraggiosa) che se si accusa qualcuno di calunnia bisogna che la cosa sia dimostrata. Inoltre il fratello Giacinto ha scritto la sua testimonianza, che può essere condivisa oppure no, tuttavia l’ha scritta. Io guardando da fuori posso solo dire che quello che faceva non lo faceva gratuitamente, i LIBRI LI VENDEVA, quindi senza conoscerlo personalmente potrei già dire che mettendo in vendita le cose di Dio sia stato un servitore di Mammona.
    Coraggio dunque Ingrid, fatti coraggio, e sii coraggiosa, è sempre tempo di essere coraggiosi, i cristiani devono essere coraggiosi, perché sta scritto che i codardi andranno a finire nello stagno di fuoco e di zolfo.
    La sfrontatezza che hai avuto non è niente, è un ruggito di un coniglio e basta, perché ti sei attentamente premunita nel nasconderti. Quale credibilità può mai avere un commento di una persona come te? Nessuna, proprio nessuna.

    • Umberto says:

      Ma è ovvio che i libri dell’editoria cristiana (come qualunque editoria) debbano essere venduti. I soldi servono per produrne di altri in una casa editrice (inchiostro, carta, macchinari, etc.). Allora doveva fare tutto a sue spese? Ma che vuol dire? Siamo in questo mondo (anche se non ne facciamo parte) ed i soldi servono. Ma non c’entra Mammona. Qui non si parla di essere schiavi dei soldi ma di trarne un beneficio per altri pagando l’editoria cristiana. Allora doveva pagare solo lui le decine di migliaia e migliaia di libri e riviste cristiane che tutt’ora producono e darli a tutti gratuitamente? Sarebbe sbagliato far questo per solamente arricchirsi ma “gratuitamente avete ricevuto gratuitamente date” non vuol dire che i soldi non servono per produrre libri cristiani, Bibbie, Nuovi Testamenti, etc. etc. ma si riferisce al messaggio della Vita in Cristo che non si potrebbe mai basare sui soldi al fine di arricchirsi.

      • giacintobutindaro says:

        Io all’inizio della mia conversione ho lavorato per due mesi alla casa editrice Uomini Nuovi, e circa 5 mesi alla Crociata del Libro Cristiano di Londra che a quel tempo era una delle più grandi librerie evangeliche nel regno unito. Posso dunque parlare anche per esperienza personale. L’amore del denaro esiste, eccome se esiste. Si fa tutto in vista di incassare più possibile. E’ un vero e proprio mercato. Tu Umberto sei un ribelle, e parli da ribelle. A te dell’esempio di Gesù e degli apostoli non importa proprio niente.

  4. Ingrid says:

    VERGOGNATEVI. NESSUN RISPETTO PER LA FAMIGLIA LAISO. DOMANI (25/03/2016) CI SARANNO I FUNERALI E VOI PARLATE IN QUESTO MODO DI UN UOMO, CHE NEL BENE E NEL MALE HA DIRETTO UNA DELLE PIU’ GRANDI CASE EDITRICI EVANGELICHE.
    COME POTETE ESSERE COSI CINICI? VOI VEDETE IL MALE DAPPERTUTTO PERCHE’ SIETE MALIZIOSI E VI MANCA LA PUREZZA DI CUORE.
    IO HO BENEFICIATO DELL’OPERATO DEL PASTORE GIUSEPPE PER TANTI ANNI. IO E MIO MARITO, ORA CON IL SIGNORE.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *