Una domanda per Davide Di Iorio, segretario delle ADI

domanda-per-davide-di-iorio

Pace a Te Davide. Ho notato che il tuo amico e stretto collaboratore Alessandro Iovino, di cui tu hai tanta stima, ha messo «mi piace» a questo commento del massone Giancarlo Rinaldi:

«Gentile Laura, non credo di essere figlio del Diavolo: mio padre si chiamava Paolo e mia madre Maddalena. Vedo che lei (e altri) avete difficoltà a prendere sonno in carenza di risposte chiare ai quesiti posti. Ecco le risposte secondo il mio punto di vista (che lei potrà condannare ma che comunque – i scusi la precisazione – rispecchia una laurea in filosofia, due concorsi a cattedra universitari vinti, quaranta anni di insegnamento accademico e una certa produzione bibliografica (insomma: in sintesi: non sono migliore di nessuno, però neanche peggiore). Risposte: 1: né da Dio né da Satana, ma da circostanze storiche dell’Inghilterra inizio secolo XVIII; 2. Sono principi di filosofia politica che non contrastano l’assiologia biblica; 3. Sì; 4. Sì; 5. Non è né satana, né alcun altra divinità delle religioni positive, bensì un principio regolatore del cosmo che ogni religione positiva raffigura coerentemente alle proprie convinzioni. Ora una preghiera: siccome si rischia di scivolare nel patetico cimentandosi in siffatti discorsi in questi quadratini elettronici, Le ripeto, se vuole approfondire il discorso (lei o chiunque altro) non spii su internet notizie che potrebbero riguardarmi; mi telefoni, mi incontri alla luce del sole e si disponga a ragionare, affidando a Dio il compito di mandare in paradiso o all’inferno. Con marito o senza fa lo stesso.»

iovino-rinaldi-domande-massoneria

Fonte: https://www.facebook.com/alessandro.iovino.50/posts/10209076439410586?comment_id=10209090149953341&comment_tracking=%7B%22tn%22%3A%22R1%22%7D

Il commento di Rinaldi è una risposta a queste domande che gli sono state rivolte: «Giancarlo Rinaldi mi è chiaro tutto di quello che hai scritto ma adesso qui, visto che lei ha detto di non avere sereti e di fare tutto alla luce del sole, quale migliore occasione per tesimoniare della sua fede qui “quisque de populo” proprio come lo erano i discepoli di Gesu, litteris et idiotae, ἀγράμματοί εἰσιν καὶ ἰδιῶται (Atti 4, 13) e a cui sono fiera di appartenere.
Giancarlo Rinaldi, RISPONDI ALLE DOMANDE NEL NOME DI GESU’. ADESSO!
1. La Massoneria è da Dio o da Satana?
2. I principi massonici di «libertà, fratellanza e uguaglianza» sono da Dio o da Satana?
3. Un Cristiano può affiliarsi alla Massoneria?
4. Un massone che si professa Cristiano può essere membro di una Chiesa Evangelica?
5. Chi è il “Grande Architetto dell’Universo” (G.A.D.U.) della massoneria? E’ satana sì o no? Oppure pensi che sia Yahweh, il Dio di Abramo, Isacco e Giacobbe e Padre del nostro Signore Gesù Cristo?
Se non riesci a rispondere perché sei legato, allora ti blocco perché significa che sei un figlio del diavolo.»

rinaldi-laura

La mia domanda dunque è questa. La posizione di Alessandro Iovino – che con il suo «mi piace» ha mostrato di sottoscrivere le risposte dell’ex «maestro venerabile» Giancarlo Rinaldi – è la posizione delle Assemblee di Dio in Italia (ADI)?

In altre parole, vogliamo sapere se per le ADI
1) la Massoneria non è «né da Dio né da Satana»
2) i principi massonici di libertà, fratellanza e uguaglianza «sono principi di filosofia politica che non contrastano l’assiologia biblica»
3) «un Cristiano può affiliarsi alla Massoneria»
4) «un massone che si professa Cristiano può essere membro di una Chiesa Evangelica».
5) il “Grande Architetto dell’Universo” (G.A.D.U.) della massoneria «non è né satana, né alcun altra divinità delle religioni positive, bensì un principio regolatore del cosmo che ogni religione positiva raffigura coerentemente alle proprie convinzioni.»

Aspettiamo dunque una tua risposta pubblica (non privata data al sottoscritto), chiara ed inequivocabile, su una materia così importante per la Chiesa.

Dio ti benedica

Giacinto Butindaro

Questa voce è stata pubblicata in Assemblee di Dio in Italia, C.C.I.N.E., Massoneria e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Una domanda per Davide Di Iorio, segretario delle ADI

  1. aldo scrive:

    E’ molto facile parlare di filosofia da parte di un laureato in filosofia (amore per
    la sapienza), ma una sapienza umana trova scuse e giustificazioni nella ragione!
    La fede non e’ ragione , anzi e’ tutto tranne ragione! Vedasi Giacomo 3:15 che conferma (per chi crede) che esiste una sapienza – che non scende dall’alto,anzi e’ terrena,carnale,diabolica –
    Pertanto seguendo un ragionamento filosofico si potrebbe dare ragione alla risposta incompleta e per niente chiarificatrice del prof. Rinaldi, il quale ritiene che un massone possa aderire ad una comunita’ A D I , ritengo infatti abbia ragione, perche’ le A D I non hanno l’esclusiva per il regno dei cieli, sono semplicemente una organizzazione che ritiene di possedere le chiavi della salvezza, il che non e’ affatto vero. pertanto puo’ aderirvi chiunque!
    Difficile,invece, anzi impossibile per un massone aderire alla Chiesa di Dio, cioe’
    quella Chiesa con la “C” maiuscola ,nominata solo una volta dal Signore ( Matteo 18 : 17 ) e che non aderisce a nessuna delle denominazioni umane che ritengono di devolvere la salvezza ai propri adepti propinando loro una fede religiosa dogmatica , fede che non cerca , ma aderisce ad un contenuto di fede che assume come verità che esige adesione ed ubbidienza.Le organizzazioni religiose hanno ormai trasformato la fede in una questione etica , cio’ che e’ bene fare e cio’ che è bene non fare, tipo regole da club , concetti che alla circostanza possono essere elastici in modo da consentire di gestire meglio la causa, producono promesse vuote, di frequente tragiche , nutrimento di una religiosita’ stile new age
    Non intendo polemizzare ma non bisogna confondere ” la fede con il sapere ” dato che sono sostanzialmente agli antipodi, infatti la fede riduce in schiavitu’ l’ intelletto ( confermato biblicamente in 2 Cor. 10 : 5 – poiche’ distruggendo i ragionamenti ed ogni altezza che si eleva contro alla conoscenza di Dio, e facciamo prigione ogni pensiero traendolo all’ ubbidienza di Cristo) .
    Le organizzazioni prediligono la fede religiosa che invece di tutelare la verita, scambia se stessa per verita’, la fede filosofica ,in quanto considera la filosofia subordinata alla teologia ( philosophia ancilla theologia) diviene un’ autorità assoluta ed infallibile che indica l’ unica via capace di condurre alla verita’ e alla salvezza. Pertanto solo l’accettazione della Rivelazione e l’ identificazione di questa con la verita’ assoluta, da la certezza di poter indicare l’unica via in grado di condurre alla verità è alla salvezza.

  2. Massimo Samadello scrive:

    “Aspettiamo dunque una tua risposta pubblica (non privata data al sottoscritto), chiara ed inequivocabile, su una materia così importante per la Chiesa.”
    Così concludevi Giacinto il “5 maggio” di qualche anno fa! Una legittima quanto cristiana doverosa domanda che rivolgevi ad un “fratello in Cristo”, oppure no? All’inizio della tua riflessione infatti salutato così :” Pace a Te Davide”. Lui è un pastore cristiano evangelico pentecostale, Davide Di Iorio, delle Assemblee di Dio in Italia. Quella data, oltre a ricordarci una famosissima poesia manzoniana : “Ei… siccome immobile…”, credo sia giusto ricordarla anche per quest’ulteriore occasione mancata, “…dato il tombal silenzio!” del segretario! Chissà!
    Molti s’illudono che col tempo…. poi….tutto passi nel dimenticatoio! Ma certi altri invece non dimenticano affatto! Sarebbe stata, a dir poco doverosa, una benchè minima risposta da parte di questo “segretario” delle ADI. Proprio il giornalista nonchè storico A. Iovino, ricordo averlo sentito dire orgogliosamente in un video, che quello delle Assemblee di Dio è il Movimento evangelico pentecostale più numeroso nel mondo. Quelle d’Italia sono consorelle, associate a tutte le altre A.D. nel mondo. E una loro risposta su questo argomento davvero molto importante, avrebbe avuto anche un certo peso! Ma purtroppo niente!
    Del resto Giacinto, tutte le volte che hai rivolto questa stessa domanda a “qualcuno che conta” nelle ADI, ricordo infatti al pastore Paolo Lombardo, del Consiglio Generale delle ADI, all’ex Presidente stesso Felice Antonio Loria, ecc..
    da parte loro c’è sempre stato solo un silenzio totale! PERCHE?
    Credo a questo punto, che i motivi siano fondamentalmente tre :
    – Il primo, scusami se lo scrivo ma è così, è che le ADI, non ti considerano affatto un “fratello in Cristo” bensì un accusatore dei fratelli se non peggio; ragion per cui non meriti alcuna considerazione e tanto meno alcuna risposta!
    – il secondo e per me il più dolente, è che considerate le fonti storiche da te ben documentate nel tuo libro “La Massoneria smascherata” non sia rimasta alcuna ombra di dubbio, sul fatto che le ADI e la Massoneria appartengano allo stesso albero, stessa radice velenosa.
    – il terzo, forse mi sbaglierò, ma non penso di molto, si basa su questa massima filosofica : ” DI CIO’ DI CUI NON SI PUO’ PARLARE, SI DEVE TACERE” (dal Tractatus Logico-philosophicus) che scaturisce proprio da un certo Ludwig Wittgenstein, un filosofo, considerato autore in particolari contributi di capitale importanza alla fondazione della logica e alla filosofia del linguaggio, considerato da alcuni, specialmente nel mondo accademico anglosassone il massimo pensatore del XX secolo. (notizie da Wikipedia). Noi sappiamo che di laureati in filosofia nelle ADI ce ne sono stati e non a caso i due ultimi ex Presidenti : Francesco Toppi e F.A. Loria
    C’è da chiedersi seriamente : “Ma quelli delle ADI, parlano di quelli che contano e che sanno, possono mai considerarsi veramente fratelli in Cristo? Non è forse scritto che : “LA CHIESA DEL DIO VIVENTE E’ COLONNA E SOSTEGNO DELLA VERITA’ ” (1° Timoteo 3:15). Però loro forse intendono per Verità la sola Parola di Dio, per il resto poi uno è libero di dire ciò che vuole, ma meglio ancora se tace? E i BUGIARDI dove li mettono allora? Meglio allora essere OMERTOSI? La Bibbia forse non parla di omertosi? Chi non ama la Verità, la terrà necessariamente nascosta e come la nasconderebbe? Beh…semplicemente TACENDOLA! Chi tace la Verità, è perchè non è affatto libero! Parlo del “VERAMENTE LIBERI” (Giov. 8:32-36). Quindi? Quante altre considerazioni verrebbe da fare Giacinto!…Ma ho così si è fatto ancora un minimo rumore su questo totale silenzio! Del resto in certi ambienti “su cose di cui non si può parlare, bisogna tacere”, questo è l’ordine! Pace.

    • giacintobutindaro scrive:

      Massimo, le ADI sono una organizzazione di peccatori sulla via della perdizione, tra i quali c’è un piccolo numero di pecore del Signore che il Signore protegge e poi tira fuori a suo tempo.

      • Massimo Samadello scrive:

        Sì Giacinto, non può essere diversamente! E quando mi fermo a considerare queste cose, sorrido dentro di me, pensando che dapprima ero nell’Organizzazione Cattolica e il Signore m’ha tratto fuori. Poi sono entrato in quella ADI, ma anche da lì m’ha tratto fuori. Col Signore davvero non si sta mai fermi, bisogna esser sempre pronti a levare le tende per proseguire per quella Via che è in salita e quindi a volte pare più faticosa ma… la fatica finirà! https://www.youtube.com/watch?v=n98Hafu7Nwc&list=RDn98Hafu7Nwc&start_radio=1&t=115
        Pace.

  3. Nunzio scrive:

    io so solo che tutti codesti “cristiani” tirano sempre in ballo la filosofia umana… quella dei Voltaire, dei Socrate, dei Platone, degli Aristotele, dei Kant, dei Nietzsche, dei Galileo… tutto ciò che la Massoneria chiama “sapienza” di questo mondo, che “è pazzia presso Dio. Infatti è scritto: Egli prende i savî nella loro astuzia; e altrove: Il Signore conosce i pensieri dei savî, e sa che sono vani” (1 Corinzi 3:19-20)
    è anche scritto: “Guardate che non vi sia alcuno che faccia di voi sua preda con la filosofia e con vanità ingannatrice secondo la tradizione degli uomini, gli elementi del mondo, e non secondo Cristo” (Colossesi 2:8).

    Le cose stanno così, checché ne dicano gli ammiratori dei Voltaire, dei Socrate, dei Platone, degli Aristotele, dei Kant, dei Nietzsche, dei Galileo… che erano tutti increduli e pagani (la filosofia è stata inventata dagli antichi greci che erano adoratori di false divinità come Zeus, Poseidone e Afrodite), se non massoni e satanisti (come Nietzsche, con i suoi blasfemi libri anticristiani come “L’anticristo” o “Così parlò Zarathustra”) e quindi sono andati in perdizione.
    e poi che dire dei filosofi del Novecento? ancora più malvagi? Sartre, per esempio, ateo dichiarato (insieme a sua moglie, la femminista Simone de Beauvoir che istigava le donne alla ribellione e alla contraccezione), Judith Butler, la teorica della teoria gender e transessuale, Freud e Jung, che istigavano alla fornicazione e tanti altri simili a questi…

    Infatti la Scrittura avverte “Guardate che non vi sia alcuno che faccia di voi sua preda con la filosofia” proprio perché i sofismi filosofici rendono gli ingenui delle prede, catturati nei loro lacci, e aggiunge “e con vanità ingannatrice” proprio per rimarcare quanto siano astuti e ingannatori, bugiardi, questi “incantatori filosofi” tanto celebrati dai massoni…

    Pace

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.