«Pastori» bulli

bullismo-pastori

«Il bullismo è una forma di comportamento sociale di tipo violento e intenzionale, di natura sia fisica che psicologica, oppressivo e vessatorio, ripetuto nel corso del tempo e attuato nei confronti di persone considerate dal soggetto che perpetra l’atto in questione come bersagli facili e/o incapaci di difendersi» (https://it.wikipedia.org/wiki/Bullismo).
Ecco, questa definizione di bullismo spiega molto bene il comportamento di tanti sedicenti pastori verso quei membri di Chiesa che temono Dio e conoscono le Scritture! Costoro infatti sono dei «bulli», e il loro comportamento si può definire «bullismo». Essi si comportano così perché sono arroganti, stolti e malvagi. Essi sono degli oltraggiatori e calunniatori, perché prendono piacere a oltraggiare e calunniare, e vanno dunque espulsi dalle assemblee dei santi.
Fuori questi «bulli» dalle Chiese dei santi dunque.

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.